guayaquil ecuador

10 Cose da vedere assolutamente a Guayaquil in Ecuador

Cosa vedere a Guayaquil in Ecuador? Quali sono i luoghi di interesse e i posti da visitare? Ecco cosa visitare: le 10 cose da vedere a Guayaquil e dintorni, da non perdere assolutamente!

guayaquil ecuadorGuayaquil è una città dell'Ecuador, uno dei paesi più affascinanti dell'America Latina, con una gran varietà di paesaggi, dalla Cordigliera delle Ande all'oceano. Guayaquil è chiamata la Perla del Pacifico e si trova all'interno di una baia collegata all'Oceano tramite un grande canale o braccio di mare, Estero Salado.È la città più popolosa e anche quella più di moda nell'Ecuador, moderna e dotata di vibrante energia ma con un forte contrasto con la periferia. Partiamo insieme alla scoperta delle 10 cose da vedere assolutamente a Guayaquil in Ecuador.
VEDI ANCHE: Cosa vedere in Ecuador: città e attrazioni da non perdere Quando andare in Ecuador: clima, periodo migliore e mesi da evitare

1 - Malecon 2000

malecon 2000 guayaquil Fonte: wikimedia commons - Autore: JorgeAlejanDroo - Licenza: CC BY-SA 4.0 La zona che si affaccia sul fiume Guayas, di fronte alla Isla Santay, è chiamata Malecon 2000 ed è un'ampia area completamente rimessa a nuovo, recuperata e valorizzata per conferire slancio al turismo e alla vita sociale della città. Malecon è una lunga passeggiata coloratissima che offre ristoranti, negozi, spazi per le arti, anfiteatri, parcheggi sotterranei e numerosi altri servizi. Grande importanza riveste la presenza della sorveglianza privata, che permette di godersi la passeggiata in assoluta tranquillità, osservando il corso del fiume e le vetrine. In effetti è sconsigliato girare al di fuori di questo quartiere nelle ore notturne, perciò prendetelo come punto di riferimento per le vostre serate.

  • Come arrivare: sul lungofiume, si raggiunge tramite la metro T1, fermata Jardines de Malecon, oppure con le linee di autobus C1 o C2 fermata Biblioteca Municipal, Malecon è a pochi passi - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

2 - Parque Historico de Guayaquil

parque historico de guayaquil Fonte: wikipedia - Autore: Freddy eduardo - Licenza: CC BY-SA 3.0 Questo parco è un vero e proprio orgoglio della città di Guayaquil. Costruito nel 1997 dal Banco Central del Ecuador, presenta varie aree tematiche: c'è la zona della vita nella natura, con la riproduzione dell'ambiente di oltre 50 specie di animali tipici dell'Ecuador. Non si tratta di uno zoo, perché gli animali sono liberi e, per la loro salvaguardia e tranquillità c'è una piccola ferrovia sopraelevata che consente il passaggio ai visitatori e alcune fermate programmate per conoscere più da vicino gli animali. Particolarmente famose sono le iguane, vera e propria attrazione. All'interno del parco c'è anche la parte dedicata all'architettura urbana, con la ricostruzione di Guayaquil durante i primi decenni del XX secolo, sua epoca d'oro. Nel weekend ci sono anche delle rappresentazioni teatrali dedicate alla vita di quel tempo. Infine l'area dedicata alle tradizioni della campagna intorno a Guayaquil. Un bel modo per passare una giornata e conoscere la città e la sua storia.

  • Come arrivare: il parco si trova nel quartiere Samborondon, i mezzi non vi arrivano ma si può prendere un taxi - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto dal mercoledì alla domenica dalle 09:00 alle 16:30
  • Costo biglietto: gratis

3 - Isla Santay

isla santay guayaquil Fonte: wikimedia commons - Autore: Cancillería del Ecuador - Licenza: CC BY-SA 2.0 Isla Santay è un'isoletta incontaminata che si trova a pochi passi dal centro città, all'interno del grande braccio di mare che collega Guayaquil al Pacifico. La caratteristica straordinaria dell'isola è che nonostante sia distante pochi metri in linea d'aria dalla metropoli, non ha conosciuto lo sviluppo urbanistico restando un'oasi verde dentro la città e mostrando oggi ai visitatori com'era Guayaquil 500 anni fa. L'isola è un'area protetta piena di animali, tra cui i pappagalli, farfalle giganti e anche rettili, in particolare c'è un canale all'interno dell'isola dove vivono i caimani. È collegata alla terra ferma tramite un ponte pedonale, percorribile anche in bicicletta, e il sistema di ponti percorre tutta l'isola così che la passeggiata risulta essere in assoluta sicurezza.

  • Come arrivare: con la linea metro T1 raggiungete la fermata Hospital Leon Becerra. Il ponte Isla Santay è a 1 km in direzione sud e poi a sinistra su Calle El Oro, per percorrerlo a piedi richiede mezz'ora circa - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis. Potete noleggiare una bici a $4,00 (€3,55) oppure salire su un'imbarcazione a $1,50 (€1,33)

4 - Faro di Guayaquil

guayaquil faro ecuadorIl colorato faro di Guayaquil si trova sopra una collina del centro città e regala una vista eccezionale sulla baia e sullo skyline della città. La costruzione è dipinta a righe bianche e azzurre e si trova in una piccola piazza con una terrazza panoramica e una chiesetta. Per arrivare in cima è necessario affrontare una salita di 444 scalini, ma, una volta arrivati, il vento mitiga la stanchezza e la vista ripaga di qualsiasi fatica. Il faro, all'interno della terrazza, è un piccolo edificio ed è accessibile liberamente.

  • Come arrivare: raggiungete con la metro T1 la fermata Atrazana e da lì salite a piedi lungo la scalinata - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

5 - Cerro Santa Ana

Una volta arrivati sulla sommità della collina per visitare il faro, non si può mancare di visitare tutto il quartiere di Cerro Santa Ana, sottostante. Lungo la scalinata troverete l'accesso alle piccole vie, molto caratteristiche e rivestite di ciottoli, che percorrono tutto il Cerro e ospitano centinaia di edifici coloratissimi e molto visibili da ogni parte della città, alcune costruzioni sono in legno e risalgono all'epoca coloniale: davvero suggestivo. Perdetevi tra le piccole vie del quartiere, sono piene di localini tipici e negozi di artigianato. Non temete per la vostra sicurezza: anche qui le guardie sono praticamente dappertutto perché il quartiere, fino a poco tempo fa, era un luogo malfamato nonostante la sua bellezza.

  • Come arrivare: raggiungere le fermate della linea metro T1 Atrazana o Las Penas e poi salire a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis
  • Card, ticket e tour consigliati: panoramica Guayaquil

6 - Parque Seminario (o de las Iguanas)

parque de las iguanasQuesto parco si trova proprio di fronte alla Cattedrale di Guayaquil e merita una visita per la sua particolarità: è pieno di statue molto belle, tra le quali quelle dedicate a Simon Bolivar a cavallo e a Ana Villamil, famosa pianista locale, ma soprattutto è abitato da moltissime iguane, animali simpatici e per nulla aggressivi. Di solito si fanno avvicinare con una foglia d'ìnsalata, anche se sarebbe meglio non dare loro da mangiare, per la loro salvaguardia è necessario che se lo procurino. Visitabile anche di sera, è ben illuminato e diventa molto affascinante.

  • Come arrivare: potete raggiungerlo con la linea T1 e scendere alla Biblioteca Municipal, si trova a pochi passi da Malecon - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre aperto
  • Costo biglietto: gratis

7 - Cattedrale Metropolitana di Guayaquil

cattedrale metropolitana di guayaquil Fonte: wikipedia - Autore: - Licenza: CC BY-SA 3.0 La Cattedrale Metropolitana, intitolata a San Pietro, si trova davanti al parco delle iguane. È un edificio che svetta verso l'alto, bianco e in stile neogotico, con due guglie e un bellissimo rosone centrale presenti sulla facciata. La cattedrale ha un aspetto tutto sommato molto sobrio ed elegante, con marmi e mosaici al suo interno. È enorme e, lungo le navate, sono installati schermi da cui seguire le celebrazioni. È stata ricostruita nel XX secolo per sostituire la precedente cattedrale distrutta da un incendio nel 1692. Nel 1695 l'edificio fu ricostruito e rimase inalterato per circa 300 anni fino a questa recente ristrutturazione. Attenzione ai mendicanti che affollano i suoi dintorni.

  • Come arrivare: potete raggiungerla con la linea T1 e scendere alla Biblioteca Municipal, si trova a pochi passi da Malecon - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperta nelle ore diurne e durante le celebrazioni
  • Costo biglietto: gratis

8 - Hemiciclo de la Rotonda

hemiciclo de la rotonda Fonte: wikimedia commons - Autore: Padaguan - Licenza: CC BY-SA 3.0 L'Hemiciclo de la Rotonda è un luogo monumentale che si trova nel quartiere di Malecon e intende celebrare l'indipendenza e la storia di tutto il Sud America. I due eroi qui rappresentati, Simon Bolivar e Jose de San Martin s'incontrarono qui a Guayaquil e le loro due statue, in questo punto, celebrano il loro incontro ideologico. Il colonnato circonda le due figure ed è davvero imponente, con altissime colonne bianche, compie una semicurva abbracciando idealmente i due eroi sudamericani. Il monumento crea un simpatico effetto amplificatore: se vi appogiate all'estrema colonna sinistra o destra e parlate a bassa voce, verrete uditi perfettamente dall'altra parte del monumento.

  • Come arrivare: si trova all'angolo della passeggiata di Malecon 2000, dunque si può prendere la linea T1 fino a Biblioteca Municipal - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

9 - Reloj de la Torre Morisca

reloj de la torre morisca Fonte: wikipedia - Autore: Frédéric Sinclair - Licenza: CC BY-SA 3.0 Questa bella torre si trova sempre sulla passeggiata di Malecon e, una volta arrivati in alto, vi regala una vista mozzafiato sul fiume Guayas e tutta la città . È un simbolo di Guayaquil e un orgoglio per la sua popolazione, è stata costruita nel 1930 dall'ingegnere Ramon e decorata da Emilio Soro. La torre ospita un orologio meccanico e, visitandola all'interno, è possibile osservarlo fin nei minimi dettagli degli ingranaggi: molto interessante. La torre è alta 23 metri di colore giallo e bianco, decorata con bellissimi mosaici e intarsi che le conferiscono un aspetto arabeggiante. L'orologio è ora perfettamente funzionante, ma è rimasto fermo per molti anni, così che i cittadini di Guayaquil erano soliti dire che l'orologio segnava l'ora corretta due volte al giorno.

  • Come arrivare: a Malecon, prendere la linea T1 fino a Biblioteca Municipal, comoda a tutte le altre attrazioni - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 08:00 alle 12:00
  • Costo biglietto: gratis

10 - Parque Lineal de l'Estero Salado

Questo parco si trova lungo il braccio interno di Guayaquil, sul corso che corre parallelo al fiumne Guayas e finisce anch'esso nelle acque dell'Oceano. La città ospita molti spazi verdi, grazie anche alle sue acque, questo parco in particolare è molto apprezzato dalle famiglie perché i bambini possono giocare e correre in tranquillità oltre che utilizzare le giostre. La sera si accende di giochi di luci, fontane con fasci colorati, cartelloni luminosi, molto carino da vedere. Tutto intorno locali, negozi, e il corso d'acqua: una zona molto animata della vita di Guayaquil. Sull'altra riva del fiume, raggiungibile tramite in ponte, ci sono altri parchi e la zona universitaria.

  • Come arrivare: prendere la linea T3 e scendere alla Cidadela Ferroviaria, da qui proseguire a piedi lungo il fiume - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

Organizza il tuo soggiorno a Guayaquil: info su voli, hotel e tour

Guayaquil è la città più popolosa dell'Ecuador e offre numerose attrazioni e molte attività e servizi per i turisti, tuttavia è preferibile non uscire dalla zona centrale, anch'essa presidiata dalla sorveglianza e perfettamente coperta dalle linee della metro e degli autobus, dove si raccolgono i principali luoghi da visitare. La città infatti ha un alto tasso di criminalità, quindi, se dovete uscire dai limiti del centro, è consigliabile prendere un taxi.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su