Trapani Paesaggio Sicilia Island 1Benvenuti a Trapani, una delle città più importanti della Sicilia sull'estrema costa occidentale, una destinazione fatta di storia, arte, bel mare, divertimento e ottimo cibo! Dalla storia millenaria, compare addirittura nell'Eneide e le sue origini sembrano essere mitologiche! In un giorno potrete godervi benissimo i must della città e addirittura dedicare qualche ora alla visita dei dintorni!

Pronti a partire? Scopriamo insieme l'itinerario di Trapani in un giorno?
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Trapani

Itinerario di un giorno a Trapani


trapani vista mareL'itinerario parte dal centro storico di Trapani, partendo dalla Porta Oscura, con la Torre dell'Orologio. Passeggiando poi tra le vie ammirate dall'esterno le Chiese del centro: la Cattedrale di San Lorenzo, la Chiesa di Sant'Agostino e la Chiesa Anime Sante del Purgatorio, disposte tutte molto vicino. Godetevi una passeggiata sulle Mura di Tramontana e in tarda mattinata raggiungete la stazione della funivia per raggiungere Erice, uno dei borghi più belli della Sicilia.

Dopo pranzo, dedicate la prima metà del pomeriggio a Erice, per poi tornare a scendere con la funivia e raggiungere le Saline di Trapani e Paceco, una tappa fondamentale nella visita della città! Tra il trasporto e la visita (in media 2 h), questa attività vi porterà via gran parte del pomeriggio. Rientrate in centro in tempo per ammirare il tramonto dalla Torre Ligny.

  • Mattina: Porta Oscura con Torre dell'Orologio (gratis), Chiese di Trapani (gratis), Mura di Tramontana (gratis)
  • Pomeriggio: Erice (gratis / funivia a/r €9,00), Saline di Trapani e Paceco (gratis)
  • Sera: centro storico (gratis)
  • Distanza percorsa: 21,5 km
  • Dove mangiare: Pranzo presso la Prima Dea, Via Vittorio Emanuele 17 Erice (Ottieni indicazioni) / Cena presso Ristorante Stravento Trapani, Viale delle Sirene 15 (Ottieni indicazioni)

Di seguito analizzeremo nel dettaglio le 5 tappe principali del nostro itinerario.

1 - Centro storico e Mura di Tramontana

trapani citta mare medterraneanDedicate questa mattina al centro storico di Trapani, un vero e proprio museo a cielo aperto! Qui la cosa migliore da fare è passeggiare e perdersi tra le vie: vi imbatterete in meravigliose piazzette, vie caratteristiche e palazzi che meritano sicuramente una foto, come il Palazzo Senatorio.

Da non perdere neanche una passeggiata sulle Mura di Tramontana, ovvero l'antica cinta muruaria risalente al periodo spagnolo, Situata sul lato nord della città, si può partire dalla piazza dell'ex Mercato del Pesce arrivando fino al Bastione Conca.

Fai colazione con dolci tipici: tra una passeggiata e l'altra assicuratevi di fermarvi all'Antica Pasticceria Colicchia, pasticceria storica di Trapani, aperta dal 1885! Scegliete tra cassate, cannoli e tortine paradiso per iniziare bene la giornata.

2 - Porta Oscura e Torre dell'Orologio

corso vittorio emanuele trapani 1Foto di Traktorminze. Mentre passeggiate nel centro storico, fermatevi ad ammirare l'antica Torre dell'Orologio di Trapani. Pensate che risale al XIII secolo e quindi rappresenta la porta più antica della città! Si trova in pieno centro, su una delle torri di avvistamento.

Ma ciò che più attira la curiosità dei turisti non è la porta di per se, ma il grande orologio che si trova proprio sulla facciata della torre: si tratta di uno dei più antichi orologi astronomici d'Europa, risalente infatti al 1596. Molto particolare, sull'orologio sono presenti un quadrante del Sole e un Lunario: le lancette indicano i segni dello zodiaco, i solstizi, gli equinozi, le stagioni ed i punti cardinali, mentre nel Lunario sono indicate le fasi lunari.

Ammira la facciata di Palazzo Cavarretta: adiacente alla Torre dell'Orologio si trova questo palazzo dalla facciata davvero spettacolare. Una volta sede del Senato cittadino, oggi qui si trovano gli uffici del Comune. Impossibile non scattargli una foto!

3 - Chiese di Trapani

trapani chiesa di sant agostinoFoto di Andrea Albini. Continuando a scoprire il centro storico, vi imbatterete in diverse e meravigliose Chiese: la Cattedrale di San Lorenzo, la Chiesa di Sant'Agostino e la Chiesa Anime Sante del Purgatorio. Non sempre sono aperte e gli orari sono molto variabili, vi consigliamo di ammirarle comunque dall'esterno e se le trovate aperte approfittatene per ammirarne gli interni!

La Cattedrale di San Lorenzo, conosciuta anche come Cattedrale di Trapani, è una delle principali chiese della città! L'esterno è in stile barocco, mentre all'interno si trova la meravigliosa Pala del Martirio di San Lorenzo, oppure la statua Il Cristo Morto di Tartaglia. La Chiesa di Sant'Agostino è invece una delle chiese più antiche, oltre ad essere sede museale del Polo Espsitivo della Diocesi di Trapani. Infine, la Chiesa Anime Sante del Purgatorio, colpita dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale e mai tornata al suo antico splendore, al suo interno ospita 22 gruppi scultorei dei cosiddetti Misteri.

Se visiti Trapani nel periodo pasquale: non perdertevi la Processione dei Misteri, una tradizione vecchia di 400 anni che attira ogni anno migliaia di fedeli da tutta la Sicilia. Le celebrazioni iniziano alle 14:00 del Venerdì Santo e terminano 24 ore dopo il Sabato Santo!

4 - Erice

erice sicilia belvedere 2 1Erice è, senza ombra di dubbio, uno dei luoghi più famosi della Sicilia e, dal 2014, uno dei Borghi più belli d'Italia! Dal centro di Trapani la potete raggiugnere raggiungere facilmente con la funivia, godendovi così anche un meraviglioso panorama su tutti i dintorni (salita 10 min, biglietto a tratta €5,50, a/r €9,00).

Erice è un luogo in cui riscoprire il passato e da cui si può ammirare anche il mare dall'alto. Durante i secoli è stata abitata da Fenici, Normanni, Arabi e Romani, i quali hanno lasciato un segno visibile del loro passaggio. Godetevi un pranzo a base di prodotti tipici e poi passeggiate nel borgo, facendovi riportare indietro nel tempo!
VEDI ANCHE: Erice: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Fermati alla Pasticceria Maria Grammatico: si tratta di una vera e propria istituzione in città! Qui potrete assaggiare le deliziose Genovesi (biscotti tipici ripieni di crema), ma anche altre specialità dolciarie siciliane tra cui cannoli e cassate.

5 - Saline di Trapani e Paceco

trapani paesaggio sicilia island 1Una volta scesi da Erice, raggiungete in auto o con un taxi (non ci sono mezzi pubblici), le Saline di Trapani e Paceco, una tappa fondamentale nella visita della città. Infatti, Trapani riusciì a crescere, soprattutto dal punto di vista economico, proprio grazie al commercio del sale, facendola diventare una vera potenza economica in Europa! Probabilmente si parla già di Epoca Fenicia, ma non è del tutto certo di quando questo commerciò inizio.

Vi consigliamo di dedicare un paio di ore a questo meraviglioso luogo! Qui potrete visitare gratuitamente le saline, mentre il museo ha un piccolo costo d'ingresso. Potrete vedere come si ricava il sale dall'acqua di mare, scoprire la storia dello stabilimento e di questo importante commercio. Il museo delle Saline di Trapani comprende anche una serie di mulini ed attrezzature d'epoca!

Info sulla visita: aperto tutti i giorni 9:30-19:00, ingresso saline gratuito, museo intero €2,50, ridotto €1,50. Possibilità di prendere parte a visite guidate gratuite (2 h) mer e sab, consultare il sito ufficiale.

Raggiungi il punto per il birdwatching al tramonto: nella parte meridionale delle saline c'è un punto che su google maps ha il nome di "Fenicotteri alle Saline". Qui potrete ammirare grandi gruppi di fenicotteri, oltre ad altri uccelli che frequentano la zona! La zona diventa ancor più suggestiva al tramonto.

Attività e idee per itinerari alternativi

sicilia mare medterranean trapani 3Se amate l'arte e la storia, nel centro storico di Trapani potrete trovare diversi musei, magari da inserire la mattina. Tenete conto che la visita richiede in media almeno 2 h. Gli amanti dell'arte potranno visitare La Salerniana (€4,00), museo di Arte Contemporanea, o il Museo Regionale Agostino Pepoli (€6,00), ospitato all'interno dell'antico convento dei Padri Carmelitani.

Se visitate Trapani in estate, potreste pensare di combinare la visita del centro con una giornata di mare nelle vicine località di Pizzolungo e Cornino; o addirittura godervi un'escursione giornaliera alle isole Egadi partendo dal porto.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Trapani: guida con consigli pratici sulla città

  • Tour della città in famiglia: mattina Saline di Trapani e centro storico. Pomeriggio Erice. Tramonto dalla Torre Ligny e sera nel centro storico
  • Itinerario delle attrazioni gratuite: mattina centro storico, Chiese e Mura di Tramontana. Pomeriggio Saline (senza museo) e tramonto dalla Torre Ligny. Sera centro storico
  • Alla scoperta delle spiagge: mattina visita del centro storico, tarda mattinata arrivo a Pizzalungo (10 km). Relax in spiaggia e pranzo. Pomeriggio Baia di Cornino e spiaggia. Sera rientro a Trapani
  • Tra cultura, mare e trekking: mattina Erice e pranzo nel centro storico. Pomeriggio trekking nella Riserva di Monte Cofano e relaxi nella Baia di Cornino. Sera rientro a Trapani e centro storico
  • Trapani e Isole Egadi: giornata escursione in barca a Favigliana e Levanzo, partendo dal Porto di Trapani (inizio ore 9:00, durata 7 h). Rientro in città e visita del centro storico

Prima di partire: consigli utili

  1. Muoviti a piedi: il centro storico di Trapani è una ZTL. Se arrivate in auto, potete parcheggiarla sulle strisce blu (da €0,80/h) in prossimità di Piazza Scarlatti, Lungomare Dante Alighieri o Piazza Vittorio Emanuele
  2. Valuta la Trapani Welcome Card: questa city card include diversi ingressi ad attrazioni, oltre ai trasporti urbani e le funivie per raggiungere Erice. Da valutare in base all'itinerario (da €13,00 - vedi dettagli)
  3. Portati una felpa leggera: anche se fa caldo, ricordatevi di portare abbigliamento adatto per la visita dei luoghi di culto. Inoltre una felpa leggera o un foulard vanno sempre bene per contrastare l'aria condizionata
  4. Valuta la visita ai dintorni: la visita alle Saline è un must, ma se non avete un'auto potrete raggiungerle solo in taxi o in bici. In alternativa, valutate la visita a Erice, servita dalla Funivia