Cosa vedere a Bali: 10 luoghi di interesse da non perdere

Cosa vedere a Bali: guida alle spiagge, le attrattive e luoghi di interesse da visitare. Ecco le 10 attrazioni da non perdere assolutamente!

Parte dell'arcipelago delle Piccole Isole della Sonda e separata da Giava (ovvero l'isola più popolosa del paese) dallo Stretto di Bali, l'isola è caratterizzata da un'incredibile varietà di paesaggi naturali. Le zone in cui si concentra maggiormente il turismo sono le aree costiere meridionali, che attraggono soprattutto appassionati di sport acquatici come il surf. A nord, invece, si trovano meravigliosi fondali marini, adatti allo snorkeling. Tuttavia, è Ubud, situata nel centro di Bali, a rivestire un ruolo fondamentale sia come centro turistico che come centro culturale del paese: oltre alle risaie terrazzate e alle foreste rigogliose, qui si trovano i principali edifici religiosi e le principali attrattive architettoniche di tutta l'isola. Dal momento che è molto vasta, ecco i luoghi da vedere assolutamente a Bali!
VEDI ANCHE: Quando andare a Bali - clima e periodo migliore

Viaggiare informati: info utili

  • Abitanti: 4.298.000
  • Capoluogo: Denpasar
  • Lingue: indonesiano, balinese
  • Moneta locale: Rupia indonesiana (€1,00=16690,51 Rupia)
  • Clima e periodo migliore: il clima di Bali è tipicamente tropicale con temperature che si aggirano intorno ai 30° in luglio-agosto e ai 35° durante il periodo primaverile. Le precipitazioni sono notevoli nella stagione delle piogge che va da novembre a marzo, mentre i mesi migliori per visitare l'isola sono quelli compresi tra aprile e settembre, quando le giornate risultano meno afose con temperature più accettabili.
  • Vaccinazioni: Nessuna vaccinazione richiesta
  • Requisiti d'ingresso: Passaporto, biglietto aereo di andata e ritorno. Per soggiorni inferiori o uguali a una settimana, non è obbligatorio il visto d'ingresso.
  • Distanza dall'Italia: 11.694 km da Roma (16-18 ore di volo)

1 - Foresta delle Scimmie

bali foresta delle scimmieConsiderata un vero e proprio santuario per le scimmie dalla lunga coda balinesi, la Mandala Suci Wenara Wana (più comunemente nota come La foresta delle scimmie di Ubud) è sicuramente uno dei luoghi più imperdibili dell'isola di Bali, che accoglie ogni anno più di 12.000 visitatori stranieri. La foresta possiede tre grandi templi dedicati alle divinità induiste, di cui il più famoso è il Tempio della Primavera Sacra, oltre alle 186 specie di piante di cui sono composti i 12 ettari di parco.

L'attrattiva principale, tuttavia, rimane la scimmia balinese, i cui esemplari sono riconoscibili per la colorazione caratteristica della pelliccia (bruno-rossiccia sul lato dorsale, più chiara sul ventre). Fate attenzione, tuttavia, agli oggetti di valore (occhiali da sole, macchine fotografiche e obiettivi, portafogli, ecc.): queste scimmiette, all'apparenza tanto simpatiche e buffe, sono in realtà parecchio dispettose e non è raro che gli ingenui turisti si ritrovino derubati di qualcosa!

  • Come arrivare: si trova al centro di Ubud ed è ben segnalata - Ottieni indicazioni
  • Orari: Sempre accessibile. Il santuario delle scimmie è aperto dalle 8:30 alle 18:00, la durata consigliata della visita è di circa un'ora e mezza/due.
  • Costo biglietto: Il costo del biglietto di ingresso si aggira intorno alle 50.000 rupie (circa €3,00) per gli adulti, 40.000 (€2,50) per i bambini minorenni.
  • Card, ticket e tour consigliati: tour a piedi della foresta delle scimmie di Ubud

2 - Tempio di Tanah Lot

tempio di tanah lot baliL'isola di Bali abbonda di templi e altri edifici religiosi di grande interesse, ma uno dei più apprezzati e scenografici è sicuramente il Tempio del mare di Tanah Lot. Dedicato alle divinità induiste del mare e ai serpenti velenosi (che pare abitino nella grotta antistante al tempio, pronti a scacciare gli spiriti maligni e le persone prive di buone intenzioni), il Tempio di Tanah Lot è ubicato su un isolotto roccioso nel Pacifico, proprio di fronte alla costa meridionale di Bali, e può essere raggiunto a piedi solo con la bassa marea. Il complesso, tra i più caratteristici di tutto il paese, fa in realtà parte di una serie di ben sette templi del mare, tutti edificati tra il XV e il XVI secolo.

  • Come arrivare: dista circa una quarantina di minuti di auto da Ubud e Kuta - Ottieni indicazioni
  • Orari: Sempre visitabile. Il tempio è visitabile dall'alba al tramonto (con la bassa marea è possibile arrivarci a piedi, in caso di alta marea invece sono disponibili piccole imbarcazioni per attraversare il breve tratto di mare). Tenete in conto, però, che all'ora del tramonto potreste imbattervi in una folla incredibile di turisti attratti dalla bellezza suggestiva del luogo e dai localini notturni che si trovano nella zona.
  • Costo biglietto: 30.000 rupie indonesiane (poco meno di €2,00).
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour di Uluwatu, Tanah Lot e Jimbaran - Templi sacri di Bali: tour al tramonto - Ubud: tour privato foresta delle scimmie e Tanah Lot

3 - Garuda Wisnu Kencana

statua di visnu baliIl Mandala Garuda Wisnu Kencana è un importante parco culturale, ubicato nella penisola di Bukit. Dedicato alla divinità maschile Vishnu (tipicamente rappresentata con le quattro braccia e la pelle di tonalità azzurro-cielo, a indicarne l'origine divina) e al suo fedele compagno di viaggio Garuda (ovvero il divino capostipite di tutti gli uccelli), il parco è costituito da giardini, templi di diverse dimensioni, statue, piazzette, ecc. collocati a un'altezza di 260 metri al di sopra del livello del mare: dal parco, infatti, è possibile godere di splendidi scorci sull'oceano e l'isola di Bali.
Una delle attrazioni più significative del sito, tuttavia, è la statua raffigurante proprio il dio Vishnu, alta più di 70 metri (e pesante più di 4,000 tonnellate).

  • Come arrivare: si trova nel centro esatto della penisola di Bukit (costa meridionale di Bali). Partendo da Ubud, lo si può raggiungere in un'oretta di auto circa - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto dalle 8:00 alle 22:00
  • Costo biglietto: 75.000 rupie indonesiane (precisamente €4,50).

4 - Laguna blu di Padangbai

laguna blu a baliIl mare dell'isola indonesiana non è adatto solo agli appassionati di sport acquatici (sub, surf, snorkeling, ecc.) ma può attirare anche chi avesse voglia di godersi un po' di relax in spiaggia, circondato da palme e piante tropicali affacciate su un'acqua degna di una copertina patinata. Per questo, se siete alla ricerca di una pausa dalla vostra vacanza culturale e non vedete l'ora di prendere un po' di sole in una bella spiaggia locale, vi consiglio di puntare alla Blue Lagoon di Padangbai: sabbia bianca finissima, mare color turchese, una baia riparata dal vento e dal caos... C'è bisogno di aggiungere altro?

  • Come arrivare: mezz'ora di auto da Ubud (un'ora e quindici minuti se ci si sposta con gli autobus). Una volta giunti al villaggio di Padangbai, vi separano solo dieci minuti a piedi dalla spiaggia Blue Lagoon (seguite le indicazioni dal centro, non ci si può sbagliare!) - Ottieni indicazioni
  • Orari: Sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis. Attenzione ai parcheggi che in alcuni periodi dell'anno possono risultare a pagamento
  • Card, ticket e tour consigliati: tour e snorkeling alla Laguna Blu di Padangbai

5 - Tempio Ulun Danu Bratan

tempio a bali lago bratanTra i siti più iconici della Bali culturale, è impossibile non citare il Tempio Ulun Danu Bratan: si tratta infatti del più importante tempio shivaista dell'isola, che sorge all'interno di una caldera di un vecchio cratere vulcanico ormai estinto, dove ora si trova il lago Bratan. Fondato nel 1633, il complesso è situato sul versante occidentale del lago ed è suddiviso in due parti, una delle quali "galleggiante" posta su un isolotto circondato dall'acqua. Poco distante dallo splendido sito, inoltre, si tiene il famoso mercato tradizionale di Candi Kuning, dove è possibile trovare prodotti artigianali tipici, spezie locali e gustosissimi dolci di frutti rossi che vengono prodotti proprio nei dintorni del lago (e che, a quanto pare, sono squisiti).

6 - Tempio di Uluwatu

tempio di uluwatu Un altro tempio che vale assolutamente la pena visitare se ci si trova a Bali è il Tempio di Uluwatu, situato a Pecatu e costruito in onore del dio vedico Rudra (dio induista della tempesta, della caccia, della morte e del vento). La particolarità di questo luogo, come indica lo stesso nome (ulu="in cima", watu="scogliera"), è la sua collocazione sulla sommità di un scogliera rocciosa affacciata sull'oceano, che secondo la leggenda fa parte della nave ormai pietrificata della dea del mare, Dewi Danu.

Per arrivare al tempio, basta percorrere una scalinata che costeggia la roccia a strapiombo sul mare e accedervi attraverso un portale in pietra. Fate attenzione, però: anche qui, come anche nel Tempio della Primavera Sacra, la zona circostante è popolata da dispettose scimmiette che spesso importunano i turisti poco accorti.

7 - Risaie di Jatiluwih

terrazze di riso a baliNon si può dire di essere stati davvero a Bali se non si è trascorsa almeno qualche ora circondati da quello che è il paesaggio balinese per eccellenza: le risaie terrazzate. Distribuiti per tutta l'isola, sono davvero moltissimi i terrazzamenti che si possono trovare alternati a zone in cui invece prospera la giungla: tra i più popolari e belli, vi segnaliamo quelli di Jatiluwih, entrati a far parte dei Patrimoni dell'UNESCO. Nonostante si trovino un po' fuori mano rispetto a Ubud, meritano senz'altro di essere presi in considerazione. Se invece preferite rimanere nei dintorni della città, potreste pensare di seguire la passeggiata lungo Jalan Matahari, una via pedonale poco turistica che si snoda tra le risaie. Gli scorci inediti sono assicurati in entrambi i casi!

8 - Tempio di Tirta Empul

tirta empul baliSe avete voglia di vivere un'esperienza diversa dal solito durante il vostro soggiorno in terra balinese, non dovete fare altro che dirigervi verso uno dei luoghi di culto più particolari presenti sull'isola: il tempio di Tirta Empul. Questo tempio, eretto nel 900 circa, è tuttora frequentato periodicamente dai fedeli induisti, i quali si recano in questo luogo di culto per purificarsi immergendosi nelle piscine dedicate alle abluzioni sacre. L'acqua che alimenta le piscine, infatti, proviene direttamente dalla sorgente sacra che sgorga di fianco alla zona montagnosa di Bali, e i fedeli, procedendo da ovest verso est, dopo aver esposto le proprie preghiere, passano a capo chino e mani giunte sotto le 13 fontane presenti.
Il sito è aperto anche ai turisti (i quali se vogliono partecipare in prima persona alla cerimonia devono farne richiesta all'ingresso). Un'esperienza mistica e altamente suggestiva.

  • Come arrivare: Tirta Empul si trova nel villaggio di Manukaya, a circa 40km dall'aeroporto più vicino ma a soli 15km da Ubud, da cui è raggiungibile in meno di 30 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: dalle 7:00 alle 18:00.
  • Costo biglietto: 15.000 rupie indonesiane (€1,00).
  • Card, ticket e tour consigliati: Bali: tour di 1 giorno di guarigione e purificazione

9 - Porta del Paradiso

bali porta del paradisoBali non è solo una delle tante destinazioni in cui poter andare in vacanza, ma è un luogo che racchiude tutto un immaginario comune complesso e variegato che sta emergendo soprattutto negli ultimi anni. A questo proposito, una delle immagini più diffuse di Bali su Internet e i social, subito dopo quella delle risaie, è quella che raffigura monumenti in pietra particolari (spesso fotografati all'alba e/o al tramonto, quando la luce li rende ancora più magici): questi monumenti diventati recentemente famosissimi altro non sono che le Porte del Paradiso, di cui le più conosciute si trovano all'interno del sito di Pura Lempuyang. Per arrivare a scattare delle foto a queste meraviglie, tuttavia, armatevi di tanta pazienza e preparatevi a faticare non poco: oltre a folle infinite di turisti, dalle Porte del Paradiso vi separano più di 1.700 scalini!

  • Come arrivare: Il sito religioso è collocato nella reggenza di Karangasem, a 70km dalla città di Ubud. Per questioni di comodità, vi consigliamo l'utilizzo di un mezzo privato oppure di un taxi: le tratte dei mezzi pubblici, infatti, non sempre sono regolari - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto dalle 7:00 alle 17:00. Tenete in conto, però, due ore di cammino di sola andata per la salita attraverso la scalinata di accesso.
  • Costo biglietto: circa 30.000 rupie indonesiane (€2,00).
  • Card, ticket e tour consigliati: Bali: tempio madre e porte del paradiso di Pura Lempuyang - tour Instagram tra i luoghi più belli dell'isola

10 - Altalena nella giungla

altalena nella giungla baliInfine, tra gli scatti più curiosi che potrete fare nell'isola, sarebbe un vero peccato perdersi quello della piccola altalena immersa nella giungla che sta spopolando in particolare nel mondo Instagram. La sensazione di restare sospesi nel vuoto, quasi come a volare, mentre tutto intorno esplode il verde della vegetazione lussureggiante balinese... Come si fa a rinunciare?
Per salirci, tuttavia, è necessaria una prenotazione: l'altalena infatti appartiene alla struttura Zen Hideaway e per assicurarsi di poterne usufruire almeno per mezz'oretta occorre scrivere in privato al proprietario della struttura, prenotando giorno e ora disponibili.

  • Come arrivare: la struttura in questione dista solo venti minuti dal centro di Ubud, in via Dewi Saraswati - Ottieni indicazioni
  • Orari: Su prenotazione. Solitamente intorno all 12:00 / 14:00.
  • Costo biglietto: circa 250.000/300.000 rupie indonesiane (€15,00 - 20,00 circa). Più cara rispetto a qualsiasi altra attrazione potreste provare sull'isola, in realtà si tratta di una cifra irrisoria considerando l'esperienza unica nel suo genere.
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour all'altalena della giungla

Organizza il tuo viaggio: mappa interattiva + info su voli, hotel e tour

Mostra Mappa


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su