Cosa vedere a Salamanca in 3 giorni

Aggiornato a Maggio 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 84 viaggiatori.
Cosa vedere a Salamanca in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Salamanca in un weekend!

Salamanca è una splendida città nel nord ovest della Spagna, situata nella regione di Castiglia Leon, particolarmente conosciuta per la sua università e gli antichi edifici in pietra arenaria. Colonizzata in epoca antica dai celti, Salamanca nasconde un'anima differente dal resto delle città spagnole, dal sapore più latino, uno spirito che si perde nella notte dei tempi. Conosciuta come dotta e dorata, è una città che ferve di cultura e di culture, insomma: merita davvero una visita. Partiamo insieme alla scoperta della città, cosa vedere a Salamanca in 3 giorni.

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Plaza Mayor, Mercado Central, Museo Taurino, Iglesia San Martin de Tours

Partiamo dalla Plaza Mayor di Salamanca, dove puoi fare colazione seduto sui tavolini esterni del Cafè Real, splendido locale storico in pieno centro. Qui possiamo fare spuntini dolci o salati a circa €5,00. Dopodiché facciamo un giro nei dintorni: proprio dietro il caffè c'è il Mercado Central, al coperto, pieno di chioschi e bancarelle, e proprio lì davanti puoi visitare il monumento a las Turrorenas de La Alberca, dedicato alle donne che andavano di città in città per vendere il torrone tipico di queste parti.

Facciamo poi un tour della splendida piazza, con i suoi edifici maestosi, tra cui spicca il palazzo del Municipio con i suoi archi. All'angolo della piazza si può visitare il Museo Taurino di Salamanca, che celebra, con curiosità e reperti, il rapporto esistente tra la Spagna e i tori. Il museo apre alle 10:30 e resta aperto fino alle 13:30, il biglietto ha un costo di €3,00. La visita richiede circa mezz'ora.

Poi, dall'altra parte della piazza, ecco la Iglesia de San Martin de Tours, tipico esempio del romanico spagnolo del XII secolo. È nascosta e poco visibile rispetto alle attrazioni principali, ma vale la pena fare un giro al suo interno, l'ingresso è gratuito e la chiesa è aperta dalle 11:00 alle 14:00. Dopodiché ci inoltriamo per la Rua Mayor per fare una passeggiata.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Plaza Ananya, Catedral de Salamanca, Universidad

spagna salamanca storicamente 1A pranzo ci fermiamo al ristorante Cuatros Gatos Rùa, dove possiamo gustare piatti tipici, tra cui la zuppa al jamon o la paella a circa €15,00 a persona.

Dopo pranzo la passeggiata prosegue in direzione di Plaza de Ananya, il cuore pulsante della città. Qui possiamo sederci qualche minuto e osservare le bellezze intorno, poi visitiamo la monumentale Catedral Vieja de Salamanca, risalente al 1100 circa, al cui interno è presente un'enorme pala riccamente decorata, opera di un pittore fiorentino, Dello Delli. La Cattedrale è aperta da aprile a settembre dalle 10:00 alle 20:00, nel resto dell'anno chiude due ore prima. Il biglietto ha un costo di €5,00 e, per evitare code interminabili, è consigliabile prenotarlo online.

Dopo la visita alla Cattedrale Vieja, è possibile visitare anche quella nuova, proprio lì a fianco, risalente al 1500, un altro splendido edificio aperto fino alle 18:00, il biglietto ha un costo di €4,75. All'interno della stessa piazza, non puoi perdere l'Università di Salamanca, istituzione tra le più famose in città. È considerata la più antica di Spagna, costruita sul modello del nostro ateneo di Bologna. Dal punto di vista architettonico è un esempio dello stile plateresco tipico della città, con la facciata particolarmente decorata. Da notare la piccola rana portafortuna all'entrata. È possibile visitare l'interno del complesso ogni giorno tranne la domenica, dalle 10:00 alle 19:00, con un biglietto di €10,00.

3 - Sera: Passeggiata, Cena, Fortezza Romana, lungofiume

Completiamo il giro di Plaza de Ananya per ammirare i suoi edifici e magari acquistare qualche souvernir inoltrandoci per le vie antiche. Per cena possiamo fermarci al Restaurante El Monje, a circa 650 metri da Plaza de Ananya, che elabora piatti della tradizione castigliana secondo una cucina gourmet. L'ambiente è molto bello, così come anche la zona, mangiare qui costa circa €40,00 a persona.

Dopo cena, è possibile fare una passeggiata tra le mura della Fortezza Romana che si trova proprio fuori dal ristorante, molto suggestiva e sempre aperta, illuminato e percorribile. Inoltre, facendo due passi si raggiunge facilmente il lungofiume, sulle acque del Tormes, ed è davvero molto caratteristico con le luci della sera.

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Casa de las Conchas, Palacio Monterrey, passeggiata in centro

Facciamo colazione da Delicatessen&Café, dove puoi scegliere tra alcune torte oppure anche una colazione salata a circa €10,00. Proprio fuori dal locale c'è la Casa de las Conchas, un antico palazzo rinascimentale decorato con ben 300 conchiglie. È un simbolo importante per i pellegrini che passano qui lungo il cammino di Santiago. Il palazzo è visitabile gratuitamente e aperto dalle 09:00 alle 21:00 dal lunedì al venerdì, sabato e domenica effettua una piccola pausa nel pomeriggio.

A 250 metri circa proseguendo su Calle de la Compañia, c'è il Palacio Monterrey, fatto costruire nel 1500 da Alonso de Acevedo Zúñiga, viceré del Regno di Napoli, in stile rinascimentale italiano. Il palazzo è aperto dalle 10:30 alle 13:30 e poi nel pomeriggio dalle 17:00 alle 19:00, il biglietto ha un costo di €5,50. Una volta terminata la visita possiamo fare una bella passeggiata lungo la Calle Prado, ammirare il Convento de la Madre de Dios e la Iglesia de San Benito. Salamanca cela una miriade di splendidi tesori architettonici molto antichi.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Torre del Clavero, Plaza Colon, Covento di San Esteban, Casa Lis

Poco distante possiamo pranzare a la Taperia La Mariseca, dove è possibile gustare ottime tortilla spagnole oppure molti tipi di tapas, a circa €15,00 a persona. Dopo pranzo possiamo camminare lungo la calle Miñagustin e passare di fronte alla Torre del Clavero, bellissima costruzione medievale che svetta nel centro città, in stile gotico, ancora perfettamente conservata.

Da qui, proseguendo, possiamo visitare il Convento domenicano di San Esteban, un complesso molto interessante, anch'esso in stile plateresco. È aperto dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 18:00, vi si può accedere con un biglietto di €3,50. Se, per caso, non fosse ancora aperto, ci riposeremo un po' nella vicina e verde Plaza Colon. Proseguiamo poi verso Casa Lis, a circa 500 metri di cammino dal Convento. Si tratta del Museo di Art Nouveau e Art Deco della città e l'edificio è già di per sé molto caratteristico, al suo interno ospita oltre duemila opere d'arte, tra cui ceramiche, statue, anche un uovo Fabergé. Nel pomeriggio il museo è aperto dalle 16:00 alle 19:00 e il biglietto ha un costo di €4,00, ma se è giovedì, l'entrata è gratuita.

Dopodiché, passando per Plaza del Mercado Viejo, possiamo andare a visitare il Museo de Historia de la Automocion, aperto dalle 17:00 alle 20:00, che ospita numerose auto d'epoca, un vero e proprio viaggio nella storia dell'automobilismo. Il biglietto costa €4,00.

3 - Sera: Ponte Romano, Cena, Monumento del Lazarillo del Tormes

ponte cattedrale architettura 1Per la serata, quando calano le luci, possiamo attraversare a piedi il bellissimo ponte Romano sul fiume Tormes, considerato monumento nazionale. Andiamo a cena al ristorante La Pachamama, dall'altra parte del fiume, immerso nel verde. Potremo cenare con la vista del fiume e della cattedrale illuminata sull'altra riva, gustando piatti tipici e una buona selezione di vini a circa €30,00. Rientrando, è possibile fare una passeggiata, attraversando di nuovo il ponte Romano e visitando il Monumento del Lazarillo del Tormes, icona della letteratura spagnola.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,8 km / 35 min
  • Luoghi visitati: Casa de las Conchas, Palacio Monterrey, Convento de la Madre de Dios, Torre del Clavero, Plaza Colon, Convento de San Esteban, Casa Lis, Museo de Historia de Automocion, Ponte Romano, Monumento del Lazarillo del Tormes
  • Card, ticket e tour consigliati: Salamanca: visita privata con un locale
  • Dove mangiare: Colazione Delicatessen&Café (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Taperia La Mariseca (Ottieni indicazioni), Cena presso Restaurante La Pachamama (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Torre del Aire, plaza de la Constitucion, Ermita de Nustra Señora de la Misericordia, Parque de los Jesuitas

Questa mattina facciamo colazione alla Cafeteria Figaro, dove potremo mangiare ottimi dolci al cucchiaio e caffè per circa €8,00. Poi possiamo visitare la Torre del Aire, un'altra delle torri della città spagnola, in plaza Eulalia, a poca distanza dal bar. Dopodiché possiamo fare una passeggiata su plaza de la Constitucion, a poca distanza c'è un'attrazione poco conosciuta ma caratteristica: la Ermita de Nuestra Señora de la Misericordia, una piccola e antica cappella. Infine, per rilassarsi un po', facciamo una passeggiata e una sosta presso il grande Parque de los Jesuitas, considerato lo spazio verde più importante della città, molto frequentato dai cittadini.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Domus Artium 2002, Paseo Fluvial

All'interno del parco possiamo pranzare al Bar Los Jesuitas, dove servono tapas su una bellissima terrazza affacciata sul verde, consigliate le patatas bravas. Si può mangiare per circa €15,00 a persona. Dopo questa pausa ristoratrice, possiamo incamminarci su Avenida de la Aldehuela e, a circa 750 metri dal parco, troveremo la Domus Artium 2002, il Museo di Arte Contemporanea di Salamanca. È aperto dalle 12:00 alle 14:00 oppure dalle 17:00 alle 20:00, si tratta di un edificio ricavato da un ex carcere che ora ospita numerose opere d'arte contemporanea. L'entrata è libera. Siamo proprio sul fiume, perciò, per rientrare verso il centro, potremmo fare una lunga passeggiata sul Paseo Fluvial, oppure è possibile prendere il treno alla stazione La Alamedilla e rientrare.

3 - Sera : Cena, Plaza Mayor, Casa Dona Maria la Brava, Palacio de Alonso de Solis

Come ultima sera a Salamanca non possiamo perderci l'atmosfera frizzante di Plaza Mayor, che abbiamo visto solo di giorno. Qui possiamo cenare presso Zazù Bistro, che ha anche tavolini all'aperto, per goderci appieno la movida della città. Cenare qui costa circa €25,00 a persona. Dopo cena facciamo un'ultima passeggiata itinerante tra gli edifici del centro, che sono davvero moltissimi: la casa Dona Maria la Brava, risalente al XV secolo e ammantata di leggenda, il Palacio de Alonso de Solis, e così via, è bello perdersi per le vie di Salamanca per un'ultima volta prima di salutarla.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,9 km / 49 min
  • Luoghi visitati: Torre del Aire, Plaza de la Constitucion, Ermita de Nuestra Señora de la Misericordia, Parque de los Jesuitas, Domus Artium 2002, Paseo fluvial, Plaza Mayor, Casa Dona Maria la Brava, Placio de Alonso de Solis
  • Dove mangiare: Colazione presso Cafeteria Figaro (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Bar Los Jesuitas (Ottieni indicazioni), Cena presso Zazù Bistro (Ottieni indicazioni)

Quanto costa un weekend a Salamanca

Un weekend a Salamanca forse non è sufficiente per vedere tutte le bellezze della città, ma sicuramente per scoprire i luoghi più iconici e immegersi nella sua atmosfera culturale. I musei sono molto economici, alcuni gratuiti. Anche i mezzi sono piuttosto sostenibili, anche se non molto capillari, in ogni caso la città è piccola e le attrazioni sono davvero concentrate in pochi quartieri adiacenti. Ci si può sfamare e anche divertire con le tapas, cibo iconico spagnolo molto economico, tuttavia ci sono anche ottimi ristoranti dove i prezzi salgono un po'. Tutto sommato, tre giorni a Salamanca sono davvero l'ideale per concedersi una pausa culturale alla scoperta di questa città del Nord della Spagna.

  • Costi per mangiare: circa €50,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: circa €35,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: circa €30,00 a persona
  • Hotel, alloggi e b&b: Hotel e b&b a partire da €55,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €25,00 a persona
  • Costo complessivo di un weekend a Salamanca: da €350,00 a persona (voli esclusi)

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Salamanca: tendenzialmente Salamanca è visitabile in qualunque periodo dell'anno, ma per beneficiare di un clima migliore, meglio scegliere i mesi compresi fra maggio e ottobre
  • Come arrivare: l'aeroporto più vicino è quello di Valladolid, a circa 120 km da Salamanca. Puoi prendere un autobus delle linee Alsa per la stazione centrale di Valladolid, ci sono varie corse durante la giornata, impiega mezz'ora al costo di €4,00 a tratta. Dalla stazione puoi prendere un bus delle linee Avanza per Salamanca, a €9,30 a tratta, impiega circa 1 ora e 30 minuti.
  • Dove dormire: zona del centro o comunque da cui il centro sia facilmente raggiungibile
  • Come muoversi: ci sono varie linee di autobus che attraversano la città, diurne e notturne, un biglietto costa €1,05. Dopo le 4:00 di notte puoi scegliere il taxi, attraversare la città costa circa €5,00. Il centro si gira bene a piedi. Maggiori info su come muoversi a Salamanca
Scopri la Guida Smart di Salamanca

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Salamanca

Torna su