Garachico Tenerife Isola Beach

Cosa vedere a Tenerife in 7 giorni

Aggiornato a Agosto 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 83 viaggiatori.

Garachico Tenerife Isola BeachTenerife è un'isola situata geograficamente di fronte all'Africa, nell'Oceano Pacifico, e appartenente alle isole Canarie. Con una popolazione di più di 900 mila abitanti, è l'isola più grande e popolata dell'arcipelago e della Spagna. La capitale è Santa Cruz de Tenerife, che con Las Palmas de Gran Canaria sono considerate le due capitali delle isole Canarie. Il terzo comune per numero di abitanti è San Cristobal de La Laguna, riconosciuta come Patrimonio dell'Umanità. Ma l'isola di Tenerife vanta anche di spiagge mozzafiato, la maggior parte dalla sabbia nera e vulcanica, poi di cittadine dalla vivace vita notturna e di cittadine famose per essere mete religiose.

Forse una settimana non basterebbe per vedere davvero tutto, ma basta per fare un viaggio indimenticabile ricco di cose da scoprire e imparare. Ecco cosa vedere a Tenerife in 7 giorni!

Giorno 1

Mostra Mappamonte teideIl primo giorno potete subito raggiungere il parco più esteso delle Canarie, ovvero il Parco Nazionale del Monte Teide, dove la sera vi godrete il tramonto da uno dei più spettacolari punti di osservazione della montagna. Inoltre, prendendo parte ad un tour organizzato serale, avrete l'occasione di ammirare e riconoscere stelle, pianeti, costellazioni e oggetti astronomici situati nello spazio profondo. Il Parco è una tappa obbligatoria da fare sull'isola di Tenerife, è definito dalla NASA una "finestra sull'universo", ed è Patrimononio UNESCO.

Il transfer che vi porterà fino al Parco Nazionale parte nel tardo pomeriggio, e il prelievo è disponibile dalla parte meridionale di Tenerife. Quindi, al mattino noi vi possiamo consigliare di raggiungere la località di Los Gigantes, situata nella parte sud dell'isola, e iniziare la giornata su una delle tante spiagge più invidiate, e cioè Playa de los Gigantes.

Dopo qualche ora raggiungete il paese di Puerto de Santiago e pranzare al ristorante di pesce Fisherman's Inn, godendovi anche la vista mare (costo medio a persona €25,00).
Nel pomeriggio, prima di raggiungere il punto di ritrovo del bus per il Parco Nazionale del Teide, potete approfittare e curiosare per le strade della piccola cittadina di Puerto de Santiago, dove in alcuni periodi si trovano pochi turisti e si ha l'occasione di parlare con la gente del posto. Qui ammirate il bellissimo panorama dal Mirador Archipenque e poi raggiungete la seconda terrazza panoramica, Vistas de Los Gigantes. Verso le 18:30, orario di partenza del tour, fatevi trovare nel punto scelto con la guida e preparatevi a vivere un'esperienza incredibile.

La sera sarete quindi al Parco Nazionale del Monte Teide, dove ammirerete il tramonto, le stelle, e avrete inclusa nel pacchetto del tour la cena.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 72,2 km / 1 h 33 min in auto
  • Luoghi visitati: Playa de los Gigantes (gratuito), Puerto de Santiago (gratuito), Mirador Archipenque (gratuito), Vistas de Los Gigantes (gratuito), Parco Nazionale del Monte Teide (tour da €70,00)
  • Spesa giornaliera: €90,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Parco Nazionale del Teide: tour con osservazione stelle
  • Dove mangiare: pranzo presso Fisherman's Inn (Ottieni indicazioni), la cena è inclusa nel pacchetto del tour guidato

Giorno 2

Mostra Mappasanta cruz 1Per il secondo giorno potete raggiungere la città di Santa Cruz de Tenerife, la capitale dell'isola. Situata a nord, vanta uno dei più importanti porti dell'Oceano Pacifico e con 58 km di costa ha alcune delle spiagge più famose dell'isola. Ma non solo, vanta anche di centri culturali, musei e gallerie d'arte che raccontano la storia della città.

La mattina vi consigliamo di raggiungere il suggestivo lungomare di Los Llanos, qui si trovano a pochi passi tra loro l'Auditorium de Tenerife Adan Martin e il Castillo de San Juan Bautista, entrambi visitabili dall'esterno. L'Auditorio è una struttura unica, non ha una vera e propria facciata ma si apre verso l'esterno, sia verso l'oceano che verso la città.

Per pranzo potete fermarvi a La Ruta Grill e assaggiare i piatti tipici locali a base di carne (costo medio a persona €20,00).
Il pomeriggio raggiungete il Parque Garcia Sanabria, è il polmone verde di Santa Cruz de Tenerife, il parco più grande delle isole Canarie, ricco piante esotiche, statue, fontane e sentieri dove trascorrere il vostro tempo pomeridiano.

Per cenare potete raggiungere il ristorante italiano Convivio e mangiare una buona pizza (costo medio a persona €10,00). Per la serata potete raggiungere il centro di Santa Cruz, in particolare la zona del TEA Tenerife Espacio de las Artes, tra il mercato di Nuestra Senora de Africa e la Chiesa della Concezione. In questa zona trovate centri culturali e musei in mezzo ai quali passeggiare e ammirare la città di sera.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 5,2 km / 1 h 5 min
  • Luoghi visitati: lungomare di Los Llanos (gratuito), Auditorium de Tenerife Adan Martin (gratuito), Castillo de San Juan Bautista (gratuito), Parque Garcia Sanabria (gratuito), TEA Tenerife Espacio de las Artes (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €30,00
  • Dove mangiare: pranzo presso La Ruta Grill (Ottieni indicazioni), cena presso Convivio (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

Mostra Mappapuerto de la cruzE' il turno di una delle principali località turistiche dell'isola di Tenerife, ovvero Puerto de la Cruz, a 4 km da La Orotava e ad appena 30 km dalla capitale Santa Cruz. Questa cittadina si trova lungo la costa settentrionale e riesce a coniugare arte, cultura, mare e lusso.

Al mattino noi vi consigliamo di raggiungere il Lago Martianez, chiunque visiti questa città deve fare questa tappa. Si tratta di un complesso di piscine di acqua di mare con un museo all'aperto. Il parco è stato sviluppato dall'artista César Manrique. Il prezzo del biglietto per entrare è di circa €5,00 ed è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.

Per pranzo potete fermarvi da La Taberna Del Lago e provare la loro paella (costo medio a persona €15,00).
Nel pomeriggio potreste optare per visitare qualche museo del posto, il più importante è senza dubbio il Museo d'arte contemporanea Eduardo Westerdahl, il primo museo di arte contemporanea della Spagna. E' aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 14:00. Poi, situata a due passi, la Bateria de Santa Barbara, una vecchia fortificazione costruita per proteggere la città dai pirati e sempre accessibile per una visita. Godetevi poi una bella passeggiata sul lungomare di Puerto Cruz, passando per il faro della città e fino arrivare alla spiaggia di Playa Jardin. Qui si possono ammirare palme e lunghe distese di sabbia circondate da giardini botanici colorati. Il suo nome indica l'ambiente ricco di fiori e di vita vegetale che la circonda.

Per concludere la giornata potete recarvi al Restaurante Alanda (costo medio a persona €10,00).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,6 km / 33 min
  • Luoghi visitati: Lago Martianez (€5,00), Museo d'arte contemporanea Eduardo Westerdahl (€2,00), Bateria de Santa Barbara (gratuito), Faro di Puerto de la Cruz (gratuito), Playa Jardin (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €32,00
  • Dove mangiare: pranzo presso La Taberna Del Lago (Ottieni indicazioni), cena presso Restaurante Alanda (Ottieni indicazioni)

Giorno 4

Mostra Mappasan cristobal de la lagunaPer il quarto giorno potete visitare una delle più affascinanti città delle Canarie, si trova nella parte settentrionale di Tenerife, a 10 km da Santa Cruz, si chiama San Cristobal de la Laguna. E' il terzo comune per numero di abitanti ed è riconosciuta come Patrimonio UNESCO.

La mattina vi consigliamo di raggiungere il centro storico di questo bellissimo comune di Tenerife, un vero spettacolo per gli occhi, è caratterizzato da pittoreschi edifici dalle facciate colorate, ville, botteghe e stradine di ciottoli. Visitate la Catedral De La Laguna, aperta tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00 e poi seguite le stradine fino ad arrivare al Parque de La Vega, una delle maggiori aree verdi della città. Arrivate poi alla meravigliosa terrazza panoramica Mirador de San Roque, da cui godere di una bellissima vista su tutti i dintorni.

Per pranzo tornate verso il centro storico e fermatevi da La Bourmet (costo medio a persona €10,00).
Il pomeriggio proseguite con la vostra visita e visitate alcuni punti di riferimento storico come la Casa Montanes e il Museo de Historia de Tenerife che ospita mostre sulla storia economica e culturale delle isole. Il costo del biglietto è di €5,00 ed è aperto domenica e lunedì dalle 10:00 alle 17:00 e da martedì a sabato dalle 9:00 alle 20:00.

San Cristoban de la Laguna è una città universitaria ed è rinomata per la sua attiva vita notturna, per cenare potete raggiungere Beers, locale bar e grill che offre una grande varietà di ottime birre e piatti sfiziosi di carne (costo medio a persona €15,00).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 4,4 km / 59 min
  • Luoghi visitati: Catedral De La Laguna, Parque de La Vega, Mirador de San Roque (gratuito), Casa Montanes (gratis), Casa Salazar (gratis), Museo de Historia de Tenerife (€5,00)
  • Spesa giornaliera: €30,00
  • Dove mangiare: pranzo presso La Bourmet (Ottieni indicazioni), cena presso Beers (Ottieni indicazioni)

Giorno 5

Mostra Mappala orotava tenerifeFoto di Mike Peel. Un'altra tappa da fare durante una vacanza sull'isola di Tenerife è La Orotava, città coloniale situata nella parte settentrionale, a 7 km da Puerto de la Cruz. E' famosa per la sua architettura castigliana, fatta di balconi e cortili interni.

Al mattino noi vi consigliamo di raggiungere la parte vecchia della città che ha il suo centro in Plaza de la Constitucion, potrete ammirare, tra le tante cose, i Jardines del Marquesado de la Quinta Roja in stile francese, il Jardin Victoria e la Iglesia de San Agustin e la Iglesia de Nuestra Señora de la Concepción.

Per pranzo fermatevi al ristorante italiano La Piazzetta (costo medio a persona €10,00).
Nel pomeriggio potreste optare per godervi qualche ora di relax nelle spiagge che non distano molto dalla cittadina de La Orotava, circa 10 minuti di macchina. Qui si trovano le spiagge caratterizzate dalla sabbia vulcanica di Playa El Bollullo e Playa Los Patos. Dividete il pomeriggio tra queste due località.

Una volta concluso il pomeriggio di relax in spiaggia, risalendo verso la strada principale vi consigliamo di fermarvi a cena al Restaurante San Diego (costo medio a persona €20,00)

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 11,2 km / 2 h 28 min
  • Luoghi visitati: Plaza de la Constitucion (gratuito), Jardines del Marquesado de la Quinta Roja (gratuito), Jardin Victoria (gratuito), Iglesia de San Agustin (gratuito), Iglesia de Nuestra Señora de la Concepción (gratuito), Playa El Bollullo (gratuito), Playa Los Patos (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €30,00
  • Dove mangiare: pranzo presso La Piazzetta (Ottieni indicazioni), cena presso Restaurante San Diego (Ottieni indicazioni)

Giorno 6

Mostra Mappacosta adeje puertoFoto di Marc Ryckaert. Una delle attività più belle da fare nell'oceano di Tenerife è quello di andare alla ricerca delle balene e dei delfini. Vi consigliamo un bellissimo tour con osservazione subacquea alla ricerca di balene e delfini, al costo di €24,00. Il punto di ritrovo del catamarano che vi porterà lungo questa esperienza è Puerto Colon, a Playa de la Américas, nella località di Santa Cruz de Tenerife e la partenza è alle ore 10:30 e la durata è di 2 ore.

La mattina, una volta saliti a bordo del catamarano, navigherete lungo la costa accanto ad Adeje, a Guia de Isora e a Santiago del Teide, dove avrete la possibilità di ammirare branchi di vivaci delfini e balene da un punto di osservazione sotto la superficie dell'acqua. Saranno due ore a stretto contatto con la natura, un'esperienza che non dimenticherete presto!

Una volta rientrati a Puerto Colon, fermatevi a pranzo da Harley's American Restaurant & Bar (costo medio a persona €15,00).
Il pomeriggio potete rimanere nella località di Costa Adaje, qui sono praticati alcuni sport acquatici come il surf, il windsurf, la vela, lo sci nautico e le escursioni di whale watching. Godetevi una passeggiata sul lungo mare che passa per le spiagge di Playa de la Pinta, Playa del Bobo e Playa de Fanabé e poi raggiungete Playa del Duque, una delle più belle di questa zona. Qui rilassatevi per qualche ora tra la grande spiaggia e il mare cristallino.

Per cenare fermatevi sempre nella località di Adeje, magari al ristorante La Torre del Mirador, dove potrete godervi una cena a base di pesce con una bellissima vista sul mare (costo medio a persona €30,00)

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,2 km / 40 min
  • Luoghi visitati: Puerto Colon (gratuito), tour avvistamento delfini e balene (€24,00), Playa de la Pinta (gratuito), Playa del Bobo (gratuito), Playa de Fanabé (gratuito), Playa del Dunque (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €70,00
  • Card, ticket e tour consigliati: tour con osservazione subacquea balene e delfini
  • Dove mangiare: pranzo presso Harley's American Restaurant & Bar (Ottieni indicazioni), cena presso La Torre del Mirador (Ottieni indicazioni)

Giorno 7

Mostra Mappacandelaria tenerife espanaFoto di Diego Delso. Per l'ultimo giorno sulla bellissima isola di Tenerife potreste visitare la località di Candelaria, si trova lungo la la costa nord-orientale, a circa 20 km a sud dalla capitale. Meta principale del turismo religioso, la città è avvolta dalla leggenda dell'apparizione della Madonna a due pastori nel 1390. I fedeli di tutto il mondo vengono in questa cittadina per la ricca presenza di chiese importanti e simboliche.

Al mattino noi vi consigliamo di raggiungere la grande Basilica de Nuestra Senora de Candelaria, situata direttamente sul mare con all'interno degli affreschi caratteristici e molto colorati. E' aperta tutti i giorni dalle 7:30 alle 19:30, tranne il lunedì che apre alle 15:00. A poca distanza si trova anche la piccola Iglesia de Santa Ana. Mentre a Plaza de la Patrona de Canarias si possono ammirare le statue dei 9 re nativi di Tenerife.

Potrete pranzare presso la En Ca' Pepa, situata nel centro nevralgico di Candelaria, che serve buonissimi panini, taglieri e insalate (costo medio a persona €10,00).
Questa località, oltre che meta religiosa, è anche meta per gli amanti del mare. Nel pomeriggio godetevi una bella passeggiata sul lungomare e arrivate fino alla spiaggia di Playa Candelaria Maritza y Javi, vicino a Playa de las Arenas, e godetevi il vostro ultimo pomeriggio di relax.

Per cena infine potete recarvi al Cofradia Pescadores candelaria e provare i loro piatti a base di pesce freschissimo (costo medio a persona €20,00).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,7 km / 35 min
  • Luoghi visitati: Basilica de Nuestra Senora de Candelaria (gratuito), Iglesia de Santa Ana (gratuito), Plaza de la Patrona de Canarias (gratuito), Estatuas De Los Menceyes (gratuito), Playa Candelaria Maritza y Javi (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €30,00
  • Dove mangiare: pranzo presso En Ca' Pepa (Ottieni indicazioni), cena presso Cofradia Pescadores candelaria (Ottieni indicazioni)

Quanto costa una settimana a Tenerife

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €250,00 €210,00 €100,00 €30,00 €590,00 €84,00
Medio €500,00 €350,00 €200,00 €30,00 €1.080,00 €154,00
Lusso €900,00 €600,00 €350,00 €30,00 €1.880,00 €268,00

NB: I prezzi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi "a persona".

Tenerife offre tante possibilità low cost, dai ristoranti, agli hotel e B&B. E' infatti una meta perfetta per ogni tipo di budget! Per i trasporti è più comodo, e anche economico, noleggiare un'auto per potersi muovere liberamente dove e quando volete all'interno dell'isola. In questo modo, potrete raggiungere anche le spiagge più lontane. Il costo per una settimana è di circa €100,00. La rete di autobus è efficiente, ma dovrete stare attenti agli orari e perderete più tempo a spostarvi.

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Tenerife: temperature gradevoli tutto l'anno, l'isola non conosce l'inverno. Il periodo ideale è tra aprile e giugno e tra settembre e ottobre, con basso rischio di piogge e di eccessive calure estive - scopri di più
  • Come arrivare: in aereo al Reina Sofia, lungo la costa meridionale dell'isola, a 60 km dalla capitale Santa Cruz. Da qui si raggiunge l'isola in autobus, taxi o, soluzione più comoda, noleggiando un'auto
  • Dove dormire: il posto ideale è Santa Cruz. Oltre al bellissimo mare, offre attività culturali, musei, luoghi storici in cui, e qui si trovano hotel e B&B per tutte le esigenze. Per una vacanza più tranquilla è ideale Puerto de Santiago, località poco turistica in cui entrare in contatto con i locali
  • Come muoversi: l'isola è facile da girare sia con i mezzi pubblici che con l'auto. Gli autobus non mancano ed effettuano anche tratte lunghe. Le tariffe variano, il costo del biglietto per spostarsi da una città ad un'altra è di circa €9,00. Il noleggio auto è comodo, è facile guidare (traffico scorrevole e larghe carreggiate), spenderete circa €100,00 per una settimana

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Tenerife

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su