Praiano: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Aggiornato a Giugno 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 140 viaggiatori.
Cosa vedere a Praiano e dintorni: itinerari di un weekend e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Praiano

San Gennaro 01Foto di Mihael Grmek. Pittoresco comune tra Positano e Conca dei Marini, Praiano è il paese dei tramonti più romantici della Costiera amalfitana. Un luogo tra i più belli e scenografici della costa, che ha saputo mantenere intatto il proprio carattere, senza farsi travolgere dal turismo di massa.

Il paese è celebre per le sue strade che si trasformano in irte scale che, tra ulivi, pini, oleandri e buganvillee, conducono in paradiso, di fronte ad un mare di una bellezza unica. Decantata perfino dal New York Times che ne ha parlato tessendone le lodi, Praiano ha così tanto fascino che alcuni personaggi illustri hanno deciso di trasferirsi.

Ecco una lista di cose imperdibili da vedere e fare durante un soggiorno a Praiano.

10 cose da vedere a Praiano in un weekend

1 - Chiesa di San Gennaro

san gennaro chiesaFoto di Mihael GrmekSimbolo di questa chiesa e del paese stesso, è la sua cupola, rivestita con colorate maioliche scintillanti al sole, che dà il benvenuto a chi entra in paese.

L'edificio sorge precisamente a Vettica Maggiore, la parte bassa di Praiano, dove si respira l'anima marinara più verace del paese. La chiesa custodisce il bellissimo Altare del Carmine, l'ottocentesca Cappella del Sacro Cuore, stucchi ampollosi ed un pavimento in cotto maiolicato con fondo bianco e raffinati disegni geometrici.
E' l'unico esempio d'architettura barocca esistente in costiera.

Il piazzale antistante la chiesa, un tempo di piccole dimensioni e in terra battuta, fu ampliato grazie ai finanziamenti dei vettichesi emigrati in Argentina, Stati Uniti e Francia.
San Gennaro viene festeggiato due volte l'anno: la prima domenica di maggio e il 19 settembre.

  • Come arrivare: appena entrati in paese, sotto il livello della SS163 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

2 - Cala della Gavitella

praiano spiaggettaFoto di pumaianoaleImboccando una delle famose e lunghissime scalinate tipiche del luogo (413 scalini), si arriva alla Cala della Gavitella, l'unica spiaggia della Costiera amalfitana che regala sole da mattina a sera.
È una spiaggia completamente privata, dove l'arenile è lungo solo 30 metri, sebbene le due piattaforme in cemento siano riuscite ad ampliare lo spazio.

Vero spettacolo della natura, da qui si godono i tramonti più belli con vista su Capri e sulle isole Li Galli. A due passi dalla spiaggia si trova la Fontana dell'Altare, pittoresca piscina naturale sita in un anfratto. La Gavitella è dotata di stabilimenti balneari e bar-ristoranti.

  • Come arrivare: da Via Gennaro Capriglione/SS163 girare a sinistra verso Via Breve e poi continuare in Via Gavitella. Scendere la scalinata di ben 413 scalini - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis. A pagamento se si usufruisce dei servizi del Beach Club

3 - Spiaggia Le Praie

Lunga circa 50 metri e con un fondo uniforme di piccoli ciottoli, è una delle più belle spiagge della Costiera amalfitana.
Mare limpido, pareti a strapiombo, folta corona di pini marittimi e un masso a sinistra che la ripara; ecco le sue caratteristiche. Scegliere la spiaggia Le Praie vuol dire trascorrere qualche ora in un'oasi di pace e godere dei raggi del sole fino a pomeriggio inoltrato.

Sulla punta del promontorio sorge la Torre a Mare costruita come avamposto militare in periodo medievale che si raggiunge con una passeggiata lungo il Sentiero sulla Scogliera.

A ridosso della spiaggetta si trova L'Africana, uno dei luoghi più famosi della zona: la discoteca ricavata da un grotta naturale che, dal 1962, accoglie le trasgressioni notturne del jet-set internazionale. Si balla su una pista a pochi passi dalle onde.

  • Come arrivare: 1,7 km dalla Chiesa di San Gennaro, tramite Via Guglielmo Marconi e Via Umberto I - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

4 - Li Galli

fiordo di crapolla e li galli visualeFoto di Gianfranco VitoloEsattamente di fronte a Praiano si staglia il piccolissimo arcipelago di Li Galli. Costituito da tre isole: Gallo Lungo, La Rotonda e La Castelluccia, che insieme integrano una zona marina protetta, è uno dei luoghi più suggestivi non solo della Campania, ma di tutto il Mediterraneo.

Li Galli, oltre ad essere il protagonista indiscusso di fantastici tramonti, può essere ammirato da vicino mediante escursioni in mare. E' infatti possibile raggiungere le isole noleggiando barche o gommoni con e senza skipper.

Un luogo dove è possibile entrare in contatto con una natura selvaggia, perfetta per trovare il giusto equilibrio per riposare mente, cuore e anima.

Un tempo, l'arcipelago era chiamato Le Sireneuse, in quanto si narra che fosse abitato da splendide sirene che, con il loro canto, erano in grado di ammaliare i marinai di passaggio.

  • Come arrivare: raggiungere Positano, da dove partono le imbarcazioni. 11 km da Praiano: in auto tramite SS163 o con autobus n. 5070 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: variabile in base al tipo di imbarcazione e alla presenza o meno di uno skipper a bordo. Info direttamente in loco

5 - Chiesa di Santa Maria a Castro

grotte di castro chiesaFoto di Davide PapaliniSulle pendici del Monte S. Angelo a tre Pizzi, a quota 364 m. s.l.m., è ubicata quesa chiesa con annesso convento di San Domenico, che domina il vallone Fontanella e spazia la vista sull'abitato di Vettica Maggiore, Positano fino a l'isola de Li Galli e l'isola di Capri.

L'origine del luogo di culto ha radici antiche e trova fondamento nella presenza di un altare in pietra, interpretato dagli studiosi come ara pagana.
La chiesa, dedicata a S. Maria delle Grazie, conserva nel catino absidale un prezioso affresco databile attorno al 1400.

Accanto alla chiesa, il convento è articolato su due livelli: al primo piano presenta quattro celle, cucina e forno, refettorio e cisterna al piano sottostante.
Nella essenzialità dei suoi elementi, inseriti nello splendore della natura circostante, il luogo è un rifugio mistico.

  • Come arrivare: 1 km dalla Chiesa di San Gennaro. Procedere in direzione nordovest da Via Gennaro Capriglione/SS163 verso Via degli Ulivi - Ottieni indicazioni
  • Orari: in estate al mattino; nel periodo invernale occorre rivolgersi alla parrocchia
  • Costo biglietto: gratis

6 - Grotte di Suppraiano e dell'Africana

Da Praiano è possibile partecipare ad escursioni in barca per andare alla scoperta di luoghi magici e nascosti, cui si può arrivare solo via mare.

E' il caso della magnifica Grotta marina di Suppraiano, raggiungibile via mare partendo da Marina di Praia solo con tour guidati.
Qui è possibile ammirare lo spettacolo della natura, le stalattiti e i giochi di luci, colori e riflessi creati dell'acqua.

Altrettanto affascinanti, e visitabili durante il medesimo tour, sono le Grotte dell'Africana: spettacolare antro scavato nella roccia a picco sul mare, celebre perchè ospita la discoteca più trendy e chic della zona, da sempre centro della vita notturna della Costiera.

Un'esperienza davvero indimenticabile!

  • Come arrivare: 400 metri da Marina di Praia tramite via Terramare - Ottieni indicazioni
  • Orari: info direttamente in loco
  • Costo biglietto: da €15,00

7 - Fiordo di Furore

fiordo di furore salerno italyFoto di yashimaUna breve escursione da Praiano permette di ammirare un paesaggio che ha ben pochi eguali: la bellezza di una insenatura, costituita da alte pareti rocciose e percorsa dalle cristalline acque del mar Tirreno. Uno dei posti più belli e suggestivi della Costiera Amalfitana.
Il Fiordo di Furore è una profonda spaccatura nella roccia attraversata dal torrente Schiato che scivola veloce dall'altopiano di Agerola.

Lungo la strada per arrivarci, ad un certo punto, si rimane incantati da una cascata di olivi e vigne che si tuffano nel blu del fiordo.
Per raggiungere la spiaggetta si deve percorrere un sentiero roccioso che parte proprio dal ponte che sovrasta l'insenatura stessa.

Furore significa il paese che non c'è dal momento che non ha la conformazione di un vero e proprio borgo abitato quanto piuttosto di un disordinato agglomerato di case sparse sulla roccia.

  • Come arrivare: 3,5 km da Praiano. 8 min in auto, 13 min con bus n. 5070 da Capriglione, 86 (8 fermate). In alternativa, 14,8 km, 4 ore di escursione a piedi tramite SS163 e Sentiero degli Dei - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

8 - Chiesa di San Luca Evangelista

Nella parte alta del paese, la chiesa domina il paese e, dal piazzale antistante, quando non c'è foschia, si può ammirare la costa dal Capo Sottile al Capo di Conca fino a Punta Licosa.

Notizie della sua esistenza affondano all'XI secolo; nel 1700, con decreto della Sacra Congregazione dei Riti di Roma, San Luca viene dichiarato ufficialmente protettore di Praiano. San Luca viene festeggiato tre volte l'anno: il 18 ottobre, il lunedì in albis e la prima domenica di luglio.

La facciata della chiesa è semplice e lineare: su ciascuna delle due porte laterali troviamo una finestra in stile barocco. La porta principale è sovrastata da un finestrone centrale e da un pannello di maiolica settecentesco che raffigura San Luca. All'interno ci sono ben 13 altari.

  • Come arrivare: 1,2 km dalla Chiesa di San Gennaro tramite Via Guglielmo Marconi e Via Umberto I - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

9 - Cappella di San Nicola

Una delle caratteristiche di Praiano sono le cappelle e le edicole votive, spesso decorate in maiolica e presenti ovunque nel borgo, a testimoniare come le famiglie le costruissero per chiedere la protezione divina e ribadire la proprietà di quella zona.

La Cappella di San Nicola ne è un esempio mirabile e si trova in una piazzetta percorrendo la rampa di scale che dalla Chiesa di San Gennaro scende alla spiaggia della Gavitella.

La facciata è semplice, con una sola porta d'ingresso e con sopra una finestrella murata, dove ora è stata sistemata l'effigie di San Nicola dipinto su mattonelle. Nella parte superiore, la facciata termina con un decoro barocco e al centro un arco contenente una campanella datata 1672.

L'interno è a navata unica con due finestre in alto che danno verso il mare. La cappella possiede un solo altare in stucco, un bel pavimento di cotto maiolicato.

  • Come arrivare: percorrendo la stradina che porta alla spiaggia della Gavitella, a pochi metri dalla chiesa di S. Gennaro, una rampa di scale porta a una piccola piazzetta - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

10 - Luminarie di San Domenico

praiano luminaria di san domenicoFoto di Fiore Silvestro BarbatoFesta tradizionale che si tramanda ogni anno dal 1606, cioè da quando arrivarono i frati Domenicani della Sanità di Napoli.

Dal 30 luglio al 4 agosto migliaia di candele, fiaccole e lumini illuminano Praiano, per la festa tradizionale durante la quale si venera San Domenico.

Tutto l'abitato di Vettica Maggiore, il complesso monumentale di Santa Maria a Castro e Piazza San Gennaro vengono illuminate dalle luci sistemate da tanti volontari che con entusiasmo e dedizione collaborano per questa grande festa.

Si tratta di uno spettacolo unico e suggestivo in grado di creare un'atmosfera carica di misticismo.

  • Come arrivare: evento che coinvolge l'intero abitato di Vettica Maggiore - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

Cosa vedere a Praiano in un giorno: itinerario consigliato

Fate colazione in paese al Bar del Sole (€2,50) e poi incamminatevi verso la Chiesa di Santa Maria a Castro con annesso convento di San Domenico. Visitate la chiesa con il bellissimo affresco, ammirate il paesaggio e godetevi l'atmosfera mistica del luogo. Tornati in paese, intraprendete la scalinata che scende a La Gavitella, una delle spiagge più belle, e dedicate il resto della mattinata ad un po' di sana vita balneare, senza dimenticare di raggiungere l'attigua La Gavitella.

Fermatevi per pranzo al Cala Gavitella Beach Club (€50,00).

Smaltite il pranzo risalendo i 413 scalini e fate una sosta per visitare la Cappella di San Nicola. Una volta arrivati in paese, entrate nella Chiesa di San Gennaro.
Dirigetevi verso Marina di Praia (2,4 km) per esplorare un altro gioiello naturalistico di Praiano. Qui potete scegliere se dedicarvi a mare, sole e relax oppure se fare anche un'escursione in barca per raggiungere le Grotte di Suppraiano e dell'Africana.

Per concludere la giornata vi consigliamo una cena a base di pesce freschissimo alla Trattoria Da Armandino (€35,00).

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione presso Bar del Sole
  2. Chiesa di Santa Maria a Castro con annesso convento di San Domenico (estate solo mattina; in inverno contattare direttamente la parrocchia, gratis)
  3. Gavitella Beach (sempre accessibile, gratis o tariffa in base allo stabilimento scelto)
  4. Fontana dell'Amore
  5. Pranzo presso Cala Gavitella Beach Club
  6. Cappella San Nicola
  7. Chiesa di San Gennaro (sempre accessibile, gratis)
  8. Spiaggia Marina di Praia
  9. Grotte di Suppraiano e dell'Africana ( info direttamente in loco, da €15,00)
  10. Cena presso Trattoria Da Armandino

Dove mangiare a Praiano: i migliori ristoranti

  1. La Strada: locale su due piani con terrazza panoramica. Menù molto vario: pesce, carne, pizza.
    Prezzo medio a persona: €35,00
    Indirizzo e contatti: via G. Capriglione, 178 (Ottieni indicazioni) / tel: 089/813081
  2. Kasai: ristorante romantico e molto ricercato con vista mare. Piatti ricercati e pesce freschissimo.
    Prezzo medio a persona: €60,00
    Indirizzo e contatti: corso Umberto I, 84 (Ottieni indicazioni) / tel:089/874108
  3. Ristorante Costa Diva: ristorante in una cornice suggestiva tra il giallo dei limoni e il blu immenso del mare. Specialità di pesce.
    Prezzo medio a persona: €55,00
    Indirizzo e contatti: via Roma, 12 (Ottieni indicazioni) / tel: 089/813076

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Praiano

praiano panoramicaFoto di trukdotcomA Praiano, movida fa rima con Africana Famous Club, il celebre locale che ogni anno regala agli appassionati del divertimento notturno una no-stop di serate e party davvero per tutti i gusti. Ogni settimana, il cartellone prevede live show, cena spettacolo, serate a tema, lounge e piano bar.
L'Africana è un locale storico dove, negli anni e nelle lunghe notti della dolce vita della Costiera, si sono dati appuntamento i volti più noti del jet set quali Jacqueline Kennedy e Gianni Agnelli.

Per una serata più tranquilla o un pre-dinner romantico, non mancano locali dove gustarsi un aperitivo vista mare.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Africana: una delle discoteche più cool della Costiera, frequentata anche da molti personaggi famosi
    Indirizzo: via terramare, 2 (Ottieni indicazioni)
  • Vivaro Wine Bar: bar ristorante perfetto per un aperitivo vista mare. Ricca cantina e proprietario one man show.
    Indirizzo: via Gennaro Capriglione, 156 (Ottieni indicazioni)
  • Bar Le Fioriere: viste fantastiche dal tetto, ottima atmosfera e cocktail fantastici
    Indirizzo: via Gennaro Capriglione, 138 (Ottieni indicazioni)

Organizza il tuo soggiorno a Praiano: info e consigli utili

  • Come arrivare: in auto o moto attraverso la strada statale 163 sia da Salerno che da Sorrento. Da Napoli il mezzo pubblico più veloce è il treno della circumvesuviana fino a Sorrento, e continuare prendendo la Linea Sita: Sorrento - Praiano
  • Come muoversi: è piccolissima e per scendere al mare ci sono ripide scalinate. L'unico modo per girarla è a piedi
  • Dove parcheggiare: nelle strisce blu in paese ma bisogna avere molta fortuna soprattutto in alta stagione (€2,00/h), altrimenti Castellano Parking. L'alternativa più comoda è parcheggiare a Salerno e da lì prendere il pullman SITA (direzione Amalfi), €3,40 per un biglietto di 75 minuti
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €97,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Positano, Vietri, Amalfi, Ravello, Conca dei Marini, Sorrento

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Campania

Torna su