2a mattina lione

Cosa vedere a Lione in un giorno

Cosa vedere a Lione in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare la città in 24 ore!

2a mattina lioneTerza città più grande di Francia, a metà strada tra le due che la precedono (Parigi e Marsiglia), Lione, nonostante la sua fama di località piuttosto opulenta, non figura sulle tradizionali rotte turistiche. Mantiene invariato da anni il suo aspetto da pittoresca cittadina, racchiude un milione di storie da raccontare attraverso chiese e piazze, strade ed edifici. Un tocco di modernità era quello che serviva per rendere questa città irresistibile, traguardo raggiunto con l'inserimento di lussureggianti parchi verdi, grazie ai due fiumi e i suoi numerosi musei.
Come spesso accade, un solo giorno speso in una città europea non è sufficiente per vedere proprio tutto, ma con qualche accorgimento e un buon passo è possibile scoprire parecchio di quanto Lione ha da offrire in sole 24 ore.

VEDI ANCHE: 10 cose da vedere a Lione

Prima di partire: consigli utili

  • Clima: Il clima di Lione è semi-continentale, fatto di inverni rigidi e di estati fresche, con giornate dove la temperatura può raggiungere i 35 C°. Il periodo più indicato per una visita è la primavera, con giornate lunghe e temperature gradevoli.
  • Abbigliamento: Purtroppo la primavera è anche il periodo più piovoso, per questo è necessario munirsi di ombrello o di abbigliamento impermeabile. Data l'alta instabilità climatica, l'abbigliamento consigliato è il classico "a cipolla", con scarpe comode e impermeabili.
  • Come muoversi: Si può raggiungere il centro cittadino dall'aeroporto con il tram, mentre per gli spostamenti interni (se non si vuole andare a piedi) è possibile utilizzare la metro, di cui sono presenti ben 4 linee.
  • Dove dormire: se vuoi prolungare il soggiorno e goderti la Lione by night, consulta le nostre offerte di soggiorno a Lione

Itinerario di un giorno a Lione: Mattina

Mostra Mappa

1 - Colazione, Il Muro dei Lionesi

2a mattina lioneColazione a Le Bistrot Canaille, 2 Rue de Cuire, per un costo medio di €5,00. La prima tappa è il Muro dei Lionesi, un palazzo di recente costruzione ma molto particolare, vale la pena visitarlo. L'intera facciata di questa costruzione è affrescata con scene di vita cittadine e con i volti di alcuni personaggi celebri di Lione, come ad esempio l'Imperatore Claudio, i fratelli Lumière e Joseph-Marie Jacquard, colui che ha inventato l'omonimo tessuto.

2 - Collina della Croix-Rousse, Palazzo dei Voraces, Anfiteatro delle Tre Gallie

A Lione ci sono due colline molto interessanti, quella della Croix-Rousse ospitava in origine le seterie e le botteghe artigiane (ancora presenti ma diminuite di numero), per questo ha conquistato la nomea di "Collina che lavora". Per raggiungere la sommità puoi prendere la funicolare che parte dalla Cattedrale di Sant-Jean, oppure affrontare la salita a piedi da una delle strade che da Place de Terreaux sulla Presqu'Ile portano verso l'alto. Ti consigliamo di percorrere una delle strade più scenografiche, la Montèè della Grande Cote, ricordata perché i lavoratori della seta chiamati Canuts, residenti proprio in questa strada, diedero vita alla prima rivolta operaia della storia, nel 1831.

Sulla collina ti consigliamo di non perdere il Palazzo dei Voraces, sempre legato alla storia dei lavoratori della seta. Qui aveva sede una delle primissime organizzazioni operaie del mondo, che diede vita al mutuo soccorso e alle cooperative di produzione e lavoro.

La Croix-Rousse ospita anche l'Anfiteatro delle Tre Gallie, costruito nel 19 a.C., uno dei primi al mondo. Veniva utilizzato per ospitare le riunioni annuali dei delegati delle tre tribù galliche in cui era divisa la Gallia. Si celebrava il culto di Roma e del suo imperatore del momento. Purtroppo, dell'antica struttura rimane solo qualche rovina.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Il Muro dei Lionesi (gratis), Collina della Croix-Rousse (Palazzo dei Voraces, Anfiteatro delle Tre Gallie, ingresso gratuito)
  • Tour consigliati e ticket utili: Lione Antica: tour privato e personalizzato a piedi
  • Dove fare colazione: Le Bistrot Canaille, 2 Rue de Cuire

Itinerario di un giorno a Lione: Pomeriggio

Mostra Mappa

1 - Place des Terreaux, Pranzo, Città Vecchia

lione cattedraleIn Place des Terreaux è possibile ammirare il Municipio, purtroppo solo all'esterno, e la fontana di Bartholdi (realizzata dallo stesso scultore della Statua della Libertà).
Pranzo in una delle cosiddette bouchons, ovvero le trattorie che offrono cucina locale, riconoscibili dal marchio esterno. Quella che ti consigliamo si chiama Les Ventres Jaunes e si trova in 2 Place Neuve Saint-Jean, per circa €20,00. Il locale si trova nella zona di Lione chiamata "Città Vecchia", antico cuore cittadino, oggi il più grande quartiere rinascimentale europeo. La zona è una penisola (Presqu'ile) che si è formata nei secoli tra il Rodano e la Saona, dove si snodano vicoli, piazzette e anche passaggi segreti caratteristici, tre grandi chiese, ma anche vecchie botteghe artigiane.

Poco distante si trova la Cathédrale Saint-Jean-Baptiste, e al suo interno è possibile ammirare uno dei più antichi orologi astronomici del continente: ogni giorno, allo scoccare delle ore 12, 14, 15 e 16, il meccanismo offre un piccolo spettacolo dove i protagonisti sono angeli, galli, San Giovanni e il Padre Celeste.

Presso la Città Vecchia si trovano anche i cosiddetti traboules (passaggi coperti), una delle caratteristiche uniche di Lione. Sono stati costruiti durante il Rinascimento e nelle epoche successive, in origine per sole esigenze estetiche, in seguito sono diventati frequentati anche per scopi più pratici. Ad oggi quasi tutti i traboules sono privati e chiusi al pubblico, alcuni (come quelli in rue St Jean 54 e 27 e in Place du Gouvernement) si possono percorrere.

2 - Collina di Fourvière, zona archeologica romana, Teatro antico di Lione, l'Odeon

La funicolare che parte dalla Cattedrale porta anche in cima alla seconda collina di Lione, la Collina di Fourvière o la "Collina che prega". È possibile ovviamente salire anche a piedi, ma ti consigliamo di utilizzare la funicolare e poi scendere con una bella passeggiata. Proprio in cima a questa collina ha avuto origine una colonia romana chiamata Lugdunum, dedicata al dio Lug, protettore dei Galli. Grazie alla sua posizione particolarmente favorevole, sulla confluenza del Rodano e della Saona, la colonia diventò capitale della Gallia Lugdunense e zecca imperiale di Roma, in quanto era la città più grande della zona Ovest d'Europa.

A testimonianza del suo periodo d'oro, rimangono il Teatro Antico e l'Odeon. Il primo misura 108 metri ed è il più antico di tutto il Paese, nonché uno dei più grandi con quello di Arles e Orange: poteva ospitare fino a 10.000 persone! L'Odeon, come da tradizione, era il teatro riservato a pochi eletti, che potevano partecipare a conferenze e concerti esclusivi.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Place des Terreaux, Città Vecchia e Cathédrale Saint-Jean-Baptiste (gratis), Collina di Fourvière (zona archeologica romana, Teatro antico di Lione, l'Odeon, ingress gratuito)
  • Tour consigliati e ticket utili: Tour a piedi e degustazioni gastronomiche della vecchia Lione
  • Dove pranzare: Les Ventres Jaunes, 2 Place Neuve Saint-Jean

Itinerario di un giorno a Lione: Sera

Mostra Mappa

1 - Basilica di Fourvièr e cena

4 lione seraLa Basilica di Fourvière merita una menzione e una visita a parte. È dedicata alla Vergine Maria e ogni anno viene visitata da migliaia di credenti, provenienti da tutto il mondo. È conosciuta anche con il nomignolo di "Elefante rovesciato", per la sua sagoma imponente ma anche per la presenza di quattro torri ottagonali che ricordano molto le zampe dell'animale. Risale al 1870 e il suo aspetto è il risultato di un mix di stili architettonici, dal neo gotico al bizantino, passando per quello classico.

Se l'esterno è impressionante e meraviglioso, gli interni non sono da meno: la chiesa è costruita sulla Cripta di San Giuseppe, le cui vicende di vita e di morte sono rappresentate sull'altare maggiore. Da segnalare anche i Mosaici della navata che raffigurano scene di vita della Vergine Maria in relazione alla storia della Francia e della Chiesa. Una curiosità: sembra che la Madonna custodita nell'antica cappella sia celebre per i miracoli effettuati sin dal 1500 circa.

Per la cena è possibile rimanere in cima alla collina di Fourvièr e godersi lo splendido panorama. Proprio nei pressi della Basilica si trova il ristorante Le Coquemar, 25 Montee Cardinal Decourtray, dove assaggiare specialità tipiche con una spesa media di €35,00.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Basilica di Fourvièr (gratis)
  • Tour consigliati e ticket utili: Lione: crociera sul fiume Saona
  • Dove cenare: Le Coquemar, 25 Montee Cardinal Decourtray

Cosa non vedere: le attrattive a cui è meglio rinunciare

  1. Museo di Belle Arti di Lione
  2. Institut Lumière
  3. Opéra Nouvel
  4. Museo delle Confluenze
  5. Parc de la Tete d'Or e Giardino Botanico

Consigli, info utili e itinerari per visitare Lione

  • Qual è il periodo migliore per visitare Lione?
    Sono tanti i fattori che determinano il periodo o la stagione migliore per una destinazione: il clima, gli eventi e le ricorrenze, i prezzi. Se non avete ancora prenotato e volete essere certi di non beccare un periodo non proprio ideale, ecco tutte le info utili per decidere quando andare a Lione
  • Come ci si muove in città?
    A piedi, in metro, in bus... qual è il modo migliore per visitare Lione? Ecco tutte le info sulla mobilità, con mappe, disponibilità e prezzi dei mezzi pubblici, e consigli su come muoversi a Lione
  • Un intero weekend a disposizione? Ecco l'itinerario!
    Eh si, le cose da vedere sono sempre troppe e il tempo non basta mai! Ma nulla è perduto, meglio poco che niente, no? Ci abbiamo pensato noi a costruire degli itinerari ad hoc per non saltare i must di Lione: ecco cosa vedere in un weekend
  • Le attrazioni imperdibili in città
    In ogni città ci sono alcune cose che proprio non si possono perdere. Siete certi di conoscere tutti quanti i must, le attrazioni assolutamente imperdibili in città? Ecco un piccolo ripasso: le 10 cose da vedere assolutamente a Lione!
  • Le specialità tipiche e i migliori ristoranti di Lione
    Suvvia, non avrete mica intenzione di andare a Lione e mangiare al McDonald's... Ma certo che no, in ogni città ci sono delle specialità da provare assolutamente: ecco 10 cose da mangiare a Lione e dove!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su