10 Cose da vedere assolutamente a Danzica in Polonia

Cosa vedere a Danzica in Polonia: i luoghi di interesse da visitare. Ecco le 10 cose da vedere a Danzica e dintorni e da non perdere assolutamente!

Danzica, nel nord della Polonia, è una città in cui si mescolano fascino e dinamismo, ma anche complessità e raffinatezza. Affacciata sulla riva del fiume, nella parte più meridionale del Mar Baltico, questa città polacca dal passato travagliato richiama ogni anno un gran numero di visitatori, attirati dal notevole patrimonio storico-culturale che la contraddistingue e dalla bellezza architettonica dei suoi monumenti principali.

VEDI ANCHE: LE CITTA' PIU' BELLE DELLA POLONIA

Se siete incuriositi da Danzica, qui vi segnaliamo le 10 cose che proprio non potete perdervi durante la vostra visita in città! Pronti ad appuntarvele?

1 - Via Reale

via reale di danzicaIl modo migliore per accedere all'antico cuore cittadino è senza dubbio attraverso la bellissima Via Reale. Un tempo adibita all'ingresso trionfale dei sovrani polacchi durante le visite ufficiali, la Via Reale è in realtà una delle strade reali più brevi di tutto il paese (se confrontata con quelle di Cracovia o Varsavia, per esempio). In seguito alla terribile distruzione portata dai bombardamenti del secondo conflitto mondiale, i palazzi che incorniciano la via sono stati fedelmente ricostruiti e, con le eleganti facciate color pastello, fanno ancora percepire lo splendore di un tempo. Tra quelli che meritano sicuramente la vostra attenzione: la Casa delle Torture, il Municipio, la Corte della Confraternita di San Giorgio.

  • Come arrivare: indicazioni per la Città Vecchia e accedere tramite una delle due porte di accesso (la Porta Alta o la Porta d'Oro).
  • Orari: /
  • Costo biglietto: /

2 - Municipio

municipio di danzicaSicuramente uno degli edifici di maggior rilievo della città, il Municipio è facilmente riconoscibile per l'alta torre (la più alta dell'intera Danzica!) da cui svetta incontrastata la statua dorata del re Sigismondo II Augusto. Dopo essere stato per molti anni sede del Comune, il Municipio ospita oggi gli uffici amministrativi e, nelle sale dei piani superiori, il Museo Civico di Danzica nel quale sono custoditi vecchi dipinti, oggetti d'epoca e diverse incisioni e fotografie storiche. Di particolare rilievo, la Sala del Consiglio Czerwona (meglio conosciuta come Sala Rossa​, per il colore predominante negli arredi) con il soffitto finemente decorato.

  • Come arrivare: percorrendo la Via Lunga, la strada ad un certo punto si allarga immettendosi nella famosa Piazza del Mercato Lungo
  • Orari: lunedì 11:00-15:00 martedì-sabato 10:00-18:00 domenica 11:00-18:00
  • Costo biglietto: il costo del biglietto d'ingresso si aggira intorno ai 10zl (circa €2,00).

3 - Corte di Artù

fontana del dio nettunoPratica partita dall'Inghilterra e diffusasi presto in tutta Europa, il nome di re Artù veniva utilizzato per indicare le dimore in cui erano soliti riunirsi i nobili e i ricchi mercanti della città. La Corte di Artù era infatti uno dei centri più importanti attorno a cui ruotava la vita sociale di Danzica ed è rimasto tuttora uno degli edifici più sontuosi che caratterizzano il vecchio tessuto urbano. La facciata esterna del palazzo è l'esempio del perfetto stile manieristico fiammingo, mentre gli interni della grande sala gotica presentano fregi raffiguranti temi mitologici. Molto suggestiva, inoltre, la stufa rinascimentale in maiolica realizzata a metà del 1500 da un mastro artigiano dell'epoca che si servì di oltre 500 piastrelle.

  • Come arrivare: la residenza si trova proprio all'ingresso della Piazza del Mercato Lungo, a pochi passi dal Municipio.
  • Orari: lunedì 11:00-15:00; martedì-sabato 10:00-18:00; domenica 11:00-18:00
  • Costo biglietto: biglietto intero 10zl (€2,00 circa), ridotto 5zl (€1,00). Biglietto per famiglie 20zl (€4,00 circa), per studenti 9zl. Per i gruppi di almeno 15 persone, il costo del biglietto scende a 4zl a persona (meno di €1,00).

4 - Fontana di Nettuno

fontana di nettunoEretta nella prima metà del Seicento di fronte alla Corte di Artù, la Fontana di Nettuno è il simbolo del forte legame che lega da sempre Danzica al mare. Il dio Nettuno, orgoglioso e possente con il tridente in mano, è al centro della composizione e sembra scrutare la piazza circostante come fosse il suo fedele guardiano. La fontana è uno dei pochi monumenti importanti della città a non essere caduto vittima della devastazione della guerra, dal momento che venne smontata interamente e ricollocata al suo posto solo al termine dei conflitti. Il momento migliore per farle una visita? All'ora del tramonto, quando la piazza si rivela nella sua luce migliore.

  • Come arrivare: una volta in Piazza del Mercato Lungo, date le spalle alla Corte di Artù e vi troverete addosso la fontana.
  • Orari: /
  • Costo biglietto: /

5 - Mariacka Street

gioielli d ambraPasseggiare per Mariacka è come fare un salto indietro nel passato, circondati da vecchie botteghe e palazzi con vigili e grotteschi gargoyles in pietra. La via dell'artigianato e del commercio di Danzica è un luogo particolarmente allegro e movimentato, ideale per chi è a caccia di souvenir da portare a casa o per chi non vede l'ora di soffermarsi di fronte a una bella vetrinetta di prodotti tradizionali. A proposito, che ne direste di regalare a una persona speciale un gioiello d'ambra? Vi trovate infatti nella capitale dell'ambra per eccellenza: gran parte del successo commerciale di Danzica era ed è basato su questa preziosa resina fossile, da molti conosciuta come l'oro del Baltico. La via è inoltre ricca di adorabili caffè dove poter fare una pausa dopo tanto camminare.

  • Come arrivare: dalla Riva Lunga, attraverso una serie di porte, si accede ad alcune vie parallele alla Strada Reale. Calcolate comunque non più di dieci minuti a piedi dal Municipio e dalla Piazza del Mercato.
  • Orari: /
  • Costo biglietto: /

6 - Chiesa di Santa Maria

chiesa di santa mariaPer ammirare il panorama più bello della città, dovrete spingervi fino alla Chiesa di Santa Maria e salire fin sulla sommità del campanile. I quattrocento gradini che vi separano dal punto di osservazione possono sembrare tanti ma di sicuro ne vale la pena! La chiesa, inoltre, è un edificio unico nel suo genere che non potrà non lasciarvi a bocca aperta: si tratta infatti della chiesa in mattoni rossi più grande del mondo, con una navata centrale formata da oltre 30 cappelle e la possibilità di contenere al suo interno più di 20.000 persone. Un luogo stupefacente.

  • Come arrivare: basterà seguire la via Mariacka, per arrivare nella zona retrostante della chiesa. Girate l'angolo e vi troverete di fronte al portone principale.
  • Orari: tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:00 (da Ottobre ad Aprile) e dalle 8:30 alle 18:00 (da Maggio a Settembre), ad eccezione della Domenica dalle 13:00 alle 17:00 (Ottobre-Aprile) e dalle 13:00 alle 18:00 (Maggio-Settembre). L'accesso al campanile invece segue orari differenti: da Marzo ad Aprile dalle 8:30 alle 17:30, da Maggio a Settembre dalle 8:30 alle 18:30 e da Ottobre a Novembre dalle 8:30 alle 17:30. Tra i mesi di Dicembre e Marzo, l'accesso è dalle 10:00 alle 15:30 a seconda delle condizioni metereologiche.
  • Costo biglietto: il biglietto intero per la chiesa costa 4zl (circa €1,00), quello ridotto 2zl. Per accedere al campanile invece, il biglietto intero costa 6zl, quello ridotto 3zl.

7 - Porte di accesso alla Città Vecchia

porta d oro danzicaL'accesso alla Città Vecchia può avvenire solo attraverso le antiche porte di Danzica, ognuna diversa per stile e carattere dalle altre. Tra le più importanti, nominiamo sicuramente la Porta d'Oro situata all'estremità della Via Lunga ed edificata in sostituzione della Porta gotica nel 1612; la Porta verde che si affaccia direttamente sulla zona portuale; la Porta di Santa Maria, nei pressi della Chiesa di Santa Maria e della via dell'ambra, e la Porta del Pane, realizzata nel XV secolo dai Cavalieri Teutonici.

  • Come arrivare: occorre seguire una delle tante direzioni che conducono al centro storico.
  • Orari: sempre aperto
  • Costo biglietto: gratuito

8 - Cantieri di Danzica

monumento ai cadutiMeglio conosciuti come i Cantieri di Lenin, sono legati alla storia più recente: quella delle lotte anticomuniste e indipendentiste che sconvolsero gli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso. Qui nacque il Sindacato autonomo dei lavoratori nel 1980 e sempre da qui scoppiò quella scintilla che avrebbe condotto successivamente al crollo del comunismo e alla fine dell'Unione Sovietica. Impossibile non fermarsi qualche minuto di fronte al Monumento dei Lavoratori, in memoria di tutti gli uomini e le donne rimasti uccisi durante un periodo di violenti disordini politici e sociali.

  • Come arrivare: a piedi, ci vogliono una ventina di minuti dal centro storico in direzione Stare Miasto. In alternativa, dalla stazione centrale dei treni, raggiungendo Sopot, si può avere una visione sopraelevata dei cantieri storici.
  • Orari: /
  • Costo biglietto: /

9 - Albero del Millennio

via reale danzicaTornando nella Piazza del Mercato, noterete sicuramente una piccola scultura che prima potrebbe esservi sfuggita: è un albero realizzato in metallo luccicante, attorno al quale si radunano sempre molti turisti. Si tratta dell'Albero del Millennio, eretto nel 1997 in commemorazione dei 1000 anni di Danzica. L'opera in sè non è niente di particolare, ma possiede senza dubbio un valore simbolico per la città. Scattategli una foto e noterete sguardi compiaciuti da parte dei locali.

  • Come arrivare: seguire le indicazioni per la Piazza del Mercato
  • Orari: /
  • Costo biglietto: /

10 - Chiesa di San Nicola e mercato coperto

bancarelle del mercatoNo, questa volta non stiamo parlando di una comunissima chiesa con candele, panche e tutto il resto ma della Chiesa di San Nicola, eretta dai domenicani nel XVIII secolo, di cui ora rimangono pochi resti all'interno di un mercato coperto ​molto frequentato: il mercato Hala Targowa. Come riconoscerlo? Semplice, dal profumino delle pietanze locali che aleggia nell'aria!
L'attuale Chiesa di San Nicola, invece, si trova poco lontana dalle bancarelle esterne del mercato e pare essere uno dei pochi edifici religiosi ad essere scampati ai roghi dei soldati sovietici.

  • Come arrivare: a pochi minuti a piedi dalla stazione principale Gdansk Glowny, nella Piazza Dominicana.
  • Orari: tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 18:00; il sabato dalle 9:00 alle 17:00
  • Costo biglietto: gratuito

Organizza il tuo viaggio: Volo, Hotel e Tour

Danzica è una città fortemente orientata al turismo: i prezzi che troverete sono tutti piuttosto abbordabili e non vi sarà difficile trovare una sistemazione in linea con le vostre necessità a un buon prezzo. La concentrazione delle attrazioni principali, inoltre, permette di girare piacevolmente a piedi per il centro storico e i suoi dintorni, mentre per arrivare in città dall'aeroporto di Lech Walesa si possono utilizzare pullman (il bus 210B ci impiega circa 30 minuti), navette e taxi. Ottimi anche i collegamenti marittimi tra Danzica e le altre città bagnate dal Baltico e quelli ferroviari, grazie alla centralissima stazione dei treni Gdansk Glowny.


Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su