swaminarayan akshardham temple

I 15 Templi più belli del mondo

Quali sono e dove si trovano i templi più importanti,famosi e incredibili del pianeta? Induisti,buddisti o pagani: scopri i templi più belli del mondo nella Classifica Ufficiale!

swaminarayan akshardham templeIl tempio è una struttura architettonica utilizzata come luogo di culto. Il termine deriva dal latino Templum (recinto consacrato). Ne esistono moltissimi sparsi per il mondo. Anche la religione cristiana ha i suoi templi, che vengono però definiti chiese. Di esse conosciamo l'incredibile bellezza degli antichi duomi e cattedrali delle grandi città europee, fino ad arrivare alle più pittoresche chiesine di campagna. Alle chiese abbiamo già dedicato in passato diversi articoli, per questa ragione non ne troverete in questa top 15.
VEDI ANCHE: LE CHIESE PIU' BELLE DEL MONDO
Oggi vi faremo ammirare e scoprire i più bei templi del mondo e conoscerete il loro legame con antiche religioni che si perdono nei secoli, alcune delle quali nemmeno più presenti. Pronti?

15 - Tempio di Efesto, Atene, Grecia

tempio di efesto

  • Religione: Greca antica
  • Anno di costruzione: V secolo a.C.

L'Hephaisteion, o Tempio di Efesto, si trova poco sopra l'antica Agorà. È uno dei templi dorici meglio conservati al mondo, pur essendo meno noto del vicino Partenone. Contrariamente a quanto accade spesso per gli edifici di culto antichi, non sembra aver sostituito un qualche tempio precedente. Possiede tredici colonne sui lati lunghi (secondo la proporzione canonica del tempio dorico che pone sui lati maggiori le colonne in numero doppio più uno rispetto alla fronte). All'interno la cella probabilmente possedeva un doppio colonnato che correva sui due lati lunghi e sul fondo, facendo da quinta scenica per il gruppo delle due statue di Atena ed Efesto eseguite da Alcamene tra il 421 e il 415, su una base di calcare di Eleusi e rilievi in marmo. Le metope, dieci sulla fronte e ventiquattro sulla parte orientale di ognuno dei lati lunghi, rappresentano le fatiche di Eracle e le imprese di Teseo. I fregi riportano, invece, ventitre figure impegnate in una scena di battaglia alla presenza di sei divinità sedute su due gruppi di grosse rocce. Un'opera meravigliosa che ci arriva da un lontano passato.

14 - Tempio Sravanabelagola Jain, Bangalore, India

sravanabelagola

  • Religione: Giainismo
  • Anno di costruzione: più di 2000 anni fa

La sua particolarità è l'enorme monolite di Gommateswara Bahubali, nei pressi della collina Vindhyagiri, costruito circa 1000 anni fa. E' una meta di pellegrinaggio importantissima per i fedeli del Giainismo (o Jainismo, è un'antica religione indiana). Questo luogo è sacro da più di 2000 anni e si dice che Chandragupta Maurya (fondatore dell'omonima dinastia) sia morto proprio qui nel 298 a.C. dopo essere divenuto un monaco Jain ed aver assunto uno stile di vita rigorosamente ascetica.

13 - Grotte di Batu, Selangor, Malaysia

batu

  • Religione: Induismo
  • Anno di costruzione: 1891

Un posto misterioso ma contemporaneamente che rispecchia tutto ciò che immaginiamo di trovare in un tempio indù.Si tratta del più grande luogo di culto induista al di fuori dell'India. Non è antico ma possiede una forte aura vintage ed è assolutamente scenografico. Al contrario di altri luoghi, qui scattare fotografie non è considerato un taboo. Si compone di differenti edifici, cappelle e statue. La più interessante rappresenta Murugan, è completamente dorata e misura 42 m. E' stata posta qui solamente nel 2006. Sicuramente l'ambiente più suggestivo è rappresentato dalla Grotta. Vi attendono 272 scalini e qualche scimmia un pò antipatica, ma una volta superati questi ostacoli giungerete alla grotta-cappella. Muragan risplende grazie ai raggi solari all'entrata e protegge la grotta in quanto signore dell'Amore, della Saggezza e della Guerra.

12 - Il Tempio sospeso, Datong, Cina

tempio sospeso

  • Religione: Buddhismo, Confucianesimo, Taoismo
  • Anno di costruzione: 491 d.C.

Troverete questo tempio-monastero letteralmente aggrappato ad una montagna (Monte Heng, una delle 5 montagne sacre per il Taoismo cinese), a 50 m dal suolo. E' l'unico monastero in Cina a racchiudere tre diverse religioni nello stesso luogo. Possiede quasi 40 spazi tra sale e padiglioni. Il Tempio Sospeso venne originariamente costruito senza l'ausilio dei pali in legno che, oggi, fungono da sostegno. Vennero aggiunti solo in seguito alla costruzione perché si diceva che nessuno a quel tempo avesse il coraggio di entrarvi per paura che fosse instabile. In realtà il tempio-monastero non ha mai avuto problemi ed è sempre stato sicuro, tanto che i pali che oggi sembrano sostenerlo sono mobili e possono essere rimossi in qualsiasi momento. Il Tempio è raggiungibile percorrendo un ponte che conduce ad una scalinata intagliata lungo la parete rocciosa della montagna. Gli ambienti principali sono 6, tutti collegati in maniera intricata ed ingegnosa grazie a corridoi, ponti e percorsi che offrono una vista realmente mozzafiato, creando ancor più la consapevolezza di trovarsi in un monastero sospeso. Gli ambienti interni contengono una collezione di 80 statue in bronzo, pietra o terracotta. Hanno tutte un enorme valore artistico e simbolico.

11 - Mahabodhi Temple, Bodh Gaya, India

mahabodhi temple

  • Religione: Buddhismo
  • Anno di costruzione: 250 a.C. circa

Questo è il luogo dove Siddhartha Gautama, il Buddha, ottenne l'illuminazione. Accanto al tempio sorge il sacro Sri Maha Bodhi, nato dall'albero di Bodhi (ossia Illuminazione), l'esemplare di Ficus sotto il quale stava meditando il Buddha quando fu colto, appunto, dall'illuminazione. Il Buddha poi trascorse le successive sette settimane in sette differenti luoghi nelle vicinanze meditando e ponderando la sua esperienza: questi sette particolari punti sono ora tutti luoghi di culto nel Tempio di Mahabodhi.
VEDI ANCHE: I TEMPLI BUDDISTI PIU' FAMOSI AL MONDO
L'imperatore buddhista Ashoka visitò Bodh Gaya con l'intenzione di edificarvi un monastero e un altare e, per questo, fece costruire un trono di diamanti nel punto supposto dell'illuminazione. Il Tempio di Mahabodhi è costruito in mattoni ed è la più antica struttura di questo genere sopravvissuta in India orientale. E' considerato un ottimo esempio di architettura indiana. La torre centrale è alta 55 metri e venne ampiamente rinnovata nel XIX secolo. Essa è circondata da quattro torri più piccole, costruite nello stesso stile. Il Tempio di Mahabodhi è circondato su tutti i lati da ringhiere di pietra, in arenaria (più antiche) e in granito grezzo. Le ringhiere antiche presentano scene come Lakshmi, dea indù dell'abbondanza, che fa il bagno con gli elefanti, e Surya, divinità induista del sole, che conduce un cocchio condotto da quattro cavalli; quelle più recenti, invece, riportano figure di stupa (altari reliquiari) e garuda (aquile divine); sono frequenti anche immagini di fiori di loto.

10 - Gawdawpalin Temple, Bagan, Myanmar

gawdawpalin temple

  • Religione: Buddhismo
  • Anno di costruzione: durante il Regno di Narapatisithu (1174-1211)

E' il secondo tempio più grande della zona. E' simile al Thatbyinnyu Temple, con due piani e ospita varie terrazze. E' una struttura utilizzata per la meditazione, per venerare il Buddha e compiere rituali sacri. E' riccamente decorato e possiede bellissime stanze con archi e volte.

9 - Thatbyinnyu Temple, Bagan, Myanmar

thatbyinnyu temple

  • Religione: Buddhismo
  • Anno di costruzione: XII secolo

Il Tempio di Thatbyinnyu (Tempio dell'Onniscienza) è un tempio la cui costruzione venne iniziata durante il regno del Re Alaungsithu, circa a metà del XII secolo. La costruzione venne innalzata poco distante dal Tempio di Ananda (la cui costruzione iniziò meno di un secolo prima). Questo tempio possiede una forma a croce irregolare ed asimmetrica. La sua struttura è su due piani. Al secondo è posta la statua principale del Buddha. Il tempio raggiunge un'altezza massima di 61 metri ed è il più alto della zona.

8 - Abu Simbel, Governatorato di Assuan, Egitto

abu simbel(1)

  • Religione: antico culto egiziano
  • Anno di costruzione: XIX dinastia egizia

Si tratta di un complesso archeologico composto principalmente da due enormi templi in roccia ricavati dal fianco della montagna, costruiti nel XIII secolo a.C. Vennero eretti per intimidire i vicini Nubiani e per commemorare la vittoria nella Battaglia di Qadesh. Venne scoperto il 22 marzo 1813 dallo svizzero Johann Ludwig Burckhardt ma era quasi completamente ricoperto di sabbia e per questo venne violato per la prima volta il 1º agosto 1817 dall'archeologo italiano Giovanni Battista Belzoni. Nel 1979 è stato riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità Unesco. La costruzione del tempio iniziò nel 26º anno di regno di Ramses II in occasione del secondo giubileo per divinizzare se stesso. Riccamente decorato, sia all'esterno che all'interno, presenta sulla facciata (alta 33 metri e larga 38) quattro statue di Ramses II, ognuna delle quali alta 20 metri. In ognuna il faraone indossa lo pschent (le corone dell'Alto e del Basso Egitto), il copricapo chiamato nemes, che gli scende sulle spalle, e porta il cobra sulla fronte. Ai lati delle statue colossali ve ne sono altre più piccole: sua madre Tuya e sua moglie Nefertari. Tra le gambe ci sono le statue di alcuni dei suoi figli, riconoscibili dalla treccia infantile al lato del capo. Sul frontone del tempio ci sono 14 statue di babbuini che, guardando verso est, aspettano ogni giorno la nascita del sole per adorarlo.Una leggenda vuole che la regina Nefertari sia morta all'ingresso del grande tempio (ma quasi certamente morì prima del completamento della struttura).

7 - Swaminarayan Akshardham Temple, New Delhi, India

swaminarayan akshardham temple

  • Religione: Induismo
  • Anno di costruzione: 2005

E' uno dei maggiori templi indù del mondo. Akshardham significa "casa del dio supremo". Questo enorme tempio, o mandir, è stato decorato con colonne elegantemente scolpite e nove cupole. Le sue decorazioni includono elefanti di pietra e statue raffiguranti divinità e personalità della storia indiana. Realizzato in pietra rosa e marmo bianco, materiali che simboleggiano la purezza e la pace, questo tempio raggiunge un'altezza di 43 metri e una larghezza di 108. Vista la sua imponenza, è situato su un territorio di 40 ettari.

6 - Tempio del Cielo, Pechino, Cina

tempio del cielo

  • Religione: Taoismo
  • Anno di costruzione: 1420

Il Tempio del Cielo, noto anche come Tempio del Paradiso, è un complesso di edifici culturali taoisti che si trova nella parte meridionale di Pechino. Il tempio era usato per il culto officiato dall'imperatore al Cielo (Tian), la divinità principale della religione tradizionale cinese. Inoltre l'imperatore veniva chiamato "figlio del cielo", governando in questa veste sia il popolo che il Paese. Il complesso si estende su di un'area di 2,73 chilometri quadrati e comprende tre gruppi principali di costruzioni. I punti di maggiore interesse sono l'Altare del Cielo, il tempio della preghiera per il buon raccolto, il cortile della musica sacra e le stalle degli animali sacrificali. Nella costruzione del tempio gli antichi maestri artigiani hanno dato prova di un'abilità impareggiabile. Gli edifici imperiali possiedono soprattutto tegole di maiolica gialla, simbolo del potere imperiale; gli edifici del Tempio del Cielo, invece, tegole blu. Nel 1998 il Tempio del Cielo è diventato Patrimonio Unesco.

5 - Tempio d'Oro, Amritsar, India

tempio d oro

  • Religione: Sikh
  • Anno di costruzione: 1588

È considerato dai sikh il tempio più sacro della loro religione ed è meta di pellegrinaggio in cui recarsi almeno una volta nella vita per pregare e offrire le proprie suppliche. Attualmente il tempio è diventato un'attrazione turistica di livello mondiale. La struttura è circondata da un piccolo lago d'acqua, noto come Sarovar, che consiste di Amrit (Acqua Santa). Ci sono quattro entrate al tempio, che simboleggiano l'importanza dell'accettazione e dell'apertura. Chiunque voglia entrare può farlo, indipendentemente dalla religione, dal colore, dal credo o dal sesso. Le uniche restrizioni sono che la persona non deve bere alcol, mangiare carne, fumare sigarette o altre droghe mentre si trova nel santuario. Quando si entra tutti devono coprirsi la testa in segno di rispetto e lavarsi i piedi nel piccolo lago. Gran parte delle attuali dorature e opere in marmo risalgono ai primi anni del 1800. Tutte le opere in oro e in marmo, di squisita fattura, furono realizzate sotto il patrocinio dell'Imperatore Ranjit Singh, Maragià e importante donatore di ricchezze e materiali per il santuario. Viene ricordato con grande affetto dal popolo punjabi in generale e dalla comunità sikh in particolare.

4 - Borobudur, Indonesia

borobudur temple

  • Religione: Buddhismo Mahāyāna
  • Anno di costruzione: tra il 750 e l'830 d.C.

Si tratta di un enorme tempio: la sua base è di 123 x 123 metri, la sua altezza di 35 e poggia su circa 1.600.000 colossali blocchi di pietra. Le sue pareti sono ricoperte da 2672 bassorilievi. È il monumento più visitato di tutta l'Indonesia. La scelta del luogo fu attentamente studiata: la piana, infatti, ricorda contemporaneamente diversi luoghi sacri per la popolazione (una confluenza di due fiumi che ricorda quella del Gange e Yumna; una catena montuosa che ha alcuni tratti molto simili al profilo dell'Himalaya). Dopo la guerra tra olandesi e inglesi per il possesso di Giava, dal 1811 al 1816 l'isola si trovò sotto il controllo inglese. Il governatore Thomas Stamford Raffles, grande appassionato di archeologia e di storia locale, venne a conoscenza della leggenda del tempio-montagna e decise di intraprendere una ricerca. Il tempio è altamente simbolico. E' strutturato in 10 terrazze (corrispondenti alle 10 fasi del cammino spirituale verso la perfezione), divise in tre gruppi (i tre regni del saṃsāra). L'intero cammino è caratterizzato dalla presenza costante e ripetuta di nicchie contenenti statue di Buddha e ognuna è diversa dalle altre. Circoambulando, il devoto meditava lungo le terrazze successive ricche di progressivi insegnamenti, accumulando meriti e liberandosi progressivamente dalla "mondanità", giungendo infine alla liberazione della sofferenza ovvero al nirvāṇa, rappresentato dalla sommità del monumento.

3 - Tempio di Confucio, Pechino, Cina

confucio tempio

  • Religione: Confucianesimo
  • Anno di costruzione: 1032

La costruzione del Tempio di Confucio cominciò nel 1032 e continuò fino al 1036. L'edificio principale, decorato con tegole in smalto giallo, è un simbolo dei più alti standard di costruzione per la società dell'epoca. Il tempio era una degna dimostrazione dello status della famiglia reale: copre 20.000 metri quadrati ed ha quattro cortili separati. Possiede vari edifici e diversi padiglioni. Su entrambi i lati vi sono 198 lapidi costruite durante le dinastie Yuan, Ming e Qing. Il Tempio di Confucio contiene diverse splendide collezioni ed è famoso per le sue sculture in pietra, preziose testimonianze storiche e culturali.

2 - Uluwatu, Bali, Indonesia

uluwatu

  • Religione: Induismo di Giava
  • Anno di costruzione: X secolo

Un tempio che non vi aspettate di trovare! Si trova arroccato su una scogliera, con le acque blu dell'Oceano Indiano che si schiantano contro le rocce molto al di sotto. La distesa infinita del mare di fronte a voi e la foresta lussureggiante verde alle vostre spalle vi faranno sentire come se foste sul bordo estremo della Terra. All'interno del tempio vi sono statue in tradizionale stile balinese e un cortile con offerte di frutta fresca e fiori. E' un luogo turistico ma tranquillo. La vista da quassù lascia veramente senza parole e trasmette un senso di serenità. L'intera area è abitata da scimmie, le quali amano giocare con i turisti e rubare loro oggetti come cappelli e occhiali da sole. Nonostante ciò il tempio è dedicato agli spiriti del mare ed è uno dei più antichi di tutta l'isola.

1 - Tempio Bianco, Chiang Rai, Thailandia

temipo bianco

  • Religione: Buddhismo Theravada
  • Anno di costruzione: 1997

Un tempio pazzesco e quasi assurdo. Di certo non troverete da nessun'altra parte una costruzione del genere con antichi concetti religiosi elaborati in chiave moderna. È realizzato completamente in gesso bianco e specchietti che, riflettendo il sole, creano giochi di luce. Ciò è stato criticato dalle popolazioni locali in quanto contro la tradizione che prevede uno stile architettonico basato su colorazioni vivide e sgargianti. Il colore bianco non è però casuale: rappresenta la purezza del Buddha. Sicuramente, oltre all'estremo candore, vi stupiranno ed inquieteranno le decine di mani bramose che vi accoglieranno nei pressi del punto di attraversamento del ponte che conduce verso l'ingresso. Un'oceano di arti spunta da una vasca circolare come provenissero dall'oltretomba. E' un'immagine del desiderio che, secondo il pensiero buddhista, altro non è che la causa primaria di tutte le sofferenze. Tutte le sculture e le strutture del tempio hanno un significato simbolico che vuole portare il visitatore a riflettere sugli insegnamenti buddhisti. Il ponte che conduce all'ingresso simboleggia il passaggio dal mondo delle tentazioni al regno del Buddha e quindi alla liberazione, ossia il Nirvana. Ma non è tutto! Troverete vecchie creature raccapriccianti (simbolo dell'impermanenza della vita), brillanti statue di Yama (dio della morte) e Rahu (dio dell'oscurità) che hanno il compito d'intimorire gli umani e di decidere del loro destino concedendogli l'ingresso nel regno dell'Illuminato o respingendoli indietro verso l'ennesima reincarnazione. Ovviamente vi sono immagini del Buddha con innumerevoli dettagli. All'interno si trova la sorpresa che mai v'immaginereste di scoprire: i tradizionali dipinti dei templi buddhisti sono stati qui arricchiti con murales rappresentanti scene apocalittiche del mondo moderno, inclusa la caduta delle Torri Gemelle e immagini dallo spazio con protagonisti alcuni dei personaggi più famosi dei film e cartoni animati (Spiderman, Superman, Kung Fu Panda, Doraeimon, Neo di Matrix, Elvis, e Michael Jackson)!

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati