10 Cose da vedere assolutamente a Cagliari

Cosa vedere a Cagliari in Sardegna? Quali sono i luoghi di interesse da visitare? Cosa vedere di particolare? Ecco le 10 cose da vedere a Cagliari e dintorni e da non perdere assolutamente!

Proseguiamo il nostro viaggio nelle stupende città italiane con il capoluogo della straordinaria isola della Sardegna, meta da sogno nei mesi estivi ma spesso sottovalutata nel periodo più freddo dell'anno. Con la sua movida notturna, i suoi monumenti, le sue attrazioni naturali, Cagliari è senza dubbio una delle città del Bel Paese che vale la pena riscoprire, anche attraverso la top ten dei luoghi imperdibili della località.
VEDI ANCHE: COSA VEDERE IN SERDEGNA

1 - Bastione di Saint Remy

e uno dei fiori all occhiello di cagliari, il bastione di saint remy
Costruito per onorare il primo Vicerè piemontese, il Barone di Saint Remy, l'omonimo Bastione è una delle attrazioni più amate da Cagliaritani e non. Rappresenta non solo un monumento d'alto valore storico, ma anche uno dei punti più belli dal quale ammirare l'intera città.

  • Come arrivare: dal centro città, il Bastione di Saint Remy dista appena 10 minuti che possono essere percorsi con le navette. Attualmente la più utilizzata è la Navetta Natale, ma vanno bene anche quelle della Linea 1, 29 ed M con partenza da Roma (Molo Dogana) e con fermata a Via Sonnino. Proseguire, successivamente, a piedi
  • Orari: il Bastione è sempre aperto
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

2 - Torri dell'Elefante e San Pancrazio

le due torri gemelle della citta vecchia, dell elefante e san pancrazioLe due torri gemelle dell'Elefante e di San Pancrazio sovrastano nell'area della Città Vecchia di Cagliari. Furono costruite nel primo decennio del 1300 dai Pisani per contrastare un potenziale attacco degli Aragonesi. Entrambe realizzate in calcare bianco di Bonaria, si caratterizzano per le loro imponenti altezze. La torre di San Pancrazio si estende verso il cielo per 36 metri e proteggeva il lato nord del Castello; quella dell'Elefante, alta 30 metri, ne copriva il lato sud-occidentale.

  • Come arrivare: le due torri si raggiungono in 10 minuti con la navetta (Linea 1) dalla fermata Roma (fronte Molo Dogana), fino alla fermata Yenne (ang. corso Vittorio Emanuele). Proseguire a piedi
  • Orari: mar-dom ore 09:00 - 17:00
  • Costo biglietto: il biglietto d'ingresso per le due torri ha il medesimo prezzo: intero €4,00; ridotto €2,50

3 - Parco Molentargius - Saline

tutto lo spettacolo della natura nel parco molentargius salineSembra di stare in un'isola misteriosa ma affascinante quando si mette piede, per la prima volta, nel famosissimo Parco Molentargius - Saline, un'area umida di altissima importanza ambientale che si estende per 1600 ettari (molti dei quali composti da bacini d'acqua dolce ed altri con differenti gradi di salinità).
Un ecosistema delicatissimo ma efficiente, all'interno del quale trovano posto diverse specie vegetali ed animali protette, tra le quali spiccano i fiabeschi "domingos", ovvero i fenicotteri rosa. Per godere appieno dell'esperienza all'interno del Parco Molentargius - Saline, noleggiate una bici oppure avvaletevi delle competenze di una guida turistica.

  • Come arrivare: in automobile, percorrendo Via Gabriello Chiabrera, Viale Marconi e Via Guglielmo Marconi in direzione di Via Filippo Turati a Quartu Sant'Elena, raggiungerete il parco in 17 minuti attraverso l'ingresso sito in via Don Giordi
  • Orari: lun-dom ore 09:00 - 18:00
  • Costo biglietto: gratis, visita libera
  • Acquista online: Tour Parco Regionale Molentargius

4 - Spiaggia del Poetto

la sempreverde spiaggia del poettoNonostante alcuni rifacimenti edilizi ne abbiano alterato la composizione della sua bianca sabbia, la spiaggia del Poetto resta ancora oggi una delle spiagge più belle della costa cagliaritana. Meta imperdibile nei mesi estivi, la spiaggia preserva il suo fascino tutto l'anno.
L'etimologia del suo nome ha origini piuttosto contrastanti: per alcuni, "poetto" deriverebbe da "poeht" (pozzetto, in riferimento alla cisterna presso la torre S. Elia), ma l'origine più accreditata sarebbe quella da associarsi al "Su Puertu", il porto, in riferimento all'approdo di Marina Piccola.

  • Come arrivare: tramite Asse Mediano di Scorrimento, la spiaggia di Poetto si raggiunge in auto in meno di 20 minuti
  • Orari: la spiaggia è sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

5 - Santuario di Nostra Signora di Bonaria

affascinante la storia legata al santuario di nostra signora di bonariaCostruito in stile gotico-catalano per volere di Alfonso di Aragona, il santuario dedicato alla Patrona Massima di Sardegna è un'attrazione il cui fascino è soprattutto esercitato da un racconto al quale è legato, appunto, il suo nome. Il 25 marzo 1370 arrivò nei pressi della spiaggia di Bonaria una cassa gettata in mare da un veliero spagnolo, all'interno della quale si scoprì, dopo che solo i frati della Mercede riuscirono ad aprirla, la presenza di una statua della Madonna con il Bambino, che teneva un cero acceso nella mano destra. A partire dal 1704, si effettuarono dei lavoro per estendere il Santuario; nel 1926, la location ottenne la consacrazione a Basilica Minore.

  • Come arrivare: in navetta (Linea 5, con partenza da Roma-Molo Dogana), fino alla fermata di Bonaria (Fronte Basilica), il Santuario di Bonaria si raggiunge in 8 minuti dal centro di Cagliari
  • Orari: lun-dom ore 06:30 - 12:00 e 16:30 - 19:30
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

6 - Palazzo Civico

spazia tra art noveau e gotico catalano il palazzo civicoE' un tripudio di stili architettonici diversi, ma ben mescolati fra loro il monumentale Palazzo Civico di Cagliari, realizzato in calcare bianco e che affaccia sul celebre porto del capoluogo sardo. Al suo interno, l'edificio ospita gli uffici comunali, la Sala Consiliare e le sale di rappresentanza; all'esterno, il Palazzo Civico colpisce per le due alte torri ottagonali.

  • Come arrivare: in navetta, in appena tre minuti potrete raggiungere il Palazzo Civico, partendo dalla fermata di Roma (fronte Molo Dogana), sino a Carlo Felice (Rinascente), con la Linea 1 o con la Navetta Natale
  • Orari: l'edificio è aperto al pubblico ogni sabato
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

7 - Cattedrale di Santa Maria

l elegante cattedrale di cagliariRisale al Duecento la costruzione della sontuosa chiesa dedicata alla Vergine Assunta e a Santa Cecilia Martire diventuta Cattedrale nel 1258. L'edificio religioso di stile gotico pisano, che nel tempo ha subito diversi lavori di ampliamento, fu rimaneggiato seguendo i canoni dell'architettura barocca. Nel XX secolo, ulteriori lavori sulla Cattedrale fecero emergere due importantissime cappelle risalenti all'epoca medievale: la cappella pisana e la cappella aragonese del SS. Sacramento dedicata alla Sacra Spina.
Gli interni della Cattedrale di Santa Maria ospitano numerosi tesori artistici, come la scultura in legno ritraente la Madonna con Bambino di scuola veneta (risalente alla seconda metà del XIV secolo) e i quattro leoni stilofori del XII secolo, posti ai piedi della gradinata del presbiterio. All'interno della Cattedrale trova spazio anche una cripta-santuario, costruita per celebrare e seppellire i martiri sardi su ordine dell'arcivescovo Desquivel.

  • Come arrivare: Dalla stazione di Roma (fronte Molo Dogana), salire sul mezzo della Linea 7 sino a piazza Yenne; proseguire a piedi. La Cattedrale si raggiunge dal centro in 14 minuti
  • Orari: lun-ven ore 07:30 - 20:00; sab-dom ore 08:00 -12:00 e 16:30 - 20:30
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

8 - Cittadella dei Musei

concedetevi del tempo per esplorare la cittadella dei musei cagliaritanaUna vera e propria full immersion nelle diverse anime museali della città la sosta alla Cittadella dei Musei. Degne di nota le visite nell'area etnografica, alla collezione siamese e al curioso padiglione delle cere anatomiche, oltre che al padiglione dedicato ai reperti acheologici.

  • Come arrivare: dalla fermata di Carlo Felice (Rinascente), con il bus della Linea 8, fermatevi a Buoncammino (Polizia) e proseguite a piedi. Tempo stimato: 15 minuti
  • Orari: il complesso è aperto da martedì a domenica, con orari diversi a seconda dei padiglioni da visitare
  • Costo biglietto: biglietto cumulativo €13,00

9 - Sella del Diavolo

concedetevi un momento di svago e trekking esplorando la sella del diavolo
Un momento di svago e sport, a contatto con la natura e con una visuale completa sulle bellezze di Cagliari. Concedetevi un pomeriggio di "esplorazione" della suggestiva Sella del Diavolo, fiore all'occhiello della natura cagliaritana: muniti dei beni essenziali, scoprirete un nuovo modo di osservare il capoluogo sardo e vi imbatterete in piccoli capolavori archeologici, quali i resti di un fortino della II Guerra Mondiale e della Torre di Sant'Elia.

  • Come arrivare: in automobile, in 16 minuti circa, procedete su Via Sidney Sonnino, Viale Cristoforo Colombo e Viale Salvatore Ferrara in direzione di Viale S. Bartolomeo
  • Orari: l'area è sempre aperta al pubblico
  • Costo biglietto: gratis, visita libera
  • Acquista online: tour alla scoperta della Sella del Diavolo

10 - Castello di San Michele

veduta dall alto del suggestivo castello di san micheleNon potrete dire di aver visitato le bellezze di Cagliari senza aver regalato una lunga sosta al parco e, soprattutto, al vicino Castello di San Michele, capolavoro architettonico risalente all'epoca bizantina (X secolo). All'interno del maniero vengono ospitate numerose mostre (alcune delle quali a pagamento).

  • Come arrivare: il metodo più veloce per raggiungere il castello è procedere in automobile. Dal centro città, l'attrazione si raggiunge così in 14 minuti, percorrendo Via Diego Cadello e Via Edward Jenner
  • Orari: mar-dom ore 10:00 - 13:00 e 15:00 - 18:00
  • Costo biglietto: gratis, visita libera

Organizza il tuo viaggio: Volo, Hotel e Tour

Soggiornare a Cagliari è piuttosto conveniente. Alberghi, hotel e B&B sono disponibili per utenti disposti a spendere diverse cifre, dalla più irrisoria a quella più astronomica. Cagliari è una città ben servita dal punto di vista dei trasporti pubblici mentre, a causa della distanza tra il centro e le sue principali attrazioni, non è consigliabile muoversi a piedi, a meno di essere piuttosto allenati a passeggiate di durata superiore ai 15 minuti.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su