Quando andare a Siena: clima, periodo migliore e consigli mese per mese

Quando andare a Siena. Ecco info su clima e temperature mese per mese. Scopri il periodo migliore per visitare la città, quello meno caro e consigli su eventi e attività in ogni stagione.

Celebre per l'incredibile patrimonio storico e culturale che la contraddistingue e per il Palio, ovvero la famosa competizione fra le contrade della città che ogni anno si tiene nella forma di giostra equestre di origine medievale, Siena è sicuramente una delle più antiche e interessanti città italiane da visitare. Non è solo, infatti, la collocazione all'interno di un paesaggio collinare di grande bellezza, ma anche gli edifici del centro storico, dal 1995 parte dei Patrimoni UNESCO.
Architetture religiose di rilievo, palazzi signorili, Piazza del Campo: se state pensando di organizzare qualche giorno in città, ecco qualche consiglio su cosa vedere, cosa fare e quale periodo risulta il migliore per esplorare la regione.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Siena, 10 cose da non perdere

Clima, Temperature medie e Precipitazioni

Il clima a Siena, e più in generale in tutta la Toscana, è tendenzialmente mite con inverni dalle temperature piacevoli ed estati soleggiate. Il fatto di trovarsi sul versante tirrenico ma comunque a una certa distanza dal mare determina, infatti, la presenza di un clima più continentale rispetto a quello presente in altre località costiere. La stagione più piovosa è l'autunno, seguita dalla primavera. In estate si possono verificare rovesci o temporali passeggeri, ma non molto frequentemente. Infine, il soleggiamento è buono, soprattutto nel periodo che va da maggio a settembre, ovvero quando le precipitazioni sono più contenute.
In tabella, riportiamo i valori medi delle temperature (max percepite durante il giorno) e i possibili giorni di pioggia suddivisi mese per mese.

Mese Temperatura max Giorni di pioggia
Gennaio 9°C 8
Febbraio 10°C 7
Marzo 13°C 8
Aprile 16°C 10
Maggio 21°C 8
Giugno 25°C 6
Luglio 29°C 4
Agosto 28°C 5
Settembre 24°C 6
Ottobre 19°C 9
Novembre 13°C 9
Dicembre 9°C 8

Siena in Primavera

piazza del campo siena bancarelleLa primavera a Siena è mite e sempre più soleggiata a mano a mano che ci si sposta verso la stagione più calda, anche se nei primi mesi può rivelarsi ancora abbastanza piovosa. Marzo e aprile infatti sono caratterizzati da grande instabilità, mentre maggio è decisamente più piacevole per le temperature più alte e le prime vere e proprie giornate di bel tempo continuato.

In questo periodo (tempo permettendo), è bello passeggiare per il centro storico cittadino soprattutto nella zona di Piazza del Campo, optando magari per un tour guidato a piedi (da €19,00 a persona) in modo da scoprire i segreti e le curiosità della città.
Se avete la possibilità e la voglia di allontanarvi dalla città per qualche ora, avete a disposizione un'ampia scelta di destinazioni interessanti dislocate nei dintorni del territorio senese: tra le tante, vi consiglio il Castello di Belcaro, con la cinta muraria del 1100, oppure Villa Chigi di Vicobello, residenza rinascimentale con un bel giardino terrazzato.
Il top è un tour del Chianti e dei castelli toscani (da €60,00), che in mezza giornata vi porterà a spasso tra i panorami più belli della Toscana con tanto di degustazione vini, formaggi e affettati.

Se vi trovate a Siena in primavera, potreste imbattervi facilmente in numerosi mercatini di libri usati e/o bancarelle di vario genere. A marzo, non perdetevi inoltre la celebrazione dell'antico capodanno senese, che si tiene solitamente nella Chiesa di S.S. Annunziata, con l'offerta del cero votivo da parte del Magistrato delle Contrade.
VEDI ANCHE: cosa vedere a Siena in un giorno

Siena in Estate

basilica di san domenicoL'estate è calda e soleggiata con temperature diurne abbastanza elevate. Ogni tanto, verso sera, possono verificarsi improvvisi temporali estivi ma, a parte questi, le precipitazioni sono piuttosto limitate in questo periodo dell'anno.

Per sfuggire alla calura e trovare un po' di refrigerio, potreste pensare di dedicare qualche ora del vostro soggiorno in città visitando alcuni degli edifici religiosi più famosi a partire dal Complesso del Duomo di Siena (biglietto ingresso rapido da €17,00), considerato una delle chiese in stile romanico-gotico più significative di tutta Italia. In alternativa, la Basilica di San Domenico è un'altra istituzione per la città, nota per custodire al suo interno la reliquia della testa di Santa Caterina da Siena. Molto suggestiva anche la Cappella delle Volte della Basilica, risalente al Trecento.

La manifestazione di maggior rilievo in questo periodo, ma in generale a Siena, è il famoso Palio, che si tiene per 2 volte:il 2 Luglio quello in onore della Madonna di Provenzano, e il 16 Agosto quello in onore della Madonna Assunta.
Tra le manifestazioni più particolari, invece, vi segnalo la Sagra della Miseria a giugno: l'idea è la riscoperta dei piatti poveri della tradizione, da sempre alla base della cucina toscana.
Durante i weekend del mese, invece, si tiene la Sagra della Pastasciutta in una piccola frazione di campagna alle porte di Siena con assaggi, vendita di prodotti tipici, canti e danze.

Siena in Autunno

pala del carmine sienaLe giornate autunnali inizialmente sono piacevoli, secche e luminose ma, con l'arrivo delle prime piogge, diventano presto umide e grigie. Molto spesso può capitare che i periodi di instabilità durino anche per più giorni consecutivi: la cosa migliore da fare allora è rifugiarsi nel più importante museo della città, la Pinacoteca nazionale, nella quale è documentata l'evoluzione della pittura senese dal XIII al XVIII secolo. Tra le opere di principale interesse, la Pala del Carmine di Pietro Lorenzetti, uno dei maestri dell'arte senese trecentesca.
Se invece il sole regge ancora per qualche giorno e avete voglia di trascorrere un po' di tempo all'aria aperta, potete dirigervi verso l'Orto botanico, in prossimità di Porta Tufi. Grande circa due ettari e mezzo, l'orto venne trasformato in Orto botanico universitario verso la fine del 1700 e da allora si coltivano piante da frutto, ma anche piante toscane di ambienti naturali.

Ricordate, infine, che tra settembre e ottobre (sia in settimana che nei weekend) le chiese della città rimangono aperte per chiunque volesse entrare per una visita guidata o meno, mentre l'8 settembre nel centro storico si tiene la Festa dei tabernacoli, ovvero una gara tra i bambini delle diverse contrade che prevede l'addobbo dei tabernacoli della zona.

Siena in Inverno

fortezza medicea sienaL'inverno senese è abbastanza mite con temperature che oscillano tra gli 8 e i 10 gradi di massima. A seconda delle correnti provenienti dal mare o meno, possono verificarsi giornate nuvolose e piovose, oppure fredde e ventose con possibili nevicate e/o gelate notturne. Non è rara la comparsa della nebbia sul finire della giornata.

Aprofittando di questo clima, a tratti spettrale, può essere interessante fare un salto alla Fortezza Medicea, situata in prossimità del quartiere di San Prospero. Dalla forma di un grosso quadrilatero, la fortezza presenta notevoli dimensioni con ampi passaggi interni, stemmi, bastioni e un anfiteatro dove si tengono gli spettacoli estivi all'aperto.

Per tutto il mese di dicembre, è possibile trovare la pista di pattinaggio su ghiaccio nel centro cittadino, oltre agli immancabili mercatini di Natale con prodotti dell'artigianato e dell'enogastronomia.
Nei weekend, invece, vi suggerisco di curiosare un po' nei dintorni della Piazza del Campo: il Mercato del Campo che si tiene tutti i sabati e le domeniche d'inverno consiste in una rievocazione di un antico mercato medievale, con artigiani che realizzano dal vivo le proprie opere e vari spettacoli nelle sue vicinanze.
VEDI ANCHE: dove mangiare a Siena spendendo poco

Quando conviene andare a Siena: il periodo più economico

Il periodo migliore per visitare Siena dal punto di vista climatico è quello tra maggio e settembre, quando le giornate sono belle ed è difficile beccare il brutto tempo. Se soffrite il caldo, però, vi consiglio di escludere il mese di luglio come possibile candidato per girare in città: possono capitare giorni infuocati e passeggiare per il centro storico può risultare un po' sfiancante.
Invece il periodo più economico coincide con la bassa stagione e quindi con i mesi più instabili a livello climatico: prenotando con largo anticipo, però, è comunque possibile trovare offerte convenienti in primavera/estate risparmiando sia sui trasporti che sulle strutture alberghiere.

Come vestirsi: cosa mettere in valigia

  • In inverno: vestiti caldi (maglioni, jeans e/o pantaloni lunghi, sciarpa, guanti, cappello), scarpe comode e resistenti all'acqua, ombrellino.
  • In estate: vestiti leggeri (T-shirt, pantaloncini corti), scarpe comode per passeggiare, ma anche felpa o qualche capo più pesante per la sera.
  • In autunno e in primavera: vestiti di mezza stagione (maglioncini, felpe, giacca di pelle o impermeabile, pantaloni lunghi), scarpe comode e resistenti all'acqua, ombrellino.

Non hai ancora prenotato il tuo viaggio? Scopri le nostre offerte!


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su