Cosa vedere in Oman: città e attrazioni da non perdere

Cosa vedere in Oman: città, attrazioni e luoghi di interesse da non perdere. Ecco info utili e le 10 cose da vedere in Oman da non perdere assolutamente

oman deserto 1L'Oman è senza dubbio un Paese dalle infinite risorse culturali, paesaggistiche e architettoniche. Una cultura particolare, talvolta caratterizzata da regole rigide e severe ma che da occidentali dobbiamo essere pronti a conoscere e rispettare scrupolosamente.
Una terra che offre davvero di tutto per una vacanza sia all'insegna del relax che dell'avventura: dalle distese di spiaggia bianca e mare cristallino, fino ai territori unici nel loro genere formati da fenomeni atmosferici talvolta sconosciuti ai geologi più esperti. Non mancherà un bagno di cultura nei tipici Souk e nelle maestose Moschee, assaporando la vera tradizione locale relativa sia alla gastronomia e all'artigianato sia, ovviamente, alla religione, punto di riferimento intoccabile del Paese.
Ecco quindi cosa vedere in Oman: città e attrazioni da non perdere.

Viaggiare informati: info utili

  • Abitanti: 4.177.125
  • Capitale: Muscat
  • Lingue: arabo, inglese, mehri, shehri, beluci, malese, indi
  • Moneta locale: riyal dell'Oman (OMR) / €1,00 = 0.42 OMR
  • Clima: di tipo tropicale-desertico; estremamente caldo ed umido da metà aprile a fine settembre, caldo da ottobre a marzo e temperato a dicembre, gennaio e febbraio; le piogge sono molto rare
  • Fuso Orario: +3h rispetto all'Italia, +2h quando in Italia è in vigore l'ora legale
  • Distanza dall'Italia: 4.618 km (5-9 ore di volo) da Roma alla capitale Muscat

Dove si trova

Mostra Mappa Sultanato del Medio Oriente, è situato nell'estremità meridionale della Penisola Arabica. Si affaccia sa una parte sul Mare Arabico (a sud e a est) e sul golfo omonimo a nord-est. Confina con gli Emirati Arabi Uniti a nord ovest, con l'Arabia Saudita a ovest e con lo Yemen a sud ovest.

Sicurezza, visto e documenti necessari

  • Requisiti d'ingresso: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dal momento di arrivo nel Paese; visto di ingresso singolo per i cittadini UE che può essere richiesto sia presso gli uffici consolari dell'ambasciata di Roma, che online sul sito della Royal Oman Police
  • Vaccinazioni: nessuna vaccinazione richiesta
  • Restrizioni: vietata l'importazione di alcolici, carne di maiale, armi da fuoco, sostanze stupefacenti e materiale pornografico, i non musulmani sono autorizzati a portare fino a due litri di alcol nel Paese, solo se si passa attraverso l'aeroporto internazionale di Mascate; alcune zone richiedono un permesso speciale come il Governatorato del Dhofar al confine con lo Yemen, ritenuta ancora zona strategica e sensibile; essendo un Paese musulmano bisogna adottare un comportamento rispettoso e vestirsi in modo adeguato, non offendere i costumi locali; le donne devono tenere spalle, ginocchia e diaframma sempre coperti evitando indumenti attillati, gli uomini possono indossare pantaloncini solo per attività all'aperto; durante il Ramadan è vietato bere e mangiare in pubblico, anche per gli stranieri
  • Sicurezza: l'omosessualità viene considerata un crimine, sanzionabile da 6 mesi a 3 anni di prigione; guidare richiede massima attenzione poiché fuori delle grandi città, il rischio più comune è addormentarsi al volante a causa delle lunghe distese di deserto informe o trovare spesso persone e cammelli che attraversano e sostano lungo la strada, inoltre molti autisti guidano con i fari spenti quindi massima attenzione; se volete visitare le zone più interne meglio farsi accompagnare da una guida locale (i telefoni GSM in queste zone non funzionano); non è consentito inoltre visitare siti di gioco d'azzardo e per adulti a causa della rigida censura di Internet; per maggiori info sulla situazione consultare il sito ufficiale della Farnesina
  • Consigli utili: a causa delle temperature spesso molto elevate meglio portare sempre acqua potabile e stare attenti alla disidratazione; mai andare da soli nel deserto e fuori strada o in zone periferiche, lontane dai luoghi frequentate dai turisti; rivelare sempre dove si sta andando in modo da essere rintracciati più facilmente; stare attenti a serpenti e scorpioni nel deserto; fissare con lo sguardo è una cosa abbastanza comune in Oman; in alcune zone, sorridere potrebbe essere interpretato come un atteggiamento malizioso

10 cose da vedere assolutamente

​1 - Grande Moschea del Sultano Qaboos (Muscat)

moschea qaboosSituata nel quartiere di Bawshar, la Grande Moschea è una bellissima e imponente perla di recente costruzione, per la precisione nel 1995 e terminata nel 2001. Il progetto è stato realizzato con 5 minareti attorno alla struttura e talmente grande da poter ospitare fino a 2.000 fedeli.

Una volta entrati sarete ammaliati da un arredamento estremamente sontuoso e imponente: un esempio fra tanti è l'enorme lampadario in cristalli Swarowski, probabilmente il più grande al mondo, il prezioso marmo italiano e ben 35 tonnellate di tappetto iraniano. Una volta fuori dalla Moschea sarete travolti dal profumo dei fiori e dalle incedibili luci se decideste di visitarla alla sera. I non musulmani possono visitarla tutti i giorni escluso il venerdì, giorno di preghiera dalle 8:30 alle 11:00. L'importante è vestirsi in modo appropriato e rispettoso. Le donne devono anche coprirsi i capelli.

2 - Mutrah Souk e Corniche (Muscat)

suk omanIl quartiere perfetto dove ritrovare la vera anima di Muscat: si estende lungo una corniche (strada panoramica) con palazzi eleganti e moschee di grande fascino, situato proprio nella zona portuale della città. La contrapposizione è infatti molto evidente, da un parte la raffinatezza architettonica, dall'altra la semplicità dei tipici villaggi dei pescatori.

Da non perdere assolutamente lo straordinario Souk, il mercato dai profumi e sapori inebrianti, dove troverete generi alimentari tipici, spezie, frutta, artigianato locale e oggettistica e abbigliamento di ogni tipo. Tra un acquisto e l'altro ritagliatevi del tempo per passeggiare lungo la corniche, magari al tramonto, fermandovi anche in un tipico bar della zona per bere un buon tè caldo.

3 - Riserva Naturale delle Tartarughe di Ras al Jinz

tartarughe omanUna splendida riserva marina protetta situata nella costa est della penisola araba. Un luogo di grande fascino dove poter ammirare le tartarughe verdi a rischio estinzione. Nello specifico, si trova a 60 chilometri dalla città di Sur e a pochi chilometri da Ras Al Hadd. Il sito è stato proclamato Riserva Naturale nel 1996 con Decreto Reale. Vi è anche un museo dedicato alle Chelonia Mydas, dotato anche di camere per la notte e un ristorante.

Tra agosto e novembre è possibile assistere al fenomeno migratorio delle tartarughe che dal Golfo Arabico sono pronte a uscire per deporre le loro uova che si schiuderanno circa 55 giorni dopo. Le escursioni guidate, ovviamente notturne, vengono effettuate dalle ore 21:00 e hanno una durata di circa 75/90 minuti. Dalle ore 04:00 c'è un'ulteriore possibilità di fare un'altra escursione nella spiaggia delle tartarughe.

4 - Deserto di Wahiba

deserto omanLa vacanza non sarebbe la stessa senza un'escursione in 4x4 nel deserto di Wahiba. Vi sono numerosi a tour a disposizione per compiere quest'esperienza davvero incredibile. Potrete ammirare il territorio dominato dal popolo degli Areesh con le loro tende e le famiglie di beduini. Se la fortuna sarà dalla vostra parte, potrete anche essere invitati per prendere un buon tè speziato accompagnato dai tipici datteri.

Sarà davvero uno spettacolo favoloso se vi fermerete ad ammirare il tramonto tra le dune e la contrapposizione con le stelle poco dopo. Durante la giornata potrete inoltre decidere di fare una passeggiata con il cammello, fare trekking e sandboard. Occorre prenotare con largo anticipo poiché la disponibilità è molto limitata. Per 3 notti la base è di circa €400,00.

5 - Gola di Wadi Shab

oman wadi shabFonte: wikimedia commons - Autore: Ian Sewell - Licenza: CC BY-SA 3.0 Il Wadi Shab è una gola scavata in modo completamente naturale dall'erosione durata migliaia di anni. Potrete ammirare rocce, cascate, piscine naturali e scogliere in un percorso di trekking non certo adatto a principianti. Per i più avventurosi il sentiero sarà un'esplosione di natura, colori ed emozioni uniche da ricordare per la vita.

La parola wadi significa ok ma si può intendere anche come il letto asciutto di un fiume; in questo l'acqua invece c'è sempre ed è proprio questo il bello di Wadi Shab. Si arriva attraversando un fiume da una sponda all'altra impiegandoci più di 45 minuti di camminata. La traversata del fiume dura 2/3 minuti e costa 1,00 OMR (circa €2,33). Le barche sono disponibili fino alle 17:00.

6 - Tiwi White Beach

Si trova a circa 80 chilometri dalla capitale Muscat: una splendida distesa di spiaggia bianca e ghiaia marrone situata in una costa selvaggia che si estende appunto senza sosta dalla città di Muscat e da quella di Sur. Un mare cristallino e dalle sfumature turchesi battuto soprattutto durante i fine settimana ma che negli altri giorni è un vero paradiso semi deserto.

La spiaggia è facilmente accessibile dall'autostrada costruita recentemente, ma bisogna stare attenti a causa della mancanza di segnaletica. Il consiglio è di uscire dall'autostrada e poi procedere verso la costa sud tramite una strada sterrata: per questo motivo sarebbe meglio munirsi di un 4x4.

7 - Forti e Castelli (Bahla, Nizwa, Nakhal)

nizwaL'Oman è una terra dalle tante ricchezze architettoniche: alcune sono state costruite come difesa da varie minacce, opere grandiose come castelli e forti.

Il castello più grande dell'Oman si trova nella città di Bahla ed è risalente ai secolo XIII e XIV, un maestoso edificio con 12 chilometri di mira con i resti di 18 antichi villaggi, con la moschea del venerdì e il suo mihrab che indica La Mecca. Un complesso che è diventato anche il primo sito Unesco del Paese.

Tra i Forti più belli invece troviamo il Forte di Bahla, anch'esso dichiarato Patrimonio Mondiale Unesco dal 1987, caratterizzato da un'oasi con mercati tipici arabi, le mura, il sultanato e le moschee. Da non perdere anche il Forte di Nizwa situato nella città omonima, tra i più antichi dell'intero Oman e il Forte di Nakhal, a 120 chilometri circa dalla capitale di Muscat, immerso in una splendida cornice di giardini e palme.

8 - Sinkhole di Bimmah

sinkhole omanFonte: wikimedia commons - Autore: Ajay Suresh - Licenza: CC BY 2.0 Chiamato anche Dibab per via della vicinanza con la città omonima, in mezzo al deserto, nel Hawiyat Najm Park, il Sinkhole di Bimmah è una dolina carsica di 40 metri con all'interno acqua cristallina dai colori turchesi. Si tratta quasi di un tunnel sotterraneo, un fenomeno della natura davvero misterioso dato che anche gli studiosi non sono ancora riusciti a formulare un'ipotesi valida per questa sorta di buco nel terreno.

Vi sono infatti diverse ipotesi a riguardo: alcuni pensano sia la tana del diavolo, altri che sia la conseguenza di un meteorite caduto o che sia frutto del cedimento naturale del terreno. Si raggiunge attraverso una discesa di scale abbastanza ripida fino a una piccola spiaggia. Per arrivare si percorre l'autostrada che collega Muscat a Sur.

9 - Mercato di Nizwa

nizwa souqSi trova proprio nella città di Nizwa e vi consigliamo di visitarlo il venerdì, il giorno del mercato del bestiame, una consuetudine tipica dell'Oman dove agricoltori e gli allevatori provenienti da ogni parte del Paese di radunano per accaparrarsi un buon acquisto.

Oltre a questo, vi è la parte del Souk tradizionale dove trovare davvero di tutto, dalle spezie a oggetti di artigianato locale, frutta, abbigliamento e souvenir. Come abbiamo detto in precedenza, da non perdere è anche il celebre Forte poco distante dal mercato. Davvero particolare notare come la popolazione del luogo indossi ancora gli abiti tradizionali, testimonianza del fatto che tutti abbiano a cuore e rispettino le tradizioni e le origini nomadi del Paese.

10 - Isole Daymanyat

Un vero e proprio paradiso terrestre a circa 45 minuti di navigazione da Al Sawadi. Si tratta di un arcipelago di isole desertiche nel Mar Arabico caratterizzate da un'incredibile barriera corallina. La spiaggia è composta da distese di sabbia morbida e bianca con coralli e un mare dove nuotare in totale relax tra pesci tropicali coloratissimi.

Attenzione però: per poterle visitare occorre ottenere un permesso e si può contattare il dive center dell'Al Sawadi Resort che effettua escursioni e immersioni al largo delle isole. Si parte alle 9:00 e il rientro è previsto alle 14:30; è necessario prenotare con anticipo e il costo è di circa 18,00 OMR (circa €35,00).

Tour ed escursioni in Oman

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su