Ibiza Citta Di Mare Mediterraneo

Cosa vedere a Ibiza in 7 giorni

Aggiornato a Agosto 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 181 viaggiatori.

Ibiza Citta Di Mare MediterraneoIbiza è un'isola appartenente politicamente alla Spagna e che, insieme a Formentera e ad altri piccoli isolotti, fa parte delle isole Baleari. Le attrazioni turistiche che portano i visitatori sull'isola per passare le proprie vacanze sono senza dubbio le spiagge, anche se i paesini vantano di storie importanti oltre che di panorami mozzafiato. Durante una settimana è possibile visitare più spiagge, e fare tappa anche nella vicina isola di Formentera.

Siete pronti a trascorrere una settimana tra sole, mare, relax e anche cultura? Partite insieme a noi, ecco cosa vedere a Ibiza in 7 giorni!

Giorno 1

Mostra Mappaplaya den bossa bora bora clubFoto di Alex Harries. Una delle prime cose da fare a Ibiza è visitare le sue spiagge. Una delle più conosciute della città di Ibiza è Platja d'en Bossa, dove si trova lo stabilimento balneare più rinomato, il Bora Bora. Qui si balla dal pomeriggio fino alla notte. Questa spiaggia è ricca di locali dove ballare e passare delle giornate indimenticabili.

Per cominciare, la mattina vi consigliamo di iniziare visitando questa zona della città in cui potrete anche dedicarvi allo shopping e andare al Centro Comercial la Sirena, e girare per le famose strade costeggiate da grandi hotel e ristoranti.

A pranzo potete fermarvi a provare gli hamburger di Steak 'n Shake, il famoso fast food che affaccia sul lungomare, il costo medio a persona è di circa €15,00.
Il pomeriggio consigliamo di passarlo sulla spiaggia di Platja d'en Bossa, meravigliosa, grandissima e invidiata da tutti per la sua acqua cristallina e la sabbia fine. Già alle prime ore del pomeriggio e ancora con la luce del sole si inizia a ballare allo stabilimento balneare di Bora Bora, il centro del divertimento di Platja d'en Bossa.

La sera vi proponiamo di recarvi in uno dei locali della zona specializzati in cocktail. Murphy's Ibiza è il posto ideale, con circa €8,00 puoi entrare pagando solo la consumazione. Si balla, si beve e si canta. Perfetto per una prima serata a Ibiza. Terminata la cena, se avete ancora voglia di folleggiare, potete raggiungere una delle discoteche più belle dell'Isola, ovvero Ushuaïa Beach Club Ibiza.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 1,4 km / 17 min
  • Luoghi visitati: Centro Comercial la Sirena (gratuito), Platja d'en Bossa (gratuito), Bora Bora (gratuito)
  • Spesa giornaliera: circa €30,00 a persona
  • Dove mangiare: pranzo presso Steak 'n Shake (Ottieni indicazioni), cena presso Murphy's Ibiza (Ottieni indicazioni)

Giorno 2

Mostra Mappaeivissa 1La città di Ibiza regala dei posti bellissimi. Per un giorno si può anche rinunciare al mare e incamminarsi per le stradine di Dalt Vila, la parte alta della città. Questa è stata inoltre dichiarata Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Le sue mura e le sue strade pedonali sono un'attrazione turistica amata da tutti.

Al mattino consigliamo di cominciare dal Portal de ses Taules e dal rastrillo, il famoso ponte levatoio. Da qui si sale verso Carrer de sa Carrossa, per poi fermarsi al Baluard de Santa Llucia e continuare per Carrer del General Balanzat. Questi sono i simboli del centro storico della città, e lungo queste strade è possibile ammirare le viste spettacolari sulla baia di Ibiza.

Per pranzo vi consigliamo Restaurante Dalt Villa, un ristorante di cucina mediterranea situato in centro, con menu giornalieri intorno ai €20,00.
Dopo aver pranzato, proponiamo di far visita agli altri punti di attrazione di questa cittadina, a partire dalla Catedral Santa Maria de les Neus e dal Castello, aperto 24 ore su 24, bellissimi e storici entrambi regalano una vista panoramica mozzafiato, per continuare presso il museo Casa de la Curia, il costo del biglietto è di soli €2,00 a persona e gli orari di apertura serali sono dalle 18:00 alle 21:00.

Per la serata vi consigliamo di raggiungere Travessia de sa Penya, il luogo in cui abitavano i poveri di Ibiza che non potevano permettersi di vivere in centro. Adesso è un punto di ritrovo di tanti giovani grazie alla sua vita notturna molto intensa, è infatti un posto ricco di locali notturni e bar in cui può anche capitare di trovare drag queen e cubiste che girano cercando di attirarvi nelle discoteche. Qui potrete cenare affacciati sul mare in un ristorante di pesce, il Peter Pan Ibiza. Qui un bel piatto completo di pesce fresco costa circa €20,00.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,3 km / 36 min
  • Luoghi visitati: Portal de ses Taules (gratuito), Carrer de sa Carrossa (gratuito), Baluard de Santa Llucia (gratuito), Carrer del General Balanza (gratuito), Catedral Santa Maria de les Neus (gratuito), Ibiza Castle (gratuito), Casa de la Curia (€2,00), Travessia de sa Penya (gratuito)
  • Spesa giornaliera: circa €45,00 a persona
  • Dove mangiare: pranzo presso Restaurante Dalt Villa (Ottieni indicazioni), cena presso Peter Pan Ibiza (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

Mostra Mappaspagna porto ibiza sant antoni 1Per il terzo giorno potete optare di spostarvi dalla città di Ibiza e raggiungere la baia di Sant Antoni. Si trova nella parte nord dell'isola, a 20 minuti dalla città con cui è ben collegata dai mezzi pubblici. Questa parte dell'isola è più adatta a famiglie o a coppie che vogliono rilassarsi nel periodo prima di giugno e dopo agosto. Nei mesi estivi invece è piena di giovani che arrivano da tutto il mondo per divertirsi. Inoltre dal porto di Sant Antoni partono le crociere sulla vicina isola di Es Vedrà.

La mattina vi consigliamo di rilassarvi un po' in spiaggia a Playa Es Pouet e poi di raggiungere il centro di Sant Antoni, dove potrete ammirare la preziosa Parroquia Sant Antoni de Portmany. E a pochi passi pranzare al ristorante di tipica cucina mediterranea Restaurante Pepe Caribe. Qui il costo medio a persona è di circa €25,00.

Dopo pranzo godetevi una passeggiata sul bel lungomare di Passeig de Ses Fonts.
Nel pomeriggio potete visitare un'isola a poca distanza da Ibiza, ovvero Es Vedrà. Rilassatevi su una crociera di 3 ore che parte dal porto di Sant Antoni e che, seguendo tutte la bellissima costa dell'isola di Ibiza, vi portà alla scoperta di questo isolotto roccioso. C'è anche la possibilità di fare una sosta in una delle baie dell'isola per una rinfrescante nuotata, quindi portatevi il costume! Sul catamarano a 2 piani, inoltre, c'è anche un bar con bevande e snack e la gita è adatta anche alle famiglie con bambini!

Finito il tour, rientrerete al porto di Sant Antoni intorno alle 21:00 e potrete da qui tornare al vostro albergo, oppure fermarvi a cenare da The Skinny Kitchen Ibiza, situato proprio sul lungomare a pochi passi dal porto. Il costo medio a persona è di €20,00.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,3 km / 29 min
  • Luoghi visitati: Playa Es Pouet (gratuito), Parroquia Sant Antoni de Portmany (gratuito), lungomare Passeig de Ses Fonts (gratuito), crocera di 3 ore a Es Vedrà (€26,00)
  • Spesa giornaliera: circa €70,00 a persona
  • Card, ticket e tour consigliati: Es Vedrà: crociera di 3 ore da Ibiza
  • Dove mangiare: pranzo presso Restaurante Pepe Caribe (Ottieni indicazioni), cena presso The Skinny Kitchen Ibiza (Ottieni indicazioni)

Giorno 4

Mostra Mappasant eulalia ibizaLa città di Santa Eulària des Riu è situata nella parte est dell'isola di Ibiza, a 20 minuti dalla città. In questo paesino si trova l'unico fiume di tutte le isole Baleari, e questo è sempre stato un fattore di grande rilevanza per l'intera isola.

Per cominciare, al mattino vi consigliamo di visitare il Puig de Missa, un monticello che domina una zona attraversata dall'unico fiume presente delle Baleari. Qui sorge il Museo Etnologico di Ibiza e Formentera e la Parroquia de Santa Eulàlia, che merita una visita insieme alla terrazza panoramica Mirador de Santa Eulalia del Rio, situata a pochi passi. Il museo apre alle 10:00 e chiude alle 14:00, mentre la chiesa e il punto d'ammirazione sono sempre accessibili.

Per pranzo potreste raggiungere il ristorante di pesce Restaurante O Galego. Il costo medio per un buon piatto completo è di circa €20,00 a persona.
Nel pomeriggio, dopo aver pranzato affacciati sul mare, potrete godervi la meravigliosa spiaggia di Santa Eulària des Riu e le sue acque cristalline, il porticciolo è una delle attrazioni turistiche di questo paesino dell'isola, da qui infatti si può godere di una vista meravigliosa. Da questa zona dell'isola potete avere la possibilità di praticare parasailing, a partire da €50,00 a persona.

Per la sera potete optare per una buona pizza da Restaurante Pizzeria El Bacaro, qua una pizza con una bibita costa €15,00. Poi potete continuare con una passeggiata lungo il lungomare che di sera è ancora più bello.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 1,9 km / 25 min
  • Luoghi visitati: Puig de Missa (gratuiot), Museo Etnologico di Ibiza e Formentera (gratuito), Parroquia de Santa Eulàlia (gratuito), Mirador de Santa Eulalia del Rio (gratuito), Platja de Santa Eulàlia (gratuito)
  • Spesa giornaliera: circa €35,00 a persona + €50,00 per attività di parasailing
  • Card, ticket e tour consigliati: esperienza in parasailing da Santa Eulària des Riu
  • Dove mangiare: pranzo presso Restaurante O Galego (Ottieni indicazioni), cena presso Restaurante Pizzeria El Bacaro (Ottieni indicazioni)

Giorno 5

Mostra Mappacala de portinatx ibiza 1672161717 1Foto di David de Mallorca. In una settimana sull'isola spagnola c'è tempo per visitare tanti altri paesini oltre alla città di Ibiza, uno di questi è Sant Joan de Labritja, apprezzato dai turisti per la sua calma e tranquillità. Inoltre è considerato uno dei comuni meglio conservati dal punto di vista ecologico di tutta l'isola.

La mattina consigliamo di visitare i punti più turistici del posto, come la Torre de Portinatx e la sua Cala con tutta la spiaggia che collega i due punti, questa zona è situata nella parte settentrionale di Ibiza ed è uno dei luoghi più belli dell'isola. Si alternano coste alte e rocciose e spiagge di sabbia bianca.

Per pranzo vi consigliamo Jardin Del Mar, ristorante di cucina mediterranea situato proprio nella zona di Portinatx. Il menu di questo posto offre piatti squisiti di paella a €12,00.
Nel pomeriggio potete continuare ad ammirare tutto ciò che Sant Joan de Labritja ha da offire, oltre a spiagge una più bella dell'altra, un paesaggio ricco di tipiche casette bianche che si alternano al verde e al giallo della natura. La spiaggia più grande di questo comune si chiama Playa de Portinax, mentre la più piccola S'Arenal Petit.

La sera qui potrete cenare a base di paella e sangria al Restaurante S'Arenal e godere di un ambiente semplice ma allo stesso tempo suggestivo in riva al mare. Per il posto in cui si trova i prezzi sono abbastanza ragionevoli, in media a persona si spende €20,00.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,9 km / 49 min
  • Luoghi visitati: Cala Portinatx (gratuito), Torre de Portinatx (gratuito), Playa de Portinax (gratuito), Playa S'Arenal Petit (gratuito)
  • Spesa giornaliera: circa €35,00 a persona
  • Dove mangiare: pranzo presso Jardin Del Mar (Ottieni indicazioni), cena presso Restaurante S'Arenal (Ottieni indicazioni)

Giorno 6

Mostra Mappatalamanca ibizaFoto di Chematena. Platja de Talamanca è in assoluto una spiaggia in cui far tappa durante un soggiorno di sette giorni a Ibiza. Presenta poca ombra e si trova ad est della città di Ibiza. Le sue acque sono poco profonde, quindi ideali per fare il bagno in sicurezza e per far giocare i più piccoli.

Per cominciare, la mattina vi possiamo consigliare di raggiungere la spiaggia e immergervi nelle sue limpide acque, e abbronzarvi come si deve con il sole caliente spagnolo. Qui si trova Marina Botafoch, alcuni dei più impressionanti yacht del mondo si trovano proprio in questo posto, ospita anche molti bar e ristoranti.

Potete pensare di pranzare proprio in uno questi, magari il giapponese Temakinho Ibiza con piatti molto buoni e prezzi normali, in media €20,00 a persona.
Questa zona, chiamata Talamanca, si trova a pochi minuti dalla città di Ibiza. Infatti partono da qui dei piccoli traghetti che vi faranno arrivare in città via mare. Lungo il vasto lungomare, fiancheggiato da alte palme, si può raggiungere anche a piedi. Noi vi consigliamo di raggiungere invece un altro piccolo ma vivace villaggio nell'entroterra, chiamato Jesus. Ricco di ristoranti e bar, è un posto perfetto per chi vuole passare una serata più tranquilla rispetto alla famosa movida di Ibiza, ma comunque movimentata.

Per la serata vi consigliamo di cenare al ristorante Carpe Diem, una pizzeria italiana molto buona con un giardino in cui poter mangiare anche all'aperto. In questo locale un menu completo di pizza e bibita costa €10,00. Per il dopocena potreste raggiungere il Pacha, la discoteca più famosa del mondo e passare una notte memorabile tra danze e drink.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,7 km / 46 min
  • Luoghi visitati: Playa de Talamanca (gratuito), Marina Botafoch (gratuito), Talamanca (gratuito), Jesus (gratuito)
  • Spesa giornaliera: circa €30,00 a persona
  • Dove mangiare: pranzo presso Temakinho Ibiza (Ottieni indicazioni), cena presso Carpe Diem Pizzeria (Ottieni indicazioni)

Giorno 7

Mostra Mappaformentera 1L'ultimo giorno vi consigliamo di prendere un traghetto e raggiungere l'isola di Formentera . Da Ibiza ne partono molti ogni giorno, impiegano solo 30 minuti e il biglietto, a partire da €19,00 a persona, comprende andata e ritorno per Ibiza. Lunghe spiagge dalla sabbia dorata, il mare limpido e i suoi campi hanno reso Formentera un vero e proprio paradiso terrestre. Al punto da essere dichiarata Riserva Naturale e Patrimonio dell'Umanità.

La mattina, appena sarete sbarcati sull'isola di Formentera, esattamente nel Porto di La Savina, potreste noleggiare una bicicletta per esplorare l'isola al meglio (costo medio giornaliero €5,00), è possibile anche usufruire dei mezzi pubblici per raggiungere qualsiasi parte dell'isola. Potete per esempio raggiungere due delle spiagge più visitate, vengono chiamate "gemelle" per la loro vicinanza, si chiamano Illetes e Llevant. La prima è particolarmente soggetta a ondate di vento, è infatti molto frequentata dai surfisti.

Per pranzare vi consigliamo di fermarvi a Kiosko Restaurante El Pirata, per un buon piatto di insalata mista con del pesce fresco. In media spenderete circa €50,00 a persona.
Il pomeriggio vi potreste spostare verso il sud dell'isola e arrivare a Platja de Migjorn, una delle più grandi di Formentera ed è rivolta verso l'Africa. Questo posto vanta un paesaggio incredibile, dove poter rilassarsi facendosi una piacevole passeggiata.

La sera consigliamo di scegliere uno dei ristoranti situati proprio su questa spiaggia, come Restaurant Sa Platgeta, locale tipico immeso nella natura e tra gli alberi. Qui potete provare un piatto di spaghetti e spendere in media €20,00 a persona. Tornate poi al porto per rientrare a Ibiza.

In sintesi:

Quanto costa una settimana a Ibiza

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €300,00 €250,00 €100,00 €10,00 €660,00 €94,00
Medio €480,00 €420,00 €100,00 €10,00 €1.010,00 €144,00
Lusso €1200,00 €700,00 €200,00 €10,00 €2.110,00 €300,00

NB: I prezzi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi "a persona".

Se ci si sa adattare, Ibiza offre molte opzioni low cost, sia per quanto riguarda gli hotel che i trasporti. La soluzione migliore è qualla di prendere un appartamento, in modo da potersi organizzare anche con pranzi e cene e potersi preparare qualche pranzo al sacco, in modo da godersi di più la spiaggia e non doversi sempre recare nei locali. Il miglior modo per esplorare l'isola è quello di noleggiare un motorino (rispettivamente da e da €20,00 al giorno).

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Ibiza: il periodo migliore per andare a Ibiza è l'estate, se si vuole fare la vita da spiaggia. Aprile e maggio sono ottimi per visitare le sue città - scopri di più
  • Come arrivare: l'Aeroporto di Ibiza è situato a 7 km dalla città di Ibiza, nel paese di Sant Josep de sa Talaia. Da qui potete raggiungere le diverse località di interesse con gli autobus locali messi a disposizione presso l'aeroporto, oppure usufruendo dei taxi
  • Dove dormire: le zone migliori in cui soggiornare per gli amanti del mare e della vita notturna di Ibiza sono le spiagge, piene di hotel con ottimi servizi e comode per spostarsi, una delle più popolari è Eivissa. Non mancano anche quelle più tranquille adatte alle famiglie, come Cala Llonga - guarda le offerte
  • Come muoversi: a Ibiza è possibile spostarsi con i bus, anche se è necessario organizzarsi bene per prenderne uno perchè le linee non sono molto frequenti. Ci sono 34 linee che collegano Ibiza con Sant Antonio e San Eulalia, operative dalle 8:00 alle 23:00, il biglietto costa circa dai €2,00 ai €4,00. L'alternativa sarebbero i taxi che non sono molto costosi e sono facilissimi da trovare in giro. Ma la soluzione migliore è quella di noleggiare un motorino e spostarsi liberamente (da €20,00 al giorno)

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su