Scaldavivande Trippa Manzo Trippa

10 Cose da mangiare a Pisa e dove

Aggiornato a Maggio 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 138 viaggiatori.

Scaldavivande Trippa Manzo TrippaUna cucina sana, buona e che rispecchia la vera tradizione toscana. Da anni si perpetuano infatti usanze e ricette che ancora oggi sono amati dai suoi abitanti, e non. Molti dei piatti tipici hanno avuto origine dalla tradizione contadina, una cucina povera preparata con ingredienti semplici e che provengono prevalentemente dagli orti e dalle campagne. Un esempio è il bordatino, zuppa con fagioli e cavolo, la pasta e ceci, e il castagnaccio, preparato con le castagne. Tra le pietanze a base di carne troviamo la tipica tagliata di mucco pisano e la trippa, mentre a base di pesce importantissimo è il baccalà alla griglia o lo stocafisso in umido. Una città unica, dove la calorosità e la convivialità la fanno da padrone.

Ecco le 10 cose da mangiare a Pisa e dove!

1 - Bordatino alla pisana

bordatino pisanoUno degli esempi più tipici di cucina povera, realizzato con pochi ingredienti, tra i quali fagioli secchi o freschi, cavolo nero e farina gialla, in alcuni casi anche con aggiunta di cotenne, lardo o prosciutto. Può essere insaporito anche con erbe aromatiche come la nepitella o il timo. Si tratta di un antico piatto tipicamente invernale ma gustato anche nelle altre stagioni.

La parola bordatino può derivare dal fatto che la minestra, data la sua semplice preparazione, fosse perlopiù preparata a bordo delle navi e dei pescherecci con il pescato del giorno; in campagna, invece, si preparava con verdure dell'orto e lardo. Il bordatino toscano veniva preparato quindi in base ai prodotti a disposizione nelle diverse località della regione, creando diverse varianti. Tuttavia, la ricetta pisana per eccellenza sembra essere proprio la versione vegetariana della minestra, simile anche alla farinata col cavolo, preparata maggiormente nell'entroterra toscano.

  • Consigliato a: pranzo, cena
  • Costo medio: €12,00
  • Ingredienti principali: fagioli, cavolo nero, lardo, cotenna, farina gialla

2 - Pasta e ceci

pasta e ceciFoto di Alice WiegandUn primo piatto tipico della tradizione pisana, anch'esso preparato con pochi e semplici ingredienti: la pasta corta e i ceci interi. Tra le sue varianti vi è la passata di ceci con bietola o gamberi. L'origine della minestra di pasta e ceci è chiaramente contadina, dato che i legumi erano un alimento molto sostanzioso a base di ferro in grado di sostituire la carne, che in pochi potevano permettersi di mangiare.

Nel corso degli anni, questo piatto è divenuto sempre più ricercato e diffuso in tutti i ristoranti d'Italia, grazie al gusto unico dei legumi pastosi insieme al rosmarino e al rigatino di suino (una sorta di pancetta alla toscana), ottimo da abbinare a un buon calice di vino.

  • Consigliato a: pranzo, cena
  • Costo medio: €10,00
  • Ingredienti principali: pasta corta, ceci, rosmarino, rigatino di suino

3 - Pallette

pallette matuffi pisaUna sorta di polenta, una crema semiliquida a base di farina di granturco macinata. Viene poi servita a strati con ragù di carne di manzo e maiale, rigaglie di coniglio e salsa ai funghi, come i morecci o i pioppini. In alcune versioni, vengono utilizzati anche i porri. Il piatto viene completato con un po' di parmigiano grattugiato.

Una pietanza che viene preparata solitamente da settembre in poi.

  • Consigliato a: pranzo, cena
  • Costo medio: 10,00
  • Ingredienti principali: carne di manzo e maiale, salsa ai funghi, rigaglie di coniglio

4 - Trippa alla pisana

trippa alla pisanaUn piatto della tradizione popolare, molto sostanzioso e proteico. Una pietanza a base di trippa di vitello col pomodoro.

La trippa in questione deriva da uno dei tre stomaci del manzo, il sacco e le cento pelli, mentre il lampredotto è tipico della cucina fiorentina. Assolutamente da assaggiare!

  • Consigliato a: pranzo, cena
  • Costo medio: €12,00
  • Ingredienti principali: trippa, cipolla, carota sedano, concentrato di pomodoro, erbe aromatiche

5 - Tagliata al mucco pisano

tagliata al mucco pisanoLa mucca pisana è il risultato di un incrocio tra la mucca podolica locale, la chianina e la bruno alpina. La sua carne è particolarmente tenera e dal sapore deciso. La tagliata di manzo nacque negli anni '80 da un'idea dello chef Sergio Lorenzi, proprietario del ristorante "Sergio" di Pisa, una sorta di re-interpretazione della bistecca alla fiorentina.

La carne di mucco pisano è una qualità di carne allevata da cinque secoli nel territorio vicino al Parco Naturale di Migliarno Massaciuccoli e San Rossore.

  • Consigliato a: pranzo, cena
  • Costo medio: €15,00
  • Ingredienti principali: carne di mucco pisano, zucchine, peperoni, prezzemolo

6 - Stoccafisso alla pisana

stoccafisso alla pisanaFoto di JacopoUn altro dei piatti appartenenti alla cucina povera toscana. Oggi, invece, è considerato un piatto ricercato e gustato anche dai palati più prelibati.

La ricetta pisana prevede che lo stoccafisso venga cucinato in umido con patate a pezzi, più o meno piccante, a seconda dei gusti.

  • Consigliato a: pranzo, cena
  • Costo medio: €18,00
  • Ingredienti principali: stoccafisso, patate, pomodori, peperoncino

7 - Baccalà coi porri

baccala coi porriIl baccalà era consumato prevalentemente nell'entroterra toscano; il pesce fresco era difficile da trovare a causa degli scarsi mezzi di trasporti e dei metodi di conservazione non idonei. Il baccalà salato si conservava in maniera ottimale, se lo potevano permettere in tanti e veniva consumato solitamente il venerdì.

In questa versione toscana, il baccalà viene solitamente cucinato alla griglia e accompagnato dai porri.

  • Consigliato a: pranzo, cena
  • Costo medio: €18,00
  • Ingredienti principali: baccalà, porri, pomodori pelati

8 - Cantuccini col Vin santo

cantucci dolci cucina italianaIl Vin santo viene prodotto tradizionalmente in Toscana, è un vino da dessert derivato da uva di tipo Trebbiano o Malvasia. Esistono varie teorie sull'origine del nome. Si narra di un frate francescano che nel 1348 curava le vittime della peste con un vino dalle proprietà miracolose, appunto "santo". Un'altra teoria racconta che, durante il concilio di Firenze del 1439, il metropolita greco Giovanni Bessarione, intento a bere il vino, disse: "Questo è il vino di Xantos!", facendo credere che la bevanda avesse proprietà miracolose. L'origine più accreditata è comunque quella del vino utilizzato durante la messa.

I cantucci toscani sono i biscotti secchi perfetti compagni del vin Santo; l'impasto è preparato con farina, zucchero, uova, mandorle e pinoli. La loro forma allungata è data dal taglio in diagonale del filone dopo la cottura. Il nome deriva da "canto", ovvero angolo, o da "cantellus" che significa fetta di pane.

  • Consigliato a: sempre
  • Costo medio: 6,00
  • Ingredienti principali: vino, farina, zucchero, uova, mandorle, pinoli

9 - Castagnaccio

castagnaccio with pine nutsFoto di Gordon JolyUna torta di farina di castagne tipica della zona di Pisa, preparata con uvetta, noci, pinoli e rosmarino sminuzzato grossolanamente. Nonostante abbia diverse varianti in molte altre regioni d'Italia, il castagnaccio è diventato sempre più un dolce tipico toscano.

Un dolce nato come pietanza per i poveri contadini che trovavano facilmente le castagne nelle campagne. Già nel '500, il castagnaccio era già molto conosciuto; un padre agostiniano, infatti, lo cita in un suo scritto. L'inventore del castagnaccio sembra sia stato il toscano Pilade da Lucca, citato nel "Commentario delle più notabili e mostruose cose d'Italia et altri luoghi", scritto da Ortensio Orlano e pubblicato nel 1553 a Venezia. L'aggiunta di uvetta, pinoli e rosmarino iniziò dall'800 e la sua ricetta fu esportata in tutta Italia.

  • Consigliato a: sempre
  • Costo medio: €5,00
  • Ingredienti principali: farina di castagne, uvetta, pinoli, vinsanto

10 - Torta co' bischeri

torta coi bischeriUna crostata preparata in tutta la Toscana e, in particolar modo, a Pisa, dove viene farcita con riso e cioccolato e arricchita con canditi, pinoli e frutta secca, secondo i gusti.

In Toscana la parola bischero significa "sciocco", "poco furbo", ma, in questo caso, il nome di questa torta pare derivi dai beccucci di pasta frolla che vengono realizzati sulla superficie del dolce.

  • Consigliato a: sempre
  • Costo medio: €5,00
  • Ingredienti principali: farina, cioccolato fondente, pinoli, uvetta

Dove mangiare a Pisa: migliori ristoranti, locali tipici e street food

pisa 1I ristoranti più turistici a Pisa si trovano nella zona del Campo dei Miracoli, solitamente più costosi per la vista suggestiva. Le altre zone dove trovare buoni ristoranti tipici sono Piazza Dante Alighieri, Piazza del Mercato e Piazza delle Vettovaglie, in quest'ultima zona sono presenti numerosi bistrot, localini per l'aperitivo e bar per tutte le fasce di prezzo.

Consigliate anche le aree di Borgo Stretto e Largo, fino ai Bagni di Nerone con locali tipici e bistrot, adatti anche ai più giovani. le altre zone più celebri dove poter anche mangiare sono Corso Italia (via dello shopping) magari con locali più informali e street food, Via dei Mille e Piazza dei Cavalieri. Per una cucina più internazionale sono più indicate Piazza della Pera (o Chiara Gambacorti) con ristoranti etnici e localini aperti fino a tarda notte. Infine, in Via San Martino, potrete trovare ristoranti più classici che hanno anche fatto la storia della cucina pisana.

1 - Antica Trattoria da Bruno

  • Descrizione: cucina regionale toscana con i migliori piatti casalinghi pisani sia di terra che di mare
  • Specialità: baccalà coi porri/stoccafisso con patate
  • Prezzo medio: da €25,00 a persona
  • Indirizzo: Via Luigi Bianchi, 12 - Ottieni indicazioni / tel: 050 560818

2 - L'Ostellino

  • Descrizione: piccola pianineria informale con street food prodotto con ingredienti a km 0 e prodotti stagionali
  • Specialità: tagliere con salumi e formaggi tipici
  • Prezzo medio: da €10,00 a persona
  • Indirizzo: Piazza Felice Cavallotti, 1 - Ottieni indicazioni / tel: 331 9431843

3 - Osteria dei Cavalieri

  • Descrizione: ristorante stellato dove la tradizione si mischia all'innovazione, con piatti tipici pisani rivisitato in chiave gourmet in un locale accogliente
  • Specialità: trippa e tagliata di manzo
  • Prezzo medio: da €35,00 a persona
  • Indirizzo: Via S. Frediano, 16 - Ottieni indicazioni / tel: 050 580858

4 - Ristorante Galileo

  • Descrizione: cucina tipiaca e tradizionale basata su lunghe cotture e prodotti tipici locali in un'atmosfera elegante e distinta
  • Specialità: tortelli al ragu toscano e pasta fresca fatta a mano
  • Prezzo medio: da €15,00 a persona
  • Indirizzo: Via S. Martino, 6 - Ottieni indicazioni / tel: 050 28287

5 - Jhonny Paranza Pisa - Alla maniera di Grace

  • Descrizione: prodotti di prima qualità per un fritto eccezionale, secondi piatti a base di pesce come la tagliata di tonno, ma anche primi piatti come gli spaghetti allo scoglio.
  • Specialità: frittura di pesce misto
  • Prezzo medio: da €10,00 a persona
  • Indirizzo: Vicolo del Poschi, 7 - Ottieni indicazioni / tel: 320 7717153

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su