Varsavia La Citta Vecchia Polonia 2 Varsavia, capitale della Polonia, è una città ricca di storia e di fascino, tanto da essere conosciuta in passato come la Parigi del Nord. Tra le capitali europee più affascinanti, è anche una destinazione perfetta da visitare in un weekend, perdendosi tra la Città Vecchia, dove il tempo sembra essersi fermato, e la dinamica e moderna Città Nuova, cuore della vita notturna.
Ecco tutti i nostri consigli su come organizzare un itinerario di Varsavia in 3 giorni!
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Varsavia

Giorno 1

  • Distanza percorsa: 7,6 km
  • Luoghi visitati: Città Vecchia e Piazza del Mercato, Basilica Arcicattedrale di San Giovanni Battista, Piazza del Castello e Castello Reale (tour con accesso prioritario €56,00), Strada Reale, Palazzo Presidenziale (esterno gratis), Parco e Palazzo Lazienki (30,00 PLN/€6,70), Città Vecchia
  • Dove mangiare: Pranzo presso GOŚCINIEC Polskie Pierogi (Ottieni indicazioni), Cena presso Podwale 25 Kompania Piwna (Ottieni indicazioni)

Prima volta a Varsavia? Lasciati guidare: per un primo approccio con la città ti consigliamo un tour a piedi della città, tra storia, racconti e vita quotidiana, per individuare i punti di riferimento e conoscere storie e aneddoti

1 - Città Vecchia, Piazza del Mercato e Basilica Arcicattedrale di S.Giovanni Battista

varsavia citta vecchia europa Iniziate questa prima giornata nella Città Vecchia, più precisamente da Rynek Starego Miasta, ovvero la Piazza del Mercato. Questa piazza è il cuore di Varsavia, il luogo in cui si concentra la vita quotidiana mentre, in passato, ospitava fiere, mercati, cerimonie ed esecuzioni.

La Piazza del Mercato è un vero e proprio gioiello, circondata da tante case colorate e con diversi locali con tavolini all'esterno, affollati a qualsiasi ora del giorno.

A soli 3 min a piedi dalla piazza, inoltre, potrete visitare la Basilica Arcicattedrale di San Giovanni Battista, una delle Chiese principali della città (generalmente 7:00-20:00; ingresso gratuito). Nella Basilica sono sepolti alcuni importanti personaggi della storia polacca e ospita un meraviglioso organo, ancora oggi utilizzato in svariati concerti e rassegne musicali.

Inizia la giornata da Café Keks: uno dei migliori locali che si affacciano sulla Piazza del Mercato. Qui potrai concederti un caffè, un te o una cioccolata calda, da accompagnare con un delizioso dolce. Ottieni indicazioni

2 - Piazza del Castello e Castello Reale

varsavia la citta vecchia polonia 2 Dalla Basilica, in appena 2 min a piedi, raggiungete la Piazza del Castello, in polacco Plac Zamkowy, luogo che unisce la Città Vecchia e la Città Nuova. Qui si trova il Castello Reale di Varsavia, mentre al centro della piazza potrete ammirare la Colonna di Sigismondo, costruita in onore del re che transferì la capitale da Cracovia a Varsavia.

Dedicate poi il resto della mattina alla visita del Palazzo Reale, che oggi ospita un importante museo storico, alla scoperta della storia e dell'evoluzione di Varsavia, attraverso diverse collezioni permanenti e mostre temporanee (mar-ven e dom 10:00-17:00, sab 10:00-20:00; intero 30,00 PLN/€6,70, ridotto 20,00 PLN/€4,50, mer gratis). La struttura che possiamo vedere oggi, purtroppo, non è quella originale: il castello venne infatti completamente distrutto nel 1944 dai Nazisti, per poi essere ricostruito diversi anni dopo.

Ammira la piazza dall'alto: sali sulla Taras Widokowy, una piattaforma panoramica ancora poco conosciuta ma che regala una splendida vista su Piazza del Castello e il centro storico! Ingresso 10,00 PLN (€2,10). Ottieni indicazioni

3 - Strada Reale e Palazzo Presidenziale

polonia varsavia 1 Conclusa la visita al Castello Reale, percorrete un tratto della Strada Reale, in polacco Krakowskie Przedmieście. Si tratta della strada più famosa di Varsavia, lunga circa 4 km, che conduce dalla Città Vecchia e dal Castello Reale fino al parco di Łazienki (che ospita diverse strutture, come il Palazzo Łazienki e il Palazzo del Belvedere).

Lungo la passeggiata vi imbatterete nel Palazzo Presidenziale, la sede ufficiale del presidente della Polonia e il più grande palazzo di Varsavia. Questo palazzo, nel corso dei secoli, fu la residenza delle più importanti famiglie aristocratiche polacche, fino a diventare al giorno d'oggi una sede istituzionale. Trattandosi di un palazzo governativo, non è visitabile all'interno, ma merita lo stesso una tappa per ammirare tutta la sua eleganza dall'esterno e per scattare una foto ricordo.

Assaggia i famosi pierogi: uno dei piatti principali della cucina polacca, conosciuti in tutto il mondo. Simili ai ravioli, sono una pasta fresca ripiena. Fermati ad assaggiarli lungo la Strada Reale da GOŚCINIEC Polskie Pierogi, specializzato proprio in pierogi. Ottieni indicazioni

4 - Parco e Palazzo Lazienki

lazienki polonia varsavia autunno Infine, dedicate la maggior parte del pomeriggio alla visita del meraviglioso Palazzo Lazienki, che si contende il primato di migliore palazzo con parco di tutta Varsavia con la Residenza di Wilanow, che avrete modo di visitare nei giorni successivi (parco tutti i giorni dalle 6:00 al tramonto a ingresso gratuito; orari dei vari palazzi e musei consultabili sul sito ufficiale; ingresso Palazzo Lazienki intero 30,00 PLN/€6,70, ridotto 15,00 PLN/€3,30). Dal Palazzo Presidenziale potete raggiungerlo in due modi: o a piedi, percorrendo tutta la Strada Reale (40 min), o con il bus linea 116 o 180, fino alla fermata Łazienki Królewskie 02 (20 min).

Il palazzo è circondato dal meraviglioso Parco Lazienki, un'area verde tutta da scoprire. Prendetevi del tempo per visitare l'interno del Palazzo e poi per passeggiare nel parco, ammirando gli altri edifici dall'esterno: il Palazzo sull'acqua, il Palazzo Myslewicki, la Casa Bianca, l'Orangeria e il Palazzo del Belvedere. Vicino a quest'ultimo, si trova il Monumento a Fryderyk Chopin, dedicato al famoso compositore nato proprio a Varsavia.

Trascorri la sera nella Città Vecchia: la sera rientra nella Città Vecchia. Piazza del Castello, infatti, è uno dei centri della movida. Imperdibile una tappa al The Roots Cocktail Bar & More, uno dei migliori cocktail bar di Varsavia. Per un'atmosfera più informale scegli invcece l'Irish Pub Miodowa. Se ami la birra, nel cuore del centro potrai trovare il Delirium Warszawa. Per fare le ore piccole il Karova Music Club.

Giorno 2

  • Distanza percorsa: 7,4 km
  • Luoghi visitati: POLIN Museo della storia degli ebrei polacchi (biglietto ingresso €6,00), Ghetto Ebraico, Palazzo della Cultura e della Scienza (20,00 PLN/€4,50), Frederick Chopin Museum (23,00 PLN/€5,10), quartiere Praga
  • Dove mangiare: Pranzo presso Chmielarnia (Ottieni indicazioni), Cena presso Boska Praga (Ottieni indicazioni)

1 - Mattina al museo: POLIN o Museo dell'Insurrezione

museo storia ebraica varsavia Foto di Wojciech Kryński. Questa seconda giornata a Varsavia dedicatela alla scoperta della sua storia, non sempre felice. Dedicate quindi la mattina alla visita del POLIN Museo della storia degli ebrei polacchi (lun, sab e dom 10:00-18:00, mer, gio e ven 10:00-16:00, mar chiuso; intero 27,00 PLN/€6,00, ridotto 17,00 PLN/€3,80).

Questo museo è nato grazie all'Associazione dell'Istituto Storico Ebraico. Qui potrete scoprire ben 1000 anni di storia degli eberi polacchi: il museo si articola in 8 diverse gallerie, partendo dalla storia del Medievo, passando per i giorni bui della Seconda Guerra Mondiale, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Opzione B al Museo dell'Insurrezione (mer-lun 10:00-18:00, lun chiuso; ingresso intero 25,00 PLN/€5,60, ridotto 20,00 PLN/€4,50). Questo museo racconta uno dei momenti più importanti della storia della città: l'insurrezione dei militari e del popolo polacco di Varsavia al dominio Nazista del 1 agosto e del 2 ottobre 1944. Attraverso foto e documenti potrete scoprire tutto ciò che accadde in quei giorni.

Acquista il biglietto per il POLIN: trattandosi di uno dei musei più importanti della città, oltre di una delle attrazioni più visitate, ti consigliamo di acquistare il biglietto d'ingresso in anticipo, per evitare la coda alle biglietterie

2 - Ghetto Ebraico e Palazzo della Cultura e della Scienza

palazzo della cultura e della scienza 1 Per ora di pranzo raggiungete il Ghetto Ebraico che, prima della Seconda Guerra Mondiale, era la seconda comunità più grande del mondo, subito dopo quella di New York. Dal POLIN potrete raggiungerlo a piedi con una passeggiata di 25 min lungo al. Jana Pawła II oppure con il tram linea 17 fino alla fermata Rondo ONZ 03 (10 min).

Il ghetto originale rimase distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale ed oggi rimangono solo alcuni resti e palazzi in rovina: in via Mirów, ad esempio, potrete ammirare parte del muro originale. A ricordo degli ebrei che viveva qui è stata dedicata una strada che porta il nome di Via della Memoria, oltre ad un Monumento agli eroi del Ghetto.

Qui, potrete visitare anche il Palazzo della Cultura e della Scienza, in realtà non molto amato dai polacchi, in quanto fu opera di Stalin, il quale lo definì "un regalo dell'Unione Sovietica al popolo polacco". Ma, trattandosi del palazzo più alto di Varsavia, ospita una meravigliosa terrazza panoramica, dalla cui cima la vista è davvero spettacolare (tutti i giorni 10:00-20:00; ingresso intero 20,00 PLN/€4,50), ridotto 15,00 PLN/€3,50).

Se vuoi conoscere la storia del ghetto: puoi partecipare ad un tour privato del ghetto ebraico accompagnato da una guida ufficiale. La visita guidata dura circa 3 h e ti permetterà di conoscere tutta la storia del luogo. Inizio ore 13:00.

3 - Frederic Chopin Museum

varsavia polonia capitale turismo Una volta scesi dal Palazzo della Cultura e della Scienza, raggiungete il Frederic Chopin Museum, la più grande collezione mondiale sul compositore (mar-dom 11:00-19:00; ingresso intero 23,00 PLN/€5,10, ridotto 14,00 PLN/€3,10, mer gratis). Potrete raggiungerlo tranquillamente a piedi con una passeggiata di 15 min.

Chopin, uno dei più famosi compositori al mondo, nacque proprio qui a Varsavia e per la città è un grande vanto. Qui potrete ammirare spartiti musicali e manoscritti, cimeli personali e strumenti musicali appartenuti a Chopin, tra cui il pianoforte Pleyel, che suonò negli ultimi anni di vita.

Opzione B al Copernicus Science Centre (generalmente 9:00-18:00/20:00; ingresso intero da 37,00 PLN/€7,80, ridotto da 25,00 PLN/€5,30). Se non siete particolarmente interessati al Museo di Chopin o se viaggiate con bambini, allora vi consigliamo la visita a questo museo, un vero e proprio centro scientifico contemporaneo con mostre interattive, un teatro robotico e un planetario.

Assisti ad un concerto di Chopin: ogni giorno, generalmente di pomeriggio verso le 18:00, si tiene il concerto di Chopin nella cornice del Castello Reale, nella sua ala sinistra. Un'occasione da non perdere se siete amanti della musica classica.

4 - Quartiere Praga

varsavia quartiere praga 2 Questa seconda serata trascorretela al quartiere Praga, uno dei nuovi quartieri di Varsavia. Dal Museo di Chopin e dal centro storico lo dovrete raggiungere necessariamente con i mezzi: dal museo prendete la metro linea M2 da Nowy Świat-Uniwersytet a Wileński (10 min).

Il quartiere Praga si trova sulla sponda opposta del fiume Vistola rispetto alla Città Vecchia e per costruirlo venne bruciata e tagliata una foresta intera. All'inizio non era una zona del tutto sicuro, ma oggi è il quartiere artistico e alla moda di Varsavia, oltre ad essere uno dei luoghi dove si concentra la movida polacca. Qui troverete numerosi ristoranti e locali in cui trascorrere la serata.

Fai le ore piccole: qui si trovano alcuni dei locali e discoteche più famose di Varsavia, come il Sklad Butelek, che per la location ricorda i ruin pubs di Budapest, o La Playa, una discoteca estiva sulle sponde del fiume. Se hai voglia di un drink, non perderti il pub W Oparach Absurdu oppure il Łysy Pingwin.

Giorno 3

  • Distanza percorsa: 21,7 km
  • Luoghi visitati: Giardini Sassoni, Museo Nazionale di Praga (15,00 PLN/€3,50), Residenza di Wilanow (25,00 PLN/€5,60), Città Nuova
  • Dove mangiare: Pranzo presso Restauracja Rusiko (Ottieni indicazioni), Cena presso Banjaluka (Ottieni indicazioni)

1 - Giardini Sassoni

varsavia no sens park fontana Ultima giornata a Varsavia, iniziate la mattina con una passeggiata nei bellissimi Giardini Sassoni, ovvero i giardini più antichi della città (uno dei primi parchi pubblici aperti al mondo). Aperti ne 1727, si trovano proprio nel centro di Varsavia e l'ingresso principale è in piazza Pilsudski.

Questi giardini sono molto amati anche dai polacchi. Nel centro del parco si trova una bellissima fontana e non mancano numerose statue e monumenti. Si tratta di una tappa perfetta anche per i bambini, grazie all'area gioco a loro dedicata!

Inizia la giornata al Green Caffè Nero: questa caffetteria si trova all'interno del complesso Metropolitan, un centro uffici proprio davanti al parco, dalla struttura molto moderna. Dotato di tavolini esterni, il locale serve un caffè ottimo, che si avvicina molto a quello italiano, ideale per i nostalgici!

2 - Museo Nazionale di Varsavia

museo nazionale varsavia Foto di Adrian Grycuk. Dopo una passeggiata tra la natura, raggiungete il Museo Nazionale di Varsavia, il più grande museo della città (mar-sab 10:00-18:00, gio 10:00-21:00, lun chiuso; ingresso intero 15,00 PLN/€3,50, ridotto 10,00 PLN/€2,30). Si trova a circa 20 min a piedi dai Giardini Sassoni, in alternativa potrete usare il bus linea 111 fino alla fermata Muzeum Narodowe 01 (10 min).

Il Museo Nazionale di Varsavia, fondato nel 1862, è uno dei musei più importanti della Polonia. Al suo interno ospita oltre 800.000 opere d'arte, come dipinti, sculture, fotografie, incisioni e monete, provenienti tutte da epoche diverse.

Opzione B allo Zoo di Varsavia (tutti i giorni dalle 9:00, chiusura tra 15:30 e 18:00, consulta il sito ufficiale; ingresso da 20,00 PLN/€4,50). Tappa ideale da visitare con i bambini, che dopo due interi giorni di visite avranno sicuramente bisogno di divertirsi un po'! Lo zoo segue numerosi progetti di conservazione della natura e degli habitat degli animali e organizza anche tante attività per i più piccoli.

Organizza la visita: il Museo Nazionale è molto esteso e le cose da vedere sono tante. Per assicurarti di non perdere le opere principali, richiedi una mappa all'ingresso oppure consulta in anticipo la sezione delle collezioni sul sito ufficiale.

3 - Residenza di Wilanow

the wilanow palace in warsaw 1 Infine, dedicate il pomeriggio alla visita della meravigliosa Residenza di Wilanow, uno dei complessi architettonici più belli della Polonia. Dal Museo Nazionale di Varsavia, la soluzione migliore è prendere il bus diretto linea 180 da Foksal 01 a Wilanów 04 (30 min).

La Residenza di Wilanow, per la sua bellezza, viene anche chiamata la Versailles Polacca. Costruita alla fine del 1600 per volere del re polacco Jann III, nel corso degli anni divenne la dimora di molti re e nobili polacchi. Oggi è aperta al pubblico e potrete ammirare le sue meravigliose sale affrescate, oltre a oggetti e arredi d'epoca. Tutto il palazzo è poi circondato da un meraviglioso parco, dove potrete passeggiare tra fontane, statue e sentieri. La visita, tra palazzo e giardini, vi porterà via tutto il pomeriggio.

Trascorri la sera nella Città Nuova: conclusa la visita rientra nel centro e fermati nella Città Nuova, luogo dove si trovano le principali discoteche di Varsavia! Qui potrai fare le ore piccole nella discoteca Hybrydy Klub, una delle più famose, o all'Opera Club, situato all'interno del teatro di Varsavia. Il Club Mirage, invece, si trova all'interno del Palazzo della Cultura e della Scienza.

Quanto costa un weekend a Varsavia

varsavia orizzonte paesaggio urbano Varsavia, nonostante sia una capitale europea, è una destinazione economica, come tutta la Polonia. E' anche ben collegata all'Italia, grazie ai numerosi voli diretti low cost (confronta i voli).

Per l'alloggio, il quartiere migliore in cui soggiornare è la Città Vecchia, dove potrete trovare tantissime offerte per B&B e hotel, senza rinunciare così ad un'ottima posizione. Per le visite, il centro storico è perfetto da scoprire a piedi, per raggiungere attrazioni più distanti come i palazzi storici potrete usare i mezzi, il biglietto giornaliero è molto conveniente (26,00 PLN/€6,25). Per ambientarvi al meglio e godervi un giro panoramico della città vi consigliamo il bus turistico. Anche pranzi e cene hanno costi contenuti: nelle tipiche taverne potrete assaggiare la cucina polacca a prezzi davvero convenienti.

Vediamo nel dettaglio i costi di un weekend a Varsavia:

  • Costi per mangiare: circa €40,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: prezzo medio €18,00 al giorno a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito (incluso il concerto di Chopin)
  • Trasporti: prezzo medio €5,00 al giorno a persona
  • Hotel, alloggi e b&b: da €30,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €20,00 al giorno a persona (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink, ...)
  • Costo complessivo di un weekend a Varsavia: da €280,00 a persona (voli e/o trasferimenti esclusi)

Prima di partire: consigli utili

  • Evita l'inverno: le temperature sono rigide e non sono rare nevicate, la natura è spenta e la città più tranquilla. Se puoi muoverti solo in inverno, scegli di visitare Varsavia a Natale, con i meravigliosi mercatini. Altrimenti ti consigliamo la primavera o l'estate - scopri di più qui;
  • Dove dormire: nella Città Vecchia o nella Città Nuova, le zone più centrali e servite. Per le famiglie anche il Lazienki District, per i giovani ideale il quartiere Praga - mappa dei quartieri qui;
  • Muoviti a piedi o con i mezzi: il centro è perfetto da visitare a piedi, potrete utilizzare i mezzi invece per raggiungere il Parco Lazienki e la Residenza di Wilanow (giornaliero 26,00 PLN/€6,25). Consigliato il bus turistico - scopri di più qui;
  • Ogni sera in un quartiere diverso: scopri i mille lati della movida di Varsavia. Trascorri una serata nella Città Vecchia, una nella Città Nuova e una nel quartiere di Praga, non rimarrai deluso! E per un divertimento senza limiti, partecipa al tour dei pub;
  • Assaggia la cucina tipica: imperdibili i famosi Pierogi, in città potrete trovare locali che offrono solo questo piatto. Da provare anche i secondi a base di carne. Fermati nei ristoranti tradizionali - scopri di più qui;
  • Controlla gli ingressi gratuiti: alcuni musei hanno delle fasce orarie in determinate giornate in cui l'ingresso è gratuito! Ad esempio, l'ingresso al Castello Reale è gratuito il mercoledì.