Termoli: città storica e turistica

Termoli, in provincia di Campobasso, è una città ricca di storia, tradizioni, ma anche un moderno e ricercato centro turistico caratterizzato da ampie spiagge di sabbia. Scopriamo le origini del nome e le caratteristiche di uno dei più importanti centro del Molise!

Termoli Molise Provincia di Campobasso
Termoli, situato lungo la costa adriatica del Molise, è un comune di circa 32.000 abitanti in costante espansione, grazie al suo sviluppo economico, civile e culturale.
Ci sono diverse ipotesi per quanto riguarda l'etimologia del suo nome. Secondo alcuni deriva da "Terma" o "Termine" ovvero "città di confine": infatti alcune testimonianze archeologiche rinvenute nella seconda metà degli anni '70 confermano il ruolo di nucleo abitato di confine; secondo altri deriva da "In-teramnia" ovvero "inter-amnes", cioè "tra fiumi", in quanto posta tra il fiume Biferno e il Sinarca; altri ancora pensano che il nome derivi da "Thermulae", in quanto in epoca remota erano presenti sorgenti termali. Comunque, per la prima volta, nel 1203 compare il nome "Termule", in un trattato stipulato con la città di Ragusa, mentre in un altro trattato compare il nome "Termulis".

Le vicende storiche

Torre di TermoliLe vicende storiche della città di cui siamo a conoscenza iniziano con la dominazione longobarda, quando Termoli faceva parte del Ducato di Benevento, diventando anche, per un breve periodo, capoluogo di una delle 34 Contee in cui il Ducato era stato diviso.
Nel 1194 Termoli subì un'incursione dei crociati con saccheggi e spoliazioni e nello stesso periodo il porto assunse importanza militare e commerciale e gli abitanti iniziarono ad innalzare delle mura per fortificare l'abitato e rendere meno facili gli assalti nemici. Era il 1247 quando Federico II prese l'iniziativa di procedere ad un programma di fortificazione della città con la costruzione del Castello, la cui struttura più volte rimaneggiata si è conservata fino ad oggi.
Dal 1266 al 1495 il dominio passò prima alla casa angioina e poi agli aragonesi, ma gli anni del ‘400 furono abbastanza tristi, in quanto ci fu un terremoto di forte intensità che causò rilevanti distruzioni e ci furono altri saccheggi tra i quali il più famoso quello dei turchi. Rimase ben vivo il ricordo dell'incursione turca, tanto da organizzare una festa nella quale veniva rappresentato il conflitto tra termolesi e turchi. Nell'800, Federico II di Borbone diede il permesso di costruire al di fuori delle mura che circondavano Termoli e pian piano aumentò lo sviluppo della pesca, del commercio e in pochi anni ci fu un notevole incremento demografico.

Termoli oggi: spiagge, castelli e cattedrali

Termoli spiagge lungomare Cristoforo Colombo
Oggi Termoli è diventata una città commerciale, industriale e una rinomata località balneare e turistica, grazie alle pulite spiagge che si estendono sul lungomare Cristoforo Colombo e al tratto costiero meridionale molto simile a una baia e caratterizzato da una spiaggia larga ben 150 metri.
Duomo Cattedrale di TermoliTuttavia, il fascino della città resta imperniato nel "Borgo Antico" dove si trovano due delle costruzioni più antiche, il "Castello Svevo", progettato da Federico II di Svevia e "La Cattedrale". Il Castello Svevo, situato su un promontorio a ridosso del mare, è caratterizzato da un tronco a piramide rettangolare, quasi quadrato, e da angoli che mettono in mostra bastioni cilindrici. La porta che prima era difesa da un ponte levatoio, oggi è stata trasformata e per accedervi bisogna entrare nella parte interna del borgo. La funzione militare del Castello terminò con la dominazione spagnola e nel 1909 la Marina Militare edificò una stazione meteorologica. Attualmente alcuni ambienti del Castello vengono utilizzati per manifestazioni espositive.
La Cattedrale, invece, si trova nel cuore del borgo, circondata da case basse tipicamente medievali e costruita in una piazza dalla quale in più punti è possibile ammirare il porto e il mare. Si tratta di uno dei monumenti più importanti della provincia di Campobasso e di tutta la regione del Molise, costruita tra il 1100 e il 1200 sulle rovine di una precedente costruzione.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti