serbia citt

Cosa vedere a Belgrado in 3 giorni

Cosa vedere a Belgrado in 3 giorni. Itinerario dei posti da non perdere assolutamente. Consigli utili per visitare Belgrado in un weekend!

belgrado cittaBelgrado, capitale della Serbia, un mix di culture, lingue e popoli. La città, formata da tanti quartieri caratteristici e molto diversi tra lovo, viene divisa dal fiume Sala in Città Vecchia e Nuova Belgrado.
Città ricca di storia per via del suo passato: fino al 1991 era la capitale dell'intera Repubblica Federale Socialista di Jugoslavia, oltre ad essere il centro direttivo e operativo durante gli anni della guerra.
Se siete interessati a conoscere meglio la città o state pensando di organizzare qualche giorno, magari un weekend, ecco per voi una proposta d'itinerario su cosa vedere a Belgrado in 3 giorni.
VEDI ANCHE: 10 Cose da vedere assolutamente a Belgrado

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Belgrado: il clima è di tipo continentale, quindi con inverni freddi, ed estati molto calde. Il mese più piovoso dell'anno è giugno. Le stagioni intermedie sono forse il periodo migliore per visitare la città, anche se la primavera è caratterizzata da un clima incerto con qualche nevicata sporadica. Scopri quando andare a Belgrado
  • Come arrivare: in aereo presso l'aeroporto di Belgrado-Nikola Tesla, distante 12 km dal centro città, raggiungibile in bus, con il minibus A, la PTC Belgrade Line 72 o la PTC Belgrade Line 607 in 40 minuti con un costo di circa €0,75; in taxi, in circa 16 minuti arriverete a destinazione pagando circa €12,00. Voli a partire da €141,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire: la miglior zona, nonché la più servita sotto tutti gli aspetti, è la parte della Città Vecchia, centro storico di Belgrado. Alternativa sono le zone storiche di Dorcol, il quartiere più antico, e Savamala quartiere che si estende lungo il fiume Sava. Hotel e b&b a partire da €30,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: a piedi per visitare la Vecchia Città. Per le zone periferiche utilizzate i mezzi pubblici come gli autobus, con 112 linee attive 24 ore su 24; tram, con 12 linee tramviarie operanti 24 ore su 24; filobus, con 8 diverse linee. Il biglietto è unico per tutti i mezzi costa €0,75 e l'abbonamento giornaliero costa €2,11 e la card per 3 giorni €5,90. Scopri come muoversi a Belgrado
  • Moneta: in Serbia si usa il Dinero Serbo (RSD). Il rapporto con l'euro è circa di 1 EUR = 118 RSD. Dato che in Italia non è molto semplice recuperare questa moneta, vi consigliamo di cambiare i soldi in uno dei tanti uffici che troverete sparsi per tutta la città.

Giorno 1

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Piazza della Repubblica, Museo Nazionale di Serbia

museo nazionale di serbia Fonte: wikipedia - Autore: Petar Milošević - Licenza: CC BY-SA 3.0 Prima la giornata a Belgrado, dedicata alla scoperta della Città Vecchia. Iniziamo con la colazione in uno dei tanti localini che si affacciano sulla piazza, come l'Adventure Caffe.

Prima tappa della mattinata è la Piazza della Repubblica (in serbo Trg Republike), inaugurata nel 1886, è stata costruita dove una volta si trovava la porta di Costantinopoli, ingresso principale della città costruita dagli austriaci nel XVIII secolo. Qui avvenivano le esecuzioni dei Serbi da parte dellle autorità ottomane eseguendo la crudele pratica dell'impalamento. Nella piazza c'è la statua equestre dedicata a Mihailo III, il sovrano che liberò la Serbia dal controllo dei Turchi.

Parte integrante della piazza sono il Teatro Nazionale e il Museo Nazionale di Serbia, seconda tappa del giorno. Il museo è una delle istituzioni più antiche della città (fu costruito nel 1844), nonché uno dei beni protetti dall'UNESCO nel programma "Memoria del Mondo". Al suo interno conserva circa 400.000 opere, tra cui quadri, disegni e sculture, di artisti nazionali e internazionali ed è suddiviso in tre diverse esposizioni permanenti: la Galleria degli Affreschi, il museo di Vuk e Dositej e il Museo Commemorativo di Nadezda e Rastko Petrovic. Uno dei principali pezzi esposti è il Vangelo di Miroslav, datato circa al XII secolo, uno dei più antichi manoscritti della cultura serba scritto in serbo da due monaci. Aperto il martedì e il giovedì dalle 12:00 alle 20:00, il mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 10:00 alle 17:00 (chiuso il lunedì) l'ingresso ha un costo di 200 RSD (circa €1,70), il biglietto ridotto 100 RSD (circa €0,85).

2 - Pomeriggio: Pranzo, via Kneza Mihaila, parco Kalemegdan e Fortezza

belgrado fortezzaPer pranzo consigliamo di fermarvi al ristorante Vuk, in cui potrete assaggiare piatti tipici della tradizione serba: assaggiate la tipica carne alla griglia accompagnandola con una buona birra (spesa media di €10,00 a persona).

Prossima tappa il Parco Kalemegdan. Questo parco fu voluto sempre da Mihailo II, il quale voleva dare una nuova veste a Belgrado e cancellare del tutto le tracce della dominazione ottomana sulla città. Quest'enorme area verde è piena di attività e campi sportivi. Troverete lo zoo, un parco divertimenti per bambini, ma anche il Museo Militare e l'Istituto cittadino per la Protezione di Monumenti Culturali.

Al'interno del parco, inoltre, c'è la vecchia Fortezza di Belgrado, che fu costruita dai Celti e, in seguito, dai Romani, i quali qui edificarono la legione di Singidunum. Scopo della fortezza era quello di proteggere la città dagli attacchi esterni. Al suo interno ospita il Museo di Storia di Belgrado, che racconta tutti i momenti storici della città. Aperta dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 17:00 (chiusa il lunedì), ha un costo di 100 RSD (circa €0,85).

3 - Sera: Cena, Città Vecchia

Una volta conclusa la visita al parco e alla Fortezza, rientrate verso il centro storico. Per la cena, vi consigliamo il ristorante Sarajevski ćevap, dove potrete assaggiare piatti tipici della cucina balcanica e, soprattutto, i cevapcici, davvero buonissimi. Il tutto accompagnato da buone birre. In media, andrete a spendere €10,00 a persona.
Per la serata potete passeggiare per il centro storico e per la via Kneza Mihaila, magari sedervi a qualche locale e bere un buon cocktail.

In sintesi:

Giorno 2

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Museo Nikola Tesla, Parco Tasmajdan

Iniziate subito con una buona colazione al Mali Plato. Prima tappa della giornta è il Museo Nikola Tesla, a pochi passi di distanza dal bar. Come annuncia lo stesso nome il museo è dedicato a Nikola Tesla, inventore, fisico e ingegnere elettrico nato da famiglia serba, ma con cittadinanza austro-ungarica e poi naturalizzato statunitense. Nel museo, un'istituzione nella città, troverete tutto ciò che lo riguarda: da disegni e progetti mai realizzati, a fotografie, documenti e articoli fino ai premi che ha vinto durante la sua carriera. Il palazzo che ospita il museo venne costruito nel 1929 dall'architetto Brasovan e inizialmente era destinato ad altri scopi. Ma nel 1953, la Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia, que in quel periodo controllava il paese, allestì la collezione dedicata all'inventore serbo, creando gli spazi per ospitare tutto il materiale sulla sua vita, il suo pensiero e le sue opere. L'intera esposizione è divisa in sette sale. Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 20:00, (chiuso il lunedì) ha un costo di 250 RSD (circa €2,10).

Conclusa la visita, dirigetevi al Parco Tasmajdan, uno dei più belli della città e ideale per fare sport, passeggiare tra i sentieri e rilassarsi su una delle tante panchine presenti.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Parco Tasmajdan, Terazije

Giunti al Parco Tasmajdan, pranzate al ristorante Madera, situato proprio all'ingresso del parco, un'istituzione nel settore culinario a Belgrado. Qua, oltre a piatti tipici della tradizione serba, troverete anche tante proposte internazionali. Il locale si avvale anche di una bellissima terrazza esterna completamente immersa nel verde (spesa media tra i €15,00/20,00 a persona).Dopo pranzo, approfittatene per farvi una bella passeggiata per questo bellissimo parco, magari fermatevi a prendere un caffè in uno dei tanti piccoli locali immersi nella natura.

Tappa successiva della giornata è il Terazije, il cuore pulsante di Belgrado, nonché una zona molto alla moda ed elegante. Ma non è sempre stato cosi: fino al 1830 qui non c'era quasi niente, giusto qualche piccolo giardino e un sistema di approvvigionamento idrico costruito dai turchi durante il periodo di controllo sulla Serbia. Fu sempre Mihailo III che iniziò la riqualificazione della zona, con sempre l'intento di cancellare gli anni del dominio ottomano. Per riuscire a trasformare la zona, Mihailo ordinò a fabbri e ramai di trasferirsi in questo quartiere e, per aiutarli, iniziò a regalare appezzamenti di terreno, trasformando così la zona del centro della vita di Belgrado e dei suoi abitanti. Al giorno d'oggi qua potete trovare negozi di importanti brand di moda, come Armani e Burberry e l'Hotel Moska, il più importante e famoso dell'intera città.

3 - Sera: Cena, quartiere Skadarlija

Per la serata vi consigliamo di dirigervi verso il quartiere Skadarlija, dal fascino bohemien. Nell'Ottocento questo quartiere era frequentato principalmente da gitani, rom e turchi, mentre nel Novecento, dopo il periodo di riqualificazione voluto da Mihailo III, divenne meta di artisti e letterati provenienti da tutta la Serbia.

Per cena, fermatevi al Zavičaj Skadarlija, un bellissimo locale dove potrete scegliere tra cucina tradizionale serba e cucina internazionale. E, un altro punto a favore è senza alcun dubbio il prezzo: andrete a spendere in media €10,00 a persona.

La serata godetevi l'atmosfera del quartiere e magari fermatevi a bere qualcosa in un locale caratteristico come il Blaznavac Cafe-Bar, aperto fino all'1:00 di notte dove troverete ottimi cocktail.

In sintesi:

Giorno 3

Mostra Mappa

1 - Mattina: Colazione, Museo della Jugoslavia

Ultimo giorno nella capitale serba, fermarvi al Kafe Puskin per fare colazione, così da partire ben ricaricati. Prima tappa della mattinata, il Museo della Jugoslavia, fino al 2016 Museo della Storia della Jugoslavia, è il più visitato della Serbia e racconta a 360° la storia del Regno di Jugoslavia e della Jugoslavia socialista e la storia del famoso Tito. Lo scopo del museo è quello di essere un luogo di dialogo e di scambio, di capire i fenomeni sociale e culturali del XX secolo approfondendo la storia conosciuta con anche le testimonianze di chi questo periodo l'ha vissuto sulla sua pelle. Il complesso è formato da diversi stabilimenti: il Museo del 25 maggio, il Vecchio Museo e la Casa dei Fiori. Quest'ultima, originariamente concepita come residenza del dittatore, oggi è il mausoleo che ospita le spoglie del generale Josip Broz Tito.
Il Museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00 (chiuso il lunedì), ed il biglietto intero costa 400 RSD (circa €3,40), il ridotto 200 RSD (circa €1,70).
Una volta conclusa la visita dirigetevi verso la prossima destinazione, il Tempio di San Sava.

2 - Pomeriggio: Pranzo, Tempio di San Sava, Città Vecchia

serbia belgrado cattedralePrima di continuare con l'itinerario pranzate al Ceger Kafe, un locale davvero molto bello che si trova proprio di fronte alla Chiesa perfetto per fermarsi un attimo e riposare (spesa media €10,00 a persona)

Successivamete visitate l'imponente Tempio di San Sava, è la più grande Chiesa ortodossa al mondo. Il tempio fu eretto in onore di Rastko Nemanjic. Dietro alla decisione di dedicare questa chiesa a questo Santo c'è una storia. Tutto nacque da un terribile affronto che i turchi fecero nei confronti dei serbi nel '500: stufi e infastiditi dai pellegrinaggi dei fedeli decisero di bruciare pubblicamente le reliquie del santo. La Chiesa è sempre aperta per essere visitata e l'ingresso è gratuito.

Conclusa la visita vi consigliamo di tornare verso la Città Vecchia, per un ultimo giro alla scoperta degli angolini che non siete riusciti a vedere nei giorni precedenti, o magari per concedervi un'altra camminata rilassante e una buona merenda al Parco Tasmajdan o, perché no, prendere parte ad un giro in battello sul fiume, per vedere la città da un'altra prospettiva (Acquista online)

3 - Sera: Cena, Città Vecchia

Ultima serata a Belgrado. Per cena vi consigliamo al Kafana Question Mark, un locale situato nella CIttà Vecchia. Questo posto è un'istituzione, un punto di riferimento, nonché la più antica Kafana, ovvero taverna, della città. Qui potrete prendere per l'ultima sera piatti tipici della cucina serba, scegliendo tra ottime zuppe e buonissimi piatti di carne. Non mancano nemmeno le birre e le tradizionali grappe casalinghe. Come prezzo siamo poco sopra alla media, ma la location ne vale completamente la pena. Andrete a spendere in media tra i €15,00/20,00 a persona.

Per l'ultima sera vi consigliamo di andare a bere qualcosa in uno Splav, ovvero i tanti locali galleggianti sul fiume Sava, un'esperienza unica.

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Belgrado

serbia cittBelgrado, come molte città dell'est Europa, è molto economica e quindi alla portata di tutti. Perfetta per passare un weekend fuori porta. Ecco un riassuno dei costi che dovrete affrontare:

  • Costi per mangiare: circa €30,00 al giorno a persona
  • Costi per musei e attrazioni: circa €10,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: circa €10,00 a persona
  • Hotel, alloggi e b&b: da €30,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €15,00 a persona
  • Costo complessivo di un weekend a Belgrado: da €260,00 a persona

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su