Quando andare in Galizia: clima, periodo migliore e consigli mese per mese

Aggiornato a Ottobre 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 182 viaggiatori.

CigarronesFoto di Lijarcio. La Galizia è la Spagna che non ti aspetti, quella fuori dall'immaginario comune. Dimenticate flamenco, paella e caldo intenso. Nel nord della Spagna, i protagonisti sono il rumore del vento e delle onde oceaniche che si infrangono. Si tratta di un territorio straordinario dal punto di vista naturalistico, un paesaggio selvaggio e struggente dove la lotta tra terra e mare è eterna, non conosce pace. La calma delle rías, le caratteristiche insenature che si addentrano nella costa, è in perenne contrasto con l'impeto delle onde dell'oceano.

Sono tanti i motivi per cui vale la pena programmare un viaggio in Galizia ma, data la sua posizione geografica molto particolare, occorre avere ben presenti le varie condizioni climatiche che si possono incontrare. Ecco tutti i nostri consigli su quando andare in Galizia: clima, periodo migliore e situazione meteorologica mese per mese.

Clima, Temperature medie e Precipitazioni

Mese Temperature medie (min/max) Precipitazioni (giorni/mm)
Gennaio 5 / 12° 14 gg / 115 mm
Febbraio 6 / 13° 12 gg / 90 mm
Marzo 7 / 16° 12 gg / 85 mm
Aprile 8 / 17° 14 gg / 105 mm
Maggio 10 / 19° 13 gg / 90 mm
Giugno 13 / 23° 7 gg / 55 mm
Luglio 15 / 24° 5 gg / 35 mm
Agosto 15 / 25° 6 gg / 40 mm
Settembre 14 / 23° 8 gg / 70 mm
Ottobre 11 / 19° 14 gg / 140 mm
Novembre 8 / 15° 15 gg / 145 mm
Dicembre 6 / 12° 15 gg / 150 mm
  • Periodo migliore: estate, da giugno alla prima metà di settembre, essendo il periodo più secco e soleggiato. Anche in piena estate è da considerare il rischio pioggia. Le notti sono fresche sulla costa e un po' più fredde nelle zone interne
  • Periodo da evitare: a meno che non ci si rechi in zona appositamente per sciare, gennaio e febbraio sono i mesi più freddi e piovosi; stesso discorso per novembre e dicembre anche se leggermente più tollerabili

donia os mare beach spagna galiziaEssendo situata nel nord-ovest della Spagna, la Galizia ha un clima oceanico mite, con inverni relativamente miti e piovosi, ed estati fresche e abbastanza soleggiate, senza escludere la possibilità di brevi ondate di caldo intenso con massime uguali o superiori ai 30°.

Il vento è una caratteristica peculiare dell zona. Soffia con frequenza e può essere tempestoso nella stagione fredda. Non a caso le spiagge sono frequentate da surfisti. La nebbia è invece frequente: si può presentare ovunque tutto l'anno.
Altra caratteristica che si presenta con una certa frequenza sono le precipitazioni, in genere abbondanti (superano quasi ovunque i 1.000 millimetri l'anno, e si avvicinano addirittura ai 2.000 mm lungo la costa occidentale e sui pendii esposti a ovest). L'estate rimane comunque la stagione più asciutta, le piogge sono infatti rare in questo periodo ma non da escludere categoricamente.

Sulle catene montuose, nella zona centrale della regione, il clima diventa più freddo in maniera proporzionale con il salire di quota, e in inverno nevica abbondantemente. Per questo ci sono numerosi impianti di risalita per lo sci. Il fenomeno della neve è invece rarissimo lungo la costa.

Quando conviene andare in Galizia: il periodo più economico

vigo citta porta spagna industria 1Un buon compromesso potrebbero essere i mesi di maggio/giugno e settembre.

Anche se in realtà il periodo più economico in assoluto per un viaggio in Galizia è l'autunno, che è anche la stagione "più triste" dal punto di vista climatico.

Purtroppo l'autunno non è il periodo adatto per godersi la costa e le spiagge, e neppure il migliore per intraprendere il Cammino di Santiago nè per visitare le varie cittadine. Insomma, offre prezzi allettanti ma anche rischio elevatissimo di non godersi la vacanza. Considerare quindi per bene se "il gioco vale la candela"!

Galizia in Primavera

pontevedra semana santaFoto di Juan Mejuto. Il clima non è ottimo ma accettabile. La massima registrata in aprile è di 16°, piove spesso (88mm) ma avvicinandosi all'estate, le precipitazioni iniziano a diminuire. La zona di Vigo è più fresca e più piovosa. Potrebbe essere il periodo per intraprendere il Cammino di Santiago.

Come in tutta la Spagna, anche in Galizia la Pasqua è molto sentita; per questo tantissime sono le celebrazioni organizzate durante la Semana Santa. In particolare evidenza le processioni della Via Crucis, della Discesa e dell'Incontro di Viveiro (Lugo), mentre le celebrazioni pasquali che si svolgono a Ferrol (La Coruña) sono considerata tra le più belle della Spagna settentrionale.

Sempre a Ferrol, il 18 marzo si tiene la Festa das pepitas, dedicata a lodare la figura femminile mediante la musica. Nella piazza di Amboaxe, le donne di Ferrol ("las pepitas") vengono corteggiate per vari giorni con serenate dalle corali polifoniche che vanno a cantare sotto le loro finestre. A metà aprile, i buongustai non possono perdersi la Feira do Queixo do Cebreiro a Pedrafita do Cebreiro (Lugo).

Galizia in Estate

beach galizia mareL'estate è la stagione più calda e asciutta, con notti fresche e piacevoli. Anche se le piogge non sono comunque da escludere. A La Coruna il clima non è eccessivamente caldo (luglio e agosto massime 23°).

Tanti gli eventi e le feste in questo periodo, sia religiosi che folkloristici. Il 25 luglio, a Santiago, si celebra la Festa dell'Apostolo, il momento più importante della vita religiosa in Galizia. Non solo liturgie e funzioni, ma anche manifestazioni culturali, mercatini e fuochi d'artificio. La rapa das bestas è una vera "esclusiva" del folklore galiziano che si svolge in periodi diversi nelle varie località. Si tratta di un rito in cui forzuti giovani conducono a valle i cavalli selvatici per marchiarli a fuoco e raparli.

La nordica Galizia rievoca le imprese dei Normanni nei suoi fiordi, simulando uno sbarco dei Vichinghi da un drakar sapientemente ricostruito. Ciò avviene a Catoira (Pontevedra) a metà agosto.
Per gli eventi gastronomici citiamo la Festa dell'Albariño (prima domenica d'agosto a Cambados, Pontevedra) per celebrare il famoso vino; la domenica successiva, a Carballiño (Ourense), si festeggia il polipo, specialità locale.

Galizia in Autunno

fiume mia o galizia pomeriggioNella prima parte dell'autunno il clima è buono (temperatura media di 17° e piove circa 102 mm al mese); da metà ottobre inizia a peggiorare diventando più fresco e soprattutto molto piovoso.

Il primo fine settimana di settembre, Pontevedra si immerge nel XV secolo con la Feria Franca, festa in cui si ricorda il privilegio concesso nel 1467 dal re Enrico IV che autorizzò un mercato libero da imposte della durata di un mese: 15 giorni prima e 15 giorni dopo la festa di San Bartolomeo, il 24 agosto. Nel 2000 la festa ha celebrato la sua prima edizione con un duplice scopo: recuperare il ricordo di una delle epoche di maggior impulso e prosperità economica della città, e promuovere il convolgimento attivo della cittadinanza in un progetto di rilancio del centro storico.

Le prelibatezze galiziane sono tante. La seconda domenica di ottobre, a O Grove (Pontevedra), si tiene il Festival gastronomico, ormai trentennale, durante il quale il viaggiatore può assaggiare tante specialità, in primis, i mariscos delle rias baixas. Il 1° novembre, a Monterroso (Lugo), la Feria dos Santos ricorda la nostra festa di Oggnisanti.

Galizia in Inverno

cigarronesFoto di Lijarcio. Il clima non è di certo favorevole, le temperature non scendono sotto lo zero ma il vento è una costante così come le piogge (138 mm di precipitazioni al mese). Nelle zone montuose più interne fa molto freddo e può addirittura nevicare. Il periodo è perfetto per chi vuole sciare.

Prima di Carnevale, a Deza e Lalìn, da oltre 40 anni, si celebra la Festa do cocido, evento in cui si nobilita la carne di maiale, divenuto simbolo di identità nazionale.
A febbraio, in numerose località della regione si festeggia l'Entroido ,il Carnevale. La domenica prima dell'inizio del carnevale, i cigarróns, le maschere caratteristiche, al termine della Messa mattutina, salutano i fedeli riempiendo il clima di magia ed eccitazione con danze e il suono assordante delle chocas (campanacci). Il Luns de Entroido (lunedì di carnevale), a Verín ha luogo la battaglia della farina, e il martedì, in vari paesi, c'è la grande sfilata dei carri, con comparse, maschere e cigarróns.

Dal 28 febbraio al 1° marzo a Baiona si tiene la Festa da Arribada da Carabela Pinta, rievocazione del fatto che Pinzón, comandante della Caravella Pinta, diede proprio a Baiona la notizia della scoperta del Nuovo Mondo.

Come vestirsi: cosa mettere in valigia

  • In inverno: vestiti invernali compreso sciarpa, guanti e cappello. Ombrello e antipioggia
  • In estate: vestiti leggeri più qualche capo di mezza stagione. Felpa e maglioncino per la sera. Cappello, occhiali da sole e crema solare. Attrezzatura da spiaggia. Ombrello e antipioggia per ogni evenienza
  • In autunno e in primavera: vestiti di mezza stagione e qualche capo pesante. Ombrello e antipioggia. Cappello e foulard/sciarpa per il vento

Non hai ancora prenotato il tuo viaggio? Scopri le nostre offerte!

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Spagna

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Torna su