Canarie Gran Canaria Spagna

Cosa vedere a Gran Canaria in 7 giorni

Aggiornato a Settembre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 110 viaggiatori.

Canarie Gran Canaria SpagnaGran Canaria è una delle Isole Canarie, e ha un territorio geografico di origine vulcanica. Situata nell'Oceano Atlantico, al largo delle coste del Marocco, è una destinazione imperdibile ricca di spiagge e di attrazioni storico-culturali. Ha un territorio vario, ci sono meravigliose spiagge di sabbia bianca e calette di sabbia nera, un'entroterra montuoso e desertico e foreste nella parte settentrionale. Le sue città posseggono da centri storici ricchi di cultura, a edifici bellissimi risalenti a epoche passate, fino a spiagge poco distanti dai centri urbani.

Ecco per voi un piccolo itinerario su cosa vedere a Gran Canaria in 7 giorni!

Giorno 1

Mostra Mappalas palmas gran canariaLas Palmas de Gran Canaria può essere una ottima scelta per il primo giorno sull'isola. Si trova sulla punta nordorientale e possiede un'eccezionale patrimonio storico, tanto da essere stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Inoltre si trovano qui alcune delle spiagge più amate dagli stessi cittadini del posto.

La mattina potete raggiungere il quartiere storico dove potrete visitare Plaza de Santa Ana, la Catedral de Santa Ana (aperta dalle 10:00 alle 16:30), la Casa de Colon, in cui poter scoprire l'epoca di Colombo (aperto dalle 10:00 alle 18:00) e il Museo Canario, che contiene le mostre sulla preistoria di Gran Canaria (aperto dalle 10:00 alle 20:00).

Per un pranzo tipico spagnolo potete fermarvi a Dos Balcones (spesa media a persona €10,00).
Nel pomeriggio potete proseguire verso il quartiere di Altavista, dove godere di un panorama stupendo sulla città presso la terrazza panoramica Mirador Cuatro Canones, e poi verso il quartiere di Santa Catalina, fulcro di molti eventi estivi e posto perfetto per assaggiare i piatti della cucina tipica dell'arcipelago spagnolo.

Qui infatti potrete optare di cenare presso il ristorante Tasca Galileo (spesa media a persona €15,00).
La sera raggiungete la Playa de Las Canteras, una distesa di sabbia dorata lunga 3 km e molto amata dagli abitanti del posto, potete dedicarvi ad una pacifica passeggiata sul largo lungomare costeggiato da grandi hotel e appartamenti.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 9 km / 1 h 53 min
  • Luoghi visitati: Plaza de Santa Ana (gratuito), Catedral de Santa Ana (€3,00), Casa de Colon (€4,00), Museo Canario (€5,00), Mirador Cuatro Canones (gratuito), Playa de Las Canteras (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €40,00
  • Dove mangiare: pranzo presso Dos Balcones (Ottieni indicazioni), cena presso Tasca Galileo (Ottieni indicazioni)

Giorno 2

Mostra MappamaspalomasUn'altra tappa da fare durante una vacanza in Gran Canaria è la località di Maspalomas, si trova sulla punta meridionale dell'isola e vanta un paesaggio desertico, una spiaggia dorata e acque cristalline poco profonde che la rendono ideale per le famiglie e per i più piccoli. Dalla capitale Las Palmas dista circa un'ora di macchina.

La mattina vi consigliamo di raggiungere le famose dune di Maspalomas e approfittarne per fare un giro in cammello tra le dune a soli €12,00 a persona. Questa attività è svolta in compagnia di una guida Saharawi e dura circa 30 minuti.

Per pranzo consigliamo il ristorante italiano Mezzaluna Pizzeria & Trattoria (spesa media a persona €10,00).
Nel pomeriggio potete proseguire verso la Playa de Maspalomas e visitare La Charca de Maspalomas, una laguna naturale separata dal mare da una piccola lingua di sabbia, e poi il Faro de Maspalomas, che con i suoi 65 metri di altezza domina la costa.

La sera potete fermarvi a cenare in uno dei tanti ristoranti di cucina mediterranea che si trovano lungo questa costa, per esempio il Velero Casa Antonio è ideale per un buon piatto abbondante di paella o di pasta con pesce fresco (spesa media a persona €20,00).

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappaplaya de moganLungo la costa sud occidentale si trova la cittadina di Playa de Mogan, non lontano da Maspalomas. L'attività turistica di questo posto è cresciuta negli ultimi anni, e con il tempo si è guadagnata l'appellativo di "Venezia delle Canarie".

La mattina vi possiamo consigliare di iniziare visitando la rete di graziosi canali di acqua di mare che rendono questa località unica e che attraversano il centro storico. Approfittatene anche per visitare la Zona Arqueológica de Cañada de Los Gatos, un sito prehispanico molto ben conservata! Accessibile da ottobre a marzo da martedì a domenica dalle 10:00 alle 17:00, da aprile a settembre fino le 18:00.

Per pranzare potete fermarvi a Jungle Rock, ristorante di cucina americana situato in una zona centrale da cui muoversi molto facilmente (spesa media a persona €15,00).
Nel pomeriggio potreste considerare l'idea di effettuare un tour in sottomarino di 40 minuti. Proprio di fronte al Puerto di Mogan c'è la possibilità di immergersi sul fondo dell'Oceano Atlantico seduto nella cabina di un vero sottomarino chiamato lo squalo d'oro, il giro dura 40 minuti circa e grazie ai grandi oblò potete osservare la fauna marina e i relitti a 25 metri di profondità. Un'esperienza assolutamente da vivere!
Una volta rientrati al porto, fermatevi per un'oretta o due di relax sulla spiagga cittadina.

A cena vi consigliamo di fermarvi al ristorante italiano La Cucina (spesa media a persona €15,00). Per poi raggiungere, a poca distanza, un punto panoramico che regala una vista spettacolare sulla cittadina, chiamato Mirador Mogan.

In sintesi:

Giorno 4

Mostra Mappagran canaria telde playa de melenara 1Foto di Wiki05. Telde è assolutamente da visitare, è la seconda città per dimensione dell'isola di Gran Canaria, e si trova a sud di Las Palmas, nell'area chiamata grande pianura. Il centro storico è ricco di fascino, anche grazie alle stradine caratteristiche. A 15 minuti di macchina si raggiunge il mare, e le bellissime spiagge che si estendono per circa 10 km.

La mattina potete raggiungere il centro della città, San Juan, che custodisce palazzi storici come la Basilica de San Juan Bautista (aperta già dalle 9:00). Da visitare anche la Casa Museo Léon y Castillo, antica dimora di una famiglia appartenuta alla nobiltà locale, aperta da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00, l'ingresso è gratuito.

Per pranzare potete fermarvi da Ensaladeria Creperia La Cosecha, che offre piatti dolci e salati deliziosi (spesa media a persona €10,00).
Nel pomeriggio poi preseguite pure con il vostro giro per la città, visitate i principali punti di riferimento storico pre-ispanici di Gran Canaria, come El Baladero e il museo all'aperto Cuatro Puertas, aperto tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:00.

Per la sera vi consigliamo di raggiungere la costa di Telde, il suo tratto è lungo circa 10 km e si trovano diverse meravigliose spiagge, come Melenara, Playa de San Borondon e Playa del Hombre. Proprio su questa spiaggia potete fermarvi a cenare presso La Cofradia De Taliarte Restaurante, locale affacciato sul porto e vicino al Faro (spesa media a persona €20,00).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 30,6 / 57 min in auto
  • Luoghi visitati: Basilica de San Juan Bautista (gratuito), Casa Museo Léon y Castillo (gratuito), El Baladero (gratuito), Cuatro Puertas (gratuito), Melenara (gratuito), Playa de San Borondon (gratuito), Playa del Hombre (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €30,00
  • Dove mangiare: pranzo presso Ensaladeria Creperia La Cosecha (Ottieni indicazioni), cena presso La Cofradia De Taliarte Restaurante (Ottieni indicazioni)

Giorno 5

Mostra Mappaplaya del ingles paseoFoto di Bengt Nyman. Per questo quinto giorno potete ritornare verso Maspalomas e fermarvi a Playa del Inglés, un'altra località molto amata in Gran Canaria situata lungo la costa meridionale. Questa cittadina è ricca di discoteche, centri commerciali, ristoranti e hotel stellati, pub e locali notturni, a tal punto da essere una meta turistica molto importante di tutta l'Europa.

La mattina godetevi una passeggiata nel centro storico e poi raggiungete il Yumbo Centrum, un centro commerciale aperto 24 ore su 24 con al suo interno locali, bar e negozi in cui potete dedicarvi a fare un po' di shopping.

Per pranzare potete scegliere di fermarvi da Miramar, un ristorante situato nel centro commerciale in cui poter mangiare piatti tipici spagnoli a base di carne o pesce (spesa media a persona €15,00).
Nel pomeriggio potete godervi il Paseo Costa Canaria, una passeggiata pedonale fiancheggiata da una meravigliosa flora tropicale e da ville lussuose. Lungo questo percorso si trova il punto d'osservazione Mirador, ottimo per una veduta sulla Playa e sulle dune di Maspalomas. Godetevi poi qualche ora di relax sulla spiaggia.

Dopo un po' di relax, finite la passeggiata lungo Paseo Costa Canaria e vi troverete circondati di gatti, proprio così. Si trova questo posticino chiamato Avenida dos gatos, in cui dei dolci gatti stesi al sole si lascieranno accarezzare e coccolare. Qui fermatevi a cena al ristorante italiano Il Duomo di Milano, gestito da italiani con piatti squisiti, arredato sui toni dell'azzurro e del bianco che riportano all'oceano su cui inoltre il locale è affacciato (spesa media a persona €20,00).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 3,2 km / 41 min
  • Luoghi visitati: centro storico Playa del Inglés (gratuito), Yumbo Centrum (gratuito), Paseo Costa Canaria (gratuito), Mirador Playa del Inglés (gratuito), Avenida dos gatos (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €35,00
  • Dove mangiare: pranzo presso Miramar (Ottieni indicazioni), cena presso Il Duomo di Milano (Ottieni indicazioni)

Giorno 6

Mostra MappaaguimesPer gli appassionati delle escursioni c'è un posto ideale da visitare, ovvero Aguimes. Questa località possiede un centro storico molto caratteristico, zone da percorrere a piedi tra canyon e villaggi, e a pochi chilometri delle spiagge bellissime.

Al mattino potete visitare il centro storico, riconoscibile dalle due torri della Parroquia San Sebastian, un edificio completamente in pietra del XVIII secolo considerato tra gli esempi migliori di architettura tradizionale canaria. Sono inoltre caratteristiche del centro storico le piccole stradine medievali su cui si affacciano case di color ocra.

Dopo aver esplorato questa parte della cittadina potete fermarvi a pranzare presso Tasca Alegranza By Gonzalez, un tapas bar con un menu molto ricco (spesa media a persona €15,00).
Per il pomeriggio, invece, indossate scarpe comode e visitate i meravigliosi dintorni della cittadina! Partite da Morro del Cuervo, considerato un museo all'aperto, qui si possono ammirare almeno 6 esempi di arte rupestre, accessibile 24 ore su 24. Raggiungete poi il Guayadeque, uno dei canyon più grandi dell'arcipelago delle isole Canarie, e il Cocodrilo Park, un interessante parco zoologico dove poter ammirare tantissimi animali, l'ingresso costa €9,90 (aperto dalle 10:00 alle 17:00). Ovviamente, come detto prima, questo è un percorso consigliato agli amanti delle escursioni.

La sera potete raggiungere la Playa de Vargas, situata a 15 km da Aguimes. Fermatevi a cenare al Restaurante Grill Playa de Vargas (spesa media a persona €15,00), per poi ammirare la bellezza di questa spiaggia di Gran Canaria.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 27,5 km / 48 min in auto
  • Luoghi visitati: Parroquia San Sebastian (gratuito), Morro del Cuervo (gratuito), Guayadeque (gratuito), Cueva Bermeja (gratuito), Cocodrilo Park (€9,90), Playa de Vargas (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €40,00
  • Card, ticket e tour consigliati: Agüimes: biglietto d'ingresso per il Cocodrilo Park
  • Dove mangiare: pranzo presso Tasca Alegranza By Gonzalez (Ottieni indicazioni), cena presso Restaurante Grill Playa de Vargas (Ottieni indicazioni)

Giorno 7

Mostra Mappacattedrale arucas gran canaria 1Per l'ultimo giorno sull'isola di Gran Canaria, potete fare tappa nella città di Arucas. Conosciuta anche come la città del rum, infatti ospita la più grande distilleria delle isole Canarie. Il suo centro è ricco di edifici storici e belli anche solo da vedere, e a poca distanza si può raggiungere una spiaggia tranquilla in cui potersi rilassare.

La mattina vi consigliamo di raggiungere la spiaggia nera di El Puertillo e magari farvi un bagno in tranquillità, è protetta dal vento e dalle onde ed è adatta anche ai più piccoli non essendo profonda.

Per pranzo raggiungete il Restaurante Terrace The Puertillo per gustare uno dei loro piatti a base di pesce fresco (spesa media a persona €40,00).
Dopo pranzo vi attende un bel giro nella città di Arucas, dominata dalla maestosa parrocchia in stile neogotico di San Juan Bautista (aperta dalle 16:30). A pochi passi potete visitare il piccolo e delizioso Museo Municipal de Arucas, è necessario sapere che chiude alle 15:30, l'ingresso è gratuito. Dopodichè potete raggiungere la zona dell'Heredad de Aguas de Arugas y Firgas, un meraviglioso edificio neoclassico, e visitare il Parque Municipal, un ampio giardino ricco di ogni tipo di vegetazione dove potersi rilassare tra il verde della natura (aperto dalle 9:00 fino alle 22:00).

La sera potete optare per mangiare una buona pizza da Royer's Pizza Arucas (spesa media a persona €10,00), per poi continuare con un giro tranquillo per il centro storico di sera.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 20,2 km / 35 min in auto
  • Luoghi visitati: Playa El Puertillo (gratuito), Parroquia de San Juan Bautista (gratuito), Museo Municipal de Arucas (gratuito), Heredad de Aguas de Arugas y Firgas (gratuito), Parque Municipal (gratuito)
  • Spesa giornaliera: €50,00
  • Dove mangiare: pranzo presso Restaurante Terrace The Puertillo (Ottieni indicazioni), cena presso Royer's Pizza Arucas (Ottieni indicazioni)

Quanto costa una settimana a Gran Canaria

Tipologia viaggio Dormire Mangiare Trasporti Attrazioni Costo totale settimana Costo medio al giorno
Low cost €180,00 €210,00 €100,00 €50,00 €540,00 €77,00
Medio €360,00 €350,00 €150,00 €50,00 €910,00 €130,00
Lusso €600,00 €700,00 €300,00 €150,00 €1.750,00 €250,00

NB: I prezzi espressi nella tabella soprastante sono da intendersi "a persona".

Gran Canaria offre tante possibilità low cost, dagli alberghi ai ristoranti, che non sono così cari come si potrebbe pensare. Inoltre, molti musei e gallerie sono ad ingresso gratuito in molte delle cittadine dell'isola. Per il trasporto, è comodo noleggiare un'auto per spostarsi in totale libertà, senza dover rispettare orari e senza perdere troppo tempo. Il costo del noleggio auto per una settimana si aggira intorno ai €100,00 (varia poi in base al tipo di auto scelta). Le linee degli autobus locali sono comodi ed economici per spostarsi da una città all'altra, non se sovete raggiugnere zone più remote.

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Gran Canaria: clima primaverile tutto l'anno con leggere precipitazioni nei mesi invernali, da maggio a settembre invece è il periodo migliore per gli amanti del caldo - scopri di più
  • Come arrivare: l'Aeroporto si trova tra i comuni di Telde e Ingenio, a 18 km dalla città principale di Las Palmas de Gran Canaria. Dall'aeroporto partono autobus locali o taxi (circa €30,00 fino a Las Palmas)
  • Dove dormire: per vacanza di mare la zona migliore è verso la costa sud-ovest (località ideali sono Arguineguin, Puerto de Mogan o Maspalomas). La capitale Las Palmas invece è ideale per gli amanti della movida
  • Come muoversi: autobus pubblici, quelli gialli per muoversi nell'area urbana, quelli blu sono interurbani. I costi variano in base alla linea, in genere il prezzo massimo è di €4,00 circa. In alternativa suggeriamo il noleggio auto
  • Card e pass consigliati: non c'è una card o un pass, ma potete prenotare online tantissime esperienze e attività. Il giro in cammello tra le dune di Maspalomas è una delle attività più amate, insieme alla crociera con avvistamento di delfini

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su