Paesi e borghi più belli in Toscana

I Borghi più belli in Toscana. Elenco dei paesi e dei borghi più interessanti da visitare in Toscana. Scopri paesini bellissimi per un week-end in Estate, Autunno, Primavera e Inverno.

Il tempo sembra essersi fermato in alcuni dei borghi della Toscana. Caratterizzati da atmosfere magiche e paesaggi da cartolina, la maggior parte di questi, sono entrati di diritto all'interno del circuito dei Borghi più belli d'Italia. Vediamoli insieme...

NB: La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere le proprie preferenze, scegliende 10 borghi fra gli oltre 30 selezionati dalla nostra redazione.
VEDI ANCHE: 10 posti più belli da visitare in Toscana

1 - Poppi, Arezzo

poppiDal curioso nome, probabilmente derivato dal termine arcaico poplo, cioè colle, il comune di Poppi è inserito all'interno dell'elenco dei Borghi più belli d'Italia. La storia del paese è legata a quella della famiglia che lo dominò, i conti Guidi, a cui si deve la costruzione del borgo medievale così come lo si può ammirare oggi. All'interno del Castello di Poppi soggiornò nel 1307 e poi nel 1311 il poeta Dante Alighieri che, leggenda vuole, qui compose il XXXIII canto dell'Inferno

  • Periodo ideale per una visita: a fine agosto per la festa "Il Gusto dei Guidi", il primo finesettimana di agosto per la sagra della ranocchia, a Pasqua per la Veglia di Pasqua all'eremo di Camaldoli
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Castello dei conti Guidi, Chiesa di Santa Maria Assunta e San Bartolomeo, Pieve di Santa Maria, Palazzo Crudeli, Eremo di Camaldoli, Monastero di Camaldoli. La cittadina di Bibbiena dista 15 minuti
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €45,00 a camera - guarda le offerte

2 - Pitigliano, Grosseto

pitiglianoIl centro storico di Pitigliano è noto come la "piccola Gerusalemma", vista la presenza di una storica comunità ebraica. Abitata già dall'epoca degli Etruschi, la zona di Pitigliano fu governata per secoli dallafamiglia degli Orsini, per poi essere annessa al granducato di Toscana solo nel 1604. La sua travagliata storia ha fatto che il centro storico fosse caratterizzato da una serie di costruzioni, religiose e non, che ad oggi hanno permesso il suo inserimento all'interno della lista dei Borghi più belli d'Italia.

  • Periodo ideale per una visita: il 19 marzo in occasione della Torciata di San Giuseppe, in onore dell'arrivo della primavera
  • Tempo di visita consigliato: 2-3 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: la cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a Pitigliano , i numerosissimi siti archeologici, le cinta murarie, la fortezza medievale situata nell'area boscosa vicino al fiume Fiora, Castel dell'Acquila e Castello di Morrano. Le grotte di Castro distano solo 24 minuti
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Monolocale a partire da €40,00 a camera - guarda le offerte

3 - San Casciano dei Bagni, Siena

san casciano dei bagniSituato in provincia di Siene, San Casciano dei Bagni fa parte del circuito dei Borghi più belli d'Italia, e deve la sua notorietà alla presenza delle acque termali. Le 42 sorgenti presenti sul territorio erano famosa già ai tempi dell'antica Roma quando, anche l'imperatore Ottaviano Augusto e la moglie dell'imperatorie Vitellio, Triaria, si recavano apposta a San Casciano per immergersi nelle loro acque. Piatto caratteristico del luogo sono i ciaffagnoni: grosse fritelle di acqua e farina che, dopo la cottura, vengono cosparse di pecorino o zucchero, a seconda del gusto personale

  • Periodo ideale per una visita: a maggio per la sagra dei sapori di monte cedona, la terza domenica di giugno per la sagra del ciaffagnone, fine luglio inizio agosto per la festa della Cinta Senese
  • Tempo di visita consigliato: 2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Palazzo dell'Arcipretura, Torre di Celle sul Rigo, Portico della Ficoncella, Palazzo dell'Arcipretura, Oratorio di Sant'Antonio. Trevinano dista 20 minuti
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

4 - Chiusdino, Siena

chiusdino attrattiveL'origine di Chiusdino risale alla dominazione longobarda in Toscana. A riprova di ciò, il suo stesso nome, che deriva dal latino Cluslinum, ed il titolo della chiesa matrice dedicata a san Michele Arcangelo, molto frequente all'interno degli insediamenti longobardi.Fino all' XI secolo Chiusdino altro non fu che un piccolo nucle posto sulla sommità di una collina, e chiuso da una piccola cinta muraria, che si apriva su un porta ancora oggi visibile. Successivamente, probabilmente per merito dello sviluppo dell'agricoltura, la zona singrandì talmente tanto, da essere motivo di contesa tra il Vescovo di Volterra e i conti della Gheradesca.

  • Periodo ideale per una visita: 3 settembre, per la festa patronale della Madonna delle Grazie, 3 dicembre, in occasione della festa di San Galgano, 22 maggio per la festa di Santa Rita da Cascia, il Lunedì dell'Angelo, per la festa di San Galgano. il primo finesettimana di agosto, in occasione della Sagra di Ciaccino.
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni:Il Museo civico e diocesano di arte sacra di San Galgano , Castello di Frosini, Castello di Mirandulo, Chiesa di San Martino Chiesa di San Sebastiano, sede della Compagnia di San Galgano, Propositura di San Michele Arcangelo. La città di Siena dista 36 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Monolocale a partire da €65,00 a notte - guarda le offerte

5 - Suvereto, Livorno

suveretoSuvereto è la sede di alcune importantissime aziende vinicole, e fa parte dell'associazione Città del Vino, oltre che dei Borghi più belli d'Italia. Il nome del comune deriva dal latino suber, "sughero", per cui Suvereto è il "bosco di sugheri". Del comune fa parte ilParco Naturale di Montioni, caratterizzato da una ricca fauna, rari esempi di flora mediterranea, e monumenti dell'epoca napoleonica, quali le terme, cosiddette "della Baciocca" e un obelisco commemorativo dedicato a Elisa Bonaparte, principessa di Lucca e Piombino.

  • Periodo ideale per una visita: In occasione del palio di Suvereto che si tiene a maggio, occasione delle feste patronali e il 13 agosto. Nei fine settimana intorno all'8 dicembre, in occasione della Sagra del Cinghiale .
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Rocca aldobrandesca, Palazzo del Comune, da otto secoli sede del municipio, Fonte degli Angeli, Cantina Petra, Centro di ricerca ENEL.La città di Piombino dista 23 minuti
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Monolocale a partire da €30,00 a notte - guarda le offerte

6 - Castiglione della Garfagnana, Lucca

castiglione della garfagnanaCastiglione fa parte della storica regione della Gafagna. La nascita del borgo risale all'epoca romana, quando era frequente la costruzione di castra, ossia delle terre fortificate. A questo periodo risale risale il Castello del Leone, tenuto in gran conto per la sua posizione strategica. Questa però, non gli portò molta fortuna in quanto, fu al centro di numerosi assedi, per questo, gli Antonellini nel 1371 la fortificarono con una cinta muraria robusta, dotata di una serie di torrioni. Famosissima è la Filarmonica Alpina di Castiglione di Garfagna, fondata nel 1858.

  • Periodo ideale per una visita: il giovedi santo prima di Pasqua, per i Crocioni, la rappresentazione storica della morte di Gesù. La prima domanica dell'anno per la Festa del Regalo. La domenica più vicina al 16 luglio per la Festa del Carmine, che si tiene ogni 3 anni. La sera del 5 gennaio in occasione della Befana. Ad agosto, quando si tengono i giorni della "Festa Medievale". In ottobre, la seconda domenica, per la tradizionale fiera dedicata al fungo, al tartufo scorzone e alla castagna.
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: la rocca, le mura, il ponte medievale, la chiesa di San michele e la chiesa di San Pietro e il Castello.
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte

7 - Anghiari, Arezzo

anghiariAnghiari è un comune della provincia di Arezzo, che fa parte sia del circuito deiBorghi più belli d'Italia che delle Città Slow - ovvero delle città del bun vivere - ed è insignto della Bandiera arancione. La notorietà di Anghiari nasce dall'esser stato il teatro della Battaglia combattura tra fiorentini e milanesi, successivamente dipinta da Leonardo da Vinci.Ancora non sono chiare le origini del nome che, per alcuni, deriva dalla forma angolare del castello mentre, per altri, dall'ammasso di ghiaia, sulla quale il paese si erge. Il castello sorse ne VII secolo e fu al centro di numerose contese, finso a quando, nel 1104 il luogo venne donato ai Camaldolesi con l'obbligo di fondarvi un'abbazia, intorno alla quale si sviluppo' il centro abitato.

  • Periodo ideale per una visita: da fine aprile a inizio maggio, per la mostra Mercato dell'Artigianato, nel mese di ottobre in occasione dell'intrepida, una pedalata ciclistica. Nei primi giorni di novembre, per la manifestazione Centogusti dell'Appennino. Ogni seconda domenica del mese, quando si tiene il mercato d'antiquariato chiamato Memorandia. Il 3 maggio per la festa del Santissimo Crocifisso e nel mese di luglio, quando si esibisce l'orchestra Southbank Sinfonia di Londra per il "Tiber Sinfonia Festival"
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Pieve di Santa Maria a Corsano, Cenacolo di Montauto, Castello di Montauto, Villa La Barbolana, Castello di Galbino. La città di Arezzo dista 35 minuti
  • Come arrivare:Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Appartamento a partire da €55,00 a notte

8 - Buonconvento, Siena

buonconvento 1Buoncovento è citato nei libri di storia come il luogo dove morì, nel 1313, l'imperatore Enrico VII di Lussemburgo, meglio conosciuto come Arrigo, sceso in Italia per restaurarvi l'autorità imperiale. Il cuore del centro storico è rappresentata dal Palazzo Comunale, dove sono ancora visibili i 25 stemmi degli antichi podestà, che governarono la zona fino al 1270. Sempre sulla facciata del Municipio sono esposte due tavolette di pietra: una con il risultato del plebiscito del 1860, che vide la Toscana annettersi al regno di Savoia, e una del 2011, per l'anniversario dei 150 anni dall'unione dell'Italia. Fa parte dei Borghi più Belli d'Italia

  • Periodo ideale per una visita: A Carnevale, per la sfilata dei carri allegorici, a Pasqua per la mostra regionale antiquaria, il Venerdì Santo in occasione della Via Crucis, nei giorni precedenti e successivi il 29 giugno, per la Festa de Patrono di S.S. Pietro e Paolo, a luglio per la trebbiatura sotto le mura, a settembre per la Sagra della Valdarbia, la corsa dei Carretti dei Quartieri, e il villaggio della birra.
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Castello di Bibbiano, Castello di Castelnuovo Tancredi, Castello di Castelrosi, Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, Oratorio dell'Arciconfraternita della Misericordia. Siena dista 38 minuti
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €65,00 a camera - guarda le offerte

9 - Montescudaio, Pisa

montescudaioMontescudaio dista una decina di chilometri dal litorale, e fa pare dei Borghi più belli d'Italia. Per quanto la seconda parte del nome, faccia pensare ad origini romane o longobarde il borgo è molto più antico: numerosi reperti hanno attestano presenze umane fin dall'epoca villanoviana. I primi documenti storici risalgono all'XI secolo quando, l'abitato era costituito dal solo castello, di proprietà della famiglia Della Gherardesca, che diedero vita ad un ramo autonomo della famiglia. Macchiatosi di ribellione contro Pisa, i Conti furono poi estromessi dal castello dagli stessi abitanti di Montescudaio, che si costituirono Comune.

  • Periodo ideale per una visita: in estate quando, la sua vicinanza al mare, pur restando immerso nella natura, accontenta gli amati di ogni tipo di vacanza
  • Tempo di visita consigliato: 1 giorno
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: piazza Matteotti, il monumento ai Caduti, la villa Marchionneschi, di fine Ottocento, e il palazzo Surbone, l'Oratorio della Santissima Annunziata, palazzo del Municipio. Cecina dista 17 minuti
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €49,00 a camera - guarda le offerte

10 - Barga, Lucca

bargaBarga fa parte dei Borghi più belli d'Italia, delle Cittaslow ed è stata insignita della bandiera arancione: tutti riconoscimenti turistici di altissimo prestigio. Stando ad alcuni reperti archeologici la zona sarebbe stata abitata già dalla preistoria mentre, in età storica, fu sede dei liguri e dei romani. Al centro di scontri fra fazioni fin dalla sua fondazione, durante la seconda guerra mondiale la cittadina si trovò sullaLinea Gotica, trovandosi catapultata direttamente al fronte. Di recente il territorio si è industrializzato a valle, e sono cresciute le attività turistiche, vista la sua particolae posizione al centro di una zona dall'alto interesse culturale e geologico.

  • Periodo ideale per una visita: la seconda metà di luglio Live in Barga, nella seconda metà di agosto il Barga Jazz Festival
  • Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni
  • Cosa vedere in città e nei dintorni: Casa Pascoli, Palazzo Balduini, Palazzo Angeli, Palazzo Pascoli, Chiesa di San Francesco, Chiesa del Santissimo Crocifisso, Chiesa della Santissima Annunziata. In 26 minuti è possibile raggiungere i bagni di Lucca
  • Come arrivare: Ottieni indicazioni
  • Dove dormire: Casa vacanza a partire da €50,00 a notte - guarda le offerte

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su