Orrori da gustare balut prima posizione

10 Orrori da Gustare: ecco la Classifica

Cercate Cibi Strani? Paese che vai... specialità che trovi, se proprio vogliamo chiamarla così! Ecco a voi gli orrori da gustare, la classifica dei cibi più terrificanti del mondo! Dal casu marzu in Sardegna alla carne putrefatta in Islanda, vere e proprie specialità di ogni paese... e che ognuno se le tenga strette!

Orrori da gustare balut prima posizione"Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei", o "L'uomo è ciò che mangia"... La fa proprio facile Feuerbach con questa idea del cibo che rappresentava le persone. Peccato non sia più in vita, perché mi sarebbe proprio piaciuto sapere cosa ne pensa della gente che mangia... una torta di sangue!
Ebbene si, non impressionatevi perché questo è solo l'inizio di una specialissima classifica da film horror su... i cibi più strani del mondo!
Mi sembra doveroso fare una premessa per i vegetariani, vegani o in generale per chi magari si impressiona facilmente... quello che stiamo per proporvi non ha nulla a che fare con i classici incubi da ragazzini tipo broccoli o alghe fritte: qui si fa sul serio con gli orrori da gustare! Ma se siete fan del programma di Andrew Zimmern, allora il vostro stomaco non avrà di che temere!
Alla faccia di chi fa lo schizzinoso con il pane con la milza o le stigghiole palermitane, o magari trova "eccessivo" il sapore del Gorgonzola... a voi, dico proprio a voi... beccatevi questa classifica!

10 posizione: Hákarl - Squalo Putrefatto, Islanda

classifica orrori da gustareLetteralmente vuol dire "Squalo fermentato". Se vi ha impressionato il nome, aspettate di sentire come si prepara!
Si tratta infatti di carne di squalo, che viene sotterrata per un periodo che va dai 3 ai 6 mesi, giusto il tempo di farla arrivare al giusto grado di... putrefazione! Come si capisce? L'odore sa di ammoniaca e la consistenza è gommosamente putrefatta!
Anche gli islandesi a dire il vero fanno ricorso a qualche "aiutino" per mandare giù questa... cosa. Infatti il piatto è accompagnato da parecchi cicchetti di "brennivìn", potente acquavite!

9 posizione: Haggis, Scozia

orrori da gustare haggisPreparatevi a tremare ancora. Soprattutto coloro che abbiamo citato prima, impressionati da pane con la milza e stigghiole, tenetevi forte perché qui le interiora non solo si mangiano ma... fanno anche da cucina!
L'Haggis è infatti un insaccato di cuore, polmone e fegato di pecora, "insaporiti" dalla macinazione insieme a cipolla, farina d'avena, grasso di rognone, sale e spezie. Niente male, eh? Non è finita, perché il bello è che questi succulenti ingredienti vengono mescolati con del brodo e vengono fatti bollire... nello stomaco dell'animale! Tre ore di cottura e poi... svuotato lo stomaco, si mangia!

8 posizione: Paniki, La Zuppa di Pipistrello, Indonesia

elenco orrori da gustareIl nome è tutto un programma... ma se lo viene a scoprire Batman, ciao ciao Indonesia! Ebbene si, perché il Paniki non è altro che un piatto esotico a base di... pipistrello!
Pensate che il pipistrello viene prima "abbrustolito" per eliminare la sua tipica peluria, viene poi cotto con delle spezie nel latte di cocco.
Esiste anche una variante più speziata, per chi ama i sapori piccanti: Pipistrello con chili ed erbe piccanti! Occhio sempre a Batman però!

7 posizione: Durian, Mali

DurianEccoci ad un frutto. Il Durian è infatti il frutto dell'albero di Duri, famiglia delle Malvacee. Cos'ha di strano? Prima di dirvelo, sentite questa: ci sono dei cartelli nel sud est asiatico e persino in altre grandi città come Singapore che proibiscono di portare con sé i Durian. Un cartello di divieto vero e proprio, affisso sui mezzi di trasporto, nei locali pubblici... volete sapere il perché? Diciamo che il suo "olezzo" non è propriamente gradevole! In sostanza, puzza da matti! Eppure in Cina ne mangiano in quantità, persino con del gelato, con il riso o "al naturale".

6 posizione: Cavallette, Uganda

orrori da gustare cavalletteNessun mistero qui dietro il nome. Ma non ce n'è neppure bisogno, le cavallette fanno ribrezzo già da sole. Pensate che in Uganda le mangiano sia cotte che crude... c'è chi giura che abbiano il sapore del pomodoro secco, altri del bianco dei pop corn... buono a sapersi, così siamo liberi di non provarli!

5 posizione: Casu Marzu, Italia (Sardegna)

Casu marzuIl Casu Marzu è un formaggio pecorino. E fin qui...
La particolarità di questo formaggio è il suo processo di produzione. Il Casu Marzu infatti viene prodotto grazie ad un prezioso aiutino esterno, da parte di... insetti. Ebbene si, è la Piophilia Casei (o mosca casearia) che depone le uova all'interno del formaggio. Le larve che ne nascono si nutrono del formaggio stesso e si sviluppano all'interno, trasformandolo in una crema morbida che matura per un periodo dai 3 ai 6 mesi.
Al termine di questo periodo, le larve sono notevolmente diminuite di numero (meglio non chiedersi che fine abbiano fatto) e così la forma di formaggio viene "aperta", togliendo il tappo e gustando la morbida crema gentilmente concessa dai nostri insetti!

4 posizione: Piccione, Francia

PiccioneLo so, molti di voi storceranno il naso di fronte a questo quarto classificato. In fondo il piccione è un uccello, poco più di una quaglia... allora perché è inserito nella classifica?
Personalmente, lo avrei anche messo al primo posto, perché pensandoci bene è uno degli animali più sporchi del pianeta. Si ciba di tutto, lo si trova nei luoghi più putridi, specie dove proliferano gli escrementi... non per nulla si è guadagnato l'appellativo di "Topo con le ali". Ma i cugini francesi si sa, hanno gusto per la nouvelle cuisine... contenti loro, io preferire mangiare ogni cosa presente in questa classifica tranne i piccioni!

3 posizione: Torta di sangue di maiale, Taiwan

Sangue di MaialeSe in Sicilia (e in Italia in generale) è consuetudine entrare in un bar e consumare un gelato o uno snack... in Taiwan invece preferiscono stuzzicare il palato con una torta particolare! La torta di sangue di maiale infatti si mangia proprio come fosse un gelato, con tanto di stecca di legno per gustarselo durante una passeggiata.
E' composta da riso glutinoso e, per l'appunto, sangue di maiale coagulato, e viene addirittura guarnito con granella di arachidi! Un dolcetto niente male, no?

2 posizione: Snake Wine, "Sangue di Serpente", Vietnam

Snake WineE qui bisogna davvero tenersi forte! Il sangue di serpente è una bevanda liquorosa ottenuta con del vino di riso che si lascia fermentare insieme a serpenti, talvolta anche scorpioni, tartarughe e altri insetti velenosi.
Ma attenzione: non un serpente qualsiasi! Deve necessariamente essere uno velenoso! Infatti il veleno del serpente viene denaturato dall'etanolo presente nell'alcol e rilascia tutte le sue proprietà terapeutiche. Impressionati? Ascoltate allora la variante!
Piuttosto che consumarlo sorseggiando tranquillamente, i più audaci possono provare il cicchetto, o lo "shot" se preferite: viene preparato versando direttamente nel bicchiere con l'alcol (o il vino di riso) il sangue del serpente.
I fluidi del serpente vengono mescolati nel vino e consumati immediatamente; lo shot viene preparato incidendo il serpente lungo il suo ventre e drenando il sangue direttamente nel drink. Certo che il Vietnam deve avere proprio i baristi più cool del pianeta!

1 posizione: Balut, Uovo davvero speciale, Sud est Asiatico

Orrori da gustare balut prima posizioneMai visto nulla di più raccapricciante al mondo. Il Balut, letteralmente "incartato", è un uovo, solitamente di anatra o gallina, fecondato, quindi in attesa di schiusa per dar vita al pulcino o alla piccola anatra... e invece no, perché qualcuno ha avuto la simpatica pensata di bollirlo proprio poco prima della schiusa.
Il processo è davvero certosino: dopo la raccolta delle uova fecondate, le stesse vengono esposte al sole per favorirne lo sviluppo. Dopo circa 7 giorni vengono esaminate in controluce per verificare lo stato di avanzamento dell'embrione. Se lo contengono, vengono incubate per altri 8 giorni.
Pensate addirittura che vi sono due modi per consumarli: nelle filippine preferiscono lessare l'uovo prima dei 17 giorni, quando cioè è ancora tenero e lo scheletro non si è formato; in Vietnam e Cambogia invece, aspettano 20 giorni, quando cioè lo scheletro, compreso becco e zampe, si sono quasi sviluppati.
E pensare che è considerato addirittura un piatto prelibato e viene servito nei ristoranti più esclusivi... be', de gustibus!

Orrori fuori classifica

Se la carrellata degli orrori da gustare non vi ha ancora chiuso lo stomaco, vi propongo un elenco di "fuori classifica" davvero niente male: le larve bianche di falena, in Australia, il polpo vivo in Corea del Sud, i testicoli di toro in Spagna e Sicilia, gli scorpioni fritti in Cina e la zuppa di nidi di rondine in Cina.
Ci sarebbero in realtà tantissime altre terrificanti ricette, ma perché togliere spazio ai vostri commenti? Adesso tocca a voi, suggeritene qualcuna!


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Commenti sull'articolo
  • Anna
    Anna 19 Dicembre 2012 13:01

    Alcune osservazioni: pare che il Durian puzzi di cipolle marce ma che il gusto sia in realtà buono, il piccione commestibile è quello allevato ovviamente e si mangia anche in Toscana e Umbria. Il sanguinaccio si mangia anche da noi come anche il budino di sangue. Per tornare alla classifica c'è anche il pesce marcio Surströmming che si mangia in Svezia. Per altre delizie consiglio la visione di Zimmern "Orrori da gustare" http://www.travelchannel.com/tv-shows/bizarre-foods

    Rispondi
  • Vito Mandina
    Vito Mandina 19 Dicembre 2012 13:11

    Certo Anna, le tue osservazioni non fanno una piega... ti dirò pure che personalmente il sanguinaccio mi piace pure, e immaginavo che il piccione fosse allevato e non preso in Piazza San Marco. Tuttavia, non puoi negare che si tratti ugualmente di cibi e/o procedimenti che, almeno nell'immaginario collettivo, suscitano una certa impressione! Comunque davvero preziosa la risorsa che hai suggerito! Magari potremmo fare a breve un'aggiornamento della classifica!

    Rispondi
  • Kenya54
    Kenya54 19 Dicembre 2012 15:47

    non mi fa schifo quasi nulla,ma prima di mangiare i testicoli di toro,cuore,polmoni e simili preferisco solo polenta.ma son disposta a assaggiare tutto,quando si viaggia in mezzo alla gente per conoscere una nuova terra,un nuovo popolo condividere il cibo locale è il primo gesto di disponibilità e di gratitudine verso chi ci ospita.onestamente in qualche situazione ho detto di essere vegetariana o con lo stomaco sottosopra per non offendere..

    Rispondi
  • Mario
    Mario 20 Dicembre 2012 13:20

    Le cavallette le ho assaggiate e non sono male, il Durian ha un odore forte e invadente ma è buonissimo ! I piccioni li fanno anche da noi in italia e sono ottimi il Casu marzu (che forse meriterebbe qualche posizione più in alto) viene consumato assieme alle larve! Mancherebbero alcune cose tipo delle blatte (di circa 7cm) che in Thailandia mangiano sia fritte che pestate per fare una salsa particolare (men da)

    Rispondi
  • Vito Mandina
    Vito Mandina 20 Dicembre 2012 14:44

    Gesù le blatte no... giuro che non lo sapevo, altrimenti sarebbero finite dritte dritte sul podio! Certo che hai fegato Mario, le hai provate proprio tutte!

    Rispondi
  • Chiara
    Chiara 22 Dicembre 2012 10:58

    Woow certe cose pensavo che nemmeno esistessero!vogliamo un aggiornamento classifica!

    Rispondi
  • Marko
    Marko 22 Dicembre 2012 15:34

    Roba da non crederci, come si possono mangiare certe cose come il Balut? -_-

    Rispondi
  • Giovanna
    Giovanna 24 Dicembre 2012 13:05

    WOW potrebbero essere degli ottimi spunti per un pranzo di Natale diverso dal solito :) ... forse solo così si riuscirà a non prendere peso per le feste ;)

    Rispondi
  • Varimas
    Varimas 09 Marzo 2016 17:42

    3 su dieci li ho provati: Casu marzu, Piccione ed Haggis!

    Rispondi
  • Luana Oliveri
    Luana Oliveri 15 Gennaio 2017 01:20

    Cibo e' sempre Cibo....
    E' solo una questione di percezioni ed abitudini.
    :)

    Rispondi
  • Emilio Pucci Pucci
    Emilio Pucci Pucci 01 Marzo 2018 10:08

    Proverei volentieri la torta di sangue di maiale

    Rispondi
  • Martina
    Martina 10 Maggio 2018 14:14

    questo è niente. almeno qui le bestie sono morte.
    questo è successo a mio padre durante un viaggio di lavoro in Giappone: in certer zone per gli ospiti più prestigiosi nei ristoranti di lusso predispongono una tavola rotonda con un buco al centro. qui viene posizionata una capra stordita, semicosciente ma ancora viva con la calotta cranisca scoperchiata così i commensali possono mangiarle il cervello con il cucchiaio.
    ma questo è solo una delle tante ''tradizioni'' che noi non conosciamo ma di cui il mondo è pieno, senza dubbi.

    Rispondi
  • Mario
    Mario 31 Luglio 2019 08:58

    A me non fa specie proprio niente, io voglio provare poi dopo dico se mi piace o no. In Cina ho bevuto il liquore col serpente, mangiato l'uovo dei cent'anni e altre leccornie che non so che cosa fossero, ma quando vi sono tornato le ho rimangiate con gusto. Il piccione in Toscana (allevato) è servito anche nei ristoranti, Il sangue di maiale (qualcuno lo chiama sanguinaccio, nel pisano è il "mallegato") con ciccioli di grasso, uvetta e pinoli, viene consumato freddo o anche riscaldato ed è una delizia e poi il Casu Marzu, che è stato bandito e si trova solo di sottobanco ma è strepitoso!!!

    Rispondi
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti