Campobasso: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Campobasso e dintorni: itinerari di un week-end e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Campobasso

campobasso castelloPoco conosciuta a livello turistico, questa piccola città riesce a sorprendere quanti si trovano a visitarla alcuni giorni, con i suoi monumenti, le architetture e la bellezza del paesaggio che la circonda. Sorge a 700 metri s.l.m. tra i fiumi Biferno e Fortore, nell'incanto dei Monti del Sannio circondata da alture coltivate a vite e il suo centro storico offre molte testimonianze di diverse epoche storiche ed è sede dell'Università degli Studi del Molise e di due importanti scuole militari. L'intera regione Molise non è ancora una meta turistica battuta, ma da qualche anno le istituzioni territoriali si stanno adoperando per promuovere il territorio e ciò che offre, nella maniera migliore e i primi ad accorgersene sono stati gli americani, che qui hanno cominciato ad acquistare vecchi ruderi e casali per ristrutturali e venirci in vacanza. A proposito di americani: Robert De Niro ha le sue radici a Larino. Scopriamo cosa vedere, dove mangaire e cosa fare la sera a Campobasso.
VEDI ANCHE: Spiagge più belle del Molise Paesi e borghi più belli del Molise 10 Posti da Visitare in Molise

10 cose da vedere a Campobasso in un Weekend

1 - Castello Monforte

campobasso castelloTutto l'insediamento urbano della ruota attorno a questo magnifico castello, dichiarato monumento nazionale e simbolo della città. Risalente al 1375, ma la datazione è ancora incerta, sorge a 790 m s.l.m. circondato dal parco della Via Matris ed è un sito imperdibile per la sua bellezza e per il panorama che si gode dai suoi terrazzamenti. Avanti al castello si trova il Santuario di Santa Maria del Monte, risalente al 1354.

  • Come arrivare: dalla stazione di Campobasso dista 1,3 km percorribili a piedi in 20 minuti o con il bus n°14 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: da ottobre a marzo tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00 - da aprile a settembre tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30
  • Costo biglietto: gratis

2 - Cattedrale della Santissima Trinità

cattedrale campobassoFonte: wikipedia - Autore: Chrychry97 - Licenza: CC BY-SA 3.0 Eretta nel 1504 e danneggiata seriamente dal terremoto del 1805, fu ristrutturata completamente in stile neoclassico come si presenta oggi. Luogo di culto principale della città, il suo interno a tre navate presenta affreschi di buona rilevanza storica ad opera di maestri locali, finestre policrome e una fonte battesimale in granito del 1745. Nel 1993 fu realizzato il maestoso organo sito nell'abside

  • Come arrivare: dista 750 metri dalla stazione ferroviaria percorribili in 10 minuti o con ll bus n°13 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

3 - Museo dei Misteri

Nel 1264, Papa Urbano IV istituì la festa del Corpus Domini nella seconda domenica dopo la Pentecoste mentre con il termine ​misteri si definiscono le rappresentazioni medievali di un oggetto sacro. A Campobasso questa festa ha sempre ricreato l'atmosfera che si viveva in quel periodo storico nel giorno del Corpus Domini e il Museo raccoglie costumi d'epoca, fotografie e cataloghi. Disposto su due sale, ce n'è una terza per le proiezioni di filamti d'epoca.

  • Come arrivare: a piedi dalla stazione in 15 minuti o con il bus n°9 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 11:00 e dalle 16:00 alle 18:00
  • Costo biglietto: gratis

4 - Museo Sannitico

campobasso palazzo mazzarottaIn pieno centro città, questo museo espone antichi reperti ritrovati nella zona del Sannio, l'attuale Molise. Al suo interno l'esposizione museale si articola in cinque sezioni organizzate secondo un criterio cronologico e tematico. Propone oggetti di varie epoche ma in special modo di quella romana.

  • Come arrivare: percorrendo 800 metri dalla stazione ferroviaria in 13 minuti o con i bus n°2 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 17:30
  • Costo biglietto: gratis

5 - Palazzo Pistilli

Residenza signorile del 1783, in una parte dell'edificio propone una collezione privata donata allo stato nel 2014. L'esposizione è su due piani e presenta quasi 200 opere di tre secoli in ordine cronologico e in un ambiente molto curato ed elegante; moltre di esse hanno come soggeto il periodo storico tra l'ottocento e il novecento. Una sala multimediale permette di visionare interessanti documentari sulla nascita e la vita del museo stesso.

  • Come arrivare: percorrendo 900 metri dalla stazione ferroviaria in 15 minuti o con i bus n°2 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal martedi alla domenica dalle 8:00 alle 19:00
  • Costo biglietto: Intero €2,00 - Integrato con Sannitico €5,00 - Ridotto €1,00

6 - Chiesa di San Bartolomeo

san bartolomeo campobassoSulle pendici del Monte Monforte, questa antica chiesa romanica del XIII secolo, dedicata a Bartolomeo Apostolo, si presenta contenuta nelle dimensioni ma elegante e con un bel portale ornato da colonne. L'interno è a tre navate sorrette da colonne unite da archi a tutto sesto, ha una bella acquasantiera del 1595 in stile rinascimentale e alcuni bassorilievi. Accanto alla chiese si erge una torre a pianta circolare in pietra grezza di montagna.

  • Come arrivare: dista 1,3 km percorribili a piedi in 20 minuti o con il bus n°14 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

7 - Villa de Capoa

800px villa de capoa campobassoFonte: wikipedia - Autore: pms - Licenza: CC BY-SA 3.0 Bellissimo e suggestivo parco comunale che si affaccia su piazza Savoia, è il luogo ideale per una passeggiata rilassante tra cedri del Libano, cipressi, abeti rossi e tigli. Progettato in stile classico, i viali sono ornati da statue e panchine in marmo. All'interno del parco, si trova la bella villa di origine settecentesca che l'ultima proprietaria, la contessa de Capoa, donò alla città con un testamento.

  • Come arrivare: dista 950 metri dalla stazione ferroviaria percorribili a piedi in 15 minuti o con il bus n°10 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:00
  • Costo biglietto: gratis

8 - Castello Carafa di Ferrazzano

Edificato tra la fine del 1400 e i primissimi anni del 1500 sui ruderi di un precedente castello di epoca medievale, ha rivestito una grossa importanza strategica per il controllo del territorio circostante. Alle origini presentava un ponte levatoio in legno che è andato distrutto nei secoli ed ora l'accesso è fruibile per mezzo di un ponte in pietra. Molto belle le sale interne, sistemate in modo da comprendere la vita quotidiana dell'epoca e dove poter ammirare dipinti e oggettistica di rilevo.

  • Come arrivare: in 15 minuti di auto o con i bus extraurbanie delle autolinee ATM in partenza dalla stazione ferroviaria - Ottieni indicazioni
  • Orari: accessibile solo su appuntamento
  • Costo biglietto: il prezzo è variabile in base alla stagione, per maggiori info visita il sito ufficiale

9 - Anfiteatro romano - Larino

amphitheatre of luceraIn località Larino, vera e propria città romana, si trova questo magnifico anfiteatro di epoca flavia che conserva ottimamente l'arena con il podio, il piano inclinato dell'ima cavea, alcuni vomitoria e le strutture perimetrali. Dei quattro ingressi principali, quello a nord costituiva la famosa porta da dove uscivano i gladiatori vittoriosi, mentre quello a sud invece era destinato all'uscita dei gladiatori uccisi e delle carcasse degli animali. Nell'area circostante si possono visitare anche le terme, i resti di un piccolo tempio e la necropoli.

  • Come arrivare: in auto in 50 minuti o con i bus extraurbani della ditta SATI in circa 1 ora e in partenza dalla stazione - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal martedi alla domenica dalle 8:30 alle 13:30 - chiuso il lunedi
  • Costo biglietto: gratis

10 - Chiesa di San Giorgio

San Giorgio è la chiesa più antica di Campobasso, risale al X secolo ma è stata edificata in stile romanico sui ruderi di un antico edificio medievale. Semplice e di architettura elegante, come tutte le chiese di quel periodo non presenta al suo interno particolari di rilievo, ma caratteristico risulta il cimitero annesso che per secoli ha accolto i defunti che si occupavano della parrocchia. Vista la sua posizione sul Monte Monforte, offre al visitatore un bellissimo panorama.

  • Come arrivare: dista 1,3 km percorribili a piedi in 20 minuti o con il bus n°14 della compagnia S.E.A.C. al costo di €0,60 a tratta - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

Cosa vedere a Campobasso in un giorno: itinerario consigliato

Mattina - Dopo una buona e sostanziosa prima colazione, magari con la pasticcieria locale, si può iniziare a prendere confidenza con la città facendo una passeggiata rilassante a Villa De Capoa, un parco stupendo ricco di viali, statue e alberi. Dal parco si esce in direzione via Milano per arrivare al Museo dei Misteri e rendersi conto, visitandolo, del tipico folklore molisano e poi dirigersi verso il Castello Monforte, raggiungibile a piedi in circa 15 minuti. Qui è possibile ammirare, anche internamente, il simbolo della città, il vicino santuario e l'antica chiesa di San Giorgio oltre che godere di un panorama stupendo. Scendendo dal monte si passa anche di fronte alla chiesa di San Bartolomeo, poi prendendo in direzione del centro storico, ci si può fermare per la pausa pranzo appena la stanchezza si fa sentire.

Pomeriggio - Finito di mangiare si continua per raggiungere Palazzo Pistilli con il suo museo e si deve tener conto di visitarlo in non meno di 2 ore se si vogliono ammirare tutte le 200 opere esposte, mentre a soli 70 metri di distanza troviamo il Museo Sannico, anch'esso grande e meritevole di tempo per una visita accurata. Il centro storico, nel tardo pomeriggio, comincia ad animarsi e i bar iniziano a proporre i loro cocktail per l'ora dell'aperitivo, così tra uno Spritz e un po' di shopping, dopo il museo si arriva al Duomo.

Sera - Dopo una visita alla Cattedrale della Santissima Trinità e la sua piazza, una bella cena, magari annaffiata da un Biferno Rosso Riserva o da una birra artigianale prima di tornare verso la stazione ferroviaria o all' auto, sarà il modo migliore per concludere la giornata.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  • Colazione presso Caffetteria Iannetta, ambiente curato ed elegante con ottima scelta di dolce e salato
  • Villa De Capoa - orari: tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:00 - costo biglietto: gratis
  • Museo dei Misteri - orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 11:00 e dalle 16:00 alle 18:00 - costo biglietto: gratis
  • Castello Monforte - orari: da ottobre a marzo tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00 - da aprile a settembre tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30 - costo biglietto: gratis
  • Pranzo presso Ristorante Il Sagittario, per una cucina semplice ma di qualità
  • Palazzo Pistilli - orari: dal martedi alla domenica dalle 8:00 alle 19:00 - costo biglietto: Intero: €2,00 - Integrato con Sannitico €5,00 - Ridotto: €1,00
  • Museo Sannico - orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 17:30 - costo biglietto: gratis
  • Cattedrale Santissima Trinità - orari: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  • Cena presso Ristorante Sei Torri, ristopub in ambiente curato e giovane.

Dove mangiare a Campobasso: i migliori ristoranti

  1. Il Sagittario: Propone piatti legati al territorio in un ambiente semplice e informale. Ottima la qualità delle carni e antipasti abbondanti. Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: via Ziccardi, 74 Ottieni indicazioni / tel: (0039) 0874698413
  2. Trattoria De Santis: trattoria accogliente, curata e con personale gentile, propone ottimi primi piatti e carni scelte.
    Prezzo medio a persona: €20,00
    Indirizzo e contatti: via Marconi, 147 Ottieni indicazioni / tel: (0039) 3337510821
  3. Sei Torri: ristopub in centro che propone primi piatti e moltissime varianti di hamburger, il tutto accompagnato da un ottima selezione di birre anche artigianali.
    Prezzo medio a persona: €15,00
    Indirizzo e contatti: via Ferrari, 82 Ottieni indicazioni / tel: (0039) 3274120858

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Campobasso

La movida di Campobasso si sviluppa tutta tra le vie del centro storico, intorno al Duomo o piazza Pepe. Molti locali, pub e ristoranti sono spesso affollati grazie anche alla presenza degli studenti universitari e militari. Più facile trovare locali liberi nel fine settimana, ma prenotare è ormai obbligatorio o si rischia di restare fuori. Le discoteche si trovano nelle località limitrofe, ma mai troppo distanti.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Konig Ludwig: in posizione centralissima, questo pub a tema bavarese propone piatti veloci e fiumi di birra dalle 20:00 fino alle 2:00 di notte.
    Indirizzo: via Vico Percettore, 9 Ottieni indicazioni / Pagina facebook
  • Mistery Lounge Pub: locale giovane e frizzante in un ambiente moderno e stiloso. Apre alle 19:00 e chiude alle 4:00 proponendo serate a tema, musica dal vivo e dj set.
    Indirizzo: Largo San Leonardo Ottieni indicazioni
  • Invidia: discoteca sulla statale S.S.87, propone musica dance, commerciale e house e per chi ama ballare fino a notte fonda
    Indirizzo: C.da S. Giovanni in golfo Ottieni indicazioni / Pagina facebook

Organizza il tuo soggiorno a Campobasso: info e consigli utili

  • Come arrivare: in auto da Roma, si percorre la E45 sud e poi la S.S.6 in circa 3 ore per 230 km; da Napoli si percorre la E842 in 2 ore per 160 km; da Bologna sono 530 km in circa 6 ore percorrendo la A14 e la S.S.647. Con il treno da Roma servono 3 ore e 15 minuti in regionale al costo di €15,20; da Napoli servono 3 ore e 30 minuti in regionale al costo di €11,25; da Bologna servono quasi 7 ore con una tratta in Frecciabianca ed una in regionale per un totale di €60,60; da Bari sono circa 4 ore con una tratta in regionale ed una in Frecciabianca al costo minimo di €38,10. Se si preferisce il bus, le autolinee Flixbus propongono prezzi dalle principali città italiane a partire dai €9,90. L'aeroporto più vicino è quello di Napoli che dista 154 km e la ditta di bus CLP collega le due città con tre corse giornaliere in partenza da Piazza Garibaldi e al costo di €8,10
  • Come muoversi: la città si gira bene a piedi e il servizio dei bus urbani è efficiente ed economico
  • Dove parcheggiare: in via Scalo Ferroviario, ci sono tre comodi parcheggi con le partenze dei bus molto vicine (piazzale Stazione FS) ; in centro sono presenti molte aree di parcheggio a pagamento con colonnine automatizzate. Tutte le tariffe partono dai €0,50 per ogni ora di stazionamento.
  • Dove dormire: Hotel e b&b a partire da €45,00 a camera - guarda le offerte
  • Cosa vedere nei dintorni: Chiesa S.Maria della Strada a Matrice (15 km - 25 minuti); Altilia-Sepino (30 km - 30 minuti); Castropignano (17 km - 20 minuti)

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Molise

Torna su