Giappone Low Cost: Cosa fare Gratis a Tokyo e Kyoto

Vuoi sapere cosa visitare a Tokyo e a Kyoto senza spendere un occhio della testa? Ecco la guida di Daniela dal blog Tradurreilgiappone.com. Scopri luoghi da vedere e cose da fare gratis nelle due città più famose del Giappone.

Quando si parla di Giappone, spesso si tende a considerarlo come una meta irraggiungibile e costosissima. In realtà, mettendo da parte le 12 ore di volo necessarie e il costo del biglietto aereo non sempre accessibile, viaggiare per il Giappone non è poi così diverso dal viaggiare per le città europee.
Perché è vero, il Giappone è lontano, ma non impossibile da raggiungere, e ogni città offre attrattive per tutte le tasche.
Prendendo le due città simbolo del Giappone, Tokyo e Kyoto, vediamo subito quali attività si possono fare senza spendere nemmeno uno yen.

Cosa fare gratis a Tokio

Tokyo è una città affascinante, ricca di attrattive e di cose da fare, ed è facile perdere la testa! Purtroppo è una città piuttosto costosa, considerata tra le più care di tutto al mondo... Ma come godersi la metropoli tentacolare se non si dispone di un budget molto alto?

VEDI ANCHE: LE CITTA' PIU' CARE DEL MONDO

Fortunatamente le possibilità sono davvero tante, qui ve ne propongo alcune:

Ammirare lo Skyline

Skyline
In città esistono diversi punti di osservazione, tra cui la Tokyo Sky Tree, inaugurata pochi anni fa, ma se volete godere di un bellissimo panorama della città totalmente gratuito, allora non potete non andare al Tokyo Metropolitan Government Office, realizzato da Kenzo Tange nel 1991 e sede del governo metropolitano di Tokyo, dal cui osservatorio sito al 45° piano si può ammirare un panorama a 360° della metropoli.
Panorama dal Tokyo Metropolitan Government Office

Passeggiare per i bellissimi parchi

Parco di Tokyo
Se i giri cittadini vi hanno stancato, e cercate un momento di relax e di contatto con la natura, non perdetevi i bellissimi parchi di Tokyo.
Come il parco di Ueno, uno dei parchi cittadini più popolari e più frequentati per lo hanami, la contemplazione dei fiori di ciliegio, dove troverete anche alcune dei più importanti musei di Tokyo, come il Museo Nazionale, nonché il bellissimo zoo. C'è poi il parco Yoyogi, vero polmone verde nel cuore della città, a pochi passi dagli scintillii di Omotesando e dalla follia di Takeshita Street, è l'ideale per una passeggiata in relax, e se capitate la domenica, non mancate di assistere alle folli esibizioni dei Rockabilly (nel piazzale prima del parco).

Visitare templi e santuari

Templi e santuari gratis
A differenza di Kyoto, dove la maggior parte dei templi è a pagamento, molti dei templi e santuari di Tokyo sono totalmente gratuiti. Tra questi non posso che consigliarvi i bellissimi Senso-ji, ad Asakusa, il tempio più antico di Tokyo, costruito nel VII secolo, anche se l'edificio attuale è una ricostruzione del dopoguerra; il Meiji Jingu, il santuario dedicato all'imperatore Meiji, immerso in un bellissimo bosco, circondato da alberi secolari, e lo Zojoji, vicino la Tokyo Tower.

Cosa fare gratis a Kyoto

Kyoto, la città dei mille templi, dove si respira il fascino di un'epoca passata. È una citta ricca di tesori da scoprire, la maggior parte dei quali, però, a pagamento. Ma non disperate, perché Kyoto sa offrire davvero molto ai suoi visitatori, e senza bisogno di spendere grosse cifre.

Vedere le Ville Imperiali

Ville imperiali
Una vera e propria chicca da prenotare con largo anticipo, viste le molte richieste, sono le ville imperiali di Shugakuin e di Katsuura. La prima è stata costruita tra il 1655 e il 1659, e si compone di edifici tradizionali e giardini bellissimi. La Villa di Katsura invece, realizzata nel 1645, è un magnifico esempio di architettura tradizionale giapponese e di architettura paesaggistica.
Entrambe le ville sono prenotabili online, oppure recandosi direttamente presso i loro uffici vicino al palazzo imperiale, muniti di passaporto.

Perdersi per i vicoli di Higashiyama

vicoli di Higashiyama
Il distretto di Higashiyama si trova alle pendici dei monti ad est di Kyoto, ed è una delle zone della città meglio preservate dal punto di vista storico, un luogo dove si può scoprire la Kyoto più tradizionale, soprattutto nella parte che va dal Kiyomizudera fino allo Heian Jingu, dove il dedalo di stradine con edifici in legno e piccole botteghe, permette di immergersi in un'atmosfera di altri tempi (se si riescono ad evitare le orde di turisti).
In ogni caso, è l'ideale per una piacevole passeggiata alla scoperta del Giappone più classico.

Visitare templi e santuari

Fushimi Inari
È vero, la maggior parte dei templi di Kyoto è a pagamento, ma in giro per la città potete scoprire luoghi assolutamente gratuiti che meritano di sicuro una visita.

  • Templi Honganji (Nishi e Higashi)
    I due templi si trovano in zona centrale, non lontano dalla stazione. Il Nishi-Honganji è stato costruito nel 1591 come nuova sede della scuola buddhista della Terra Pura, che all'epoca aveva molto influenza. In seguito, nel 1602 fu fondato l'Higashi Honganji, che ospitava la fazione avversa della setta. Fra i due templi, il più pregevole è senz'altro il Nishi Honganji, composto da cinque edifici e annoverato tra le migliori testimonianze architettoniche del periodo Azuchi-Momoyama (1568-1600).
  • Honen-in
    Lungo la piacevole passeggiata del sentiero del filosofo (Testsugaku no michi), a circa 10 minuti dal Ginkakuji, prendete una stradina laterale verso est: vi ritroverete all'improvviso in un luogo immerso nella pace e nel silenzio: è il piccolo Honen-in, tempio eretto nel 1680 in onore di Honen, fondatore della scuola Jodo. Un piccolo angolo di serenità assoluta, rispetto alla ressa che incontrerete nei templi più famosi.
  • Fushimi Inari
    Il Fushimi Inari è un luogo che non ha certo bisogno di presentazioni. Il famoso sentiero costeggiato da centinaia di torii rossi è infatti una delle immagini più classiche e famose del Giappone. Il complesso si estende lungo i fianchi dell'Inari Yama, all'interno di un bosco per circa 4 km; e costituisce una delle mete più straordinare del mondo.

    VEDI ANCHE: I 10 POSTI PIU' BELLI DEL MONDO

    Si tratta del più importante santuario dedicati al kami Inari, la divinità del riso e della fertilità, e si trova a sud-est di Kyoto, è visitabile gratuitamente e non chiude mai, quindi potrete fare una suggestiva passeggiata anche nelle ore serali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
  • Che luoghi stupendi...
    Visitare il Giappone è uno dei miei sogni più grandi, mi piacerebbe tantissimo vedere dal vivo la cultura

    09 Marzo 2016 17:54
  • Marco, siamo in due. Sogno di visitare Tokyo da quando avevo 13 anni...

    10 Marzo 2016 10:02
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti