Danzica, nel nord della Polonia, è una città in cui si mescolano fascino e dinamismo, ma anche complessità e raffinatezza. Affacciata sulla riva del fiume Martwa Wista, nella parte più meridionale del Mar Baltico, questa città polacca dal passato travagliato richiama ogni anno un gran numero di visitatori, attirati dal notevole patrimonio storico-culturale che la contraddistingue e dalla bellezza architettonica dei suoi monumenti principali.

Se siete incuriositi da questa destinazione, ecco quali sono le 13 cose da vedere a Danzica, le migliori attrazioni e cose da fare!mappa principali attrazioni danzica

Cerchi un hotel a Danzica? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

1 - Mercato di Long

mercato coperto danzicaMercato di Long, in polacco Długi Targ, è la piazza centrale del centro storico, antica piazza del mercato, oggi punto d'incontro e di vita, grazie ai numerosi locali e negozi qui presenti! E' il punto di partenza ideale per scoprire tutta la città. Per un primo approccio alla città, vi consigliamo di prendere parte ad un tour a piedi con una guida locale, se invece volete provare un'esperienza diversa potete optare per il tour guidato in scooter elettrico!

La piazza è circondata da palazzi di epoca medievale e da sempre è il cuore di tutta la città. Oggi la troverete spesso molto affollata, sia da locali che da turisti, un tempo era invece il fulcro commerciale, dove avveniva la compravendita di carne e altri prodotti, ma anche esecuzioni e accuse come la stregoneria.

danzica piazza centraleGoditi la piazza con calma: vi consigliamo di godervi la piazza in tutta la sua bellezza e vivacità. Fermatevi a bere qualcosa nei bar qua presenti, come al Lookier Cafe, e ammirate l'architettura dei palazzi che vi circondano.

2 - Corte di Artù

polonia gdansk corte di re art c3 b9gdans monumento nettunoPratica partita dall'Inghilterra e diffusasi presto in tutta Europa, il nome di re Artù veniva utilizzato per indicare le dimore in cui erano soliti riunirsi i nobili e i ricchi mercanti della città. La Corte di Artù, in polacco Dwór Artus, era infatti uno dei centri più importanti attorno a cui ruotava la vita sociale di Danzica ed è rimasto tuttora uno degli edifici più sontuosi che caratterizzano il vecchio tessuto urbano.

La facciata esterna del palazzo è l'esempio del perfetto stile manieristico fiammingo, mentre gli interni della grande sala gotica presentano fregi raffiguranti temi mitologici. Molto suggestiva, inoltre, la stufa rinascimentale in maiolica realizzata a metà del 1500 da un mastro artigiano dell'epoca che si servì di oltre 500 piastrelle.

Organizza la visita: trovandosi vicino al Municipio, che ospita il Museo Civico, vi consigliamo di visitare entrambe le attrazioni in una mattina. Inoltre, non dimenticatevi di scattare una foto all'esterno, davanti alla facciata! Si tratta infatti di uno dei luoghi più fotografati e instagrammabili di tutta la città.

  • Come arrivare: in Długi Targ 43-44, nella piazza principale della città. Facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (350 m, 4 min) e dalla Basilica di Santa Maria (200 m, 3 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar 10:00-13:00, mer-sab 10:00-16:00, dom 11:00-16:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: intero 16,00 PLN (€3,50), ridotto 8,00 PLN (€1,75), mar ingresso libero

3 - Fontana di Nettuno

danzica mercato lungo nettunioEretta nella prima metà del Seicento di fronte alla Corte di Artù, la Fontana di Nettuno è il simbolo del forte legame che lega da sempre Danzica al mare. Il dio Nettuno, orgoglioso e possente con il tridente in mano, è al centro della composizione e sembra scrutare la piazza circostante come fosse il suo fedele guardiano.

La fontana è uno dei pochi monumenti importanti della città a non essere caduto vittima della devastazione della guerra, dal momento che venne smontata interamente e ricollocata al suo posto solo al termine dei conflitti. Il momento migliore per farle una visita? All'ora del tramonto, quando la piazza si rivela nella sua luce migliore.

Situata nella piazza centrale della città, è facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (350 m, 4 min) e dalla Basilica di Santa Maria (200 m, 3 min) - Ottieni indicazioni

4 - Municipio e Museo Civico

danzica il municipio il museomunicipio danzicaIl Municipio di Danzica è sicuramente uno degli edifici di maggior rilievo della città, facilmente riconoscibile per l'alta torre, la più alta di tutta la città, dalla cui cima svetta la statua dorata di Sigismondo II Augusto, re della Polonia dal 1548 al 1572.

Dopo essere stato per molti anni sede del Comune, il Municipio ospita oggi gli uffici amministrativi e, nelle sale dei piani superiori, il Museo Civico di Danzica nel quale sono custoditi vecchi dipinti, oggetti d'epoca e diverse incisioni e fotografie storiche. Di particolare rilievo, la Sala del Consiglio Czerwona, meglio conosciuta come Sala Rossa, per il colore predominante negli arredi e con il soffitto finemente decorato.

  • Come arrivare: in Długa 46, lungo la Via Reale. Facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (300 m, 4 min) e dalla Basilica di Santa Maria (200 m, 3 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab 10:00-17:00, mer fino 16:00, dom 11:00-17:00
  • Costo biglietto: intero 16,00 PLN (€3,50), ridotto 8,00 PLN (€1,75)

5 - Via Reale

polonia danzica centro storico 1Il modo migliore per accedere all'antico cuore cittadino è senza dubbio attraverso la bellissima Via Reale, in polacco Dluga. Un tempo adibita all'ingresso trionfale dei sovrani polacchi durante le visite ufficiali, la Via Reale è in realtà una delle strade reali più brevi di tutto il Paese, se confrontata con quelle di Cracovia o Varsavia. Unisce la famosa Porta d'Oro alla Porta Verde, due delle porte d'ingresso al centro storico.

In seguito alla terribile distruzione portata dai bombardamenti del secondo conflitto mondiale, i palazzi che incorniciano la via sono stati fedelmente ricostruiti e, con le eleganti facciate color pastello, fanno ancora percepire lo splendore di un tempo. Tra quelli che meritano sicuramente la vostra attenzione: la Casa delle Torture, il Municipio, la Corte della Confraternita di San Giorgio.

Soggiorna qui: la zona intorno alla Via Reale è la migliore dove soggiornare, in quando sarete vicinissimi a tutte le principali attrazioni e vi permetterà di spostarvi comodamente a piedi. Inoltre, i prezzi non sono eccessivi e prenotando per tempo di trovano ottime offerte.

6 - Porta d'Oro

danzica porta oroFoto di Henryk Bielamowicz. golden gate in gdanskFoto di User:Mathiasrex. Danzica, trovandosi quasi sul mare, ha sempre ricoperto un importante ruolo difensivo. E ancora oggi, per accedere alla Città Vecchia, bisogna necessariamente attraversare le antiche porte di Danzica, ognuna diversa per stile e carattere dalle altre.

Sicuramente, tra le più importanti c'è la Porta d'Oro, in polacco Złota Brama, situata all'estremità della Via Reale ed edificata in sostituzione della precedente porta gotica nel 1612 e ad oggi è uno dei più importanti monumenti storici della città. Oltre a questa, potrete ammirare la Porta verde che si affaccia direttamente sulla zona portuale; la Porta di Santa Maria, nei pressi della Chiesa di Santa Maria, e la Porta del Pane, realizzata nel XV secolo dai Cavalieri Teutonici.

Facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dal Mercato di Long, la piazza centrale della città (400 m, 5 min) e dalla Chiesa di Santa Maria (500 m, 6 min) - Ottieni indicazioni

7 - Museo dell'Ambra

danzica museo ambraFoto di Andrzej Otrębski. E vista che la città da sempre lavora l'ambra e ne ha fatto un punto di forza della sua economia, impossibile non visitare il Museo dell'Ambra, in polacco Muzeum Bursztynu. Il museo si trova nel centro storico, di fronte alla Porta d'Oro, si tratta anche di uno dei musei più recenti della città, in quanto ha aperto nel 2006, ma merita assolutamente una visita!

Nel museo vi permetterà di conoscere davvero tutto sull'Ambra: come viene creata, come si ricava, tutto il processo di lavorazione e le sue proprietà e caratteristiche, dai tempi più antichi fino ai giorni nostri! Nelle varie sale le collezioni sono divise in base ai vari secoli e potrete ammirare diverse opere d'arte create con questa splendida resina.

  • Come arrivare: in Targ Węglowy 26. Facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (80 m, 1 min) e dal Mercato di Long, la piazza centrale della città (500 m, 6 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar 10:00-13:00, mer-sab 10:00-16:00, dom 11:00-16:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: intero 16,00 PLN (€3,50), ridotto 8,00 PLN (€1,75)

8 - Albero del Millennio

danzica albero millennioVicino alla Porta d'Oro si trova un importante monumento che potrebbe però sfuggire allo sguardo durante le passeggiate tra le vie della città. Stiamo parlando dell'Albero del Millennio, in polacco Drzewo Millennium. Si tratta di una scultura a forma di albero in metallo luccicante, che attira e incuriosisce sempre molti turisti!

Installato nel 1997, fu costruito in commemorazione dei 1000 anni di Danzica. L'opera in sè è molto semplice e, appunto, potrebbe passare inosservata se non sapete dove si trova, ma sicuramente possiede un grande valore simbolico per la città. Scattategli una foto e noterete sguardi compiaciuti da parte dei locali.

In Targ Węglowy, facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (85 m, 1 min) o dalla piazza centrale (450 m, 5 min) - Ottieni indicazioni

9 - Chiesa di Santa Maria

polonia danzica centro storicoLa Chiesa di Santa Maria, in polacco Bazylika Mariacka Wniebowzięcia Najświętszej Maryi Panny w Gdańsku, è il luogo di culto cattolico più importante della città. Inoltre, la chiesa è davvero un edificio unico nel suo genere che non potrà non lasciarvi a bocca aperta: si tratta infatti della chiesa in mattoni rossi più grande del mondo, con una navata centrale formata da oltre 30 cappelle e la possibilità di contenere al suo interno più di 20.000 persone.

Ma non solo, visitando la chiesa dovrete sicuramente salire sulla cima del campanile, da cui si ammira un incredibile panorama di tutta la città e dei dintorni! Per raggiungere la cima bisogna salire per 400 scalini, ma la fatica ne varrà sicuramente la pena!

Una delle viste più belle della città: durante la visita vi consigliamo davvero di salire sul campanile, in quanto dalla sua cima potrete ammirare la migliore vista sulla città!

  • Come arrivare: in Podkramarska 5. Facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (500 m, 6 min) e dal Mercato di Long, la piazza centrale della città (250 m, 3 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: Chiesa lun-san 8:30-17:30, luglio e agosto fino 18:30, dom 11:00-12:00 e 13:00-17:30, vietate le visite durante la celebrazione della Santa Messa / Campanile lun-gio 10:00-17:30, ven-dom 10:00-18:30
  • Costo biglietto: Chiesa gratis / Campanile intero 10,00 PLN (€2,20), ridotto 5,00 PLN (€1,10)

10 - Mariacka

danzica mariacka street 1Foto di World3000. Passeggiare per Mariacka è come fare un salto indietro nel passato, circondati da vecchie botteghe e palazzi con vigili e grotteschi gargoyles in pietra. Si tratta della via dell'artigianato e del commercio di Danzica, un luogo particolarmente allegro e movimentato, ideale per chi è a caccia di souvenir da portare a casa o per chi non vede l'ora di soffermarsi di fronte a una bella vetrinetta di prodotti tradizionali.

Piccola curiosità: Danzica è la capitale dell'ambra per eccellenza, gran parte del successo commerciale della città era ed è basato proprio su questa preziosa resina fossile, da molti conosciuta come l'oro del Baltico. La via è inoltre ricca di caratteristici caffè dove poter fare una pausa dopo tanto camminare.

Facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (600 m, 7 min) e dal Mercato di Long, la piazza centrale della città (200 m, 3 min) - Ottieni indicazioni

ambra di danzicaFai shopping lungo la via dell'ambra: lungo la via potrete trovare diversi negozi che vendono gioielli e pietre in ambra, il perfetto souvenir da portarsi a casa dopo questo viaggio!

11 - Chiesa di San Nicola

danzica interno san nicolaFoto di DerHexer. La Chiesa di San Nicola, in polacco Dominikanie Gdańsk - Bazylika pw. Świętego Mikołaja, ha sicuramente una storia molto particolare ed è una delle chiese più belle della città! Passata in mano ai domenicani nel 1227, questi iniziarono a costruitire tutto in torno un monastero, che diventò un vero e proprio luogo di pellegrinaggio per i fedeli, i quali si recavano qui in occasione della festa di San Domenico.

In occasione di questa giornata venne inagurata una fiera che nel corso dei secoli si ampliò sempre di più, arrivando a durare anche tre settimane. E anche oggi questo luogo è un punto di incontro tra i cittadini, che dopo le celebrazioni delle Sante Messe si ritrovano fuori dalla Chiesa, in quello che una volta era il monastero, per mangiare e stare in compagnia, anche grazie alla presenza di tanti locali!

  • Come arrivare: in Świętojańska 72. Facilmente raggiungibile a piedi da ogni punto del centro storico, come dalla Porta d'Oro (400 m, 5 min) e dalla Chiesa di Santa Maria (350 m, 4 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 7:45-19:30
  • Costo biglietto: gratis

12 - Museo della Seconda Guerra Mondiale

museo guerra danzicaFoto di Adam Kumiszcza. Come tutta la Polonia, anche Danzica ha vissuto degli anni oscuri durante la Seconda Guerra Mondiale. La città venne completamente annessa alla Germania il 17 settembre 1945 e solo due giorni dopo ricevette in visita ufficiale Adolf Hitler. Da questo istante iniziarono dei lunghi anni per la città e per tutta l'Europa in generale.

Per scoprire la storia di Danzica in quegli anni bui, nel 2017 in città fu inaugurato il Museo della Seconda Guerra Mondiale, in polacco Muzeum II Wojny Światowej w Gdańsku. Il museo è divisto in tre sezioni principali, a rappresentare simbolicamente passato, presente e futuro. Al suo interno sono esposti oggetti e documenti a testimonianza del periodo. Si tratta di una visita assolutamente imperdibile!

Organizza la visita: il museo si estende per circa 5.000 mq, richiedendo almeno 2 h per la visita, e si trova fuori dal centro storico. Per questo motivo vi consigliamo di dedicargli una mattina intera e di consultare il sito ufficiale prima della visita per capire come è strutturato e su cosa concentrarvi.

  • Come arrivare: in plac Władysława Bartoszewskiego 1. Fuori dal centro storico, raggiungibile a piedi dalla piazza centrale (1,2 km, 14 min) oppure in bus linea 130 dalla stazione centrale di Gdańsk Główny (10 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: mar-dom 10:00-16:00, luglio e agosto fino 20:00, lun chiuso
  • Costo biglietto: intero 23,00 PLN (€5,00), ridotto 16,00 PLN (€3,50)

13 - Cantiere di Danzica

danzica 1I cantieri di Danzica, meglio conosciuti come i Cantieri di Lenin, sono legati alla storia più recente della città, ovvero quella delle lotte anticomuniste e indipendentiste che sconvolsero gli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso, quando la Polonia era uno stato satellite dell'Unione Sovietica.

Qui nacque il Sindacato autonomo dei lavoratori nel 1980 e sempre da qui scoppiò quella scintilla che avrebbe condotto successivamente al crollo del comunismo e alla fine dell'Unione Sovietica. Impossibile non fermarsi qualche minuto di fronte al Monumento dei Lavoratori, in memoria di tutti gli uomini e le donne rimasti uccisi durante un periodo di violenti disordini politici e sociali.
La zona del cantiere navale si trova a nord del centro storico. Raggiungibile a piedi dalla piazza centrale (1,6 km, 20 min), oppure con i mezzi pubblici, con il bus linea 112, 138, 178 o 186 da Żabi Kruk 03 a Wały Piastowskie 01 (10 min). Dalla stazione centrale di Gdańsk Główny tram linea 8 o 10 fino a Plac Solidarności 01 (10 min) - Ottieni indicazioni

Visitatalo in barca: il modo migliore per per osservare e visitare al meglio questa zona è sicuramente con un giro in Galea al tramonto del cantiere navale imperiale, un'esperienza da provare!

Cosa vedere a Danzica in un giorno

Danzica si presta ad essere visitata in un giorno, è molto piacevole da passeggiare e scoprire con lentezza. Naturalmente occorre fare delle rinunce, sia riguardo a musei che impiegherebbero troppo tempo, sia riguardo gli splendidi dintorni.
Vediamo adesso l'itinerario consigliato per visitare Danzica in un giorno.

Prima volta a Danzica? Per ottimizzare i tempi ed avere un primo approccio con la città, ti consigliamo di prenotare un tour guidato a piedi con guida locale o un simpatico tour in bici.

  1. 09:30 - Royal Way e Chiesa di S, Maria
  2. 11:00 - Fontana di Nettuno, Municipio e Corte di Artù
  3. 12:00 - Mercato Lungo
  4. 13:30 - Lungofiume Motlawa e crociera a bordo di una storica barca polacca (info e costi qui)
  5. 15:00 - Mariacka
  6. 16:30 - Chiesa di S. Nicola
  7. 18:00 - Porta d'Oro e Albero del Millennio
  8. 20:30 - Cena e serata al Brovarnia

Altre attrattive da visitare

danzica polonia gdanskTra i musei più importanti, possiamo menzionare l'Old Toy Gallery, un museo di giocattoli ideale da visitare se state viaggiando con bambini (8,00 PLN/€1,75), il National Maritime Museum sulla storia marittima della città (25,00 PLN/€5,50), se siete amanti dell'arte potete scegliere il Muzeum Narodowe (15,00 PLN/€3,30). Sempre con i bambini, vi consigliamo di visitare l'Hewelanium Center (25,00 PLN/€5,50), il museo della scienza.

In ogni caso, proprio camminare per le vie della città sarà come ammirare un museo a cielo aperto, grazie anche alla particolare architettura delle case e ai tanti resti antichi. Oltre alle porte già citate, potrete infatti trovare diversi siti storici, come la Spichlerz Długa Droga, la Brama Chlebnicka e la Brama Straganiarska. Infine, imperdibile una passeggiata sul lungofiume, ma sicuramente vi troverete in zona diverse volte durante il vostro soggiorno!

5 cose da fare a Danzica

Giro in barca
Street art a Zaspa
Assistere ad uno spettacolo al Shakespeare Theatre
Pausa al Brovarnia
Passeggiata a Sopot
1/5

  1. Giro in barca: la storia di Danzica è da sempre legata al mare, non potete quindi perdervi una crociera, ammirando così la città da una prospettiva diversa. Info e costi qui
  2. Street art a Zaspa: il quartiere Zaspa è stato completamente riqualificato e oggi si contano circa 150 murales, che rendono il quartiere un vero e proprio museo a cielo aperto. Andate a caccia dei disegni più belli
  3. Assistere ad uno spettacolo al Shakespeare Theatre: non pensate ai teatri a cui siamo abituati, questo è unico nel suo genere! Questo teatro è infatti modulabile, ovvero i vari moduli si spostano in base allo spettacolo, in alcuni casi vi ritroverete allo stesso piano degli attori
  4. Pausa al Brovarnia: tappa obbligata, una vera e propria istituzione a Danzica. Questo ristorante birrificio si trova all'interno del Gdansk Hotel. All'interno si trova anche un mini birrificio artigianale, che prepara tre ottime birre da accompagnare ai piatti
  5. Passeggiata a Sopot: se avete abbastanza tempo a disposizione, vi consigliamo di visitare la piccola località di Sopot, poco distante da Danzica e affacciata direttamente sul mare. Qui potrete rilassarvi sulla spiaggia e passeggiare sul famoso pontile

Organizza il tuo soggiorno a Danzica: consigli, voli e hotel

danzica nave pirata polonia 1Danzica è una destinazione economica, i prezzi che troverete sono tutti piuttosto abbordabili.
I voli dall'Italia non sono numerosi, meglio atterrare a Varsavia e poi raggiungere Danzica con treno diretto di circa 2 ore e mezza (confronta i voli per Varsavia).

Dal momento che i prezzi sono piuttosto accessibile, meglio optare per un alloggio in centro (confronta i migliori alloggi su Booking), così ci si potrà muovere facilmente a piedi. Inoltre, sempre qui si concentrano anche la maggior parte dei locali e dei pub, oltre ad avere tutti i servizi a portata di mano.

Se viaggiate con bambini, si divertiranno sicuramente in questa città, tra musei e giri sui canali a bordo di una storica barca polacca! Inoltre, la città è molto sicura e sicuramente a misura d'uomo, come tutte le città polacche.