Architettura Edificio

Varsavia: 10 Cose da vedere assolutamente

Aggiornato a Settembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 94 viaggiatori.

Architettura EdificioHai in programma un viaggio a Varsavia cerchi informazioni su cosa vedere, oppure cerchi una meta piena di fascino per un fine settimana indimenticabile? Varsavia è senza dubbio la meta che fa per te.
Conosciuta in passato anche come la "Parigi del nord", la capitale della Polonia è senza dubbio uno dei centri più affascinanti d'Europa. Oltre ad essere una delle mete polacche più ambite, Varsavia è stata al centro di diversi conflitti.

Distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale e poi ricostruita, oggi la Città Vecchia di Varsavia è stata dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.
Dagli esempi di architettura barocca agli esempi di stile rinascimentale, Varsavia offre diversi spunti per un viaggio da non dimenticare, noi qui ve ne offriamo dieci.

1 - Piazza del mercato, Rynek Starego Miasta

piazza mercato varsaviaPer anni la Piazza del mercato è stata il centro di Varsavia. Lì si concentrava la vita quotidiana. Per gli amanti della storia si tratta di una tappa obbligata, dal momento che i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale la distrussero. Gli edifici che oggi si vedono diramarsi dalla piazza infatti sono stati tutti ricostruiti seguendo i disegni del pittore italiano Bellotti. Al centro della piazza si può vedere la statua della Sirenetta, molto simile a quella più famosa situata a Copenaghen, che veglia su Varsavia.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla stazione centrale prendere l'autobus 160 per sette fermate e continuare a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: la Piazza del mercato è sempre visitabile
  • Prezzi: Gratis, accesso libero

2 - Piazza del castello

piazza del castelloPiazza del Castello è il punto che unisce la Città Vecchia e la Città Nuova. Il luogo prende il nome dal primo castello costruito dai duchi di Mazovia, distrutto dai nazisti. Il castello venne poi ricostruito nel 1971 e completato nel 1984. Nel luogo è presente una collezione di quadri che contiene due opere di Rembrandt, inoltre al centro della piazza si può notare la colonna di Sigismondo, del 1644, dedicata al re che trasferì la capitale da Cracovia a Varsavia. Dalla Piazza del Castello parte la Strada Reale, che dopo 4 km di palazzi rinascimentali e barocchi permette di arrivare alla residenza estiva di Wilanow.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla stazione centrale prendere l'autobus 160, il 518 oppure il 128 e cambiare con il 175 - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 10,00 alle 18,00 (fino alle 20 nei mercoledì estivi).Chiuso 1 e 6 gennaio, 1 maggio, 1 novembre, 24, 25 e 26 dicembre.
  • Prezzi: 22 zl | €5,35. Gratis la domenica.

3 - Residenza di Wilanow

wilanowLa Residenza estiva di Wilanow (o Villa Nova), è anche definita la "Versailles polacca". Si tratta di un palazzo barocco circondato da un bellissimo parco, che oggi è uno dei complessi architettonici più belli ed ammirati della Polonia. Costruito per il Re polacco Jan III Sobieski alla fine del 1600, è riuscito a sfuggire alla distruzione nazista rimanendo intatto. Al suo interno affreschi, quadri, tra i quali una Pietà di Cima da Conegliano, laghi giardini, statue e fontane.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: da Piazza del Castello, procedere per 4 km sulla Strada Reale. Dalla stazione centrale prendere l'autobus 519, oppure il 116 e cambiare con il 501. - Ottieni indicazioni
  • Orari: la Residenza è visitabile 27 gennaio a 27 aprile e dal 29 settembre al 19 dicembre con il seguente orario: 9.30 - 16,00. Dal 28 aprile al 28 settembre 9.30 - 18,00.
  • Prezzi: 20 zl (€5). Gratis domenica.

4 - Il Ghetto Ebraico

ghettoPrima della Seconda Guerra Mondiale, Varsavia era la casa di 400.000 ebrei. Si trattava della seconda comunità più grande del mondo subito dopo quella di New York. Il ghetto ebraico venne distrutto durante i bombardamenti ed oggi delle costruzioni originali rimangono solo alcuni palazzi in rovina situati in via Prozna. Per ricordare la storia degli ebrei di Varsavia è stata dedicata loro una strada che porta il nome di "Via della Memoria", oltre ad un Monumento agli eroi del Ghetto.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla stazione centrale prendere l'autobus 227 oppure il 518 ed entrare nel cortile del condominio in via Zlota 62 - Ottieni indicazioni
  • Orari: il ghetto è sempre visitabile
  • Prezzi: Gratis, accesso libero

5 - Il Parco ed il palazzo Lazienki

lazienkiIl Parco Lazienki si disputa con Wilanow il premio come migliore palazzo con parco di tutta Varsavia. Raggiungibile attraverso la Strada Reale, nel corso dei secoli è stato anche una residenza estiva. Oggi il palazzo Lazienki è un museo, oltre ad essere uno dei luoghi più visitati dai turisti che decidono di fare tappa a Varsavia. Al suo interno ci sono il Palazzo sull'acqua, quello di Myślewicki, la Casa Bianca, l'Orangeria, oltre a diversi templi e statue. Punto di vanto per gli abitanti di Varsavia è il Monumento a Fryderyk Chopin, nato nella capitale polacca e "principe" della musica romantica. Sotto questo monumento, ogni sabato e domenica, si svolgono concerti di pianisti per rendere omaggio al celebre concittadino.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla stazione centrale prendere l'autobus 525 - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedì alla domenica dalle 10,00 alle 18,00
  • Prezzi: il giovedì ingresso gratuito. I prezzi variano a seconda delle sezioni del museo.

6 - Il Palazzo della Cultura e della Scienza

palazzo della cultura e della scienzaGli abitanti di Varsavia lo definiscono "Il mostro". Disegnato da Stalin, si tratta di un " regalo dell'Unione Sovietica al popolo polacco".
Si tratta di un grattacielo di 42 piani che al suo interno ha 3.000 stanze che ospitano uffici e musei, oltre ad una piscina ed un cinema. L'attrazione principale tuttavia sembra essere la terrazza (trzydziestka) situata al trentesimo piano, dal quale si può godere di una vista spettacolare che va oltre Varsavia.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla stazione centrale procedere per 600 m. a piedi verso Emilii Plater e poi continuare su plac Defilad. - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 10,00 alle 20,00. Chiuso 1° gennaio, domenica di Pasqua, 25 dicembre.
  • Prezzi: 5 euro per la terrazza

7 - Quartiere Praga

quartiere pragaFoto di Lemarx. Si tratta di un caso di omonimia con la tanto famosa città, ma questa "Praga" non ha niente da invidiare alla sua gemella ceca. Il quartiere di Varsavia prende il nome dalla parola polacca prażyć, che significa bruciare o arrostire: per costruirlo infatti venne bruciata una foresta intera.
Se qualche tempo fa non era un posto consigliato, oggi è diventato il quartiere della moda ed uno dei più adatti a mostrare la "vera Varsavia" ai turisti. Sfuggito ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, è stato rivalutato nel 2002, quando Roman Polanski lo ha scelto come ambientazione per il film "Il pianista".

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla stazione centrale prendere l'autobus 517 - Ottieni indicazioni
  • Orari: il quartiere è sempre visitabile
  • Prezzi: Gratis, accesso libero

8 - Museo dell'Insurrezione di Varsavia

museo insurrezioneFoto di Adrian Grycuk. Si tratta di un museo molto particolare, che racconta la storia della ribellione della Polonia al dominio tedesco. Aperto durante il 60° anniversario della ribellione polacca, oggi è un tributo alla storia di una città così forte, nonostante le vicende della storia.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arrivare: dalla stazione centrale prendere l'autobus 109 e procedere a piedi. - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto il lunedì, mercoledì, venerdì sabato e domenica dalle 10,00 alle 18,00. Il martedì dalle 10,00 alle 20,00. Chiuso il martedì.
  • Prezzi: biglietto singolo 20 PLN, ridotto 16 PLN, gruppi 12 PLN a persona. Domenica ingresso gratuito.

9 - Il Museo Nazionale

museo nazionaleSituato vicino al ponte Poniatowski, il museo Nazionale di Varsavia contiene più di 800 mila oggetti provenienti da ogni epoca, tra i quali dipinti, sculture, incisioni, fotografie e monete. Inoltre sono presenti diverse tele recuperate dopo il saccheggio del museo, avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale. Si tratta di una meta fantastica, che racchiude in una sola sede tutto quello che potete desiderare di sapere sulla storia di Varsavia e non solo.

Info pratiche: indicazioni, orari e prezzi
  • Come arriv are: dalla stazione centrale prendere l'autobus 117 ed il 507 - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal martedì al sabato dalle 10,00 alle 80,00. Il giovedì dalle 10,00 alle 21,00. Lunedì chiuso.
  • Prezzi: Intero 15 PLN, ridotto 10 PLN. Famiglia 30 PLM, gruppi 10 PLN a persona. I bambini sotto i 7 anni entrano gratis. I prezzi possono variare a seconda delle mostre. Gratis per i possessori del pass.

10 - La Strada Reale

strada realeFoto di Romazur. Lunga quattro chilometri, la Strada Reale (Krakowskie Przedmieście) collega la Città Vecchia e il Castello Reale con il parco di Łazienki Królewskie e il Palazzo del Belvedere. Per tutta la sua lunghezza sono presenti chiese antiche e palazzi come il Pałac Kazimierzowski (l'Università Pubblica di Varsavia), o il Staszic, sede dell'Accademia Polacca delle Scienze con la statua di Niccolò Copernico, oppure ancora la chiesa della Santa Croce (Kościół św. Krzyża) dove riposa il cuore di Chopin.

  • Come arrivare: dalla stazione centrale prendere l'autobus 518 - Ottieni indicazioni
  • Orari: la Strada Reale è sempre percorribile
  • Prezzi: gratis

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Varsavia

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su