Teramo: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Teramo e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Teramo

monte gran sassoTra i borghi e le cittadine più belle d'Abruzzo, spicca particolarmente Teramo, un tempo importante centro storico-culturale, oggi capoluogo dell'omonima provincia. Di origini antichissime (le prime occupazioni sembrerebbero risalire addirittura al III secolo a.C.), questa città collinare si trova nella parte più settentrionale della regione, in particolare alle pendici del Gran Sasso, in una zona ricca di vigneti e oliveti.
Tuttavia, Teramo non è bella da visitare solo per i suoi paesaggi naturali, ma anche per il grandissimo patrimonio artistico e culturale che la contraddistingue: le testimonianze arrivate fino ai giorni nostri raccontano la storia di epoche molto diverse, tanto che visitare Teramo significa effettuare un vero e proprio viaggio a ritroso nel passato, incontrando una gran varietà di popoli e culture.
In questo articolo, vi raccontiamo cosa vale la pena visitare a Teramo durante un weekend, soffermandoci particolarmente anche sui migliori ristoranti della zona e sui locali più gettonati per trascorrerci la serata.
VEDI ANCHE: Posti da visitare assolutamente in Abruzzo Cosa vedere in Abruzzo - parchi naturali, borghi e luoghi sconosciuti

10 cose da vedere a Teramo in un Weekend

1 - Duomo di Santa Maria Assunta

duomo teramoTra gli edifici religiosi più importanti della città di Teramo, il principale (e più visitato) è senza dubbio il Duomo o Basilica di Santa Maria Assunta. Dall'esterno, la chiesa presenta l'alternanza di due stili architettonici primari: la parte bassa dell'edificio presenta infatti le caratteristiche tipiche dello stile romanico, mentre la parte più alta (realizzata più tardi) è evidentemente gotica. La coesistenza dei due stili si trova poi anche all'interno, ma con un'aggiunta: si possono infatti ritrovare tre navate, ognuna con caratteristiche proprie (una navata è in stile romanico, una in stile gotico, mentre l'ultima è molto vicino allo stile architettonico vigente nel Settecento). Molto bello il Paliotto disposto vicino all'altare maggiore, in cui 35 formelle colorate raccontano alcune vicende salienti la vita di Gesù.

  • Come arrivare: il Duomo di Teramo si trova in Piazza della Libertà, in pieno centro storico: per arrivarci a piedi vi basterà partire dal Comune cittadino seguendo via San Berardo e svoltare l'angolo con Piazza della Libertà, distante meno di 2 minuti. Dalla Stazione dei treni invece vi separeranno all'incirca 16 minuti a piedi. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

2 - Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti

chiesa di sant anna dei pompetti teramoUn tempo chiamata Chiesa di San Getulio, la Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti è unica nel suo genere: si tratta infatti dell'unico edificio altomedievale della città, ricostruito sui resti di un'antica domus romana. Della vecchia costruzione, rimane a testimonianza un affresco del XII secolo che raffigura due angeli che reggono un clipeo su cui è raffigurata la mano di Dio nell'atto di benedire. Altri due affreschi di notevole prestigio, presenti all'interno dell'edificio, sono da attribuire al pittore Giacomo di Clampi e rappresentano rispettivamente la Madonna allattante con Sant'Apollonia e Santa Lucia.

  • Come arrivare: anche questo edificio si trova nel centro storico della città, in piazza Sant'Anna. Per arrivarci dalla Stazione dei treni basta seguire per il Ponte San Ferdinando e svoltare poi in via del Baluardo: in poco più di 10 minuti sarete a destinazione. Dal Comune invece vi separano 4 minuti a piedi. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

3 - Chiesa di Sant'Agostino

chiesa di sant agostino teramoLa terza chiesa per importanza che vi consigliamo di visitare a Teramo è la Chiesa di Sant'Agostino, costruita accanto all'omonimo convento (ormai ex convento, sebbene ne conservi ancora la struttura originaria). La chiesa è frutto di un notevole intervento di restauro di fine 1800: ecco perché già solo osservandola dall'esterno si può notare la presenza di elementi ottocenteschi nella facciata, caratterizzata da rosoni e cornici. All'interno, l'edificio è a navata unica ed è ricco di tesori pregiati: tra i tanti, vi segnaliamo una tela risalente al XVIII secolo e raffigurante la Madonna della cintola circondata dai santi agostiniani (tra cui spiccano Sant'Agostino ovviamente, ma anche San Gregorio e Santa Monica).

  • Come arrivare: la Chiesa di Sant'Agostino è vicinissima al Duomo e a Piazza della Libertà, da cui dista solo 1 minuto a piedi. Dalla Stazione dei treni invece si parla quasi di 20 minuti a piedi, seguendo le indicazioni prima per il Duomo e poi per Corso San Giorgio. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

4 - Piazza Martiri della Libertà

piazza martiri della liberta teramoL'abbiamo già citata parlando del Duomo cittadino: Piazza Martiri della Libertà è il nucleo del centro storico di Teramo, su cui si affacciano alcuni dei principali edifici storici della città, tra cui il Duomo e il Palazzo vescovile. Qui, si tengono le manifestazioni e gli appuntamenti più importanti, inoltre sotto Natale la piazza si riempie di bancarelle e intrattenimenti adatti ai turisti di tutte le età. Di giorno come di sera, è molto piacevole passeggiare per la piazza e i suoi dintorni, come anche godersi un caffé in un barettino dotato di tavolini all'aperto: se volete concedervi due secondi di relax durante la vostra visita, questo è il luogo perfetto che fa per voi!

  • Come arrivare: è molto facile trovare indicazioni per la Piazza della Libertà, essendo le stesse del Duomo. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

5 - Castello della Monica

castello della monica teramoSituato sul piccolo colle di San Venanzio, il Castello della Monica e il circostante Borgo altro non sono che una ricostruzione ottocentesca di un complesso di edifici (di cui il Castello rappresenta il nucleo principale) che ricorda come stile quello del periodo medievale. Per accedervi è necessario attraversare un finto ponte levatoio (tuttavia, molto realistico!), dotato di una torretta di controllo. All'interno, l'edificio presenta diversi affreschi di paesaggi campestri, molto amati dal proprietario dell'epoca, l'artista teramano Gennaro della Monica; mentre l'esterno è caratterizzato da materiali decorativi diversi, in parte neogotici, in parte moreschi.

  • Come arrivare: il Castello della Monica sorge sul colle di San Venanzio, poco distante da Piazza Garibaldi. Dal Comune di Teramo, basta proseguire lungo Corso San Giorgio, per poi svoltare alla rotonda in via del Castello: il tutto in meno di 10 minuti. Dalla Stazione invece si parla di circa 25 minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: al momento il Castello è in fase di restauro, quindi non è possibile accedere alle sue sale interne. E' possibile però visitare gli esterni e il giardino.

6 - Fontana dei due leoni

Realizzata verso la fine del XIX secolo dallo scultore Pasquale Morgante, la Fontana dei due leoni fu costruita con lo scopo di decorare uno dei pilastri del loggiato del Palazzo Municipale nei pressi di Piazza Orsini. Il gruppo scultoreo è piuttosto semplice ma rivela una composizione equilibrata e perfettamente armonica: due leoni, circondati da rocce, custodiscono un catino di forma ovale all'interno del quale si raccoglie l'acqua che sgorga dai leoni stessi, i quali rappresenterebbero i due fiumi che scorrono nelle vicinanze del centro storico (ovvero il Vezzola e il Tordino). Al di sopra del gruppo, sono ben identificabili lo stemma della città di Teramo e un'iscrizione dedicata ai morti della Seconda guerra mondiale.

  • Come arrivare: la fontana si trova in Piazza Orsini, a due minuti a piedi dal Duomo e dal Comune cittadino. Dalla Stazione dei treni ci si impiegano invece 15 minuti: dal Ponte San Ferdinando, si gira in Corso dei Michetti fino ad intravedere il Palazzo municipale. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

7 - Teatro romano

Tra i complessi architettonici di epoca antica presenti a Teramo, il Teatro Romano è probabilmente quello meglio conservato: edificato sotto l'impero di Augusto, il complesso oggi si trova a circa 2/3 metri al di sotto del livello stradale mentre in passato per accedervi era necessario discendere dei gradini in travertino. All'epoca la struttura poteva ospitare addirittura 3.000 spettatori sulle gradinate semicircolari, inoltre la facciata esterna era costituita da due ordini di arcate posti uno sopra all'altro. Poco distante, si trova anche l'Anfiteatro romano, probabilmente risalente al I secolo d.C.

  • Come arrivare: il Teatro romano si trova tra via Teatro Antico e via Luigi Paris, a soli 4 minuti a piedi dal Duomo e Piazza della Libertà e 14 minuti dalla Stazione dei treni.
  • Orari: le rovine per il momento si possono solo visitare da fuori, tuttavia trovandosi in una posizione più bassa rispetto al normale livello della strada sono ben visibili all'interno.
  • Costo biglietto: Gratis

8 - Parco Ivan Graziani

Se dopo tanto girovagare per Teramo avete bisogno di una pausa oppure se volete semplicemente trovare un angolino più appartato dal caos cittadino, dovete dirigervi verso il Parco Ivan Graziani, poco fuori la Porta Reale. Questo parco, dedicato al cantautore teramano, è un posticino tranquillo in cui potersi rifugiare nel verde, sebbene non così distante dalla città. Al suo interno, oltre alle classiche panchine e fontane, sono presenti innumerevoli siti archeologici di piccola dimensione, oltre al Monumento alla Resistenza inaugurato nell'aprile del 1977.

  • Come arrivare: il parco si trova di fronte al Santuario della Madonna delle Grazie, vicino a Porta Reale. Per raggiungerlo è necessario utilizzare l'auto: seguendo la SS80 si arriva in una ventina di minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

9 - Parco fluviale del Tordino e del Vezzola

Se invece desiderate rilassarvi nel verde, ma senza allontanarvi troppo dal centro storico, vi consigliamo i Parchi del Tordino e del Vezzola: questi due parchi separati ma comunicanti tra loro formano un anello attorno al nucleo storico di Teramo, lungo più di 10km, che segue il percorso naturale dei due fiumi cittadini, il Tordino e il Vezzola per l'appunto. Per accedervi potete passare per il bosco del quartiere del Castello (a monte), oppure attraverso un ponte in legno a doppio arco (a valle). Al loro interno, si radunano gli abitanti della città nei weekend o nelle giornate di bel tempo, ma non è raro trovare anche qualcuno che fa un picnic o si crogiola al sole nei mesi estivi.

  • Come arrivare: l'estensione del parco è piuttosto notevole, ecco perché vi consigliamo di accedervi dal quartiere del Castello, per poi ridiscendere tutto il percorso fino all'altro ingresso a valle. L'ingresso dalla parte del Castello dista dal Comune una decina di minuti, dalla Stazione circa 24 minuti a piedi. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

10 - Torre Bruciata

L'ultimo monumento che vi consigliamo di visitare durante il vostro weekend a Teramo è la Torre Bruciata, così soprannominata a causa di un devastante incendio che colpì la città nel 1156 e di cui rimangono notevoli tracce ancora evidenti sulla parte esterna della torre. Di base quadrata e alta circa una decina di metri, si pensa che la torre potesse essere utilizzata come campanile della vicina Cattedrale di Santa Maria, sebbene niente può garantirlo con certezza. L'unica cosa certa è che la torre, realizzata in blocchi di travertino, possa risalire niente meno che al II secolo a.C.

  • Come arrivare: la torre svetta in pieno centro storico, in via Antica Cattedrale, vicino alla Chiesa di Sant'Anna. Dal Comune la raggiungerete in 5 minuti a piedi, dalla Stazione invece la raggiungerete in una decina di minuti. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

Cosa vedere a Teramo in un giorno: itinerario consigliato

colonne romane a teramoTeramo è una città fattibilissima da vedere in un solo giorno, soprattutto perché il centro storico è molto ricco di attrattive e monumenti che vale la pena visitare, pur essendo abbastanza concentrato.

MATTINA - Il nostro itinerario parte dal cuore del centro storico, ovvero Piazza della Libertà, in cui si trova anche un ottimo posticino in cui fare colazione: al Caffè Calypso potrete rifocillarvi per bene, facendo una colazione più che dignitosa al costo di pochi euro. Da qui, senza perdere troppo tempo, vi consigliamo di dirigervi al Duomo cittadino, ricco di tesori nascosti (considerate almeno un'oretta per la visita completa al complesso). Successivamente spostatevi verso la vicina piazza Orsini, dove si trova la famosa Fontana dei Leoni e da qui proseguite in direzione dell'antico Teatro romano, esempio meglio conservato della presenza romana nella zona. Per pranzo, fermatevi a mangiare qualche specialità del luogo oppure una buonissima pizza al ristorante pizzeria O'Sarracino, un vero e proprio must per gli abitanti del posto.

POMERIGGIO - Terminato il pranzo, potete decidere di prendere l'auto e spostarvi al curatissimo Parco Ivan Graziani, distante una ventina di minuti dal centro storico, oppure potete incamminarvi verso uno tra i monumenti più curiosi di Teramo, la Torre Bruciata. Già che ci siete fate un salto alla Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti, il secondo edificio religioso per importanza della città (il primo ovviamente è il Duomo). Infine, procedete verso Chiesa Sant'Agostino e il vicino ex-convento. Giusto in tempo per la cena, a pochi passi dalla chiesa, si trova una delle trattorie migliori di tutta la città: la Trattoria Da Mauro siamo sicuri che non vi deluderà, con la sua proposta di pietanze locali e caserecce... un ottimo modo per concludere un'intensa giornata!

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Caffè Calypso (Ottieni indicazioni)
  2. Duomo di Teramo - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  3. Fontana dei due leoni - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  4. Teatro romano - orari: sempre accessibile (ma non visitabile all'interno)
  5. Pranzo presso pizzeria O'Sarracino (Ottieni indicazioni)
  6. Torre bruciata - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  7. Chiesa di Sant'Anna dei Pompetti - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  8. Chiesa di Sant'Agostino - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  9. Cena presso Trattoria Da Mauro (Ottieni indicazioni)

Dove mangiare a Teramo: i migliori ristoranti

  1. Barman: ristorante che propone piatti di tradizione mediterranea e prodotti locali (molto consigliati gli arrosticini, le bruschette e il formaggio fritto!)
    Prezzo medio a persona: €15,00/20,00
    Indirizzo e contatti: via Varano, 1 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 0861 550116
  2. Pizzeria O'Sarracino: pizzeria cul della città, con opzioni di cucina vegetariana e senza glutine
    Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: via Luigi Paris, 9/13 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 0861 247706
  3. Trattoria Da Mauro: locale di cucina locale, con pietanze abbondanti e caserecce
    Prezzo medio a persona: €15,00
    Indirizzo e contatti: via Cesare Battisti, 69 (Ottieni indicazioni) / tel: +39 0861 240010

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Teramo

movida teramoSe invece siete alla ricerca di un luogo dove trascorrere la serata durante il vostro weekend a Teramo, abbiamo noi qualche alternativa che potrebbe fare al caso vostro: in città, pub e locali dove bere qualcosa in compagnia non mancano di certo, molti dei quali si trovano anche nei dintorni del centro storico. Le principali zone della movida teramana comunque sono facilmente raggiungibili sia a piedi che con ogni altro mezzo di trasporto: la vita notturna si concentra infatti principalmente nei pressi della Piazza della Libertà, quindi nella zona cittadina centrale. Tuttavia, altri centri molto frequentati alla sera, soprattutto dai giovani e studenti universitari, sono i dintorni della zona universitaria ma anche vicino al campo sportivo cittadino, in cui si trovano numerosi locali dediti allo street food. Poco fuori città, invece, si concentrano per lo più club e discoteche in cui potersi scatenare per tutta la notte! (In quest'ultimo caso, tuttavia, vi consigliamo di spostarvi con l'auto.)

I migliori pub, locali e discoteche

  • Empatia: locale must per l'aperitivo a Teramo, con musica live e libri esposti / Indirizzo: via Giannina Milli, 4 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Caffé da Pierpi: bar cittadino più famoso, per bere una birra in compagnia e fare quattro chiacchiere con la gente del posto / Indirizzo: via Cona, 68 (Ottieni indicazioni)
  • Liverpool Pub: locale informale con vasta scelta di birra e pietanze sfiziose / Indirizzo: corso Porta Romana, 52 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Teramo: info e consigli utili

  • Come arrivare: Teramo è raggiungibile in auto da molte città italiane del centro e del sud: Roma dista 172km (2ore di auto), Napoli 287km (4ore di auto), Foggia 250km (2ore e 40 minuti di auto), Pescara 78km (1ora di auto), Bologna 343km (3ore e 40 minuti di auto), Firenze 376km (4ore e 20 minuti di auto). La città è ben servita da diverse compagnie di autobus. TUA, Flixbus, Gaspari e Baltour la collegano a città come Roma, L'Aquila e Pescara (Il biglietto difficilmente supera i €5,00). Infine, gli aeroporti più vicini sono quelli di Pescara (distante 74km) e Roma (distante 200km), da qui sarà poi necessario spostarsi con un servizio-navetta, attivo appena fuori dai terminal.
  • Come muoversi: considerando che la maggior parte delle attrattive di Teramo è concentrata nel centro storico, è piuttosto fattibile visitare la città a piedi, avendo la possibilità di raggiungere tutti i principali monumenti e assaporandone appieno l'atmosfera cittadina.
  • Dove parcheggiare: se siete arrivati a Teramo con la vostra auto, vi consigliamo vivamente di lasciarla al parcheggio del vostro hotel o della struttura in cui soggiornate. Nel caso in cui non sia possibile, vi consigliamo di lasciarla al Parcheggio San Francesco, in prossimità del piazzale San Francesco (Ottieni indicazioni) oppure al Parcheggio di Ponte San Gabriele (Ottieni indicazioni). Si tratta in entrambi i casi di parcheggi a pagamento, ma custoditi.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: San Benedetto del Tronto (49km), Ascoli Piceno (33km), Montesilvano (52km), Pescara (59km), Arquata del Tronto (69km), Isola del Gran Sasso d'Italia (26km), Parco nazionale del Gran Sasso (30km), Norcia (110km), Parco dei Monti Sibillini (100km), L'Aquila (95km)

Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su