alghero 2

Cosa vedere ad Alghero in 3 giorni

Cosa vedere a Alghero in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Alghero in un weekend!

alghero 1Alghero è una delle città più belle e più conosciute della Sardegna. Conosciuta anche come la città del corallo, si trova nella zona nord-occidentale dell'isola. Un mix tra spiagge bianche e mare cristallino e storia. Nel cerso del tempo si susseguirono tantissime popolazioni come Fenici, Romani e Spagnoli i quali ne lasciarono un segno, sorpattutto nell'architettura della città. Riassumendo: cultura, musei, mare, buon cibo, arte, eventi, vita notturna, qua troverete tutto questo. Una città capace di rubare il cuore a tutti. Ecco qualche consiglio e qualche informazione utile su cosa vedere ad Alghero in 3 giorni.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Alghero

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Alghero: clima mediterraneo; inverni piovosi e miti ed estati secche e molto calde, con numerosi eventi in tutta la zona. La primavera è il periodo migliore, le temperature sono molto piacevoli e le piogge sono quasi inesistenti, tranne ad aprile. Se il vostro scopo è il mare, i mesi migliori sono luglio, agosto e settembre, quando l'acqua ha una temperatura di circa 25°. Scopri il periodo migliore per andare ad Alghero, il clima e i consigli mese per mese
  • Come arrivare: l'aeroporto di riferimento è l'aeroporto Alghero-Fertilia, distante solamente 10 chilometri dal centro città, raggiungibile in taxi in circa 25 minuti con un costo medio di €22,00; in bus, pagando €1,00 con la linea A.L.F.A. Voli a partire da €137,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire: in centro storico se volete stare vicino alle spiagge e alla movida notturna, questa zona è completamente pedonale; in zona Lido San Giovanni, proprio sulla spiaggia, ideale soprattutto se siete una famiglia; zona Maria Pia, zona po' più cara rispetto al Lido; Porto Conte, perfetta per trascorrere qualche giorno immersi nella natura. Hotel e b&b a partire da €50,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: a piedi, per visitare il centro storico in quanto la zona è pedonale. Per raggiungere le spiagge e le zone limitrofe utilizzate l'autobus. Ci sono 5 diverse line operative dalle 6:00 alle 24:00, con un costo di €1,00 per un biglietto da 90 minuti, oppure €2,50 per il biglietto giornaliero. Scopri come muoversi a Alghero - info, costi e consigli
  • Noleggio automobile: ideale per muovervi agevolmente fuori dal centro, il noleggio auto o moto potrebbe essere davvero una buona idea da tenere in considerazione, specialmente se non si vuole rimanere vincolati agli orari degli autobus.

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Museo del Corallo, Torre di San Giovanni

Iniziamo con la colazione presso il Caffè de Pazzi, locale molto particolare nello stile dove porter gustare un'ottima colazione. Prima tappa della giornata il Museo del Corallo: situato all'interno dell'elegante villa del '900 in stile liberty, il tema principale di questa esposizione è il corallo, che negli anni è diventata uno dei simboli e principali risorse della città. Ristrutturato nel 2016, qui potrete scoprire la storia di Alghero e tutti gli aspetti storici, economici e scientifici e molte curiosità legate corallium rubrum. Se siete amanti di immersioni, nei giorni successivi potete anche organizzarne alcune nelel zone che vedrete qui nel museo. Il Museo è aperto tutto i giorni, dal lunedì alla domenica dalle 10:30 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 19:30. Il biglietto d'ingresso costa €3,00, ridotto €2,00.

Una volta conclusa la visita, a pochi passi di distanza, c'è la Torre di San Giovanni. Passeggiando per il centro storico vi capiterà di imbattervi in diverse mura e bastioni: Alghero, infatti, è una delle poche città in Italia ad aver conservato quasi intatti le mura e i bastioni che la circondavano. La Torre di San Giovanni fa parte di questo complesso: era la torre "di mezzo" tra l'attuale Piazza Porta Terra, che corrisponde all'antica Porta Rejal, ingresso arrivando da Sassari, e la Porta di Sulis, affacciata sul mare.

2 - Pomeriggio: Pranzo, centro storico, Torri e bastioni spagnoli, Cattedrale di Santa Maria

alghero 2A poca distanza dalla Torre di San Giovanni, potrete trovare il Tipico Street Food Alghero, un locale e friggitoria specializzato nello street food sardo dove poter gustare panini e coni con all'interno pesce fritto ma anche il tipico dolce sardo, la seada (menu da €10,00)

Continuiamo il giro, che comprenderà tutte le Torri e i Bastioni Spagnoli di Alghero. Piccola curiosità: i bastioni prendono i nomi di quattro tra i più grandi navigatori della storia. Il giro parte da Torre di Sulis, situata direttamente sulla costa, da qua ptrete godervi una bellissima vista. Prende il nome da Vicenzo Sulis, il quale fu rinchiuso al suo interno per ben 22 anni in seguito della sanguinosa battaglia notturna avvenuta tra il 5 e il 6 maggio 1412. Proseguendo lungo la costa vi troverte sui primi bastioni, il Bastioni Cristoforo Colombo e vi condurrà fino alla Torre di San Giacomo, che prende il nome dal re spagnolo Giacomo I il Conquistatore, il quale si recò in visita ad Alghero. Viene chiamata anche "Torre dei cani", in quanto per un periodo fu adibita a canile municipale. Da qui, partono i Bastioni Marco Polo.

Fate una piccola deviazione per ammirare lo stile gotico-catalano della Cattedrale dell'Immacolata Concezione, conosciuta anche come Cattedrale di Santa Maria, simbolo della città (10:30 - 13:00 / 16:00 - 18:30. Mesi estivi dalle 19:00 alle 21:30. Ingresso €3,00).

Tornando sulla costa, vi ritroverete sui Bastioni Pigafetta, per ammirare la Torre di Sant'Elmo: prende il il nome dal Santo Navigatore, a cui è dedicata una statua collocata in cima alla torre. Da qui si ammira un bellissimo panorama sul porto e sulla città. Infine ultimi ma non ultimi, i Bastioni Magellano, che riportano al centro storico e si concludono a Porta Salve, vicino al cinquecentesco Palazzo D'Albis.

3 - Sera: Cena, centro storico

Cena alla Pizzeria Lu Furat, vicino al Municipio e a Piazza Civica. Dallo stile rustico, potrete mangiare delle ottime pizze, ma anche prodotti tipici della tradizione sarda, come la farinata o le seadas (prezzo €8,00/10,00 a persona)
Per la sera le possibilità sono tante: i locali del centro storico si riempiono e tutti sono pronti a fare festa. Alghero infatti è conosciuta anche per la sua movida notturna. Entrate anche voi nello spirito e sedetevi ad un tavolino a bere della buona birra o un cocktail. Se invece volete stare un po' tranquilli, potete passegiare sui bastioni, l'atmosfera che si crea la sera è davvero molto romantica.

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, complesso nuragico di Palmavera

nuraghe sardegna 1Per la seconda giornata vi consigliamo di spingervi un po' fuori dal centro, quindi di noleggiare una macchina, così sarete più liberi negli spostamenti. In alternativa vi sono gli autobus pubblici.
Prima tappa è il complesso nuragico di Palmavera, subito dopo la colazione al The Melting Pot il baretto di Sergio Garofali. Qui potrete bere un caffè con una bella vista direttamente sul mare.
Situato all'interno del Parco di Porto Conte, raggiungibile con la linea ALFA in 42 minuti, il complesso è testimonianza della presenza della civiltà nuragica, risale a circa 4.000 anni fa, le prime costruzioni sono datate intorno al XV-X secolo a.C. Definito come nuraghe complesso, ovvero costituito da diverse torri collegate tra loro, è composto da blocchi di calcare e arenaria. Al giorno d'oggi si possono vedere circa 50 capanne, ma si stima che una volta il villaggio ne fosse composto da un numero che andava dalle 150 alle 200.
Il complesso segue i seguenti orari di apertura: da maggio a settembre dalle 9:00 alle 19:00, da aprile a ottobre dalle 9:00 alle 18:00, da novembre a marzo dalle 10:00 alle 14:00 (costo del biglietto €6,00)

2 - Pomeriggio: Pranzo, Porto Conte, Torre di Porto Conte, spiaggia/Punta del Giglio

Successivamente, proseguendo lungo la SS217bis, arriverte a Porto Conte, raggiungibile in autobus con la linea 9321 in 18 minuti circa. Dopo aver pranzato presso Il Galeone di Radovini Marzia, ed aver gustato dei buonissimi piatti a base di pesce fresco (da €10,00/15,00 a persona), partite alla scoperta del Parco di Porto Conte. Procedendo lungo via Porto Conte, passerete il Porto Conte Marina e arriverete alla Torre Nuova di Porto Conte, appartenente ad complesso di torri che dall'alto medioevo fino a circa metà del XIX secolo facevano parte del sistema difensivo, di avvistamento e di comunicazione delle coste della Sardegna.

Per il resto del pomeriggio potreste rilassarvi in una delle tante spiaggette nascoste, come la spiaggia di Baia delle Ninfee, oppure presso la spiaggia del Lazzaretto, perfetta per passare delle ore in totale relax. Alternativa: se non volete passare il pomeriggio in spiaggia, o se semplicemente siete delle persone sportive che amano il contatto con la natura, vi consigliamo di esplorare il complesso forestale di Punta Giglio. Composta da 5 diversi sentieri di trekking che permettono di girare bene il promontorio e di scoprire la sua ricchissima varietà di specie animali e vegetali. Vi raccomandiamo di arrivare fino a Punta del Giglio, una delle meraviglie naturali di questa zona.

3 - Sera Cena, Lungomare Barcellona e Spiaggia del Lido, locale Maracaibo

La sera fermarvi nella zona del Lido. Per cena vi consigliamo il Ristorante Enhorabona, un bellissimo locale che affaccia direttamente sul lungomare, in cui potrete scegliere tra piatti di terra e piatti di mare cucinati con materie prime freschissime (circa €20,00 a persona).
Per la serata godetevi una bella passeggiata sul Lungomare Barcellona e fermatevi a bere qualcosa al locale Maracaibo, che si trova direttamente sulla Spiaggia del Lido. Qua troverete ottimi cocktail e un'atmosfera molto festosa. Non a caso questo è uno dei punti di riferimento della movida di Alghero.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: complesso nuragico di Palmavera (€6,00), Porto Conte, Torre di Porto Conte, spiaggia/Punta del Giglio, Lungomare Barcellona e Spiaggia del Lido
  • Dove mangiare: Colazione presso The Melting Pot (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Il Galeone (Ottieni indicazioni), Cena presso Enhorabona (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Villa Romana e Villaggio Nuragico di Sant'Imbenia

porto conte sardegnaUltima giornata in questo piccolo angolo di paradiso. E oggi ci spingiamo ancora più lontano, andiamo a Capo Caccia, a 20 chilometri circa da Alghero,raggiungibile in autobus con la linea 9321 in 40 minuti, oppure in auto percorrendo la SS127bis. Per la colazione vi consigliamo La Stalla beach, nella bellissima Palm Beach. Bevetevi un caffè direttamente sulla spiaggia e poi raggiungete la prima destinazione della giornata.

Stiamo parlando del villaggio nuragico di Sant'Imbenia e dei resti di una Villa Romana che si affacciava direttamente sul mare. I resti di questa villa sono stati riportati alla luce in seguito ad una serie di scavi avvenuta tra il 1994 e il 2005. Il villaggio nuragico, invece, risale all'età del bronzo medio, quindi al 1500/1300 a.C e fu probabilmente abitato fino al V secolo a.C. Il sito è aperto la domenica dalle 10:00 alle 18:00. Una volta conclusa la visita, riprendete la strada e continuate a seguire la strada provinciale 55.

2 - Pomeriggio; Pranzo, Capo Caccia, Grotta di Nettuno

grotta nettuno capo cacciaPer il pranzo, recatevi al Ristorante la Nuvola. Qui potrete mangiare dei buonissimi piatti di pesce in un locale a dir poco particolare (prezzi da €15,00/20,00 a persona).

Il pomeriggio potete dedicarlo all'esplorazione del promontorio di Capo Caccia, una grandissima roccia carsica a strapiombo sul mare. Questo luogo è il punto più estremo della costa nord occidentale e i fondali del mare sono ricci di una pregiata varietà di corallo rosso. In questa zona, inoltre, si trova la grotta di Nereo, luogo perfetto per gli appassionati di immersioni. Se volete potete rilassarvi nella piccola ma bella spiaggia di Cala Dragunara, da cui partono anche le barche per l'esplorazione della zona, comprese le Grotte di Nettuno, tra le più grandi cavità marine in Italia. L'ingresso a piedi si trova scendendo l'Escala del cabirol, ovvero "scala del capriolo" in catalano. Qui dovrete scendere per circa 654 scalini situati sul costone occidentale del promontorio. Scoprirete la Sardegna selvaggia, sarete a stretto contatto con la natura, un'esperienza assolutamente indimenticabile.

3 - Sera: Cena, centro storico

Rentrate nel centro storico di Alghero e godetevi per un'ultima serata la bellissima atmosfera della città del corallo. Per cena vi consigliamo la Trattoria Pizzeria Rejal. Oltre alle pizze, questo locale offre diversi piatti a base di pesce, nati dalla fusione di due culture: la tradizionale cucina sarda e quella catalana. Uno dei piatti forti del posto è la Paella de Marisco (prezzi da €20,00 a persona)
E per la serata possiamo consigliarvi di godervi i vostri ultimi momenti ad Alghero, ti vivere per un'ultima volta la movida notturna che si trova solo qua o di passeggiare sui bastioni del primo giorno.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Villa Romana e Villaggio Nuragico di Sant'Imbenia, Capo Caccia, Grotta di Nettuno, centro storico
  • Dove mangiare: Colazione presso La Stalla Beach (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Ristorante La Nuvola (Ottieni indicazioni), Cena presso Trattoria Rejal (Ottieni indicazioni)

Quanto costa un weekend a Alghero

alghero tramontoAlghero è davvero una città alla portata di tutti. Ci sono molti locali in cui mangiare davvero del buon cibo ad un prezzo più che onesto. Se siete persone appassionate di immersioni e snorkeling, tenete conto che queste attività potrebbero costare di più. Inoltre, preventivate un po' di soldi per il noleggio della macchina, ma la città è piena di offerte incredibili. In sintesi, questi sono i costi che dovrete affrontare per 3 giorni nella città del corallo:

  • Costi per mangiare: circa €40,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: circa €10,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: circa €30,00 a persona (se noleggiate anche la macchina)
  • Hotel, alloggi e b&b: da €60,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €15,00 a persona al giorno
  • Costo complessivo di un weekend a Alghero: da €350,00 a persona

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su