Montalcino Siena Toscana Panorama

Paesi e borghi più belli in Toscana

Montalcino Siena Toscana PanoramaIl tempo sembra essersi fermato in alcuni dei borghi della Toscana. Caratterizzati da atmosfere magiche e paesaggi da cartolina, la maggior parte di questi, sono entrati di diritto all'interno del circuito dei Borghi più belli d'Italia. Vediamoli insieme...

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere 20 preferenze, scegliendo fra le proposte della redazione.

1 - Poppi, Arezzo

poppi arezzo castelloFoto di PROPOLI87. Dal curioso nome, probabilmente derivato dal termine arcaico poplo, cioè colle, il comune di Poppi è inserito all'interno dell'elenco dei Borghi più belli d'Italia.

La storia del paese è legata a quella della famiglia che lo dominò, i conti Guidi, a cui si deve la costruzione del borgo medievale così come lo si può ammirare oggi. All'interno del Castello di Poppi soggiornò nel 1307 e poi nel 1311 il poeta Dante Alighieri che, leggenda vuole, qui compose il XXXIII canto dell'Inferno

  • Periodo ideale per una visita: a fine agosto per la festa "Il Gusto dei Guidi", il primo finesettimana di agosto per la sagra della ranocchia, a Pasqua per la Veglia di Pasqua all'eremo di Camaldoli
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Castello dei conti Guidi, Chiesa di Santa Maria Assunta e San Bartolomeo, Pieve di Santa Maria, Palazzo Crudeli, Eremo di Camaldoli, Monastero di Camaldoli. La cittadina di Bibbiena dista 15 min
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €45,00 a camera - guarda le offerte

2 - Pitigliano, Grosseto

pitigliano toscana italia turismo 1Il centro storico di Pitigliano è noto come la "piccola Gerusalemma", vista la presenza di una storica comunità ebraica.

Abitata già dall'epoca degli Etruschi, la zona di Pitigliano fu governata per secoli dallafamiglia degli Orsini, per poi essere annessa al granducato di Toscana solo nel 1604. La sua travagliata storia ha fatto che il centro storico fosse caratterizzato da una serie di costruzioni, religiose e non, che ad oggi hanno permesso il suo inserimento all'interno della lista dei Borghi più belli d'Italia.
VEDI ANCHE: Pitigliano: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

  • Periodo ideale per una visita: il 19 marzo in occasione della Torciata di San Giuseppe, in onore dell'arrivo della primavera
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: la cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a Pitigliano , i numerosissimi siti archeologici, le cinta murarie, la fortezza medievale situata nell'area boscosa vicino al fiume Fiora, Castel dell'Acquila e Castello di Morrano. Le grotte di Castro distano solo 24 min
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Monolocale a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte

3 - Chiusdino, Siena

chiusdino siena abbazia sanL'origine di Chiusdino risale alla dominazione longobarda in Toscana. A riprova di ciò, il suo stesso nome, che deriva dal latino Cluslinum, ed il titolo della chiesa matrice dedicata a san Michele Arcangelo, molto frequente all'interno degli insediamenti longobardi.

Fino all' XI secolo Chiusdino altro non fu che un piccolo nucle posto sulla sommità di una collina, e chiuso da una piccola cinta muraria, che si apriva su un porta ancora oggi visibile. Successivamente, probabilmente per merito dello sviluppo dell'agricoltura, la zona si ingrandì talmente tanto, da essere motivo di contesa tra il Vescovo di Volterra e i conti della Gheradesca.

  • Periodo ideale per una visita: 3 settembre, per la festa patronale della Madonna delle Grazie, 3 dicembre, in occasione della festa di San Galgano, 22 maggio per la festa di Santa Rita da Cascia, il Lunedì dell'Angelo, per la festa di San Galgano. il primo finesettimana di agosto, in occasione della Sagra di Ciaccino
  • Cosa vedere in città e nei dintorni:Il Museo civico e diocesano di arte sacra di San Galgano , Castello di Frosini, Castello di Mirandulo, Chiesa di San Martino Chiesa di San Sebastiano, sede della Compagnia di San Galgano, Propositura di San Michele Arcangelo. La città di Siena dista 36 min
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Monolocale a partire da €65,00 a notte - guarda le offerte

4 - Suvereto, Livorno

suvereto piazza vittorio venetoFoto di sailko. Suvereto è la sede di alcune importantissime aziende vinicole, e fa parte dell'associazione Città del Vino, oltre che dei Borghi più belli d'Italia. Il nome del comune deriva dal latino suber, "sughero", per cui Suvereto è il "bosco di sugheri".

Del comune fa parte il Parco Naturale di Montioni, caratterizzato da una ricca fauna, rari esempi di flora mediterranea, e monumenti dell'epoca napoleonica, quali le terme, cosiddette "della Baciocca" e un obelisco commemorativo dedicato a Elisa Bonaparte, principessa di Lucca e Piombino.

  • Periodo ideale per una visita: In occasione del palio di Suvereto che si tiene a maggio, occasione delle feste patronali e il 13 agosto. Nei fine settimana intorno all'8 dicembre, in occasione della Sagra del Cinghiale
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Rocca aldobrandesca, Palazzo del Comune, da otto secoli sede del municipio, Fonte degli Angeli, Cantina Petra, Centro di ricerca ENEL.La città di Piombino dista 23 min
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Monolocale a partire da €30,00 a notte - guarda le offerte

5 - Castiglione della Garfagnana, Lucca

castiglione di garfagnana mura e torri14Foto di Davide Papalini. Castiglione fa parte della storica regione della Gafagna. La nascita del borgo risale all'epoca romana, quando era frequente la costruzione di castra, ossia delle terre fortificate.

A questo periodo risale risale il Castello del Leone, tenuto in gran conto per la sua posizione strategica. Questa però, non gli portò molta fortuna in quanto, fu al centro di numerosi assedi, per questo, gli Antonellini nel 1371 la fortificarono con una cinta muraria robusta, dotata di una serie di torrioni. Famosissima è la Filarmonica Alpina di Castiglione di Garfagna, fondata nel 1858.

  • Periodo ideale per una visita: il giovedi santo prima di Pasqua, per i Crocioni, la rappresentazione storica della morte di Gesù. La prima domanica dell'anno per la Festa del Regalo. La domenica più vicina al 16 luglio per la Festa del Carmine, che si tiene ogni 3 anni. La sera del 5 gennaio in occasione della Befana. Ad agosto, quando si tengono i giorni della "Festa Medievale". In ottobre, la seconda domenica, per la tradizionale fiera dedicata al fungo, al tartufo scorzone e alla castagna
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: la rocca, le mura, il ponte medievale, la chiesa di San michele e la chiesa di San Pietro e il Castello
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

6 - Anghiari, Arezzo

anghiari veduta 05Foto di Luca Aless. Anghiari è un comune della provincia di Arezzo, che fa parte sia del circuito dei Borghi più belli d'Italia che delle Città Slow - ovvero delle città del bun vivere - ed è insignto della Bandiera arancione. La notorietà di Anghiari nasce dall'esser stato il teatro della Battaglia combattuta tra fiorentini e milanesi, successivamente dipinta da Leonardo da Vinci.

Ancora non sono chiare le origini del nome che, per alcuni, deriva dalla forma angolare del castello mentre, per altri, dall'ammasso di ghiaia, sulla quale il paese si erge. Il castello sorse ne VII secolo e fu al centro di numerose contese, finso a quando, nel 1104 il luogo venne donato ai Camaldolesi con l'obbligo di fondarvi un'abbazia, intorno alla quale si sviluppo' il centro abitato.

  • Periodo ideale per una visita: da fine aprile a inizio maggio, per la mostra Mercato dell'Artigianato, nel mese di ottobre in occasione dell'intrepida, una pedalata ciclistica. Nei primi giorni di novembre, per la manifestazione Centogusti dell'Appennino. Ogni seconda domenica del mese, quando si tiene il mercato d'antiquariato chiamato Memorandia
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Pieve di Santa Maria a Corsano, Cenacolo di Montauto, Castello di Montauto, Villa La Barbolana, Castello di Galbino. La città di Arezzo dista 35 min
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Appartamento a partire da €55,00 a notte - guarda le offerte

7 - Buonconvento, Siena

buonconventoportaFoto di LigaDue. Buoncovento è citato nei libri di storia come il luogo dove morì, nel 1313, l'imperatore Enrico VII di Lussemburgo, meglio conosciuto come Arrigo, sceso in Italia per restaurarvi l'autorità imperiale.

Il cuore del centro storico è rappresentata dal Palazzo Comunale, dove sono ancora visibili i 25 stemmi degli antichi podestà, che governarono la zona fino al 1270. Sempre sulla facciata del Municipio sono esposte due tavolette di pietra: una con il risultato del plebiscito del 1860, che vide la Toscana annettersi al regno di Savoia, e una del 2011, per l'anniversario dei 150 anni dall'unione dell'Italia. Fa parte dei Borghi più Belli d'Italia

  • Periodo ideale per una visita: a Carnevale, per la sfilata dei carri allegorici, a Pasqua per la mostra regionale antiquaria, il Venerdì Santo in occasione della Via Crucis, nei giorni precedenti e successivi il 29 giugno, per la Festa de Patrono di S.S. Pietro e Paolo, a luglio per la trebbiatura sotto le mura, a settembre per la Sagra della Valdarbia, la corsa dei Carretti dei Quartieri, e il villaggio della birra
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Castello di Bibbiano, Castello di Castelnuovo Tancredi, Castello di Castelrosi, Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, Oratorio dell'Arciconfraternita della Misericordia. Siena dista 38 min
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €65,00 a camera - guarda le offerte

8 - Chianciano Terme

chianciano terme villa simoneschiIncastonata fra la Val d'Orcia, la Valdichiana, le colline di Montepulciano e la bellissima città di Pienza, questa cittadina è una delle località termali italiane più famose.

Dichiarata patrimonio Unesco nel 2004, è un antico borgo medievale ricco di arte, storia e bellezze naturali, fra cui: il Parco Acquasanta, il Parco Fucoli e il Parco Terme di Sant'Elena. Imperdibili inoltre il Museo civico Archeologico e il Museo d'arte, in cui si possono ammirare importanti opere risalenti a diverse epoche, firmate da artisti quali Munch e Guttuso. La campagna circostante rende inoltre questa graziosissima cittadina il luogo perfetto per praticare attività all'aria aperta: dalle passeggiate a cavallo fino a gustosi e profumati tour enogastronomici, ammirando i bellissimi panorami tipicamente toscani.

  • Periodo ideale per una visita: da maggio a settembre, per godere del piacevole clima mite e delle terme, lontani dall'afa della città
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Parco Acquasanta, Parco Fucoli, Parco Terme di Sant'Elena, Torre dell'orologio, Museo Civico Archeologico delle Acque, Museo d'Arte, Val di Chiana, Siena e le sue meraviglie, Montepulciano (il posto perfetto per l'enogastronomia), Castello medievale di Sarteano e lago di Chiusi
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €113,00 a camera - guarda le offerte

9 - Montalcino

montalcino siena toscana panoramaFiabesco, medievale, autentico, Montalcino è uno dei borghi più belli della Toscana, divenuto famosissimo per la produzione del Brunello di Montalcino: uno dei vini italiani più rinomati.

Impreziosito dal suo caratteristico centro storico, nel quale si erge l'antichissima Rocca: una fortezza risalente al 1361, dalla quale si gode di un panorama incantevole sulle colline toscane.
Interessantissimi i Musei (Museo del Vetro e Museo Civico e Diocesano di Arte Sacra), i vicoletti sparsi fra maestosi Palazzi (Palazzo dei Priori e Palazzo Vescovile) e antichi e graziosi caffè, in cui perdersi alla scoperta di un tempo perduto e...di un ottimo calice di vino. Imperdibile una visita alle chiese di sant'Agostino, sant'Egidio e san Francesco.

  • Periodo ideale per una visita: febbraio per la Festa del vino; luglio, mese in cui si tiene il Jazz e Wine Festival; inizio settembre per la Festa del miele; ottobre per la sagra del galletto e per la Sagra del Tordo, per l'occasione si tiene un'antichissima fiera che coinvolge quattro quartieri della città
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Museo del Vetro, Museo Civico e Diocesano di Arte Sacra, Palazzo dei Priori, Palazzo Vescovile, Chiese di sant'Agostino, Chiesa di sant'Egidio, Chesa di san Francesco, Terme di Bagno Vignoni, tratto della Via Francigena: da San Quirico d'Orcia a Radicofani
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €82,00 a camera - guarda le offerte

10 - San Gimignano

italia tuscany san gimignanoSulla strada tra Firenze e Siena sorge San Gimignano: patrimonio UNESCO dal 1990, cittadina famosissima per le sue torri (ben 72 in orgine, oggi ne rimangono soltanto 14).

Perla della città è sicuramente il suo Duomo, in cui sono conservati importantissimi dipinti di maestri della scuola senese del XIV secolo. San Gimignano è inoltre conosciuta per un altro degli ottimi vini toscani: il Vernaccia di San Gimignano, che prodotto solo ed esclusivamente sui piccoli colli della città, risale addirittura al '200. Un borgo toscano davvero imperdibile. Mica per nulla è stata rinominata la "Manhattan del Medioevo".

  • Periodo ideale per una visita: giugno, per le Ferie delle Messi: una rievocazione cavalleresca che prende spunto dalle battaglie di Montaperti e Cavaldino
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Duomo, Palazzo Comunale, Pinacoteca, Torre Grossa, Museo Archeologico, Spezieria dello Spedale di Santa Fina e Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, Chiesa di Sant'Agostino, Rocca di Montestaffoli, Pisa, Siena, Firenze, Gambassi Terme, Larderello e la Valle del Diavolo, con le sue fumarole
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €160,00 a camera - guarda le offerte

11 - Volterra

volterra panorama architetturaCittà conosciuta per l'estrazione e per la lavorazione dell'alabastro, l'antichissima Volterra fu una delle più importanti città-stato dell'Etruria, di cui rimangono oggi numerose testimonianze.

Ancora attualmente protetta dalle sue antiche mura duecentesche, Volterra racchiude moltissimi dei suoi antichi tesori, che catturano turisti curiosi: dai suoi imponenti edifici ecclesiastici che si affacciano sulla bellissima piazza San Giovanni, ai quattro borghi medievali (Sant'Alessandro, San Lazzero, Santo Stefano e San Giusto), che si insinunano fra dedali di vicoletti tortuosi. Interessantissimi i suoi Musei, che spaziano dall'arte sacra alle testimonianze etrusche o romane (sono ancora visitabili le rovine dell'Acropoli etrusca e l'antico Teatro romano), fino all'Ecomuseo dell'Alabastro. Visitare questa meravigliosa città sarà come viaggiare fra diverse epoche storiche, nella prima classe di una macchina del tempo.

  • Periodo ideale per una visita: a maggio Primavera musicale Volterrana; a luglio Volterra teatro, ad agosto Musei di notte e Volterra Jazz; a settembre Fiera dell'Era e Astiludio; a ottobre Festa del Patrono. Inoltre, ogni terza Domenica del mese si tiene la fiera dell'artigianato
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Piazza dei Priori e i suoi palazzi, Parco Archeologico, Cattedrale di Santa Maria, Museo Etrusco, Ecomuseo, escursioni nelle valli circostanti: Val d'Era, Anello del Monte Nero, riserva di Berignone e foresta di Tatti, Pomarance Larderello (soffioni boraciferi), San Gimignano
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €130,00 a camera - guarda le offerte

12 - Montepulciano

italia tuscany vacanze viaggiFra la Valdichiana e la Val d'Orcia sorge Montepulciano: una cittadina toscana dalle origini etrusche, famosa per il Vino Nobile di Montepulciano. Situata sulla cima di un colle, Montepulciano mantiene una bellezza medievale, tempestata da tocchi rinascimentali (i suoi meravigliosi palazzi) e panorami a perdifiato sulla campagna circostante, ricca appunto di vigneti.

Imponenti le sue due porte di accesso: Porta al Prato e Porta delle Farine; elegantissimi i suoi palazzi signorili e la sua Chiesa di Sant'Agostino, che fu progettata da Michelozzo e che custodisce un Crocifisso (probabilmente di Donatello). Molto curiosa la casa torre, in cui un graziosissimo Pulcinella batte ogni giorno le ore. Imperdibile e ricca di bellezza ogni angolo, Montepulciano è una città tutta da scoprire, ricca di numerosi eventi folkloristici che ne raccontano l'antica e colorata cultura: famosissima la corsa Bravio delle Botti. E' inoltre anche un'ottima meta termale.

  • Periodo ideale per una visita: estate, per godere di terme e campagna; ultima domenica di agosto Bravio delle Botti, la celebre corsa con le botti; a settembre Palio dei Carretti e Fiera del Cocomero; a ottobre Festa della zucca
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Piazza Grande e i suoi palazzi, Duomo, casa del poeta Poliziano, degustazione Vino Nobile di Montepulciano nelle cantine del posto (sotterranee e scavate nel tufo), terme, Pienza, Bagno Vignoni, Montalcino
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €130,00 a camera - guarda le offerte

13 - Pienza

pienza tuscany hdr val paeseA pochi chilometri da Montepulciano, sulla cima di un colle, ecco la bellissima Pienza: la città ideale del Rinascimento. Fu Enea Silvio Piccolomini, poi papa Pio II, a creare questo incantevole borgo, affinché incarnasse i principi ideali dell'epoca rinascimentale italiana. E sotto le abilità dei maestri Rossellino e Alberti, nacque l'armoniosa cittadina di Pienza.

Famosissima la sua Cattedrale dell'Assunta, che custodisce preziosi dipinti dell'epoca; il giardino sospeso della Loggia, che offre un panorama sulla val d'Orcia; il sontuoso Palazzo Piccolomini. Il fulcro della cittadina è la centralissima Piazza Pio II, circondata da Palazzi in travertino color miele. Imperdibile inoltre il golosissimo pecorino di Pienza, da gustare in osterie tipiche e davvero molto curiose.

14 - Cetona

cetona siRisalente al VII-VI secolo a.C., al tempo dell'insediamento dei primi villaggi etruschi fra Chiusi e Sarteano, Cetona è un bellissimo borgo toscano in provincia di Siena, dal 2001 appartenente ai Borghi più belli d'Italia. Fra graziosi vicoli che conducono in centro, palazzi e antichissime torri, Cetona è una piccola bomboniera, che racchiude arte, storia e bellezza.

Passeggiando per le sue vie, si verrà coinvolti dalle tante meraviglie: Piazza Garibaldi (la cui particolarità è quella di essere completamente piastrellata in travertino), dedicata alla memoria di Garibaldi e alla moglie Anita, che soggiornarono nel 1849 in uno dei palazzi che vi si affacciano; le bellissime chiese di San Michele Arcangelo e della Santissima Annunziata. Suggestiva la Torre di Rivellino, che apparteneva alla cinta muraria della città; imperdibile una sosta al Museo Civico, che custodisce antichissimi reperti: dall'era Paleolitica fino all'età del Bronzo.

  • Periodo ideale per una visita: 25 aprile per il Festival Cetona in fiore, fine luglio-inizio agosto per La Corsa delle Brocche, 2 giugno per la Sagra dei pastrignocchi e del cuculo, fine giugno-inizio luglio per la Sagra del Bico
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Monte Cetona, Sarteano,Camporsevoli, Chianciano, Chiusi e Lago di Chiusi
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €59,00 a camera - guarda le offerte

15 - Monte Argentario

monte argentario panoramica lagunaSito nella Maremma Grossetana, Monte Argentario è un comune sparso circondato dal mare, che vanta uno fra i paesaggi più belli della Toscana. Il capoluogo è Porto Santo Stefano, una famosissima località balneare che si sviluppa intorno al porticciolo turistico della Pilarella. Molto bella anche la località di Porto Ercole: un antichissimo borgo di Pescatori.

Incantevoli le spiagge del Monte Argentario, ataviche e circondate da sfavillanti calette turchesi: la più famosa è Cala del Gesso. Sulla vetta del Monte troverete inoltre il Convento dei Padri Passionisti e un meraviglioso panorama che si aprirà sulla laguna di Orbetello, per una rigenerante passeggiata fra sentieri di querce e una visita alla suggestiva chiesetta. Curiosità: Caravaggio morì proprio all'Argentario. I suoi resti e il suo atto di morte sono oggi custodite al cimitero di Porto Ercole.

  • Periodo ideale per una visita: primavera-estate, per godere della natura e delle meravigliose spiagge e calette
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Porto Ercole Vecchia, Laguna di Orbetello, Rocca di Talamone, Città Romana di Cosa, Giardino dei Tarocchi, Fortezza Spagnola, Abbazia di Sar Rabano, Cala del Gesso, Spiaggia delle Cannelle
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €215,00 a camera - guarda le offerte

16 - Forte dei Marmi

forte dei marmiFonte: wikimedia commons. Sorge in provincia di Lucca una delle località balneari più famose d'Italia: Forte dei Marmi. Legata etimologicamente al Fortino che ancora oggi sorge al centro della città e ne è diventato il simbolo. Quest'ultimo un tempo veniva utilizzato a scopo difensivo per lo scambio e il commercio del marmo, che rappresentava l'intera base su cui si fondava l'economia dell'epoca.

Altro simbolo storico è il pontile, da cui partivano le navi che trasportavano il marmo in ogni parte del mondo. Perla indiscussa della città è invece Villa Bertelli: una residdenza risalente alla fine dell'Ottocento, che fu adibita nel tempo a diversi usi e che oggi ospita la Biblioteca comunale. Numerosissime le statue che si ergono costellando Forte dei Marmi; molto interesante il Museo Ugo Guidi: lo scultore della natura, al quale sono dedicate ben cinque sale, che ne raccontano arte ed estro in circa seicento opere.

  • Periodo ideale per una visita: in estate, per godere del mare e delle spiagge, primavera e autunno per la visita alla città e ai suoi musei
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Massarosa, Camaiore, Stazzema, Seravezza, Marina di Pietrasanta, Parco della Versiliana, Lago di Massaciuccoli, Parco Naturale di San Rossore.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €534,00 a camera - guarda le offerte

17 - Giglio Castello

giglio castelloPosto a 405 metri sul livello del mare, questo bellissimo borgo medievale sorge sull'Isola del Giglio. Fu eretto dai Pisani nel XII secolo e fu restaurato dai Ganduchi di Toscana.

Oggi conserva le sue antiche sembianze, che lo rendono unico e suggestivo. Torri e viuzze strette, la bellissima Piazza XVIII Novembre e la bellissima vista sulla Rocca Aldobrandesca: un'antichissima costruzione difensiva. Curiose e caratteristiche le numerosissime cantine del borgo, in cui viene prodotto il tipico vino Ansonaco, da provare assolutamente durante il soggiorno.

18 - Fiesole

theatre archaeological site fiesoleFoto di Marie-Lan Nguyen. Sita a soltanto 2 km da Firenze, Fiesole è un'allegra cittadina costellata da boschi e colline e dagli antichi resti di un passato etrusco e romano: dal VI secolo a.C. fu infatti una delle più importanti città etrusche e dal III secolo a.C. divenne invece un'alleata di Roma.

Fra le attrazioni più importanti ricordiamo l'area archeologica di Fiesole, con il teatro romano, le terme, un tempio etrusco-romano e un interessantissimo museo archeologico; la Villa Medici, la quarta più antica villa appartenuta ai Medici; i conventi di San Francesco e San Domenico, risalenti al 1400 circa, che custodiscono ancora oggi numerose opere d'arte; e la Cattedrale di san Romolo. Infine il bellissimo paesaggio del quale si può godere sul Monte Ceceri: suggestivo luogo in cui Leonardo da Vinci testò la sua prima macchina volante.

  • Periodo ideale per una visita: da maggio a fine settembre, per godere della piacevole temperatura e dei suggestivi paesaggi
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Piazza Mino, Chiesa di sant'Alessandro, Palazzo Pretorio, Chiesa Santa Maria Primerana, Museo Bandini, Museo Etnografico Missionario Francescano,Castello Vincigliata, Firenze, Settignano
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €174,00 a camera - guarda le offerte

19 - San Miniato

san miniato pisa toscana italiaSulle orme della via Francigena, fra Firenze e Pisa, ecco San Miniato: un altro dei meravigliosi borghi toscani, risalente all'VIII secolo,famosissimo oggi per i suoi tartufi bianchi.

Tantissime le attrazioni che fanno di San Miniato un luogo davvero incantevole: fra piazze dalle forme irregolari, la più famosa è Piazza del Popolo, e le sue Chiese ornate da pitture e sculture! Ricordiamo la Chiesa di San Domenico, nei cui pressi si trova la Via Angelica, un passaggio fra ambienti riccamente decorati da affreschi risalenti al XIV-XVIII secolo. Molto interessanti inoltre il Museo Diocesano di Arte Sacra , il Duomo, il Santuario del Crocifisso, la Rocca di Federico II e l'Accademia degli Euteleti.

  • Periodo ideale per una visita: tra la primavera e l'autunno, per le tante sagre che in questi periodi si svolgono. Segnaliamo la sagra del Baccello e la Mostra Mercato, interamente dedicata al tartufo, che da 22 anni si tiene nel mese di marzo
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Museo della Scrittura, Oratorio del Loretino, Pisa, Firenze, Vicoli Carbonai
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €150,00 a camera - guarda le offerte

20 - Sorano

sorano villaggio toscana italiaSorge su una rupe di tufo, a 379 metri sul livello del mare, Sorano: un borgo nato in orgine come un possedimento della famiglia Aldobrandeschi, in cui il tempo sembra essersi fermato al Medioevo. Rimasto quasi del tutto intatto, il passato di Sorano è testimoniato dai tanti reperti storici che attirano turisti da tutta Italia!

Tra le attrazioni principali ci sono: Fortezza Orsini, un suggestivo labirinto tufaceo, ricco gallerie risalenti all'epoca etrusca; le Vie Cave, ancora un'altra testimonianza etrusca, di cui però non si conosce l'uso originario; l'insediamento rupestre di Vitozza; la Collegiata di San Nicola, risalente al XIII secolo, che custodisce un ciborio del '400 e una tela di Raffaello Vanni; il Masso Leopoldino, un'antichissima fortificazione dalla quale si gode di un bellissimo panorama; e tutto un insieme di testimonianze da scoprire nei dintorni della città, fra uliveti, vigne e campi di grano.

  • Periodo ideale per una visita: tra la primavera e l'autunno, per le belle giornate soleggiate e la possibilità di prendere parte a tante attività outdoor
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Belvedere e complesso rupestre di San Rocco, Insediamento rupestre di Vitozza, Necropoli Etrusca di Sovana, Castello di Montorio, Castell'Ottieri, Tombe Pola, del Tifone, del Sileno e della Sirena.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €147,00 a camera - guarda le offerte

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)

Aggiornato a Novembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 186 viaggiatori.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Toscana

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su