spiaggia del poetto

Cosa vedere a Cagliari in 3 giorni

Cosa vedere a Cagliari in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Cagliari in un weekend!

cagliariCagliari, capoluogo della bellissima Sardegna, città ricca di storia e cultura, ma anche di belle spiagge e vita notturna. Il mix perfetto per chi vuole alternare giornate di visite e scoperte a qualche giornata di puro relax. Tra il suo centro storico, i musei, i resti dell'antico Castello e delle sue mura, le cose da fare e vedere sono davvero tante. Se poi ci aggiungete anche i meravigliosi d'intorni, come la Spiaggia del Poetto o la Sella del Diavolo, vi assicuro che non vi annoierete nemmeno un istante. Quindi, se siete pronti a partire, scopriamo insieme la città e cosa vedere a Cagliari in 3 giorni.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Cagliari

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Cagliari: clima di tipo meditterraneo: gli inverni sono miti e piovosi ed estati sono calde e soleggiate. Il periodo migliore, se il vostro intento è quello di visitare e girare vi consigliamo durante la primavera e l'autunno, se invece è di vostro interesse il mare, luglio e settembre sono i mesi migliori. Scopri il periodo migliore per andare a Cagliari, il clima e i consigli mese per mese
  • Come arrivare:l'aeroporto di riferimento è l'internazionale Mario Mameli che si trova a 7 km dal centro città, raggiungibile in bus, con le linee 9 e 19, il biglietto costa solo €1,30; in treno, con un costo di €1,30; in taxi, che in 15 minuti e al costo di circa €15,00 vi porteranno direttamente al vostro alloggio. Voli a partire da €42,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire:il centro storico, come il quartiere di Castello, è la migliore soluzione in quanto qui si concentra tutta la vita ed è visitabile a piedi (ristoranti, negozi). Un altro ottimo quartiere è la Marina lungo il porto. Se siete in cerca della tranquillità, vi consigliamo i quartieri di Stampace e di Villanova, poco distante dall'omonimo porto, ideale per un soggiorno romantico. Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: il centro è perfettamente visitabile a piedi. Per le attrazioni più esterne e periferiche, utilizzate i mezzi pubblici come la metropolitana leggera, attiva dalle 6:00 alle 22:30, un biglietto della durata di 90 minuti costa €1,20, oppure il cabernet da 12 corse al prezzo di €10,00 o il biglietto integrato giornaliero a €3,30; autobus cittadini e extraurbani, attivi dalle 8:30 alle 18:30, il biglietto della durata di 90 minuti costa €1,30, il biglietto integrato a tempo €2,00 (validità 2 ore), il biglietto integrato giornaliero a €3,30, il biglietto multiplo da 12 corse a €13,00. Scopri come muoversi a Cagliari - info, costi e consigli

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Cittadella dei Musei, Torre di San Pancrazio

Iniziamo la giornata con un caffè e una brioche al bar Luchia. Prima tappa la Cittadella dei Musei, il maggior complesso museale della Sardegna, situata nel quartiere Castello. Qui potrete trovare alcuni dei tesori artistici della città e tra i vari edifici che la compongono vi consigliamo di visitare: il Museo Archeologico, che ha come missione quella di raccontare il patrimonio archeologico della Sardegna, a persone di tutte le età; la Pinacoteca Nazionale, che ha nelle sue collezioni principalmente dipinti dal XIV al XX secolo; e il Museo Etnografico, il quale conserva manufatti e gioielli sardi della collezione Cocco. Oltre a questi tre musei, gli altri due permanenti sono il Museo delle cere anatomiche Clemente Susini e il Museo siamese Stefano Cardu. Inoltre, ogni anno la Cittadella ospita mostre temporanee, eventi e convegni. Ogni museo e mostra ha in suoi orari, ma generalmente sono tutti aperti dalle 9:00 alle 20:00. Ogni museo ha, inoltre, il suo biglietto d'ingresso, ma potete risparmiare acquistando i biglietti cumulativi: ad esempio, il biglietto Museo Archeologico + Pinacoteca Nazionale costa €9,00.

Uscendo dalla Cittadella, passerete tra Porta Cristina e Porta San Pancrazio, antiche porte delle vecchie mura del Castello, vicino alla quali si trova la Torre di San Pancrazio. Questa torre, alta 36 metri, ha una "gemella" che si trova in pieno centro, la Torre dell'Elefante. In calcare bianco di Bonaria, fu costruita dai Pisani sul lato nord del castello, intorno al 1300, per contrastare i possibili attacchi degli Aragonesi. In seguito, scendete e proseguite per via Alberto Lamarmora, per arrivare nel centro.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Bastione di Santa Croce, Torre dell'Elefante, Bastione di Saint Remy

torre elefante cagliariFermatevi per pranzo al ristorante L'Imperfetto, dove potrete gustare piatti tipici della cucina sarda preparati con ottime materie prime provenienti dal territorio (prezzo €20,00/25,00 a persona).

Prossima tappa il Bastione di Santa Croce a soli 5 minuti a piedi dal ristorante. Chiamato anche Bastione di "Santu Juanni", da qui potrete godere di una delle viste più belle della città. Questo bastione faceva parte delle antiche mura del Castello.

A pochi passi di distanza si trova la Torre dell'Elefante, la gemella della Torre di San Pancrazio. Anche questa fu costruita all'inizio del 1300 per contrastare gli attacchi degli aragonesi ed è in calcare bianco di Bonaria. Rispetto all'altra torre, questa era collocata nel lato sud-occidentale delle mura del castello.

Proseguendo verso il mare arriverete in una delle attrazioni più belle della città, nonchè suo sumbolo: il Bastione Saint Remy. Costruito all'inizio del XX secolo, in onore del primo Vicerè piemontese, il Barone di Saint Remy, sopra gli antichi bastioni della Zecca e dello Sperone, datati circa al 1500. Questo bastione costituisce oggi il punto di passaggio tra il quartiere di Villanova e quello fortificato di Castello e viene anche utilizzato come spazio espositivo.

3 - Sera: Cena, Bastione di Santa Croce

Per cena, fermartevi al Bombas Hamburgeria Sarda, un locale che vi servirà degli ottimi e creativi hamburger fatti con carni e materie prime sarde. I panini hanno tutti nomi sardi o che fanno riferimento a zone della città, come il Panino Villanova o il Panino Saint Remy. Come prezzi, i panini si aggirano intorno ai €8,00/10,00, le patatine €3,50. Con €15,00 rimarrete molto soddisfatti, ottimo rapporto qualità/prezzo.
Per la serata vi consigliamo di tornare vero il Bastione di Santa Croce, dove si concentra una gran parte della movida della città. Godetevi un buon cocktail in uno dei tanti locali con una vista mozzafiato su Cagliari.

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Castello di San Michele

castello di san michele cagliari Fonte: wikipedia - Autore: Giovanna Porcu - Licenza: CC BY-SA 4.0 Iniziamo il secondo giorno facendo colazione al Bar Pasticceria Sechi Alessio & Simone, in una delle strade che circondano il parco di San Michele.

Cagliari si trova su sette diversi colli e su uno di questi si erge il Castello San Michele. Non si conosce bene il periodo di origine, secondo alcuni studi il castello sarebbe stato costruito tra la fine dell'età bizantina e l'inizio dell'età giudicale, intorno al X secolo, altri invece sostengono che le origini siano da collocare in età giudicale o pisana, intorno al XII secolo. Oggi il castello è adibito a museo, dove ci sono sempre numerose mostre temporanee. Tutto intorno si estende un grandissimo parco, il Parco di San Michele, quindi mi raccomando, indossate scarpe comodo, perché la strada è tutta in salita. Ma una volta arrivati in cima potrete godere di una magnifica vista a 360° sulla città di Cagliari e nelle giornate limpide, all'orizzonte, potrete notare punti più lontani come la Sella del Diavolo e il Poetto. L'ingresso è gratuito, invece per visionare le varie mostre si deve pagare l'apposito biglietto. L'orario di apertura è il seguente: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00

Una volta conclusa il vostro giro, vi consigliamo di rientrare verso il centro storico per trovare un posto in cui pranzare e riprendere le energie. Per tornare in centro potete utilizzare la linea 20 degli autobus pubblici.

2 - Pomeriggio: Pranzo, centro storico, Cattedrale di Santa Maria Assunta, Santuario di Nostra Signora Bonaria

Per pranzo andate da Pani e Casu Cagliari, dove poter gustare piatti tipici della tradizione come il maialetto e le seadas, su una terrazza che si affaccia direttamente sul golfo (prezzi in media tra i €15,00/20,00 a persona)
.
Prossima tappa, Cattedrale di Santa Maria Assunta e Santa Cecilia. La costruzione della Chiesa risale al Duecento ed è dedicata alla Vergine Assunta e a Santa Cecilia Martire, mentre nel 1258 venne riconosciuta come Cattedrale. Inizialmente in stile pisano, fu modificata diverse volte nel corso degli anni, subendo delle trasformazioni sullo stile gotico. Un'importante ristrutturazione avvenuta nel XX secolo ha riportato alla luce due cappelle medievali, una pisana e una aragonese. L'ingresso è gratuito e gli orari di apertura sono dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 20:00 e il sabato e la domenica dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 20:30.

Conclusa la visita, vi consigliamo di saltare sulla navetta della linea 5 (che parte da Roma-Molo Dogana) e di scendere alla fermata di Bonaria per visitare un'altro dei punti più conosciuti della città, il Santuario di Nostra Signora Bonaria. Il santuario, in stile gotico-catalano, fu costruito per volere di Alfonso di Aragona ed è dedicato alla Patrona Massima di Sardegna. Dietro a questo luogo e al suo nome c'è una leggenda: era il 25 marzo 1370 quando, sulla spiaggia di Bonaria, venne trovata una cassa contenente una Statua della Madonna con Bambino, il quale teneva un cero nella mano destra. Probabilmente questa cassa fu gettata in mare o persa da un veliero spagnolo che passava li vicino. L'ingresso è gratutito ed è aperta dal lunedì alla domenica dalle 6:30 alle 12:00 e dalle 16:30 alle 19:30.

3 - Sera: Cena, centro storico

Per questa sera vi consigliamo il Su Cumbidu, un locale rustico situato nel centro storico, in una vietta vicino al mare. Questo ristorante è ormai un'istituzione a Cagliari per quanto riguarda i piatti sardi a base di carne. Una delle loro specialità, ad esempio, è la pasta con il sugo di pecora (prezzi da €15,00 ai €25,00 a persona)

Una volta cenato, vi consigliamo di farvi una bella passeggiata nel centro storico, magari di fermarvi a bere qualcosa in uno dei tanti locali caratteristici.

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Parco Naturale Molentargius-Saline

fenicotteri cagliariUltima giornata a Cagliari e noi vi consigliamo di andare a scoprire i d'intorni. In questo caso però, è più conveniente noleggiare una macchina per gli spostamenti, in quanto con i mezzi potrebbe risultarvi difficile raggiungere le varie destinazioni. A soli 20 minuti di macchina da Cagliari di trova il Parco Naturale Molentargius-Saline. Prima però vi consigliamo di fermarvi a fare colazioen al Caffè De Curtis, a soli 3 chilometri dal parcheggio del parco.

Una volta al Parco, potete lasciare la macchina al parcheggio, dal quale vi si può accedere. Il Parco Naturale Molentargius-Saline, un'aera che si estende per ben 1.600 ettari, per lo più ricoperti da grandi bacini d'acqua con salinità molto diverse tra loro oltre ad ospitare diverse specie vegetali e di animali protetti. Un animale tipico del parco è il fenicottero rosa. Vi consigliamo di noleggiare una bicicletta per scoprire al meglio il parco. E' possibile richiedere una guida turistica o prendere parte a qualche tour organizzato. Il Parco è aperto dal lunedì alla domenica dalle 9:00 alle 18:00 e l'ingresso è gratuito. Ovviamente, se prenderete parte a qualche tour, dovrete pagare l'esperienza e i prezzi variano in base alle diverse tipologie di pacchetto offerte.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Sella del Diavolo/Spiaggia del Poetto

spiaggia del poettoPer pranzo, recatevi verso la Spiaggia del Poetto, una delle più belle spiagge della zona. Qui potrete pranzare al ristorante Dal Corsare al Mare, un locale con una bella terrazza affacciata direttamente sul mare e con diverse specialità a base di pesce. In media andrete a spendere sui €20,00 a persona.

Se vi siete imbattuti in una bella giornata, dopo pranzo vi consigliamo di passare una pomeriggio rilassante nella spiaggia del Poetto, prendendo il sole e bevendo qualche cocktail in uno dei tanti localini su una delle spiagge più belle della costa cagliaritana. La spiaggia è raggiungibile anche in autobus con la linea PF in circa 26 minuti.

Alternativa: se non avete voglia di stare in spiazza vi consigliamo di andare ad esplorare la Sella del Diavolo, per continuare questa giornata all'insegna dello sport, dell'avventura e della natura. In questa zona storia e natura si mescolano per regalare ai visitatori un'esperienza unica: vi imbatterete in vecchie trincee risalenti alla Seconda Guerra Mondiale e il percorso storico-naturalistico tracciato nel 2002 vi porterà fino alla Torre di Sant'Elia. Per cena vi consigliamo di rientrare verso la città.

3 - Sera: Cena, centro storico

Per cena vi consigliamo il ristorante Sa Domu Sarda, un'osteria vicina alla Chiesa di Sant'Agostino, raggiungibile con la linea PQ e PF degli autobus. Qua potrete godervi la vostra ultima cena sarda, con piatti della tradizione, dalla fregola alla ai culurgiones, proprio come il loro piatto forte, il culurgiones noci e pinoli. In media, andrete a spendere sui €20,00 a persona.

Trovandovi sempre nel centro storico, le idee su come passare la serata sono tante, ma noi vi consigliamo di andare nel luogo che vi è piaciuto di più e di vivervi gli ultimi istanti di questi bellissimi tre giorni a Cagliari.

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Cagliari

Essendo una delle città più importanti e visitate della Sardegna, presa d'assalto soprattutto in estate, i prezzi no nsempre saranno convenienti. Ma con un po' di attenzione potete trovare locali belli e con buon cibo dove mangiare senza spendere troppo, stesso ragionamento per l'alloggio:

  • Costi per mangiare: circa €40,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: circa €10,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: circa €15,00 a persona
  • Hotel, alloggi e b&b: da €50,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €50,00 a persona
  • Costo complessivo di un weekend a Cagliari: da €390,00 a persona

Consigli, info utili e itinerari per visitare Cagliari

  • Qual è il periodo migliore per visitare Cagliari?
    Sono tanti i fattori che determinano il periodo o la stagione migliore per una destinazione: il clima, gli eventi e le ricorrenze, i prezzi. Se non avete ancora prenotato e volete essere certi di non beccare un periodo non proprio ideale, ecco tutte le info utili per decidere quando andare a Cagliari
  • Come ci si muove in città?
    A piedi, in metro, in bus... qual è il modo migliore per visitare Cagliari? Ecco tutte le info sulla mobilità, con mappe, disponibilità e prezzi dei mezzi pubblici, e consigli su come muoversi a Cagliari
  • Poco tempo a disposizione? Ecco l'itinerario di 1 giorno!
    Eh si, le cose da vedere sono sempre troppe e il tempo non basta mai! Ma nulla è perduto, meglio poco che niente, no? Ci abbiamo pensato noi a costruire degli itinerari ad hoc per non saltare i must di Cagliari: ecco cosa vedere in un giorno
  • Le attrazioni imperdibili in città
    In ogni città ci sono alcune cose che proprio non si possono perdere. Siete certi di conoscere tutti quanti i must, le attrazioni assolutamente imperdibili in città? Ecco un piccolo ripasso: le 10 cose da vedere assolutamente a Cagliari!

Ti č piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su