4 Itinerari Enogastronomici nelle Marche

Cerchi itinerari enogastronomici nelle Marche? Scopri i luoghi del turismo enogastronomico ed i prodotti tipici marchigiani! Ecco 4 idee per un tour o percoso enogastronomico nelle province di Pesaro-Urbino, Macerata, Ancona ed Ascoli Piceno.

Noi italiani siamo un popolo di navigatori: l'amore per il viaggio è scritto nel nostro codice genetico. Allo stesso tempo, il nostro è un paese dalla grandissima tradizione culinaria; per tale motivo, viaggi e buona cucina sono due passioni tipicamente italiane. Queste passioni riescono a coincidere spesso e volentieri in itinerari e percorsi gastronomici, pensati appunto per la felicità di buongustai e golosi viaggiatori. Tra le tante regioni italiane ricche di luoghi da visitare storicamente legati alla buona cucina, oggi vogliamo parlare delle Marche. Ecco 4 idee per un tour enogastronomico alla scoperta dei prodotti tipici marchegiani e dei tradizionali vini doc quali il Verdicchio dei Castelli di Jesi, il Rosso di Piceno, il Bianco dei Colli maceratesi e la Vernaccia di Serrapetrona.

Ancona ed i Castelli di Jesi nella Vallesina

Panoramica di Jesi
Si parte dalla Provincia di Ancona e dal suo capoluogo, città ricca di storia e cultura, che si affaccià sul Mar Adriatico. Fondata dai greci di Siracusa, la "città dorica" offre un gran numero di luoghi d'interesse: tra piazze e luoghi urbani, architetture religiose, civili e militari, siti archeologici, giardini pubblici e parchi naturali. Non solo ricchezze turistiche, ma anche e soprattutto gastronomiche. Lo squisito stoccafisso all'anconetana, viene celebrato in sagre e manifestazioni durante l'anno. Altrettanto noti i favolosi brodetti di pesce, tipici delle zone costiere marchigiane. Tra i dolci come non menzionare le polacche o la cicerchiata carnevalesca. Ma ciò che rende nota la provincia è la produzione di vino bianco, il noto Verdicchio, ricavato dal vitigno omonimo che cresce nei versanti collinari della Vallesina, e precisamente nelle zone di Matelica e dei Castelli di Jesi. Assolutamente da vedere, i "Castelli" sono piccoli comuni che si sviluppano attorno all'antica città Jesi, i quali costituiscono un territorio di grandissimo fascino storico.

I Vini Maceratesi: dal Bianco dei Colli alla Vernaccia di Serrapetrona

Panoramica di Macerata
Anche la provincia maceratese è nota per le sue eccezionali specialità gastronomiche. Il Comune di Macerata offre rilassanti passeggiate tra le vie del proprio centro storico. Qui potrete visitare il Duomo, lo Sferisterio, Palazzo Compagnoni ed altri luoghi di interesse storico ed artistico. Solo successivamente lasciatevi tentare dai golosi piatti tradizionali serviti presso agriturismi e ristorantini a conduzione familiare. Nella zona collinare della provincia sono i piatti a base di carne a farla da padrone.
Tra questi i Vincisgrossi, particolare variante delle lasagne al forno. Avvicinandosi verso la costa diventano parecchio più frequenti le ricette a base di pesce (anche qui si preparano ottimi brodetti). Ovviamente a completare ogni pasto troviamo il caratteristico Bianco dei Colli Maceratesi.
Un'altro vino particolarmente apprezzato è lo Spumante Vernaccia di Serrapetrona, prodotto nell'omonimo comune ed utilizzato per accompagnare dolci secchi e crostate con marmellata di frutti di bosco.

Specialità culinarie ad Ascoli e Dintorni: Olive all'ascolana e Rosso Piceno

Panoramica di Ascoli
Trascorrere una giornata nella graziosa cittadina di Ascoli è un piacere per chiunque.
La città emerge per la propria ricchezza monumentale e soprattutto per l'evidente bellezza di Piazza del Popolo, una delle piazze più belle d'Italia.
VEDI ANCHE: CLASSIFICA DELLE PIAZZE PIU' BELLE D'ITALIA
Piazza del Popolo è il perno attorno al quale si snodano le vie del centro storico, quest'ultime interamente costruite in marmo travertino. Ascoli è una perfetta sintesi di stili architettonici ed artistici: dal romanico al gotico, dal rinascimentale al barocco. Tra i principali luoghi d'interesse troviamo:

  • la Cattedrale di Sant'Emidio;
  • il Teatro Ventidio Basso;
  • la Chiesa di San Franscesco;
  • il Palazzo dei Capitani del Popolo;
  • i Musei della Cartiera Papale;

A pranzo potrete gustarvi un ricco fritto all'ascolana, pietanza composta da costolette d'agnello, carciofi, olive all'ascolana e "cremini" fritti; accompagnando il tutto con dell'ottimo Rosso Piceno.
Poco distante da Ascoli si trova un altro centro importante da punto di vista enogastronomico: il Comune di Offida, luogo legato alla tradizione vinicola Marchigiana.

Antichi sapori nella Provincia di Pesaro e Urbino

Panoramica di Pesaro
Infine, proponiamo un percorso nella Provincia di Pesaro-Urbino. Assolutamente da non perdere le due principali città, appunto Pesaro e
Urbino. Il Centro storico di Urbino è stato riconosciuto patrimonio umanitario UNESCO, qui potrete attrattive come:

  • il palazzo Ducale;
  • la Galleria Nazionale delle Marche;
  • la Casa di Raffaello;
  • l'Oratorio San Giovanni;
  • il Duomo;
  • la Chiesa di San Bernardino.

Sia Pesaro che Urbino sono inserite nella classifica delle città rinascimentali più belle d'Italia.
VEDI ANCHE: LE CITTA' RINASCIMENTALI PIU' BELLE
Altrettanto degne di nota le perle archittettoniche di Pesaro. Fra tutti i capolavori artistici spicca il Palazzo Ducale, abitato in passato dalla famiglia Sforza.
Nella Provincia di Pesaro-Urbino potrete gustare la Casciotta d'Urbino ed i mitici Passatelli, un composto di pane grattuggiato, tuorli d'uovo e formaggio parmigiano, già apprezzati dal maestro Giocchino Rossini, uno dei più grandi operisti della storia della musica. Ottimi anche i Cappelletti alla pesarese ed i Cannelloni alla Rossini, dedicati sempre al grande compositore. Tra le specialità vinicole trovate il Colli Pesaresi.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su