galleria tretyakov Mosca è il centro politico, finanziario, economico e culturale del paese. Durante la vostra visita a questa spettacolare città assicuratevi di inserire tutte le principali attrazioni da non perdere, e fra queste considerate anche la Galleria Tret'jakov, la più grande collezione di belle arti russe al mondo!
Si tratta di un museo capace di lasciare a bocca aperta tutti i suoi visitatori, dove ogni stanza contiene delle opere di valore e bellezza inestimabili.

Cosa vedere e come visitare Galleria Tret'jakov

mosca 1 La Galleria, che vanta circa 190.000 opere d'arte, non è solo un museo, ma anche un vero e proprio centro culturale e artistico in cui si tengono mostre, eventi, workshop e conferenze, concerti e proiezioni di film per bambini, ragazzi, adulti e famiglie.
Il complesso si articola in tre diversi edifici: il Main Building, il Collection Storage e l'Engineering Building.

Nel Main Building sono esposti i capolavori dell'arte russa dall'XI all'inizio del XX secolo, le mostre temporanee ed è il luogo in cui si tengono tutti gli eventi culturali.

Il Collection Storage al suo interno ha un deposito attrezzato per le collezioni del museo e i laboratori di restauro.

Nell'Engineering Building, infine, si svolgono diversi eventi quali mostre e proiezioni di film. Inoltre, ha un accesso separato per i workshop che si tengono nel Creative Studio e alla sala conferenze.
Per il 2020 è prevista l'apertura di una nuova area museale.

Ma ora, scopriamo insieme quali sono le 10 opere da vedere alla Galleria Tret'jakov.

1 - Ivan il Terribile e suo figlio Ivan

ivan il terribile e suo figlio ivan Questo quadro mostra il momento in cui lo Zar Ivan IV, soprannominato Il Terribile, uccide suo figlio Ivan, il 16 novembre 1581 (avvenimento storico però non del tutto accertato). Nel dipinto si può vedere lo Zar con il terrore neglio occhi mentre stringe il corpo senza vita del figlio.

  • Autore: Ilya Repin
  • Data: 1885

2 - Arcobaleno

arcobaleno di ajvazovskij In questo dipinto si può vedere un mare in tempesta, minaccioso, brutale. Le grandi onde, dipinte in un modo assolutamente realistico, sommergono la nave che si vede sullo sfondo, costringendo l'equipaggio a salire sulle piccole scialuppe per potersi salvare la vita.

  • Autore: Ivan Ajvazovskij
  • Data: 1873

3 - Il mattino dell'esecuzione degli Streltsy

il mattino dell esecuzione degli streltsy Questo dipinto ha come soggetto il tentativo della rivolta di Streltsy del 1698 avvenuta davanti le mura del Cremlino. Rivolta, però, che si concluse con un fallimento, con conseguente esecuzione dei ribelli.

  • Autore: Vasilij Surikov
  • Data: 1881

4 - Sconosciuta

sconosciuta di kramskoj Questo olio su tela vede come protagonista una donna, la cui identità è però sconosciuta (da qui il titolo del quadro). Il dipinto venne inizialmente accolto con numerose critiche, soprattutto perché la donna è rappresentata con un fare altezzoso, definito da molti critici dell'epoca immorale. La sua popolarità è cresciuta con il passare degli anni.

  • Autore: Ivan Kramskoj
  • Data: 1883

5 - Alionushka

vasnetsov alenushka Questo quadro ha come protagonista una giovane contadina, rimasta orfana e abbandonata da tutti. Nel suo sguardo si può percepire tutta la sua tristezza. La scelta dell'ambientazione autunnale e dei colori della natura accentuano ancora di più questo senso di grande solitudine che prova la ragazza.

  • Autore: Viktor Vasnetsov
  • Data: 1881

6 - Composizione VII

vassily kandinsky composition 7 Alla Galleria è esposta la Composizione VII di Kandinskij, uno dei più grandi e conosciuti pittori astrattisti del mondo. Piccola curiosità: quest'opera venne dipinta dopo la preparazione di più di 30 schizzi e disegni.

  • Autore: Vasilij Kandinskij
  • Data: 1913

7 - Apoteosi della guerra

vasily vereshchagin apoteosi della guerra Vereshchagin dedicò il suo quadro "a tutti i grandi conquistatori, passati, presenti e futuri". Dipinse l'opera mentre si trovava a Monaco, in Germania, in seguito ai suoi viaggi con l'esercito imperiale russo nell'Asia centrale. Infatti, il soggetto principale del questo dipinto, è una grande montagna di teschi, in riferimento alle vittorie sui mongoli.

  • Autore: Vasilij Vereshchagin
  • Data: 1871

8 - L'apparizione di Cristo

alexander ivanov apparizione di cristo Questo quadro, grande 540 x 750 centimetri, è stato definito il masterpiece di Alexander Ivanov. Gli ci vollero ben vent'anni per completarlo. Il momento rappresentato è quello in cui Gesù arriva al fiume Giordano, dove Giovanni il Battista stava battezzando un gruppo di fedeli.

  • Autore: Alexander Ivanov
  • Data: 1837/1857

9 - La Trinità

trinita andrej rublev Quest'opera, chiamata anche "Ospitalità di Abramo", è stata considerata l'Icona delle icone durante il concilio dei cento capitoli (concilio ecclesiastico del 1551 a Mosca). Il momento rappresentato è quello in cui la Trinità (a sinistra Dio, al centro Gesù, a destra lo Spirito Santo) appare ad Abramo per promettergli una discendenza.

  • Autore: Andrei Rublev
  • Data: 1422

10 - La ragazza con le pesche

la ragazza con le pesche Questo dipinto è considerato il primo quadro dell'impressionismo russo, oltre ad essere uno dei più famosi del pittore Serov. La ragazza protagonista dell'opera è Vera Mamontova, figlia dell'imprenditore russo Savva Mamontov.

  • Autore: Valentin Serov
  • Data: 1887

Orari e prezzi

  • Orari: aperto martedì, mercoledì e domenica dalle 10:00 alle 18:00 e giovedì, venerdì e sabato dalle 10:00 alle 21:00; chiuso il lunedì.
  • Miglior orario per evitare code: la maggior affluenza è durante le ore centrali della giornata. Vi consigliamo quindi di visitare il museo durante le prime due ore di apertura o verso la chiusura e, soprattutto, di acquistare il biglietto online per evitare la coda alla biglietteria.
  • Costo biglietto: il biglietto intero costa 500,00 RUB (circa €7,00).
  • Riduzioni: non previste, tutte le riduzioni sono rivolte a cittadini russi o del CSI (comunità degli Stati Indipendenti).
  • Gratuità: gratuito per i minori di 18 anni.

Biglietti online e visite guidate

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: essendo uno dei musei più famosi e visitati di Mosca, vi consigliamo di recarvi almeno un'ora prima dell'apertura.
  2. Acquista la city card: l'ingresso alla Galleria Tret'jakov è gratuito se siete in possesso del Mosca CityPass. Questo pass include l'ingresso gratuito a 40 musei, l'ingresso prioritario alle attrazioni più popolari, sconti in negozi e ristoranti, biglietto di un giorno per il bus turistico hop-on hop-off, la crocera sul fiumo Moscova, sconto su noleggio di auto e biciclette. Il prezzo varia un base alla durata, che va da un giorno (€49,00) a 5 giorni (€139,00).
  3. Biglietto prioritario: se siete in possesso del City Pass avete diritto all'ingresso prioritario alla Galleria oppure acquistate il biglietto online per evitare la lunga fila alla biglietteria.
  4. Occhio alle restrizioni: bisogna attenersi alle procedure di controllo e sicurezza all'ingresso; si possono scattare fotografie solo a uso personale (per l'uso commerciale bisogna accordarsi con la Galleria); i minori di 14 anni devono essere accompagnati da un adulto; depositare borse ingombranti, cappotti e ombrelli; è vietato portare qualsiasi liquido, compresi acqua e bevande varie in bottiglia.
  5. Tempo minimo: vi serviranno dalle due alle tre ore per visitare al meglio la Galleria.

Dove si trova e come arrivare

  • A piedi: la Galleria Tret'jakov si trova al numero 10 di Lavrushinski Ln, nel quartiere Zamoskvarec'e - Ottieni indicazioni
  • In bus: la fermata più vicina è "Tret'yakovskaya Station", dove passa il bus m5
  • In metro: la Galleria dista circa 5 minuti a piedi dalla fermata della metro Tret'yakovskaya, dove passano anche i tram 3, 39 e A.

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

La Galleria venne fondata nel 1856, ma iniziò ad affermarsi solo nel 1892, grazie anche al grande aiuto del finanziere russo Pavel Tret'jakov, il quale, in quell'anno, donò alla città la sua casa, alcuni edifici di sua proprietà e circa 2.000 opere.
Dopo la Rivoluzione, il museo venne nazionalizzato e la collezione divenne sempre più consistente, fino ad arrivare al giorno d'oggi, con 190.000 opere d'arte.
L'obiettivo principale del museo è quello di esplorare, preservare e divulgare l'arte russa, in modo da dare forma e rafforzare una vera e propria identità culturale russa.