municipio nuovoFoto di Jungpionier. Innovativa, colorata, Lipsia è la nuova meta di tendenza della Germania, ideale per gli amanti delle avanguardie artistiche e del design. Ma non è solo questo: Lipsia è anche polo storico e musicale, testimone della vita nella Germania Est e patria del noto compositore Sebastian Bach.
Andiamo alla scoperta della nuova Berlino in un weekend, tra sperimentazione e tradizione.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Lipsia

Giorno 1

1 - Mattina: Colazione, chiesa di San Nicola, museo der Bildenden Kunste, Marktplatz, Altes Rathaus, Alte Waage, Alte Handelsbörse

chiesa di san nicolaFoto di Berthold Werner. Il primo giorno è dedicato al centro storico della città, tutto percorribile a piedi. Partiamo con una gustosa colazione al Cafe Riquet, risalente all'inizio del Novecento, per iniziare a respirare le atmosfere d'altri tempi che caratterizzeranno la giornata. C'è davvero l'imbarazzo della scelta tra le tante torte proposte, riusciremo a cavarcela con circa €5,00 a testa.
A pochi passi dalla caffetteria troviamo la Chiesa di San Nicola (ingresso gratuito), una delle più importanti della città, in cui è possibile ammirare la stratificazione degli stili avvenuta nei secoli, a partire dal romanico del XII secolo, passando per lo stile gotico del corpo centrale fino alla torre settecentesca. La chiesa occupa un ruolo di rilievo anche nella storia contemporanea, in quanto luogo di partenza della Rivoluzione Pacifica che portò alla caduta del muro di Berlino.
Dopo la chiesa ci spostiamo di cinquecento metri a nord verso il museo delle Belle Arti, o Museum der Bildenden Kunste. Il museo infatti ospita collezioni d'arte vastissime, che partono dal Medioevo per arrivare ai giorni nostri, ma ha un design contemporaneo: la struttura infatti è stata realizzata nel 2004, sulle spoglie del vecchio museo abbattuto dall'aeronautica britannica nel 1943. La visita ha un costo di €10,00.
A seguito della visita al museo entriamo finalmente nella Marktplatz, l'ampia piazza in cui a dicembre si tengono i mercatini natalizi. A dominarla vi è innanzitutto l'architettura rinascimentale del vecchio Municipio, ovvero l'Altes Rathaus. Al suo interno è possibile visitare la torre dell'orologio e un museo civico sulla storia della città al costo di €6,00.
Restando ancora nella piazza, è possibile ammirare la facciata della Alte Waage, la pesa pubblica rinascimentale, parzialmente ricostruita a dopo i danni subiti nella seconda guerra mondiale.
Alle spalle del vecchio municipio, in piazza Naschmarkt, spicca l'Alte Handelsbörse, il vecchio palazzo della borsa in stile barocco. Anche questo edificio purtroppo ha subito gravi danni durante la guerra, dunque quella che vediamo è una ricostruzione, a seguito della quale è stato adibito a spazio culturale.

2 - Pomeriggio: Pranzo, chiesa di San Tommaso, museo di Bach

museo di bach facciataFoto di Photo: Andreas Praefcke. La pausa pranzo ideale non può essere che all'Auerbachs Keller , ristorante storico nella galleria commerciale Mädlerpassage, situata all'estremità sud della piazza. Il pub occupa i locali di un'enoteca del XV secolo ed è stato reso celebre dal Faust di Goethe, diventando meta obbligatoria per chiunque visiti Lipsia. Il menù offre pietanze tipiche della cucina tedesca, ma non mancano alternative vegane e vegetariane, per una media di €25,00 a persona. Dopo pranzo dedichiamo un po' di tempo alla galleria stessa, sia per ammirarne l'architettura che per un po' di shopping.
Usciti dalla Mädlerpassage restiamo ancora nel centro storico: a pochi passi dalla galleria troviamo infatti la chiesa di San Tommaso (ingresso gratuito), luogo di culto luterano in stile gotico famoso per aver ospitato il compositore Sebastian Bach come kantor. Ancora oggi, le spoglie del celebre musicista riposano nell'edificio. Proprio accanto alla chiesa c'è un museo dedicato a Bach aperto fino alle 18:00, al costo di €8,00, immancabile per gli appassionati di musica.

3 - Sera: Augustusplatz, Gewandhaus, università, cena, City-Hochhaus

augustusplatz in leipzigFoto di Templermeister. Ci spostiamo ora a est della Marktplatz con una passeggiata di pochi minuti per giungere ad Augustusplatz, dove si affacciano la sala da concerti Gewandhaus e l'università di Lipsia. Entrambi i luoghi di interesse segnano di fatto l'uscita dal centro storico, essendo edifici dal design moderno e dalle ampie vetrate. Sul lato opposto della piazza rispetto alla Gewandhaus troviamo anche il teatro dell'opera, risalente al 1956.
All'angolo tra la sala da concerti e l'università sorge la Panorama Tower o City-Hochhaus, il grattacielo più alto di Lipsia da cui è possibile ammirare il panorama cittadino. Al ventinovesimo piano c'è il ristorante in cui consigliamo di fermarsi per la cena godendo della spettacolare vista. Per accedere alla terrazza panoramica del trentesimo piano, aperta anche di sera, sarà invece necessario pagare un biglietto di €3,00.

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 2,6 km / 31 min
  • Luoghi visitati: chiesa di San Nicola, museo der Bildenden Kunste, Marktplatz, Altes Rathaus, Alte Waage, Alte Handelsbörse, chiesa di San Tommaso, museo di Bach, Augustusplatz, Gewandhaus, università, City-Hochhaus.
  • Card, ticket e tour consigliati: Lipsia: Bach, Wagner e Thomanerchor
  • Dove mangiare: Colazione presso Cafe Riquet (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Auerbachs Keller (Ottieni indicazioni), Cena presso Panorama Tower (Ottieni indicazioni)

Giorno 2

1 - Mattina: colazione, Reichsgerichtsgebäude, basilica di San Pietro, giardini botanici, Völkerschlachtdenkmal

reichsgerichtsgebaude lipsiaLa seconda mattina ci spostiamo a sud del centro. Percorrendo Riemannstraße ci imbattiamo nella vecchia sede della corte suprema attiva fino al 1945, il Reichsgerichtsgebäude (solo esterno, gratuita), la cui architettura ricorda quelle italiane rinascimentali.
Ci fermiamo poi per una colazione dolce (€5,00 circa) da Magic Waffle. A seguire arriviamo poi all'imponente basilica di San Pietro (ingresso gratuito) in stile neogotico, concludendo le visite ai luoghi di culto della città. Continuando verso sud arriviamo ai giardini botanici, con la loro vastissima esposizione di piante locali e tropicali e la peculiare serra delle farfalle. L'ingresso ai giardini è gratuito, ad eccezione della zona riservata alle farfalle (€4,00).
Dai giardini percorriamo un paio di km verso sud, in tram o a piedi, e arriviamo al Panometer, un edificio precedentemente adibito allo stoccaggio di gas e attualmente riconvertito a spazio espositivo in cui è possibile ammirare una suggestiva esposizione panoramica a 360° del relitto del Titanic. Conserviamo il biglietto di ingresso, perché ci servirà nel pomeriggio per la visita al Kunstkraftwerk (€15,50 per entrambe le attrazioni). Chiudiamo la mattina recandoci al Völkerschlachtdenkmal, raggiungibile in tram (linea 9), il monumento alla Battaglia delle Nazioni (gratuito) che segnò la sconfitta di Napoleone e ne provocò la ritirata.

2 - Pomeriggio: pranzo, Spinnerei, Kunstkraftwerk

spinnerei museoFoto di Herder3. Pranziamo nel parco vicino al monumento da Schnittstelle1845, per un pasto veloce ed economico (€12,00 circa) prima di prendere il tram o la bici e spostarci nella zona ovest della città, alla scoperta del quartiere Plagwitz, precedentemente territorio di industrie, riconvertite oggi in spazi artistici. In particolare meritano una visita lo Spinnerei, l'ex cotonificio più grande al mondo che oggi ospita gallerie d'arte e studi di creativi come pittori, artigiani e registi. Un'altra fabbrica riconvertita di sicuro interesse è la Kunstkraftwerk, precedentemente centrale elettrica e oggi spazio espositivo peculiare, in cui potremo sfruttare il biglietto combinato precedentemente acquistato al Panometer.

3 - Sera: cena, Plagwitz, Karl-Heine straße

In serata restiamo ancora a godere delle atmosfere artistiche di Plagwitz e ci dirigiamo in particolare nella famosa Karl-Heine straße per cenare al Casablanca, locale dai gusti meditarranei e mediorientali (€15,00 circa).

In sintesi:

  • Distanza percorsa: 18,1 km / 3 h 46 min
  • Luoghi visitati: Reichsgerichtsgebäude, basilica di San Pietro, giardini botanici, Völkerschlachtdenkmal, Spinnerei, Kunstkraftwerk, Plagwitz, Karl-Heine straße.
  • Dove mangiare: Colazione presso Magic Waffle (Ottieni indicazioni), Pranzo presso Schnittstelle1845 (Ottieni indicazioni), Cena presso Casablanca (Ottieni indicazioni)

Giorno 3

1 - Mattina: colazione, zoo, Gohlis

zoo di lipsia 1Foto di Appaloosa. Per l'ultima mattina in città ci spostiamo a nord del centro. Facciamo sosta per la colazione da Bagel Brothers (€6,00 in media) e dedichiamo la mattina allo zoo di Lipsia (€10,00) e alle oltre ottocento specie che ospita. Dopo questa immersione nella natura continuiamo verso nord e giungiamo al quartiere di Gohlis, in precedenza piccolo paese poi assorbito dalla città nel 1890. Gohlis conserva la tipica architettura sassone, uno scenario quasi fiabesco con tette spioventi ed edifici risalenti al diciottesimo secolo.

2 - Pomeriggio: Pranzo, casa di Friedrich Schiller, castello di Gohlis

gohlis lipsiaPer pranzo ci fermiamo da Ohne Bedenken, una tipica birreria tedesca con tavolini all'aperto in cui riusciremo a pranzare con €15,00. Poco distante dalla birreria troviamo la casa del compositore Friedrich Schiller, attualmente ospitante un museo, ma che consigliamo di vedere solo dall'esterno. A Gohlis è presente anche un castello, ora adibito a sala da concerto ed espositiva. Consigliamo di consultare la programmazione prima di arrivare a Lipsia, ma qualora il programma non fosse stimolante, l'edificio con la sua architettura rococò merita almeno una visita dall'esterno.

3 - Sera: cena, Südvorstadt, Karl-Liebknecht-Straße

Per l'ultima sera ci spostiamo a sud del centro a Südvorstadt, uno dei quartieri più alla moda di Lipsia. Anche qui, come a Plagwitz, la città si è reinventata, riadattando spazi destinati alla demolizione in club, cafè e teatri. Attraversiamo la celebre Karl-Liebknecht-Straße e ceniamo alla Noels Ballroom per un hamburger da gustare sotto un soffitto ricoperto di bottiglie di whiskey a circa €10,00 a testa.

In sintesi:

Quanto costa un weekend a Lipsia

municipio nuovoFoto di Jungpionier. Introduci il paragrafo parlando in genere dei costi della destinazione in questione, poi sviluppa i punti che seguono dando delle stime di massima ma il più possibile reali:

  • Costi per mangiare: circa €50,00 al giorno a persona (compresi colazione, pranzo, cena)
  • Costi per musei e attrazioni: circa €60,00 a persona seguendo l'itinerario da noi suggerito
  • Trasporti: circa €10,00 a persona
  • Hotel, alloggi e b&b: Hotel e b&b a partire da €250,00 a camera - guarda le offerte
  • Svago: da €35,00 a persona (compresi spuntini, caffè, aperitivi, drink, ...)
  • Costo complessivo di un weekend a Lipsia: da €380,00 a persona

Prima di partire: consigli utili

  • Quando visitare Lipsia: la città ha un clima continentale e non raggiunge temperature estreme né in estate né in inverno, rendendola godibile durante tutto l'anno. Nei mesi freddi le temperature minime si assestano attorno ai -2°C, mentre nei mesi freddi le massime non superano i 26°C. Per gli amanti del sole è preferibile il periodo maggio-settembre, ma consigliamo il mese di dicembre per i tradizionali mercatini natalizi con piatti e artigianato locale, piste da pattinaggio e spettacoli dal vivo - scopri di più
  • Come arrivare: l'aeroporto di Lipsia/Halle dista circa 20 km dal centro della città, raggiungibile in treno con un viaggio di soli 15 minuti, in partenza ogni ora al costo di €3,30. La stazione è direttamente al disotto dell'aeroporto, rendendo lo spostamento estremamente semplice. Tuttavia i voli diretti dall'Italia sono ridotti, e spesso sarà necessario fare scalo a Monaco o Francoforte. Lipsia dista circa un'ora dalla capitale Berlino, per cui è possibile abbinare le due mete in un unico viaggio.
    Voli a partire da €147,00 - guarda le offerte
  • Dove dormire: alloggiando in centro (Zentrum) si è sicuramente vicini alle principali attrazioni storiche, tuttavia per conoscere la Lipsia moderna suggeriamo i quartieri di Plagwitz e Südvorstadt, rispettivamente a sud-est e a sud del centro, per godere delle atmosfere avanguardistiche e risparmiare sul costo finale.
    Hotel e b&b a partire da €250,00 a camera - guarda le offerte
  • Come muoversi: è attraversata da una rete tranviaria composta da 13 linee. Il biglietto orario ha un costo di €2,60, ma per le tratte brevi è possibile acquistarne una versione ridotta a €1,90 (massimo quattro fermate). Per i più sportivi, Lipsia è fornita di piste ciclabili che permettono di raggiungere tutti i punti nevralgici della città