Cosa vedere a Bari in un giorno

Cosa vedere a Bari in un giorno? Quali sono i posti da non perdere? Ecco consigli utili e un itinerario per visitare la città in 24 ore!

Bari è una città dai mille colori. Situata sulla costa orientale della Puglia, Bari è anche il nono comune italiano per quanto riguarda la popolazione. Famosa per essere la città natale di San Nicola e per la sua storica tradizione mercantile, Bari è stata una delle potenze del Mare Adriatico che hanno contribuito alla sua ricchezza.
Bari però non è solo commercio, ma tanto altro ancora. Ricca di luoghi di culto e bellezze artistiche, come castelli, chiese e musei, Bari è una meta fissa per gli amanti del sole, del mare e della cultura che qui trovano tutto quello di cui hanno bisogno. Visitarla in un giorno è abbastanza facile, anche se richiede una mappa ben strutturata. Se siete curiosi di saperne di più continuate a leggere il nostro itinerario.
VEDI ANCHE: 10 LUOGHI DA VISITARE IN PUGLIA

Prima di partire: consigli utili

Siete finalmente pronti per visitare Bari? Prima di procedere con il vostro viaggio leggete i nostri consigli utili per un soggiorno (anche se breve) da non dimenticare.

  • La maggior parte delle attrazioni è all'aria aperta, per questo motivo probabilmente conviene evitare di visitarla in inverno.
  • Visitate la città camminando a piedi, è il modo migliore per apprezzarla
  • La Stazione Ferroviaria della città si trova a due passi dal Centro Storico
  • Se decidete di prolungare la vostra visita, date un'occhiata alle nostre offerte per un soggiorno a Bari

Itinerario di un giorno a Bari: Mattina

Mostra Mappa

1- Colazione e Corso Cavour

Partiamo dalla Stazione Centrale di Bari. Qui vicino potrete, prima di tutto, fare colazione all'Avamposto: tranquillità e buon cibo sono la parola d'ordine, ad un prezzo equo (sotto i € 5,00). Da qui dirigetevi ad est su via Prospero Petroni fino ad incrociare Corso Cavour, una delle vie più importanti di Bari. Si tratta della strada dello shopping, ricco di negozi ma anche di bellezze architettoniche, principalmente in stile Liberty.

2 - Palazzo dell'Acquedotto, Porto Vecchio e Teatro Margherita

bari porto vecchioProprio parlando di stile Liberty, arrivati all'altezza di Palazzo Atti, tagliate su via Salvatore Cognetti fino a raggiungere il Palazzo dell' Acquedotto. Progettato dall'ingegnere Cesare Brunetti nel 1924, è stato realizzato in stile romanico-pugliese, per omaggiare la città ed edifici come la Basilica di San Nicola. All'interno del Palazzo dell'Acquedotto troverete una serie di decori dedicati appunto all'acqua, oltre ad affreschi con cavalli, rondi e giochi d'acqua. Ultimo ma non meno degno di nota è il grande arazzo che racconta il ciclo vitale dell'acqua. Oggi il palazzo è la sede dell'Ente Autonomo che gestisce le risorse idriche della regione.
Qui troverete anche il Teatro Petruzzelli, uno dei simboli di Bari. Inaugurato nel 1903, è stato distrutto in un incendio nel 1991, per poi essere riaperto nel 2009.
Da qui proseguite fino a Via Arando di Crollanza e procedete verso nord, dove vi attende il Molo di S. Nicola con il Porto Vecchio della città. Tutto questo si trova a due passi dal Teatro Margherita, con il suo inconfondibile stile liberty.

In sintesi:

  • luoghi visitati: Corso Cavour (gratis), Palazzo dell'Acquedotto (gratis), Porto Vecchio (gratis), Teatro Margherita (gratis)
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour di 1 giorno + degustazione
  • dove fare colazione: Avamposto, via Raffaele de Cesare 8

Itinerario di un giorno a Bari: Pomeriggio

Mostra Mappa

1- Pranzo e Piazza del Ferrarese

Nelle immediate vicinanze del Teatro Margherita potrete pranzare all'Osteria Sopravento da Sergione. Qui troverete pietanze per ogni gusto ed ogni prezzo, anche se di media si parla di €25,00 a persona. Da qui procedete sempre verso nord per una manciata di centinaia di metri e troverete Piazza del Ferrarese. La piazza si trova dove sorgeva una delle porte medievali di accesso nella città, chiamata Porta di Mare. In corrispondenza della piazza inoltre è stato ritrovato un tratto della via Appia-Traiana, risalente al II secolo d.C.

2- Basilica di San Nicola, Cattedrale di San Sabino, Museo Civico e Castello Normanno Svevo

castello normanno bariPrendete Strada Palazzo di Città fino alla Basicila di San Nicola. Eretta tra il 1087 ed il 1097, la Basilica doveva custodire le spoglie di San Nicola. Il suo esterno è, anche se molto semplice dal punto di vista delle decorazioni, maestoso grazie alle due torri campanarie. L'interno invece è a tre navate, con un soffitto intagliato e dorato. Nella Navata destra invece troverete dei reperti del Tesoro di San Nicola. Da qui, terminata la vostra visita, potrete prendere via Ruggero il Normanno e, tagliando su Strada Nuccia di Sera, arriverete alla Cattedrale di San Sabino. Costruita su delle rovine già esistenti, la cattedrale di San sabino è stata ricostruita nel 1156, dopo che Bari fu distrutta da Guglielo il Malo. Tra i vari punti d'interesse di questo edificio vi segnaliamo la sua parte ipogea, chiamata "succorpo". Si tratta di un itinerario decisamente suggestivo, che richiama quattro momenti storici fondamentali della storia della chiesa: quella paleocristiana, romane, medievale e moderna. Qui vicino troverete anche il Museo Civico di Bari, che raccoglie al suo interno diversi reperti della Prima Guerra Mondiale.
Andate ora ad est, su Piazza Federico II di Svevia, dove troverete il Castello Normanno Svevo. Si tratta di una costruzione imponente che risale più o meno al 1100. Voluto da Ruggero il Normanno per adempiere al ruolo di fortezza difensiva, è passato nei secoli agli Aragona fino ai Borboni dopo essere stato distrutto durante il regno di Guglielmo il Malo e poi ricostruito da Federico II. La struttura che comprende il mastio bizantino-normanno ed un cortile rinascimentale, accoglie al suo interno anche una gipsoteca.

In sintesi:

  • luoghi visitati: Piazza del Ferrarese (gratis), Basilica di San Nicola (gratis), Cattedrale di San Sabino (gratis), Museo Civico (€2,50), Castello Normanno Svevo (€3,00)
  • Card, ticket e tour consigliati: Tour della città con pranzo incluso
  • dove pranzare: Osteria Sopravento da Sergione, Strada Vallisa, 56

Itinerario di un giorno a Bari: Sera

Mostra Mappa
bari sera lungomare
La sera godetevi una passeggiata senza meta. Potreste optare per il lungomare oppure tornare su Corso Cavour per avere una nuova visione della città. Per quanto riguarda la cena vi segnaliamo il ristorante la Muraya, specializzato nella preparazione del pesce sempre freschissimo. Il prezzo medio è di circa € 30,00 a persona. Raggiungerlo è molto facile: dal Castello vi basterà percorrere via Francesco d'Assisi in direzione ovest e, arrivati su via Quintino Sella, dirigervi verso sud fino ad incrociare Corso Vittorio Emanuele. Da qui andate a destra e sarete arrivati in pochi minuti. Da qui potrete raggiungere i Giardini Garibaldi e passeggiare su Corso Vittorio Emanuele II per salutare la città.

In sintesi:

  • luoghi visitati:Lungomare (gratis), Giardini Garibaldi (gratis)
  • dove cenare: La Muraja, Corso Vittorio Emanuele II 140

Cosa non vedere: le attrazioni a cui è meglio rinunciare

Bari è piena di luoghi d'interesse, ma non tutti possono essere visti in un giorno. Ecco alcuni esempi di attrazioni a cui è meglio rinunciare se visitate Bari in sole 24 ore.

  1. Palazzo Fizzarotti: l'edificio è abbastanza distante dal resto delle attrazioni proposte
  2. Pinacoteca Corrado Giaquinto: si trova in una posizione non proprio comoda per essere raggiunta a piedi ed inserirla in un itinerario vi farebbe perdere troppo tempo
  3. Sacrario Militare dei Caduti d'Oltremare: questo luogo è troppo lontano dal resto della Città Vecchia

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su