deserto wadi rumSe sognate da tempo di realizzare un viaggio che vi porti alla scoperta di culture lontane, paesaggi incontaminati e testimonianze del passato, la Giordania è esattamente il luogo che fa per voi.

Oltre a permettervi di visitare da vicino una delle sette meraviglie del mondo moderno, ovvero la bellissima Petra e l'intero sito archeologico ad essa legato, potrete infatti ammirare luoghi altrettanto affascinanti, come Jarash, uno dei siti meglio conservati al mondo; ma anche il deserto del Wadi Rum e le sue mille sfumature; oppure ancora il Mar Morto, un luogo naturale con caratteristiche uniche al mondo.
Ecco le attrazioni e le città da non perdere assolutamente durante un viaggio in Giordania, sperando di potervi aiutare a creare il vostro itinerario di viaggio perfetto nella terra dei beduini.

Città e attrazioni

1 - Amman

amman vista da alto anfiteatro 2Foto di Anna Pernice e Andrea Strazzeri. E' la capitale, una città popolosa e caotica situata in una zona a nord-ovest del paese e suddivisa su 14 colli. Conosciuta come Filadelfia durante il III secolo a.C., la città ha subito la dominazione e il passaggio da parte di parecchie civiltà nel corso dei secoli, fino al 1921 quando venne scelta come sede del governo del nuovo stato giordano.

Caratterizzata da edifici affastellati l'uno sull'altro, è ricca di punti di interesse turistico: la zona del Suq, nella parte bassa, la più autentica della città, dove troverete bancarelle, mercati cittadini improvvisati e tanti abitanti del luogo intenti a contrattare sulle merci. Sempre nella parte bassa, potrete imbattervi nel bellissimo anfiteatro romano e nel Ninfeo, antica fontana pubblica utilizzata ai tempi dei romani. Inerpicandovi nella parte alta potrete ammirare da vicino la Cittadella: in questo magnifico sito archeologico, sono conservati alcuni resti dal valore storico inestimabile tra cui il tempio di Ercole, il palazzo degli Omayyadi, oltre a numerose tombe e chiese di chiaro influsso bizantino. La Cittadella è aperta tutti i giorni, dalle 8:00 alle 18:00. Il costo del biglietto è di 2 JOD, €2,50.
VEDI ANCHE: Amman: dove si trova, quando andare e cosa vedere

2 - Petra

tesoro petra 1Foto di Anna Pernice e Andrea Strazzeri. Annoverata tra le 7 Meraviglie del Mondo Moderno , assieme alla Grande Muraglia, al Colosseo e ad altri importanti siti del mondo, non deve stupire che questa città sia la meta più ambita per chi intraprende un viaggio in Giordania.

Soprannominata anche la Città rosa dagli abitanti del posto, è situata tra le montagne di Eden in una posizione strategica che avrebbe dovuto difenderla da possibili incursioni nemiche. Qui infatti vi si rifugiavano i Nabatei, popoli di abili mercanti che ha lasciato diverse testimonianze all'interno del sito. Oltre al conosciutissimo Tesoro di Petra (la facciata che avrete visto in tantissime riviste, guide di viaggio, ecc.), il sito comprende tombe, teatri, mosaici di grande bellezza, per non parlare del Monastero, costruzione gemella del Tesoro situata però nella parte più elevata del sito (per arrivarci è infatti necessario percorrere più di 800 gradini nella roccia... una gran fatica, certo, ma possiamo assicurarvi che ne vale davvero la pena!). Il sito è aperto tutti i giorni, dalle 6:00 alle 18:00, il biglietto ha un costo pari a 50 JOD/€60,00.
VEDI ANCHE: Visita a Petra: come arrivare, prezzi e consigli

3 - Wadi Rum

campo tendato wadi rum tende marziane 1Foto di Anna Pernice e Andrea Strazzeri. Chiamata anche Valle della Luna, è niente meno che la distesa desertica più estesa di tutto il paese. Caratterizzata da formazioni rocciose alternate a dune di sabbia, è molto apprezzata per le diverse sfumature di colore che cambiano a seconda della luce e della stagione.

All'interno dell'area visitabile, è possibile esplorare la zona attraverso un jeep safari, in groppa ai dromedari oppure in autonomia. E' inoltre possibile degustare dell'autentico tea beduino oppure fermarsi a dormire in uno dei numerosi campi tendati presenti: questa è sicuramente una delle esperienze più belle e avventurose che potrete vivere in Giordania e che, siamo certi, farete davvero fatica a dimenticare!
VEDI ANCHE: Deserto Wadi Rum: dove si trova, come arrivare e cosa vedere

4 - Piccola Petra

piccola petra giordaniaDistante pochi chilometri da Petra, si trova questo sito archeologico molto bello e altrettanto interessante, chiamata anche Petra la bianca, anch'essa sito nabateo che fino al 1900 era abitato dai beduini. Qui, tra dimore e templi scavati nella roccia e piccoli canyon, si riunivano i mercanti provenienti dalla Via della Seta per fare affari o riposare al sicuro. Oggi, il sito è patrimonio mondiale dell'Unesco e, nonostante la sua vicinanza a Petra, è molto meno frequentato (soprattutto dirigendosi all'ingresso al mattino prima delle 11:00).

Al termine del sito, un cartello indica il percorso per arrivare a un belvedere affacciato sui monti circostanti: nonostante non sia tra i punti panoramici più belli del paese, è comunque molto carino, inoltre accanto al belvedere si trova un punto di ristoro spartano dove è possibile assaggiare il the e altre pietanze locali. Il sito è aperto dalle 8:00 alle 18:00, tutti i giorni.

5 - Mar Morto

mar morto galleggiamento 1Foto di Anna Pernice e Andrea Strazzeri. Con i suoi 400 metri al di sotto del livello del mare, il Mar Morto è il punto più basso della Terra, nonché un luogo con caratteristiche uniche. E' un lago salato, nonostante il nome lo identifichi come "mare", è situato tra la Giordania e Israele. La particolarità del posto, oltre alla scarsa altitudine, è l'elevata presenza di sale disciolto nell'acqua: questo, se da una parte ha impedito il proliferare della vita (ad eccezione di una particolarissima specie di gamberetto), dall'altra ha creato delle condizioni tali per cui qualsiasi corpo immerso nell'acqua può galleggiare senza fatica, rendendo il Mar Morto una tappa imperdibile (oltre che divertentissima!). Inoltre, le sue acque hanno indubbie qualità terapeutiche, ideali per curare malattie della pelle.
VEDI ANCHE: Mar Morto: dove si trova, come arrivare e cosa vedere

6 - Madaba

madaba citt mosaicoConosciuta come la Città del Mosaico, è una delle attrazioni principali della Giordania. Situata lungo la Via Regia (un'antichissima strada di oltre 5.000 anni), la città fu una degli insediamenti occupati dalle dodici tribù di Israele ai tempi dell'Esodo. Dominata poi dai greci di Alessandro Magno e, successivamente, dall'Impero Romano, la città passò infine ai bizantini, di cui restano ancora oggi diverse testimonianze. Nella Chiesa di san Giorgio si trova un mosaico di grande interesse storico-culturale: stiamo parlando del Mosaico della Terrasanta, la prima "carta geografica" della regione, composta in origine da oltre 2 milioni di tessere. L'orario di visita è previsto dalle 8:00 alle 18:00, esclusa la domenica dalle 10:30 alle 18:00.

7 - Monte Nebo

monte neboFoto di Anna Pernice e Andrea Strazzeri. Vicinissimo alla città di Madaba (e distante 45 minuti di auto da Amman), questo monte è alto circa 800 metri dalla cui sommità è possibile ammirare l'intera Terra Santa e parte della Valle del Giordano. Nelle giornate di bel tempo, si dice che si riesca a scorgere addirittura la cupola dorata di Gerusalemme! Oltre che per la vista panoramica, il monte è famoso per ospitare il Memoriale di Mosè: secondo diversi pareri, infatti, la basilica, le cui fondamenta sembrerebbero risalire al IV secolo, avrebbe custodito le spoglie del patriarca. Il Memoriale è aperto tutti i giorni, dalle 8:00 alle 18:00, l'accesso, comprensivo di visita al museo, costa circa 2JOD/€2,40.

8 - Jerash

jerash piazza ovale andrea strazzeri 2Foto di Anna Pernice e Andrea Strazzeri. Tra i siti archeologici meglio conservati al mondo, questa città chiamata anche Jerash, vanta una storia millenaria: fondata ai tempi di Alessandro Magno e poi conquistata dai romani. La città visse un periodo di grandissimo splendore fino a quando non fu occupata dai persiani nel 600. Da qui, iniziò il declino della città, a cui si aggiunsero una serie di cataclismi naturali che seppellirono gran parte della città sotto montagne di sabbia e detriti.

Tuttavia, verso gli inizi del 1800, la città venne scoperta da un gruppo di esperti tedeschi, i quali riportarono alla luce un vero e proprio mondo sommerso. Oggi il sito è visitabile: aperto dalle 8:00 del mattino alle 8:00 di sera, al costo di 10 JOD/€11,90.
VEDI ANCHE: Visita a Jerash (Gerasia): dove si trova, come arrivare e cosa vedere

9 - Al Karak

castello al karakSempre lungo l'antica Via Regia, sorge questa cittadina, che un tempo era parte del regno di Gerusalemme. Qui si trova un'importante testimonianza della presenza dei crociati in Giordania: il castello di Al Karak. L'imponente fortezza svetta sulla sommità di una collina, a quasi 1.000 metri d'altezza. Ben conservato nel corso dei secoli, il castello si trova in una posizione strategica, circondato da tre lati dalla vallata sottostante per evitare attacchi nemici; inoltre, la sua posizione sopraelevata permetteva ai soldati di avere il controllo visivo dell'intero panorama: la vista spazia quasi a 360° fino ad intravedere addirittura le sponde del Mar Morto! L'orario di visita è previsto dalle 8:00 alle 18:00.

10 - Strada dei Re

panorama della giordaniaNon si può effettuare un viaggio in Giordania senza fermarsi ad ammirare la vista da uno dei migliori punti panoramici di tutto il paese. Percorrendo la Strada dei Re (il tratto di strada che collega Amman a Petra e Aqaba) è possibile fermarsi presso alcuni belvedere segnalati che vi faranno senz'altro venire voglia di esplorare tutto il paese in lungo e in largo! Fate solo attenzione a non sporgervi troppo dai muretti di protezione: alcuni punti possono essere parecchio pericolosi, soprattutto in prossimità dei punti più alti. Fate anche attenzione ai vostri effetti personali (macchine fotografiche, occhiali da soli, cappellini, ecc.): se dovessero cadervi giù dal dirupo sarà piuttosto complicato andarli a recuperare!

Itinerari consigliati

Itinerario di 8 giorni: Tour della Giordania beduina (Petra, Mar Morto e castelli del deserto)

mappa giordania itinerario 8 giorni 1

  1. Primo giorno: arrivo ad Amman e sistemazione in albergo.
  2. Secondo giorno: partenza da Amman e visita di Al Karak, Madaba e Monte Nebo. Arrivo in serata a Petra.
  3. Terzo giorno: visita del sito archeologico di Petra. Rientro in albergo in serata.
  4. Quarto giorno: partenza da Petra. Visita del sito archeologico di Piccola Petra in mattinata. Partenza per il deserto del Wadi Rum, jeep safari e pernottamento nel campo tendato.
  5. Quinto giorno: partenza dal Wadi Rum e sosta lungo il Mar Morto. Arrivo in serata ad Amman.
  6. Sesto giorno: partenza da Amman e visita in giornata all'antica città di Jerash. Rientro in serata ad Amman.
  7. Settimo giorno: partenza da Amman e visita dei principali castelli nel deserto (forte di Azraq, Quseir'Amra, Qasr al-Kharrana, ecc.). Rientro in serata ad Amman.
  8. Ottavo giorno: giornata libera ad Amman e rientro in Italia.

Quanto costa? Dettagli del prezzo

  • Prezzo a persona a partire da: €990,00 a persona
  • La quota comprende: pernottamenti, trasferimenti in auto/minivan, cene, guida di lingua italiana, assicurazione medica, accesso ai siti archeologici.
  • La quota non comprende: voli dall'Italia ad Amman e viceversa, pranzi, bevande, mance ad autista e guida.
  • Preventivo personalizzato: clicca qui per richiedere un preventivo personalizzato

Itinerario di 9 giorni: Alla scoperta della Giordania tra trekking e cultura

mappa giordania itinerario 9 giorni 1

  1. Primo giorno: arrivo ad Amman e sistemazione in albergo.
  2. Secondo giorno: partenza da Amman in direzione di Petra. Lungo il percorso, visita di Madaba e picnic presso il villaggio di Dana. Arrivo a Petra in serata.
  3. Terzo giorno: visita del sito archeologico di Petra con trekking all'interno del Siq (durata del percorso: 5 ore). Rientro in albergo in serata.
  4. Quarto giorno: partenza da Petra e trekking tra le montagne in direzione di Piccola Petra (durata del percorso: 5 ore). Rientro in albergo in serata.
  5. Quinto giorno: partenza da Petra e spostamento in direzione del Wadi Rum. Trekking nel deserto (durata del percorso: 3 ore) e pernottamento nel campo tendato.
  6. Sesto giorno: escursione con i cammelli all'alba e trekking nel pomeriggio (durata del percorso: 3 ore). Pernottamento nel campo tendato.
  7. Settimo giorno: partenza dal Wadi Rum e trasferimento ad Aqaba. Passeggiata sul lungomare e tempo libero. Pernottamento ad Aqaba.
  8. Ottavo giorno: partenza da Aqaba e trasferimento in direzione del Mar Morto, del Monte Nebo e di Jerash. Pernottamento ad Amman.
  9. Nono giorno: giornata libera ad Amman e rientro in Italia.

Quanto costa? Dettagli del prezzo

  • Prezzo a persona a partire da: €890,00 a persona
  • La quota comprende: trasferimento dall'aeroporto, accesso ai siti archeologici, pernottamenti, trasferimenti in auto/minivan, guida di lingua italiana.
  • La quota non comprende: voli dall'Italia ad Amman e viceversa, pasti, mance all'autista e alla guida.
  • Preventivo personalizzato: clicca qui per richiedere un preventivo personalizzato

Sicurezza, visto e documenti necessari

  • Requisiti d'ingresso: passaporto con validità minima di 6 mesi; visto ad accesso unico con validità di due mesi oppure con ingressi multipli valido per tre mesi, da richiedere all'Ambasciata o ai Consolati giordani in Italia oppure direttamente in aeroporto
  • Vaccinazioni: nessuna vaccinazione richiesta, ma sono consigliate quelle per tifo, tetano ed epatite A
  • Restrizioni: non è possibile visitare il paese se sul passaporto è presente il visto israeliano
  • Sicurezza: nazione relativamente tranquilla, tuttavia il rischio di attentati terroristici è presente nelle zone di Za'atari, Azraq e Ma'an per la presenza di campi di rifugiati e moschee salafite; in autunno e in inverno e quando si verificano forti piogge, c'è il rischio di inondazioni improvvise, soprattutto vicino ai fiumi e ai canyon; prima di partire e durante tutto il viaggio consultare il sito ufficiale della Farnesina nella sezione Giordania
  • Consigli utili: assicuratevi in anticipo che l'aeroporto di destinazione possa rilasciare il visto d'accesso, se invece volete ottenerlo in Italia, considerate una tempistica di almeno 15 giorni per il rilascio da parte dei Consolati o dall'Ambasciata; mantenere un atteggiamento sobrio e rispettoso e indossare un abbigliamento adeguato ai luoghi di culto che si visitano; evitare spostamenti individuali nelle zone desertiche, meglio affidarsi a tour operator ed escursioni organizzate

Dove si trova, come arrivare e come muoversi

La Giordania è situata nell'antica Mezzaluna fertile e confina con Siria, Israele, Arabia Saudita e Iraq. Il paese, popolato da più di 10 milioni di persone, di cui il 95% di origine araba e il restante 5% composta da circassi, armeni e curdi.
Si può suddividere in 2 regioni geografiche principali: la prima è quella dell'altopiano, dove si trova la stessa capitale Amman, ed è caratterizzata da un clima arido ma con temperature tutto sommato contenute per la maggior parte dell'anno; la seconda, invece, comprende i territori dislocati all'interno della Valle del Giordano, considerata la zona torrida del paese.

Gli aeroporti di riferimento sono quelli di Amman e Aqaba, collegati con voli diretti dall'Italia. Il primo è più vicino al Mar Morto e alle città di Jerash e Madaba; il secondo è più vicino a Petra e al deserto del Wadi Rum.
Dagli aeroporti si arriva nelle città in taxi, autobus o transfer privati, ma anche il noleggio auto è un'opzione. I costi sono grosso modo come in Italia (circa €30,00 al giorno), la benzina costa pochissimo, il traffico è tutto sommato regolare, e si intensifica vicino ai grossi centri (Amman, Aqaba, ...). Occhio ai dossi artificiali, più alti di come siamo abituati e non sempre subito visibili, e ad alcune indicazioni spesso in arabo senza traduzione. In generale è comunque preferibile affidarsi a tour organizzati, specie nelle aree del deserto.

Se volete richiedere il visto in consolato o in ambasciata per evitare code in aeroporto avviate le pratiche per il visto con anticipo, poiché la procedura può richiedere più di quindici giorni.

Gli spostamenti tra le diverse nazioni del Medio Oriente non sono del tutto liberi: assicuratevi di non avere il visto Israeliano sul passaporto, poiché questo lo renderebbe invalido. Potete chiedere alle autorità di frontiera di apporre il timbro su un cartoncino separato, è pratica comune.
VEDI ANCHE: Quando andare in Giordania: clima, periodo migliore e mesi da evitare

  • Aeroporti di riferimento: Amman, Aqaba - confronta i voli
  • Mezzi consigliati per muoversi: bus, taxi, tour organizzati
  • Dove dormire: consigliamo di scegliere soluzioni almeno 3 stelle. Suggestivi i campi tendati nel deserto, dove ci sono anche le bubble room e le tende marziane - confronta gli alloggi su booking

Assicurazione di viaggio: il nostro consiglio

Noi ci affidiamo sempre alla compagnia Compagnia di assicurazioni, che fornisce una copertura completa a dei prezzi assolutamente competitivi.
Inoltre mettono a disposizione un'assistenza clienti, un call center sempre attivo e l'assicurazione medica h24 con consulenza medica telefonica Illimitata: sappiamo bene che quando ci si trova all'estero in situazioni di emergenza, trovare un consulente sempre pronto a rispondere è la cosa più importante.
Visita il loro sito e ricevi uno sconto del 10% sulla tua polizza riservato agli utenti di Travel365.