Umbria Italia Monte Subasio Cavalli

Città e paesi poco conosciuti da visitare in Italia

Aggiornato a Maggio 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 111 viaggiatori.

Umbria Italia Monte Subasio CavalliL'Italia non è solo Milano, Roma, Firenze, Napoli, nel nostro bel Paese ci sono tantissimi paesini e borghi da togliere il fiato, a volte addirittura più belli delle città capoluoghi di regioni. Perchè questi piccoli paesi hanno un fascino unico che non ritrovi da nessun'altra parte, anche nelle piccole realtà si ritrovano le preziose testimonianze culturali della nostra storia.

Noi vi consigliamo proprio alcune di queste bellezze ancora poco considerate e visitate, da nord a sud, passando per le isole. Ecco le città e i paesi poco conosciuti da visitare in Italia!

Nord Italia

Paese Dove si trova
Viganella Piemonte
Curon Venosta Trentino-Alto Adige
Bussana Vecchia Liguria
Caprino Veronese Veneto
Dozza Emilia-Romagna

1 - Viganella, Piemonte

viganella 1Viganella è un comune piemontese che conta solo 207 abitanti, si trova nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola e, dal 2016, insieme alla limitrofa località di Seppiana, forma il nuovo comune di Borgomezzavalle. Se vi trovate nelle vicinanze, è davvero consigliata una deviazione per visitarlo, sia per la particolarità di cui vi parleremo tra poco, sia perché è un ottimo punto di partenza per meravigliose escursioni a piedi nelle montagne circostanti..

Questo piccolo paese deve la sua notorietà a seguito dell'installazione di un grande specchio (di metri 8x5) che lo aiuta ad illuminarlo, dato che dall'11 novembre al 2 febbraio di ogni anno Viganella si trova completamente in assenza di sole a causa della montagna antistante.
In tutto il territorio inoltre si trovano numerose cappelle ed alcuni oratori.

  • Periodo migliore: da maggio a ottobre, quando è più facile raggiungerlo sia per la strada che per le ore di luce
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €35,00 a camera - guarda le offerte
  • Come arrivare: dalla città di Domodossola in circa 20 min di auto. Con i mezzi pubblici è possibile usufruire dei bus locali che collegano i due paesi (35 min, a tratta €5,00) - Ottieni indicazioni
  • Cosa vedere: Chiesa della Natività della B.V. Maria, Oratorio dei Santi Giuseppe e Stefano, Oratorio di S. Domenico di Cheggio
  • Dove mangiare: Ristorante Pizzeria Da Monia (Ottieni indicazioni)

2 - Curon Venosta, Trentino-Alto Adige

curon venostaCuron Venosta è un comune in provincia di Bolzano, a 100 km dalla città. Conta 2.378 abitanti ed è un paese "sommerso", uno dei simboli è il campanile che spunta dalle acque del Lago Resia.

Fu proprio la creazione di questo lago artificiale che causò la scomparsa dell'antico abitato di Curon e lo spostamento del paese più a monte. E' un paese davvero suggestivo anche per la sua posizione al confine con la Svizzera e l'Austria. Sul Piz Lat, un monte delle Alpi, è possibile incontrare proprio i confini di Svizzera, Austria e Italia.

3 - Bussana Vecchia, Liguria

bussana vecchiaFoto di villlamaniaBussana Vecchia è una frazione collinare del comune di Sanremo. La storia di questo paesino ligure merita di essere conosciuta! Nel violento terremoto del febbraio 1887 venne semidistrutto, fino a quel momento era chiamato semplicemente Bussana. Il terremoto fu talmente disastroso da far evacuare tutto gli abitanti a circa 3 km più a valle, fondando così Bussana Nuova. Fu abbandonata per anni, tornò ad essere abitata negli anni Cinquanta da artisti attratti dalla particolarità del luogo. Lo ristrutturarono e resero nuovamente abitabili gli edifici meno danneggiati.

Oggi ospita una comunità di artisti internazionale con botteghe artigiane ed alcuni punti di ristoro, è diventato così un caratteristico "villaggio di artisti". E' possibile visitarlo tutto addirittura nel giro di un'ora completamente a piedi.

4 - Caprino Veronese, Veneto

madonna della corona veneto italiaCaprino Veronese è un comune del Veneto situato a circa 36 km da Verona. Questa località è una bella ed insolita meta per un viaggio nel territorio veneto, che merita assolutamente una deviazione.

In questo comune infatti, esattamente a Spiazzi, si trova lo splendido Santuario Madonna della Corona, edificato in un incavo scavato nel Monte Baldo e con terrazze a picco sulla vallata. E' raggiungibile anche attraverso una strada asfaltata, percorribile solo a piedi, dopo il paese di Spiazzi che termina in una galleria scavata nella roccia.

5 - Dozza, Emilia-Romagna

dozza bolognaFoto di Alessio MingiardiDozza è un comune della regione dell'Emilia-Romagna che si trova a circa 40 km da Bologna ed esattamente sulle colline a sud-ovest di Imola, da cui dista solo 8 km.

Questo paese è considerato uno dei più caratteristici borghi medievali dell'Appennino tosco-romagnolo, e viene denominato "degli artisti" per i numerosi murales che si trovano per le vie. Passeggiando per le sue viette potrete ammirare le mura medioevali ben conservate e alcune interessanti chiese.

Centro Italia

Paese Dove si trova
Terni Umbria
Bomarzo Lazio
Montefalco Umbria
Sovana Toscana
Sulmona Abruzzo

1 - Terni, Umbria

cascata delle marmore marmoreTerni è una delle province dell'Umbria ed è facilmente raggiungibile, dista infatti 80 km da Perugia, 90 km da L'Aquila e 100 km da Roma.

In questa località umbra si trovano le famose Cascate delle Marmore, una cascata a flusso controllato tra le più alte d'Europa. Terni è una città dai tratti prevalentemente moderni, è inoltre anche la città di San Valentino, il protettore degli innamorati. La sua basilica, dove ne sono custodite le spoglie, è meta continua di pellegrinaggi. Nella città poi si possono vedere tanti resti archeologici risalenti all'epoca romana, come tratti di mura e l'Anfiteatro romano, uno dei posti più suggestivi della città.

  • Periodo migliore: organizzati eventi durante tutto l'anno, tra concerti e spettacoli. Potete visitare la città nel mese di febbraio quando avvengono gli "eventi valentiniani" dedicati al patrono della città e a tutti gli innamorati del mondo
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €35,00 a camera - guarda le offerte
  • Come arrivare: da Perugia 1 h in auto; da Roma 1 h in auto. La città umbra è servita da una stazione ferroviaria centrale dove passano treni regionali e a lunga percorrenza - Ottieni indicazioni
  • Cosa vedere: Anfiteatro Fausto, il Duomo, Cascate delle Marmore, Basilica di San Valentino, Chiesa di Francesco
  • Dove mangiare: Trattoria La Mora (Ottieni indicazioni); Lillero Trattoria (Ottieni indicazioni); Alfio Trattoria Ternana (Ottieni indicazioni)

2 - Bomarzo, Lazio

bomarzoBomarzo è un comune in provincia di Viterbo, da cui dista 19 km. Conta circa 1.700 abitanti. E' situato nel cuore della Tuscia tra le pendici dei Monti Cimini e la valle del Fiume Tevere, quindi il suo territorio regala scorci e panorami davvero suggestivi.

E proprio qui nei pressi di Bomarzo si trova il famoso Parco dei Mostri, un parco naturale ricco di sculture che ritraggono figure mitologiche, divinità e mostri di cui tutti avrete visto almeno una foto. Si tratta di un luogo perfetto per trascorrere qualche ora, anche se state viaggiando con bambini.
VEDI ANCHE: I borghi più belli della Tuscia Viterbese

3 - Montefalco, Umbria

montefalco 1Montefalco è un comune di 5.525 abitanti situato nella provincia di Perugia, in Umbria. Fa parte dell'associazione privata che promuove i Borghi più belli d'Italia, anche grazie allo spiccato interesse storico ed artistico. Nel 2007 è stato indicato dal FAI come "città ideale d'Italia". E' infatti uno dei posti più pacifici in cui stare.

Il borgo è ricco di memorie storiche ed artistiche ed è circondato da ulivi e vigneti. Tra i colli di questo paese viene prodotto il Sagrantino di Montefalco e il Montefalco Rosso. Si è anche guadagnato l'appellativo di Ringhiera dell'Umbria, dal fatto che dai suoi belvedere si possono ammirare i centri di Perugia, Assisi, Spello, Foligno, Trevi, Spoleto, Gualdo Cattaneo e Bevagna.

  • Periodo migliore: tra maggio e ottobre. L'ultima domenica di maggio si tiene "Cantine Aperte", con degustazione dei vini locali e dei prodotti tipici. A settembre la mostra mercato "Enologica Montefalco", con presentazione della nuova annata per il Sagrantino
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €45,00 a camera - guarda le offerte
  • Come arrivare: da Perugia (49 km) circa 45 min in auto, da Terni (55 km) 50 min. Con i mezzi pubblici è difficile raggiungere il paese, in quanto non è presente un servizio di collegamento con le città limitrofe - Ottieni indicazioni
  • Cosa vedere: cinta muraria con la Porta di Sant'Agostino, complesso museale di San Francesco
  • Dove mangiare: Ristorante alla Via di Mezzo da Giorgione (Ottieni indicazioni); Il Postaccio (Ottieni indicazioni); Ristorante Locanda del Teatro Perugia (Ottieni indicazioni)

4 - Sovana, Toscana

sovana tuscany italia estate citt c3 a0Sovana è una frazione del comune di Sorano, in provincia di Grosseto, da cui dista circa 80 km. È conosciuta come importante centro etrusco, borgo medievale e rinascimentale. Vale davvero la pena visitarla, si trova al sud della Toscana, nella Maremma, ed è uno dei paesi più belli della regione.

Camminare tra le sue meravigliose strutture medievali vi farà sentire in epoche mai vissute. Una tra le attrazioni più amate è la Rocca Aldobrandesca risalente al XI secolo e che si trova proprio all'entrata della città.

  • Periodo migliore: non ci sono eventi o festività consuete a Sovana. Noi vi consigliamo di visitarlo durante una giornata primaverile per godervi al meglio l'atmosfera tipica da paese per le sue vie
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €55,00 a camera - guarda le offerte
  • Come arrivare: una delle città principali toscane più vicine è Grosseto, 1 h e 15 min di auto. E' il tragitto più comodo da seguire, dato che con i mezzi pubblici bisognerebbe cambiarne vari e ci vorrebbero ore - Ottieni indicazioni
  • Cosa vedere: Concattedrale di San Pietro, Chiesa di Santa Maria Maggiore, Palazzo Pretorio, Rocca Aldobrandesca
  • Dove mangiare: Pizzeria Trattoria La Tavernetta di Zimei Angela (Ottieni indicazioni); La Taverna Etrusca (Ottieni indicazioni); Pizzeria Il Sileno (Ottieni indicazioni)

5 - Sulmona, Abruzzo

sulmona 1Foto di Lorenzo TestaSulmona è un comune in provincia de L'Aquila di circa 23.000 abitanti. E' nota grazie alla secolare tradizione nella produzione di confetti, inoltre è tra le città decorate al valor militare per la guerra di liberazione, ma nonostante questo non è una rinomata meta turistica.

Il paese è situato esattamente a ovest delle montagne della Majella, e merita di essere visitato e conosciuto, le sue vie sono costeggiate da architetture religiose, palazzi civili e porte cittadine davvero caratteristiche. La storia e l'arte di mescolano alla perfezione e rendono la cittadina di Sulmona il posto ideale per gli amanti dei borghi italiani.

  • Periodo migliore: tanti eventi durante l'anno. Ad aprile Sulmona Comics & Games, inizio agosto la Giostra Cavalleresca dei Borghi più belli d'Italia e la Giostra Cavalleresca d'Europa, novembre il Sulmona Film Festival, dedicato al giovane cinema italiano
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €35,00 a camera - guarda le offerte
  • Come arrivare: da L'Aquila (68 km) 1 h 10 min in auto, da Pescara (74 km) 50 min. Viaggiando con i mezzi pubblici è possibile raggiungere il paese in autobus da Pescara - Ottieni indicazioni
  • Cosa vedere: Piazza Garibaldi, Cattedrale di San Panfilo, Basilica della Santissima Annunziata, Porta Molina, storica bottega in centro dei confetti Pelino, Porta Pacentrana
  • Dove mangiare: Trattoria Don Ciccio (Ottieni indicazioni); Ristorante Hostaria Dell'Arco (Ottieni indicazioni); Ristorante Locanda Medievale (Ottieni indicazioni)

Sud Italia

Paese Dove si trova
Sant'Agata de' Goti Campania
Rocca Imperiale Calabria
Cisternino Puglia
Muro Lucano Basilicata
Scilla Calabria

1 - Sant'Agata de' Goti, Campania

borgo sant agata de gotiSant'Agata de' Goti è un comune di circa 10.000 abitanti che si trova nella provincia di Benevento. La sua integrità paesaggistica ha procurato a questa località il soprannome di "perla del Sannio", e il suo centro storico dal 2012 fa parte dei Borghi più belli d'Italia.

Sant'Agata de' Goti è divisa in due parti, una moderna edificata a partire dalla fine del XIX secolo e l'altra di fondazione romana situata su una rocca di tufo. Per il resto il suo territorio è caratterizzato da contrade e frazioni di varie dimensioni. E' impossibile sottrarsi alla sua magia indescrivibile, in questo paese le cupole e i campanili dominano su case e palazzi a strapiombo sul fiume.

2 - Rocca Imperiale, Calabria

stauferburg rocca imperiale 05Foto di DonGatleyRocca Imperiale si trova nella provincia di Cosenza ed è un comune che conta 3.350 abitanti. E' ritenuto uno dei Borghi più belli d'Italia ed è famoso nel territorio calabro per i suoi pregiati limoni, Prodotto Agroalimentare Tradizionale e dal 2011 marchio IGP. E' il centro abitato più a nord della Calabria, infatti confina con la Basilicata.

Passeggiare per il suo centro storico regala scorci mozzafiato e ad appena 4 km di distanza c'è Marina di Rocca Imperiale, una spiaggia lunga 7 km bagnata dalle acque del Mare Ionio e caratterizzata dalla presenza di scogli, ciottoli e fine sabbia dorata. La località di Rocca Imperiale è perfetta per chi ama la combinazione mare e paesaggi collinari.

3 - Cisternino, Puglia

cisterninoCisternino è un comune della provincia di Brindisi, in Puglia, situato esattamente sulla Valle d'Itria, nella Murgia dei Trulli, è un borgo tutto da scoprire.

La caratteristica di questa località sta nell'architettura, nella fusione tra spazi interni ed esterni, tra case, vicoli e cortili. Si tratta di un classico esempio di architettura spontanea, dove non ci sono architetti che seguono un piano prestabilito ma ci si sofferma sui rapporti umani da costruire. Il bianco delle mura con i colori della natura e l'azzurro del cielo fanno di Cisternino un paradiso terrestre.

4 - Muro Lucano, Basilicata

muro lucanoFoto di DinaBenedettoFerrandinaMuro Lucano è un piccolo comune in provincia di Potenza, conta circa 5.200 abitanti. Si trova a 48 km a nord dal capoluogo di regione, quasi al confine con la Campania.

Noto per essere il luogo della battaglia fra le truppe di Annibale e Marco Claudio Marcello nel 210 a.C., offre tante attrattive religiose e civili, ma anche naturali, come il famoso Sentiero delle Ripe, un pauroso burrone aperto tra ripide pareti calcaree nel cui fondo scorre il torrente Rescio, e ancora le due grotte carsiche parallele chiamate I Vucculi.

5 - Scilla, Calabria

scillaScilla è uno dei paesi più belli della Calabria, anzi d'Italia, e proprio per questo merita di essere visitata e conosciuta anche dai non calabresi. E' un comune in provincia di Reggio Calabria, da cui dista 22 km, e conta circa 4.890 abitanti. Si trova su di un promontorio all'ingresso settentrionale dello Stretto di Messina.

E' una delle mete favorite dai calabresi stessi, per chi ama le vacanze estive al mare, la sua spiaggia non ha nulla da invidiare ad altre. Scilla è costruita su di una altura e quindi da alcuni punti strategici del paese è possibile ammirare dall'alto il panorama, con l'Aspromonte che scende a picco sul mare, si vede il porticciolo attorniato da abitazioni realizzate sul pelo dell'acqua. Il quartiere Chianalea è il borgo più antico del paese, e qui sono concentrate le abitazioni dei pescatori e le loro barche.

Isole

Paese Dove si trova
Erice Sicilia
Sperlinga Sicilia
Castelsardo Sardegna
Salemi Sicilia
Sadali Sardegna

1 - Erice, Sicilia

erice sicilia belvedereErice si trova in provincia di Trapani ed è un comune che conta circa 27 mila abitanti, è chiamato U Munti in siciliano, infatti il centro cittadino è posto sulla vetta dell'omonimo Monte Erice. Dalla sua provincia dista solo 13 km.

E' difficile da descrivere il fascino di questa cittadina siciliana, qui si trova il Castello di Venere Ericina e il Giardino del Balio, un bellissimo giardino all'inglese da dove si può godere di un meraviglioso panorama che comprende la costa tirrenica del golfo di Trapani e il monte Cofano, dietro il quale si intravede la punta di San Vito lo Capo. Dall'altra parte si può ammirare ancora il porto di Trapani con le sue saline, le isole Egadi e l'isola di Mozia fino a Mazara del Vallo. Nelle giornate più luminose si scorgono Capo Bon e addirittura la costa africana. Durante la visita in questo paese bisogna assolutamente provare i dolci tipici del posto, come i dolci di mandorla della Signora Grammatico o i bocconcini di Erice, dolcini di pasta reale con il cuore di marmellata di cedro al liquore, e i "mustazzoli", biscotti tipici anche del Salento e della Calabria.
VEDI ANCHE: 10 Cose da mangiare a Erice e dove

2 - Sperlinga, Sicilia

sperlingaFoto di trolvagSperlinga è un comune della provincia di Enna situato nel cuore della Sicilia centrale. E' definita una "regale dimora rupestre" scavata in una gigantesca mole d'arenaria. Il nome Sperlinga deriva dal greco e significa "Spelonca", che vuol dire "grotta", il suo territorio è infatti ricco di grotte.

In questo paese si trova uno fra i castelli rupestri più belli della Sicilia, tutto il suo fianco, che si riversa sul paese, è interamente traforato da una cinquantina di grotte artificiali, scavate dall'uomo in tempi lontanissimi. Sperlinga inoltre fa parte del club dei Borghi più belli d'Italia.

  • Periodo migliore: in estate, sia per l'aria estiva che si respira in Sicilia, sia per gli eventi di paese, il 16 agosto per esempio si tiene il Corteo Storico delle Dame dei Castelli di Sicilia
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €20,00 a camera - guarda le offerte
  • Come arrivare: da Enna in 1 h di auto, sono circa 40 km di distanza ed è il mezzo più ideale da usare visto che non sono presenti stazioni ferroviarie - Ottieni indicazioni
  • Cosa vedere: il castello medievale di Sperlinga, le grotte artificiali
  • Dove mangiare: La Nuova Perciata (Ottieni indicazioni); La Cirata (Ottieni indicazioni)

3 - Castelsardo, Sardegna

sardegna castelsardo mareCastelsardo è una località situata a 35 km da Sassari. Questo borgo, con il suo quartiere della Cittadella, offre una visione di una bellezza immensa, infatti da qualsiasi prospettiva lo si guardi il promontorio di Castelsardo regala ampie vedute che spaziano su tutte le coste del golfo dell'Asinara, comprese quelle della Corsica.

Sedute sulle scalette dei vicoli dell'antico borgo poi è possibile vedere le donne lavorare ed intrecciare cestini in palma nana, seguendo una tradizione che pare risalga all'epoca dei benedettini, ovvero al XIV secolo. Anche i pescatori più anziani si costruiscono da sè le nasse, una sorta di cestini conici utilizzati per pescare l'aragosta, prodotto alla base dei piatti tipici del luogo.

4 - Salemi, Sicilia

torre del castello di salemiFoto di Davide MauroSalemi è un comune della provincia di Trapani, situato nel cuore della Valle del Belice. Dista 38 km da Trapani e 35 km da Marsala. Si trova tra le colline di vigneti e uliveti e sorge intorno al Castello Normanno, dal cui terrazzo della torre circolare è possibile scorgere un vastissimo panorama sulla Sicilia occidentale. E ancora il centro storico è un insieme di tesori architettonici che meritano la visita, dai palazzi storici realizzati con la locale pietra campanella, alle chiese, il quartiere ebraico della Giudecca e quello islamico del Rabato.

Salemi inoltre è anche la "città dei pani", e oggi si tengono eventi che celebrano la lavorazione dei pani devozionali, come la festa di Sant'Antonio Abate con i "cudduri" e la Festa di San Biagio con i "cavadduzzi" e i "cuddureddi".

5 - Sadali, Sardegna

cascatte su stampu e su turrunu sadali sardegnaFoto di Carlo murgiaSadali è un comune di poco più di 900 abitanti in provincia del Sud Sardegna, fa parte dei Borghi più belli d'Italia. Sorge esattamente nella Barbagia di Seulo, a circa 750 metri di altitudine, al bordo dell'altopiano omonimo. Questa zona è definita "isola nell'isola" per la peculiarità dei suoi paesaggi.

All'interno del borgo, dalle strette strade in ciottoli su cui si affacciano le abitazioni antiche, si ammirano ampie vedute sulla vallata. Inoltre, proprio in questa località della Sardegna si trova la Cascata di San Valentino, la quale si caratterizza per il fatto di trovarsi proprio al centro dell'abitato e di avere accanto un mulino ad acqua seicentesco utilizzato per oltre duecento anni per la macinazione del grano.

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su