cristo redentore

10 Cose da vedere assolutamente a Rio de Janeiro

Cosa vedere a Rio de Janeiro? Quali sono i luoghi di interesse e i posti da visitare? Ecco cosa visitare: le 10 cose da vedere a Rio de Janeiro e dintorni, da non perdere assolutamente!

cristo redentoreRio de Janeiro è la seconda metropoli del Brasile dopo San Paolo. Una città con oltre 6 milioni di abitanti caratterizzata da una struttura urbana unica nel suo genere. Ciò che colpisce maggiormente è la sua netta contrapposizione tra ricchezza e povertà, tra meravigliosi quartieri con grattaceli, e favelas, i famosi quartieri fatiscenti abitati dal ceto più povero. Girare la città, dalle spiagge, alle foreste fino ai suoi quartieri centrali più tipici, è senza dubbio un'esperienza da provare almeno una volta nella vita. Un viaggio in una cultura unica e speciale. Ecco le 10 cose da vedere assolutamente.
VEDI ANCHE: Carnevale Rio de Janeiro - programma, info e costi

1 - Cristo Redentore (Cristo Redentor)

cristo redentoreIl simbolo di Rio e di tutto il Brasile. Proclamato Patrimonio Unesco dell'Umanità, è un vero e proprio monumento leggendario famoso in tutto il mondo. Si tratta della terza statua più grande del pianeta nonché della più grande e famosa scultura Art Deco esistente. La statua, sviluppata dal 1926 al 1931 dall'ingegnere Heitor da Silva Costa, raffigura Gesù Cristo a braccia aperte e tese, come se volesse abbracciare l'intera città. Situata nel Parco nazionale di Tijuca ed alta ben 38 metri, la statua si affaccia dalla cima del Corvocado, la più celebre collina di Rio, a ben 710 metri di altezza. Arrivati in cima, si ammira un panorama incredibile, unico nel suo genere: si può contemplare tutta la città, dalle spiagge ai quartieri della Lagoa Radrigo de Freitas, dalla Baixada Fluminense, fino allo stadio del Maracanã.

  • Come arrivare: ​il mezzo più suggestivo è il trenino panoramico, che attraversa l'antica Estrada de Ferro, i biglietti sono a disponibilità limitata, pertanto si consiglia di acquistarli online preventivamente. La stazione capolinea del trenino si trova in Rua Cosme Velho 513 ed è raggiungibile tramite i mezzi pubblici (arrivare fino alla stazione metro Largo do Machado, poi prendere l'autobus 422 o 498). Oltre al trenino è disponibile anche il servizio minibus​ nel quale biglietto è incluso anche l'ingresso alla statua. Il minibus parte da quattro punti differenti: Largo do Machado (biglietteria accanto all'uscita della stazione della metropolitana); Copacabana (biglietteria in Praça do Lido, sul lungomare); Centro Visitatori (sotto la statua del Cristo in Estrada das Paineiras); Barra da Tijuca (presso lo Shopping Città America).​ Si può raggiungere il Centro Visitatori ai piedi della statua anche tramite Taxi.​ Infine, è possibile effettuare un'escursione a piedi o in bicicletta per raggiungere la statua.
  • Orari: visitabile ogni giorno dalle ore 08:00 alle 19:00. il trenino è in servizio dalle ore 08:00 alle ore 19:00 con una frequenza di circa mezz'ora. I minibus partono tutti i giorni dalle ore 08:00 alle ore 18:00. Se possibile, sarebbe meglio scegliere una giornata soleggiata e non nuvolosa o densa di foschia e nebbia per riuscire a godere appieno dell'immenso e fantastico panorama.​
  • Costo biglietto: ​ in alta stagione il biglietto intero ha un costo di R$79,00 (€17,72); bambini fino a 4 anni: gratis; bambini da 5 a 11 anni: R$51,00 (€11,44); adulti con più di 60 anni: R$25,50 (€5,72). In​ bassa stagione esclusi sabati, domeniche e festivi, il biglietto intero costa R$65,00 (€14,58); bambini fino a 4 anni: gratis; bambini da 5 a 11 anni R$51,00 (€11,44); adulti con più di 60 anni: R$25,50 (€5,72). Per il minibus i costi variano dai R$30,00 (€6,73) ai R$106,00 (€23,78) a seconda della stagionalità e della stazione di riferimento.
  • Card, ticket e tour consigliati:Cristo Redentore, Selarón, Pan di Zucchero: tour al tramonto Foresta di Tijuca, Cristo Redentore e Santa Teresa Rio: tour del Cristo Redentore e scalinata Selarón Cristo Redentore: tour mattutino con opzione Pan di Zucchero

2 - Pan di Zucchero (Pão de Açúcar)​

pan di zuccheroLa celebre montagna con la suggestiva funivia che fu inaugurata nel 1912, la prima in Brasile e la terza nel mondo. Essa collega il Morro da Urca e da Morro al Pão de Açúcar. Dalla cima delle due colline si scopre un paesaggio straordinario della città, con l'ingresso al Botafogo, il bordo di Copacabana e l'ingresso della baia di Guanabara. Le pareti in roccia sono interamente ricoperte di verde lussureggiante della foresta, arrivando fino a 396 metri sul livello dell'azzurro mare di Rio. Pan di Zucchero è uno dei simboli della città insieme al Cristo Redentor che, insieme, svettano dalla cima del Corcovado. Si narra che il nome derivi dalla ricca produzione di canna da zucchero del XVI e XVIII secolo e dalle forme coniche che esso assumeva durante la sua fabbricazione tradizionale.

  • Come arrivare: da Praia Vermelha, i visitatori possono prendere il primo tram diretto alla collina di Urca per poi prendere la seconda funivia da Morro da Urca, che porta in cima alla collina del Pan di Zucchero. Potete anche prendere un taxi o un autobus diretto al quartiere di Urca (linee bus 107, 513, 581 e 582). La zona è servita anche da una comoda pista ciclabile. È possibile salire a piedi con un sentiero che arriva al Morro de Urca con una successiva arrampicata. La difficoltà è elevata, pertanto, si tratta di un tragitto indicato esclusivamente agli arrampicatori esperti con capacità tecniche e sportive adeguate. Il percorso ha una durata di circa 40 min e attraversa Pisa Clàudio Coutinho, dalla parte del mar di Praia Vermelha.
  • Orari: per salire e scendere dal Pan di Zucchero ci sono corse ogni 20 min. Per salire, la prima funivia parte alle 8:10 da Praia Vermelha e alle 8:20 dal Morro da Urca; la sera, l'ultima funivia parte alle 20:00 da Praia Vermelha e alle 20:20 dal Morro da Urca. Per scendere, invece, la prima funivia parte alle 8:10 da Praia Vermelha e alle 8:20 dal Morro da Urca; l'ultima funivia parte alle 20:40 dal Pan di Zucchero e alle 21:00 dal Morro da Urca. La biglietteria si trova in Avenida Pasteur 520, accanto alla Praia Vermelha nel quartiere Urca. È aperta dalle ore 08:00 fino alle 19:50.
  • Costo biglietto: biglietto intero: R$110 (€24,68); bambini fino a 5 anni: gratis; bambini da 6 a 12 anni: R$55 (€12,34); giovani da 13 a 21 anni: R$55 (€12,34); persone con più di 60 anni: R$55 (€12,34); persone diversamente abili: R$55 (€12,34).
  • Card, ticket e tour consigliati: Monte Pan di Zucchero: biglietto e tour guidato Tour al mattino al Monte Pan di Zucchero Corcovado e Pan di Zucchero: tour di 1 giorno

3 - Rocinha

favelasNon si tratta soltanto della più grande favela di Rio de Janeiro ma, probabilmente, della zona più estesa e popolosa dell'intero continente latinoamericano. Rocinha si presenta come un vero e proprio concentrato di casupole che si estende sull'intera fiancata della montagna, un tipo di favela chiamata morros, diversamente da quelle sorte in pianura. Precisamente si trova nella zona sud di Rio de Janeiro, nei pressi dello svincolo per i quartieri più ricchi della città, Gàvea e Barra de Tijuca. Di fronte alla favela si trova il ricco quartiere di São Contrado, dove i grandi palazzi dei ceti medio-alti si contrappongono in maniera paradossale alla povertà e alle costruzioni nettamente più basse, vere e proprie catapecchie costituite da minuscoli vicoli, i cosiddetti becos. Un viaggio alla scoperta dell'altra faccia della medaglia di Rio.

  • Come arrivare: visitare Rocinha autonomamente può essere pericoloso a causa della malavita presente. Pertanto si consiglia di affidarsi ad escursioni guidate offerte da agenzie specializzate oppure ad ONLUS che offrono tour sostenibili. In ogni caso, Rocinha è raggiungibile con i mezzi. Si può prendere l'autobus INT3/548 - INT8 - TRO4/104 - TRO9. Dopo, prendere la metro L1 con cambio alla metro L4. Entrambi i mezzi si possono prendere da diverse stazioni posizionate in tutta la città di Rio. Ci vogliono circa 45 minuti di viaggio con l'autobus TRO9 da São Clemente e Botofogo; 50 minuti circa da Praia de Botofago con l'autobus TRO4/104; Circa 30 minuti da Rua Raul Pompéia e Copacabana con l'autobus INT8; Infine, partendo da Rua Jardim Botânico, occorrono circa 25 minuti con l'autobus INT3/548.
  • Orari: il quartiere Rocinha è sempre accessibile. Gli orari dei tour organizzati scelti sono solitamente la mattina e nelle ore di luce per motivi legati alla pericolosità del quartiere.
  • Costo biglietto: tour organizzati a partire da €36,00 circa.
  • Card, ticket e tour consigliati: Rio de Janeiro: tour a piedi nella favela di Rocinha

4 - Spiaggia di Copacabana (Praia de Copacabana)

copacabanaLa spiaggia più famosa di Rio de Janeiro ma anche una delle più conosciute a livello mondiale. Lunga ben 3,4 km, parte dal Forte di Copacabana fino all'Avenida Princesa Isabel. Situata nell'omonimo quartiere a sud della città, rappresenta uno dei principali punti di ritrov per i locali, dove ogni anno vengono organizzati tornei di beach-volley e root-volley, oltre che il celebre Capodanno brasiliano e i mondiali di Futebol de Areia. Lungo la spiaggia sono presenti piste ciclabili, chioschi, hotel, bar e ristoranti, fulcri anche della movimentata vita notturna. Il più rinomato hotel presente è il Belmond Copacabana Palace. Il mare di Copacabana non è di certo tra i più limpidi e cristallini al mondo ma, il suo intrattenimento e il suo fascino vi conquisterà sicuramente a suon di tuffi, sole e caipirinha!

5 - Spiaggia di Ipanema (Praia de Ipanema)

ipanemaUna delle più famose e imperdibili spiagge a Rio de Janeiro, resa ancora più famosa grazie alla celebre canzone stile bossa nova "Garota de Ipanema" di Tom Jobim e Vincius de Morais. Un mix di allegria e spensieratezza unica che vi trasporterà direttamente nel tradizionale stile di vita carioca. La spiaggia è lunga 2 km, dall'Arpoador fino al Giardino Alah. Insieme a Copacabana, è uno dei punti di ritrovo più gettonati per giovani e turisti da tutto il mondo grazie alla presenza di numerosi locali e spazi per eventi e spettacoli, ma anche per praticare surf, pallavolo e calcio. Il punto di ritrovo più importante, sia per la comunità gay, che per i giovani più alternativi è sicuramente Ipanema Posto 9, situato al centro della spiaggia. Inoltre, salendo sul promontorio dell'Arpoador, si può ammirare un panorama spettacolare con il magico sfondo del mare cristallino e dello splendido profilo del Morro Dois Irmãos.

6 - Scalinata Selaròn (Escadaria Selaròn)

Iniziata nel 1990 dall'artista Jorge Selarón, è diventata un vera e propria opera d'arte ricca di significati nascosti. Come lui stesso affermava: "Un insieme di colori, disegni e storie di tutto il mondo". Si trova tra via Joaquim Silva a Lapa e Via Pinto Martins, nel quartiere di Santa Teresa, a soli 5 minuti da Arcos da Lapa. La scalinata è rivestita di circa 2 mila piastrelle, mattonelle e azuleyos provenienti dal Brasile e diversi angoli del pianeta. È lunga 125 mt e larga 4 mt con 215 gradini, costeggiati da vasche da bagno laterali che fungono da vasi per lussureggianti piante. Sembra di trovarsi in un emozionante e stravagante quadro ricco di vivaci colori. Sia nei gradini che nelle vasche vi sono anche numerosissime maioliche incastonate, alcune dipinte a mano dallo stesso Selaròn. Un imperdibile simbolo di Rio de Janeiro che, data l''eccentricità artistica, è stato anche scelto come location di videoclip di artisti come U2 e Snoop Dogg.

  • Come arrivare: la scalinata si trova nella parte più antica e centrale di Rio.​ Si arriva a piedi da Lapa o da Santa Teresa. Le scale si trovano in corrispondenza di Tua Manuel Carneiro. Da Lapa, la scalinata si trova a pochi minuti dai famosi archi bianchi, mentre, da Santa Teresa, la scalinata inizia vicino al Convento.​ In metro la stazione più vicina è quella di Cinelândia. Dopo essere scesi, vi è un tratto a piedi di circa 10 min.​ In autobus, dalla zona sud, bisogna scendere alla fermata in Rua Teixeira de Freitas e camminare per circa 200 mt.
  • Orari: sempre accessibile.
  • Costo biglietto: gratis senza guida o tour organizzato.
  • Card, ticket e tour consigliati: Rio de Janeiro: tour a piedi tra l'arte urbana Rio: tour del Cristo Redentore e scalinata Selarón Santa Teresa, Lapa e Scalinata Selarón: tour mezza giornata

7 - Lapa

Uno dei quartieri più centrali e suggestivi della città. Lapa possiede un'anima particolare che nel corso degli anni è stata intaccata da lunghe decadenze, ma beneficiato anche di rinascita e rivitalizzazione, soprattutto negli anni ‘90 grazie all'apertura di nuovi locali con musica choro e samba. Il quartiere Lapa, al mattino, è un tranquillo via via di abitanti e turisti che si aggirano nei caratteristici negozi di antiquariato ma, al calar del sole, si trasforma in un centro nevralgico di vita notturna con bar, ristoranti e discoteche aperte fino alla mattina. Le vie principali sono Lavradio, Men de Sà e Riachuelo. Tra i più noti locali notturni troviamo il Circo Voador con show musicali di ogni tipo, il Carioca da Gema con spettacoli dal vivo di samba, e il Rio Scenarium, che ingloba al suo interno antiquariato e intrattenimento di samba, coro, gafieira, MPB e forrò.

8 - Giardino botanico (Jardim Botanico)

giardino botanicoTra i più importanti giardini botanici del mondo, un autentico e imperdibile scrigno naturale. Fondato ne 1808 da Dom Joao VI, ha una superficie totale di 137 ettari e possiede rare collezioni di bromeliacee, orchidee e un'interessante esposizione di alberi secolari e piante esotiche. Tra le piante esotiche provenienti da tutto il mondo troviamo la noce moscata, il pepe, la cannella e tante altre spezie originarie delle Indie orientali. Vi è anche un giardino stile giapponese con cascate, laghetti con carpe, piante di bambù, bonsai e ciliegi. Una parte invece è completamente selvaggia, parte della foresta di Tijuca che si estende fino alle pendici del monte Corvocado. Un'emozionante passeggiata immersi nella flora della tipica foresta tropicale tra laghetti e sculture. Tra la fauna presente troviamo scimmie urlatrici, tucani e splendide e coloratissime farfalle. Non potrete fare a meno di essere catturati dall'immenso splendore di questa irrinunciabile tappa del nostro viaggio.

  • Come arrivare: Il giardino si trova al centro dell'omonimo quartiere residenziale, lungo la via Tua Rua Jardim Botânico, che conduce alla foresta di Tijuca. Il modo più veloce e semplice per arrivarci è dalla spiaggia di Copacabana con l'autobus 584 (in circa 1'ora di viaggio). Dal centro di Rio, invece, si prende l'autobus 309 da Rua de Carioca. Il tragitto dura 1 ora e mezza circa.
  • Orari: il Giardino Botanico è aperto da martedì alla domenica dalle ore 08:00 alle ore 18:00. Il lunedì, invece, dalle 12:00 alle 18:00.
  • Costo biglietto: intero R$15,00 (€3,37); metà prezzo R$7,50 (€1,68) per persone disabili, giovani fino a 21 anni, utilizzando un documento di identificazione con foto rilasciato da un'agenzia pubblica, persone oltre i 60 anni; gratuito per bambini fino a 5 anni.

9 - Santa Teresa

Tra panorami mozzafiato, storia, cultura e arte, sorge il quartiere di Santa Teresa, tra i principali di Rio. La storica linea tranviaria del quartiere, la Bonde, fu costruita nel 1896 e, ancora oggi, funge da unica linea tranviaria in città, una vera e propria attrazione turistica dalla quale ammirare un panorama spettacolare. Soprannominato la Montmatre di Rio, Santa Teresa è caratterizzato da stradine in pendenza, casette irregolari e la spettacolare scalinata di Selaròn. Merita una visita il Museu da Chacara do Ceu, che ospita una meravigliosa collezione di dipinti di Raymondo di Castro Maia, noto industriale e collezionista d'arte. Da non perdere anche il maestoso Palazzo Laurinda Santos Lobo, importante luogo culturale dove si tengono concerti e mostre d'arte. Altra tappa è il Museo Casa de Benjamin Constant, residenza del 1860 dove si possono ammirare libri di valore, collezioni d'arte, manufatti e fotografie che raccontano la storia di Rio in quegli anni.

  • Come arrivare: il quartiere si trova sulle colline di Santa Teresa e si sviluppa nell'area del Convento delle Carmelitane. Dal centro si impiega circa mezz'ora a piedi, poco meno con i mezzi pubblici prendendo gli autobus 014, 006, 010.
  • Orari: sempre accessibile.
  • Costo biglietto: gratis senza guida o tour organizzato.
  • Card, ticket e tour consigliati: Santa Teresa, Lapa e Scalinata Selarón: tour mezza giornata

10 - Parco Nazionale di Tijuca (Barra de Tijuca)

Una delle più grandi foreste urbane del mondo, creata nel 1861 dall'imperatore Pedro II per riuscire ad arginare il problema della deforestazione causata dalla coltivazione della canna da zucchero e del caffè. Tra le attrazioni da non perdere vi sono il Pico da Tijuca, il Pico do Papagaio e il Taunay Cascatinha. Il Pico de Tijuca è il punto più alto di tutto il parco ed è raggiungibile attraverso un ripido e avventuroso sentiero (praticabile anche dai principianti); dalla cima si può ammirare di un magnifico panorama della città, che ingloba anche la Baixada Fluminense il ponte Rio-Niteròi. Un altro punto imperdibile è il Centro Visitatori con la sua mostra permanente chiamata "Una foresta nella metropoli". Si tratta di uno spazio didattico e interattivo per promuovere l'utilizzo consapevole delle aree pubbliche e delle sue risorse. Un'esperienza emozionante ma anche altamente istruttiva.

Organizza il tuo soggiorno a Rio de Janeiro: info su voli, hotel e tour

Il turismo a Rio è cresciuto notevolmente, grazie soprattutto all'effetto Olimpiadi 2016. Le splendide attrazioni e la tradizionale cultura carioca la rendono una città unica, tutta da esplorare. Tuttavia, visitarla da soli o senza le dovute precauzioni in determinate zone della città non è per niente sicuro, soprattutto se si tratta di favelas ad alto rischio criminalità. Ci si può spostare facilmente a piedi, in bici, in auto, taxi o con metro e autobus, tutti economici e ben funzionanti. Dall'aeroporto internazionale di Rio de Janeiro-Antonio Carlos Jobim (GIG), potrete raggiungere il centro in circa 1 ora e mezza tramite autobus, taxi, Uber e il transfer privato a seconda delle vostre esigenze. Meglio alloggiare nella zona sud, la parte più turistica vicina al mare.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su