Andare in Iran Ŕ pericoloso? Ecco quando andare e cosa vedere

Andare in Iran Ŕ pericoloso? Esiste il rischio attentati? Come devono vestirsi le donne per viaggare in sicurezza? Scopri consigli e informazioni su quando partire, cosa vedere e come viaggiare sicuri in Iran!

Asia, Iran, patria di una delle più antiche civilità del mondo: secondo i dati a disposizione, la prima dinastia che si formò in Iran risale addirittura al 2.800 a. C., sotto il regno di Elam.

VEDI ANCHE: LA CLASSIFICA DELLE CITTA' PIU' ANTICHE DEL MONDO

Un susseguirsi di dinastie e di regimi ha condotto questo bellissimo Stato fino ai giorni nostri, rendendolo meta molto gradita per chi ama la natura, l'archeologia e l'architettura orientaleggiante.

Rischio attentati: Andare in Iran è pericoloso?

Nonostante il vociferare, la risposta è: no, andare in Iran non è pericoloso. Anzi, ogni paura è ripagata da tutte le meraviglie che è possibile ammirare e dalle persone che lì si incontrano: l'Iran permette di scoprire nuove tradizioni, di osservare architetture inusuali per noi europei e di vivere esperienze che ciascuno di noi può ricordare per il resto della propria vita. Il tutto facendo fronte a una spesa tutto sommato contenuta.

Consigli per le donne: ecco come vestirsi

Consigli per le donne: ecco come vestirsi in iranEd ora qualche piccolo accorgimento per le donne, ricordano che chi contravviene alle regole rischia addirittura l'arresto. Innanzitutto sfatiamo il mito del burqua: in Iran non si indossa. Per accedere ai luoghi religiosi è consigliato vestire lo chador, una specie di lenzuolo in cui si avvolge la donna da capo a piedi, mentre invece è ovunque obbligatorio - a eccezione della stanza d'hotel e di case private - il velo, che deve coprire testa e collo lasciando libero il viso.
Oltre a ciò, le donne non possono mostrare le loro formosità, per questo è altresì obbligatorio portare abiti lunghi almeno fino a metà coscia. Anche le braccia, le spalle e il seno devono essere coperti.
VEDI ANCHE: DONNE IN VIAGGIO DA SOLE, 7 CONSIGLI PER EVITARE OGNI RISCHIO

Cosa Vedere

Cosa Vedere in iranL'Iran è terra di meraviglie e di continue scoperte: molti sono gli itinerari consigliati dalle guide turistiche. Ad esempio, è consigliatissima una visita alla città di Esfahan (Isfahan), con la sua famosissima Imam Square, da molti considerati una delle piazze più belle del mondo, da cui è possibile procedere verso il Khaju Bridge, il celebre Bazaar risalente al XVII secolo, le moschee e il quartiere armeno. Immancabile una capatina alla Vank Cathedral.
Con l'autobus o con il treno ci si può comodamente spostare verso Yazd, che dista 300 km da Esfahan: un viaggio non indifferente, ma ne vale sicuramente la pena. Yazd ha infatti una città vecchia fatta interamente con mattoni e fango, con stretti e alti vicoli. Molto belli il Museo dell'Acqua e le Torri del Silenzio.
Infine, ecco una lista delle 10 attrattive e luoghi iraniani che vi lasceranno a bocca aperta:

  1. Badab-e surt: sito naturale nella provincia di Mazandaran e caratterizzato da formazioni di terrazze di travertino a gradoni, creatisi in migliaia di anni, da cui spunta acqua termale;
  2. Sheikh lotfollah mosque: moschea risalente al 1.600 e vero e proprio capolavoro architettonico;
  3. Piazza Naqsh e jahàn: meravigliosa piazza su cui si affacciano splendide moschee e palazzi, e da quasi 40 anni patrimonio mondiale dell'UNESCO;
  4. Persepoli: città dall'enorme importanza storica, mai terminata a causa dell'invasione da parte di Alessandro Magno. Le sue rovine vennero scoperte nel corso del XV secolo d.C.;
  5. Chogha Zanbil Ziggurat: antico complesso di edifici risalente al XIII sec. a. C.;
  6. Palazzo del Golestan: storica residenza della dinestia reale Qaiar, situata a Teheran, capitale dell'Iran;
  7. National Jewelry Museum: anch'esso situato a Teheran, mostra collezioni di gioielli tra i più opulenti del regno iraniano;
  8. Ponte di Siosepol: celebre ponte sito a Isfahan, risalente al 1.000 d.C. e caratterizzato da 33 arcate;
  9. Meymand: paese molto antico, si pensa risalente addirittura a 12.000 anni fa;
  10. Moschea di Kabud: anche nota come "Moschea Blu", è uno dei capolavori architettonici dell'epoca islamica.

Clima in Iran: Quando partire?

Clima in Iran: Quando partire?I periodi migliori per visitare l'Iran sono la primavera, in particolare il mese di aprile, e l'autunno. In queste stagioni le temperature sono miti, anche se trattandosi di un territorio molto vasto esse variano da zona a zona: ad esempio, nelle aree più popolate ci possono essere notevoli sbalzi di temperature tra estate e inverno, e anche forti nevicate, soprattutto nelle aree nord-occidentali del Paese dove durante i mesi di gennaio e febbraio si scende anche fino a -10 gradi.
Il clima arido è invece preponderante nelle zone desertiche, per cui se si desidera visitare il deserto si sconsiglia di andare in estate a causa dell'eccessiva siccità.
VEDI ANCHE: CLIMI E VIAGGI, I PERIODI MIGLIORI PER VIAGGIARE


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su