Musei San Domenico Forli 5Foto di Lorenzo Gaudenzi. Forlì è il comune romagnolo noto anche con il nome di Cittadone, in dialetto Zitadon, per essere stata a lungo la città più popolosa della Romagna. E' situata in una posizione strategica per poter visitare anche altri interessanti comuni della provincia di Forlì-Cesena, sia sul mare della Riviera che tra le prime colline dell'Appennino. Ma un altro valido motivo per visitare Forlì è la cucina; qui potrete assaggiare specialità tipiche della Romagna come la piadina, i cappelletti e le lasagne al forno, e tra i vini il Sangiovese.

Se volete organizzare un viaggio anche solo di un week-end in questa località, ecco una guida su Forlì: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera.

Cosa vedere a Forlì

1 - Piazza Aurelio Saffi

forli piazza aurelio saffi palazzo municipale 01Foto di Sailko. Piazza Saffi è il cuore della città ed è situata al centro dei quattro corsi principali. Al centro della piazza è possibile ammirare la statua di Aurelio Saffi, importante figura politica del Risorgimento Italiano, il perimetro inoltre è circondato da alcuni dei palazzi più prestigiosi di Forlì, e con i suoi 87 metri di larghezza è tra le piazze più grandi d'Italia.

Il suo nome è stato più volte modificato nel corso degli anni: note come Piazza Maggiore fino all'Unità d'Italia, successivamente fu dedicata a Vittorio Emanuele II e ad Aurelio Saffi, con l'inaugurazione del monumento in suo onore. Durante la Seconda Guerra Mondiale, per un breve periodo, prese anche il nome di Saint Andrew Square. La piazza si trova nel cuore del centro storico, potete raggiungerla a piedi percorrendo Corso Giuseppe Mazzini per 5 min (Ottieni indicazioni).

2 - Abbazia di San Mercuriale

forli abbazia di san mercuriale chiostroFoto di Ernesto Sguotti. E' l'edificio più noto della città, domina su Piazza Aurelio Saffi, inoltre si può considerare uno dei simboli dell'intera Emilia-Romagna. Accanto all'abbazia sorgono il campanile e il relativo chiostro. Il chiostro di San Mercuriale consiste in un'area centrale scoperta circondata da corridoi coperti da cui si accede ai principali locali conventuali. All'epoca della sua costruzione, il campanile era considerato una delle meraviglie del Regno d'Italia, tanto da essere modello per molte altre opere successive, sia in Romagna che altrove, tra queste il celebre Campanile di San Marco a Venezia.

In occasione della ricorrenza della Madonna del Fuoco del 4 febbraio è possibile visitare il Campanile e salire i 273 gradini (aperto 10:00-12:00 e 16:00-18:00).

  • Come arrivare: in Piazza Aurelio Saffi, seguendo Corso Giuseppe Mazzini a piedi in 5 min - Ottieni indicazioni
  • Orari: 7:30-19:00
  • Costo biglietto: gratis

3 - Cattedrale di Santa Croce

forli duomo esternoFoto di Sailko. La Cattedrale di Santa Croce è meglio nota come il Duomo di Forlì. Sorge in Piazza del Duomo ed è la sede del vescovo della diocesi di Forlì-Bertinoro.

Al suo interno è situata la xilografia della Madonna del Fuoco, patrona della diocesi. Inoltre, sotto l'arco di sostegno della cupola, si trova la tomba di Carlo Cignani, importante pittore bolognese. E' ricca di opere bellissime, merita una visita durante la vostra permanenza a Forlì.

  • Come arrivare: in Piazza Ordelaffi; facilmente raggiungibile a piedi da Piazza Aurelio Saffi (400 m, 5 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: 6:30-12:00 e 16:00-19:00
  • Costo biglietto: gratis

4 - Musei di San Domenico

musei san domenico forli 5Foto di Lorenzo Gaudenzi. Il complesso dei Musei di San Domenico è composto da una chiesa, oggi priva del tetto e della facciata meridionale, e da due chiostri, uno completamente chiuso e l'altro aperto su un lato. Dopo un periodo di degrado, è stato avviato un importante progetto di recupero delle strutture e oggi la funzione assegnata ai Musei di San Domenico è quella di sede della Pinacoteca e dei musei civici.

All'interno della Pinacoteca potrete visitare le sale dell'ala di destra che espongono le opere più antiche, dal Trittico con Storie della Vergine e Santi del cosiddetto Maestro di Forlì, al Corteo dei Magi del misterioso "Augustinus", dal monumento sepolcrale del Beato Marcolino di Antonio Rossellino, alla grande Crocefissione di Marco Palmezzano. Nell'ala sinistra ci sono poi le opere di Baldassarre Carrari, Nicolò Rondinelli, Francesco Zaganelli, la pittura del Cinquecento romagnolo e tanto altro.

Infine, nell'ultima sala c'è l'esposizione della Fiasca con fiori, una delle nature morte più significative del Seicento, mentre nella sala ovale c'è l'Ebe, celebre opera di Antonio Canova.

  • Come arrivare: in Piazza Guido da Montefeltro, 12; facilmente raggiungibile a piedi da Piazza Aurelio Saffi (450 m, 5 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-ven 9:30-19:00, sabato, domenica e festivi 9:30-20:00, lunedì chiuso. La biglietteria è aperta fino ad un'ora prima della chiusura
  • Costo biglietto: €5,00 intero, €3,00 ridotto

5 - Parco Urbano Franco Agosto

Il parco urbano dedicato al primo sindaco della città liberata, con una superficie di 26 ettari, è il più ampio parco pubblico di Forlì. Presenta numerosi ingressi, i principali sono in Via Fiume Montone e in Viale dell'Appennino. E' possibile raggiungerlo anche da Piazza Saffi su di un divertente trenino turistico (nei pomeriggi feriali 16:15, 17:10, 18:05), oppure in bicicletta seguendo il percorso ciclabile che dal centro porta direttamente in questo cuore verde.

Il territorio del parco è molto ampio e vario, molto caratteristica è la cosiddetta collina dei conigli, un luogo sopraelevato da cui si possono contare decine di tane di conigli liberi e indisturbati. Il parco inoltre è popolato da una grande varietà di altri animali come cigni e anatre.

E' il luogo perfetto se volete trascorrere dei momenti di totale relax o di svago, grazie anche ai punti di ristoro presenti, ai campi da calcetto, pallavolo, basket, e giochi per i più piccoli. La vegetazione di questa oasi della città di Forlì regala una bellissima cornice verde nelle stagioni della primavera e dell'estate, ma anche un'esplosione di colori durante l'autunno.

  • Come arrivare: in Via Fiume Montone; raggiungibile da Piazza Aurelio Saffi con il trenino turistico in 20 min, oppure con il bus linea 2 fino alla fermata Giardini (€1,30) - Ottieni indicazioni
  • Orari: 7:30-21:00
  • Costo biglietto: gratis

6 - Rocca di Ravaldino

rocca di ravaldinoFoto di AC2BR3L. La Rocca di Ravaldino è una cittadella fortificata di origine medievale, che con il passare dei secoli ha subito diversi cambiamenti. Per tutto il Medioevo fu uno dei luoghi deputati alla difesa della città, e nel XV secolo fu costruito il complesso tuttora visibile.

La struttura, in passato, si presentava costituita da corpi separati e circondati da un complesso sistema di fossati, ponti e mura. Oggi invece la Rocca di Ravaldino ospita una sede espositiva in cui vengono organizzate mostre e un cortile per concerti, mentre un'altra ampia area ospita le carceri della città.

  • Come arrivare: in Via Giovanni dalle Bande Nere; facilmente raggiungibile a piedi da Piazza Aurelio Saffi (1 km, 13 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: visitabili solo il giardino esterno, il cortile interno e le sale espositive in occasione di mostre temporanee. Consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: gratis

7 - Palazzo Romagnoli

Il Palazzo Romagnoli-Reggiani prende il nome dalla famiglia Romagnoli di origine cesenate, che si stabilì a Forlì a partire dal 1806 quando Lorenzo Romagnoli divenne prefetto della città. L'edificio è stato a lungo destinato dall'Esercito a sede del distretto militare della Provincia di Forlì per la visita medica di leva.

Oggi ospita le Collezioni civiche del Novecento: il piano terra è dedicato all'esposizione permanente della Collezione Verzocchi, mentre al primo piano si trova una selezione di opere di Morandi della Donazione Righini, e ancora le sculture di Wildt legate alla figura di Raniero Paulucci de Calboli e "La grande Romagna".

  • Come arrivare: in Via Cesare Albicini 12; facilmente raggiungibile a piedi da Piazza Aurelio Saffi (550 m, 7 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-ven 9:30-19:00, sabato, domenica e festivi 9:30-20:00, lunedì chiuso. La biglietteria è aperta fino ad un'ora prima della chiusura
  • Costo biglietto: €5,00 intero, €3,00 ridotto

8 - Bertinoro

panorama bertinoro piazzaFoto di Baccolini. Se visitare Forlì non vi basta e volete allontanarvi per scoprirne i dintorni, allora potete raggiungere Bertinoro. Si tratta di un magico borgo medievale situato tra le prime colline romagnole, a 25 minuti circa di macchina da Forlì, e sorge sulla cima del Monte Cesubeo.

L'atmosfera che si respira in questo paese è serena e lenta, la Porta San Romano è quella che accoglie chi arriva da Forlì. Bertinoro non avrà molte attrazioni da offrire ma merita la visita se ci si trova nella zona, è definito da molti "il balcone della Romagna" per la sua posizione panoramica. Il monumento di cui vanno più fieri i cittadini è la cosiddetta Colonna dell'Ospitalità, il vero nome è Colonna degli Anelli, che testimonia l'indole ospitale dei bertinoresi.

Il Borgo dista 25 minuti in auto percorrendo la SS9 (Ottieni indicazioni), ma si può raggiungere anche con i mezzi. Dalla stazione di Forlì, prendere la linea 92 dei bus della Start Romagna fino a Forlimpopoli, poi cambiare con la 121 fino a Bertinoro (€2,10),

9 - Cesena

panorama sulla citta malatestiana cesenaFoto di Otello Amaducci. E' la città capoluogo della provincia di Forlì-Cesena, è situata in un territorio ricco di luoghi d'arte e vicino alla Riviera. E' una città vera e propria, viva e piena di gente, sempre animata da eventi culturali e con un passato prezioso. Inoltre è a metà strada tra il mare e le colline romagnole, circondata da Ravenna, Cesenatico, Bertinoro e Cervia.

Nell'anima di Cesena si possono ammirare chiese e palazzi di notevole interesse storico e artistico, come l'Abbazia di Santa Maria del Monte, la Cattedrale di San Giovanni Battista e il Palazzo Ghini. Il centro storico è delimitato da antiche mura e porte ancora oggi intatte, ma il simbolo della città è la Rocca Malatestiana. Nacque come struttura difensiva, oggi è una delle più imponenti di tutta la Romagna e costituita da due torrioni chiamati Maschio e Femmina, all'interno dei quali si trovano il Museo di storia dell'agricoltura e l'esposizione permanente di ceramiche malatestiane. Cesena dista 30 minuti in auto da Forlì (Ottieni indicazioni), ma è raggiungeibile anche in treno in appena 12 minuti (€2,20).

10 - Forlimpopoli

rocca di forlimpopoliFoto di Massimo Briganti. La località di Forlimpopoli è posta in un punto strategico lungo la Via Emilia che collega montagna, pianura e mare. Per la somiglianza dei nomi è stata anche chiamata Forlì piccolo, in relazione a Forlì grande, cioè Forlì.

E' tappa di molti turisti e amanti dell'architettura che si soffermano qui ad ammirare l'iconica Rocca Albornoziana che domina la piazza principale. Oggi ospita il municipio, mentre nei suoi sotterranei si trovano le sale del Museo Civico che conservano reperti paleolitici, romani e medievali. Inoltre Forlimpopoli è sede di una delle feste più longeve e più importanti della Romagna, la Segavecchia, ovvero il Carnevale. Dista 17 minuti in auto da Forlì (Ottieni indicazioni), ma è raggiungibile anche con il bus 92 della Start Romagna in partenza dalla Stazione di Forlì (€2,10).

Itinerario di Forlì in un giorno

forli piazza aurelio saffi poste e telegrafi 01 1Foto di Sailko. Iniziate l'itinerario facendo colazione al bar Saffi 25 (€3,00), situato in pieno centro in Piazza Aurelio Saffi, ammirando una delle piazze più grandi d'Italia. Dopodiché fate visita a due degli edifici principali della città, l'Abbazia di San Mercuriale e la Cattedrale di Santa Croce. Situate a poca distanza l'una dell'altra, così avrete modo di passeggiare e godervi le strade del centro storico. Raggiungete i Musei di San Domenico, sede della Pinacoteca e dei musei civici.

Appena fuori, fermatevi a pranzare all'Osteria Don Abbondio.
Nel pomeriggio, percorrendo Via Caterina Sforza (10 min), potete fare tappa alla Rocca di Ravaldino, qui sono accessibili il giardino esterno, il cortile interno e alcune sale in occasione di mostre temporanee (consultabili sul sito ufficiale). Se la Rocca, al momento della vostra visita, è chiusa o non ci sono mostre ed eventi in programma, vi consigliamo di visitare il Palazzo Romagnoli con le collezioni civiche del Novecento. Da qui, fate ritorno in Piazza Aurelio Saffi, dove alle 16:15, alle 17:10 o alle 18:05 potrete prendere un trenino turistico che giunge fino al Parco Urbano Franco Agosto, in cui vedrete tra le tante meraviglie naturali anche la famosa "collina dei conigli".

Per ritornare nel centro storico di Forlì c'è a disposizione il bus linea 2 (€1,30). Per finire la vostra giornata in bellezza, assaggiate dei piatti tipici romagnoli all'Osteria del Mercato.

Itinerario di un giorno in sintesi

  1. Colazione presso Saffi 25 (Ottieni indicazioni)
  2. Abbazia di San Mercuriale - orari: 7:30-19:00 - costo biglietto: gratis
  3. Cattedrale di Santa Croce - orari: 6:30-12:00, 16:00-19:00 - costo biglietto: gratis
  4. Musei di San Domenico - orari: mar-ven 9:30-19:00; sabato, domenica e festivi 9:30-20:00 - costo biglietto: €5,00 intero, €3,00 ridotto
  5. Pranzo presso Osteria Don Abbondio (Ottieni indicazioni)
  6. Rocca di Ravaldino - orari: gratis - costo biglietto: giardini gratis, mostre in base al programma
  7. In alternativa alla Rocca, Palazzo Romagnoli - orari: mar-ven 9:30-19:00, sabato, domenica e festivi 9:30-20:00 - costo biglietto: €5,00 intero, €3,00 ridotto
  8. Parco Urbano Franco Agosto - orari: 7:30-21:00 - costo biglietto: gratis
  9. Cena presso Osteria del Mercato (Ottieni indicazioni)

Dove mangiare a Forlì

  1. Osteria del Mercato: menu romagnolo e dolci artigianali in un locale dall'atmosfera casalinga
    Prezzo medio a persona: €35,00
    Indirizzo e contatti: Piazza Camillo Benso Conte di Cavour, 24 (Ottieni indicazioni) / tel: 0543 034805
  2. Osteria Don Abbondio: specialità romagnole in un'enoteca-ristorante con arredi in legno e scritte sui muri
    Prezzo medio a persona: €40,00
    Indirizzo e contatti: Piazza Guido da Montefeltro, 16 (Ottieni indicazioni) / tel: 0543 25460
  3. Trattoria Petito: piatti tipici creativi tra moderni arredi di legno in un ambiente intimo
    Prezzo medio a persona: €25,00
    Indirizzo e contatti: Viale Filippo Corridoni, 14 (Ottieni indicazioni) / tel: 0543 35784

Cosa fare la sera: zone della movida e migliori locali

Per trascorrere la serata a Forlì c'è l'imbarazzo della scelta, ci sono tanti locali e bar aperti fino a tardi in cui potrete bere dei buonissimi cocktail in compagnia. Le vie principali del centro storico sono il punto di ritrovo di giovani e meno giovani, intenzionati a divertirsi o semplicemente a bere una birra con gli amici. Di seguito vi consigliamo tre locali:

  • Controsenso Club: discoteca del luogo, ritrovo per i più giovani e per gli amanti della musica house da ballare / Indirizzo: Via dei Filergiti, 30 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Naima: ampio locale situato fuori dal territorio urbano di Forlì, con serate di musica live e spettacoli / Indirizzo: Via Somalia, 2 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Oltremodo Birreria: pub aperto fino a tardi in una delle vie principali della città, offre birre, cocktail e shot scontati / Indirizzo: Corso Giuseppe Garibaldi, 56 (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Forlì: info e consigli utili

  • Come arrivare: Forlì è dotata di una stazione ferroviaria posta sulla linea Bologna-Ancona da cui passano treni regionali e a lunga percorrenza. In auto è raggiungibile percorrendo la E45, dista 27 km da Cesena (30 min), 73 km da Bologna (1 h), 53 km da Rimini (50 min) e 173 km da Parma (2 h)
  • Come muoversi: a piedi nel centro, per raggiungere i luoghi posti leggermente più fuori potete affidarvi al trasporto locale di bus della Smart Romagna
  • Dove parcheggiare: in Via dei Gerolimini (gratuito - Ottieni indicazioni), Viale Vittorio Veneto (gratuito - Ottieni indicazioni), Piazzale Igino Lega (€2,00 tariffa giornaliera - Ottieni indicazioni)
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €35,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Forlimpopoli (10 km), Castrocaro Terme (13 km), Bertinoro (17 km), Faenza (20 km)