Cosa vedere a Bruges in un giorno

Cosa vedere a Bruges in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Cosa fare e dove Mangiare? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare la città belga in 24 ore!

Piccolo gioiello medievale delle Fiandre, Bruges, in Belgio, è una incantevole cittadina che si presta benissimo alla visita di un giorno. Case in mattoni, campanili e vecchi ponti sono solo alcuni degli elementi distintivi di questa località, che si trova solo a un'ora di treno da Bruxelles. A contribuire al fascino di Bruges, senza dubbio, c'è lo splendido centro storico, patrimonio mondiale dell'UNESCO, suddiviso in due nuclei di origine medievale, il Burg e il Markt. Tante sono anche le attrattive gastronomiche, come le patatine, il cioccolato (di cui Bruges è stata eletta capitale!) e la birra.

Prima di partire: consigli utili

  • Il clima di Bruges è di tipo continentale atlantico: Le piogge sono frequenti, gli inverni freddi (a causa del vento del Baltico), le estati fresche. L'abbigliamento consigliato è dunque abbastanza pesante, con giacche antivento e antipioggia.
  • Acquista la Bruges City Card. Valida 48 ore, al costo di 38 Euro ti permette di entrare in numerosi luoghi della cittadina.
  • Se decidi di prolungare la tua visita, dai un'occhiata alle nostre offerte per un soggiorno a Bruges

Itinerario di un giorno a Bruges: Mattina

1 - Colazione e visita alla Chiesa di Nostra Signora

3 bruges mattinaLa cittadina non è molto estesa e il centro si visita comodamente a piedi. Per prima cosa ti consigliamo un'ottima colazione a base di bagel presso Sanseveria Bagelsalon, Predikherenstraat 11, con una spesa media di 10 Euro. Finita la colazione dirigiti verso la Chiesa di Nostra Signora, avvistabile già da lontano grazie alla sua torre alta 122 metri. L'edificio è conosciuto anche come "Chiesa di Michelangelo" proprio perché, al suo interno, ospita la "Madonna di Bruges" di Michelangelo, una scultura in marmo di Carrara realizzata dall'artista italiano. Di straordinaria bellezza, l'opera d'arte è protetta da un vetro antiproiettile ed è l'unica opera di Michelangelo presente nei Paesi Bassi, nonché l'unica ad essere trasferita lontano dall'Italia quando l'artista era ancora in vita.

2 - Piazza Burg

Dirigiti verso il Burg, una delle piazze principali della città. Il nome della piazza prende il nome da un castello fortificato che sorgeva qui, un tempo, per proteggere la cittadinanza dagli attacchi dei Vichinghi. Qui sorgeva anche la chiesa di San Donaziano, principale edificio sacro di Bruges. Per queste ragioni, Burg ha rappresentato per molti anni il cuore amministrativo e religioso di Bruges, anche se ad oggi non rimane nulla delle due costruzioni. Al loro posto sorgono lo Stadhuis, un trecentesco edificio gotico che è il municipio della città, una costruzione in stile rinascimentale che oggi ospita il Museo Storico della ‘Brugse VrijÈ (l'ex Registro Civile) ed un altro palazzo in stile barocco che è il Proosdij (Casa Provost), antica residenza del prevosto di Bruges. Nei pressi di Burg sorge anche la Basiliek di Heilige Bloed (Basilica del Sangue Versato), così chiamata perché custodisce una fiala contenente quello che si sostiene essere il sangue di Cristo.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Chiesa di Nostra Signora (4 Euro, gratis con la Brugge City Card), Burg (4 Euro, gratis con la Brugge City Card)
  • Tour consigliati e ticket utili: Tour privato a bordo di Risciò
  • Dove fare colazione: Sanseveria Bagelsalon, Predikherenstraat 11

Itinerario di un giorno a Bruges: Pomeriggio

1 - Markt, Belfort e pranzo

4 bruges pomeriggioA cinque minuti dalla piazza c'è il Markt, la Piazza del Mercato, che in epoca medievale rappresentava il centro commerciale di Bruges. Uno dei punti di maggior interesse turistico, ad oggi, si presenta circondato da caratteristiche case dalle guglie appuntite, che in altri tempi ospitavano le sedi delle corporazioni e dai mercati generali. Qui si trova anche il Belfort, simbolo di Bruges, la torre civica di origine medievale che domina il centro storico. Se te la senti, puoi salire i trecentosessantasei scalini che portano in cima al campanile. Qui potrai ammirare il meccanismo dell'orologio, ma anche il carillon con 47 campane e, ovviamente, una splendida vista sulla città e i dintorni. Per il pranzo, perché lasciarsi sfuggire l'occasione di assaggiare le famose patatine fritte? Ti consigliamo Friterie 1900, al civico 35, che le propone condite con salse da scegliere da una lunga lista. Prezzo medio, a persona, di 8 Euro.

2 - Begijnhof e tour in battello dei canali

Una volta recuperate le energie, recati verso il Begijnhof (beghinaggio), un complesso di case bianche che circondano un bel giardino alberato, abitato un tempo dalle beghine di Bruges e oggi dalle monache dell'Ordine di San Benedetto. Fondato nel XIII secolo da Margherita di Costantinopoli, contessa di Fiandra, era una comunità semimonastica di donne sole e vedove che si dedicavano a Dio. Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, è oggi un'oasi di pace e tranquillità, proprio come un tempo. In Nieuwstraat 11, in pieno centro, troverai il luogo di partenza di tanti battelli che offrono un giro per i canali della città. Della durata di circa trenta minuti, questa escursione è davvero imperdibile e ti permetterà di osservare le principali attrazioni da un altro punto di vista.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Markt (gratis), Belfort (10 Euro), Begijnhof (gratis), gita in battello sui canali (7.60 Euro)
  • Tour consigliati e ticket utili: Tour guidato di 2 ore a piedi
  • Dove pranzare: Friterie 1900, Markt 35

Itinerario di un giorno a Bruges: Sera

1 - Minnewaterpark e Cena

5 bruges seraSe la gita in battello ancora non è abbastanza per risvegliare il tuo lato romantico, ti proponiamo un'altra attività che ti farà sicuramente sciogliere il cuore. Si tratta della visita al Minnewaterpark, con l'omonimo lago. È un luogo estremamente romantico, con il ponte che lo attraversa, risalente al 1720, da cui si gode di una spettacolare vista sui tetti e sulle torri della città. È il luogo ideale per terminare la visita a Bruges, grazie all'atmosfera di tranquillità che vi regna. Anche se il suo nome significa "Lago d'amore", le sue origini sono ben altro che poetiche! Il lago nasce infatti come conseguenza della canalizzazione del fiume Reie e, in origine, fungeva da porto fluviale e serbatoio d'acqua proprio per i canali circostanti. Il luogo non è celebre solo per la sua bellezza ma anche per ospitare una grande colonia di cigni. La loro presenza è legata ad un'antica leggenda: pare che nel 1488 uno degli amministratori della città, appartenente alla corte di Massimiliano d'Austria, venne giustiziato dalla popolazione di Bruges. Lo stemma della famiglia del giustiziato rappresentava proprio un cigno bianco, ecco perché, come punizione, l'imperatore ordinò ai cittadini rei dell'omicidio di introdurre e prendersi cura di questi volatili presso i laghi e i canali della città, per l'eternità. Lasciato il lago ma rimanendo sempre legato ai cigni, recati a cena presso 't Zwaantje (giovane cigno) in Gentpoortvest 70, per gustare specialità tipiche locali spendendo, in media, 30 Euro.

In sintesi:

  • Luoghi visitati: Minnewaterpark e lago (gratis)
  • Tour consigliati e ticket utili: Cena + Spettacolo Medievale
  • Dove cenare: 't Zwaantje, Gentpoortvest 70

Cosa non vedere: le attrazioni a cui è meglio rinunciare

  1. Museo Groening. Offre una panoramica di sei secoli d'arte nei Paesi Bassi meridionali, ma è consigliato solo a chi è appassionato d'arte.

  2. Museo Memling. Si tratta di un museo dedicato all'ospedale e all'antica farmacia che occupavano il complesso. Sicuramente una visita interessante, che però occuperebbe troppo tempo durante il tour di un giorno.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti