centro di cuenca ecuador 1

10 Cose da vedere assolutamente a Cuenca in Ecuador

Cosa vedere a Cuenca in Ecuador? Quali sono i luoghi di interesse e i posti da visitare? Ecco cosa visitare: le 10 cose da vedere a Cuenca e dintorni, da non perdere assolutamente!

centro di cuenca ecuador 1Cuenca è la terza città dell'Ecuador per numero di abitanti e si trova all'interno della Sierra, una parte della Cordigliera delle Ande, a 2450 metri di altitudine. Ha un fascino particolare, dato dal territorio aspro e selvaggio in cui si trova e dal suo centro storico coloniale, in ottimo stato, che si è aggiudicato il titolo di patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco. Per il vostro viaggio da programmare, scopriamo insieme le 10 cose da vedere assolutamente a Cuenca in Ecuador.
VEDI ANCHE: Cosa vedere in Ecuador: città e attrazioni da non perdere Quando andare in Ecuador: clima, periodo migliore e mesi da evitare

1 - Cattedrale dell'Immacolata

cattedrale di cuenca bacino ecuadorLa Cattedrale dell'Immacolata si trova nella piazza centrale della città ed è davvero imponente: con tre cupole azzurre, la si può riconoscere da ogni angolo di Cuenca. È la cattedrale più grande del Sud America. La sua costruzione iniziò nel 1885 e si protrasse per oltre un secolo, dal progetto originario di Stiehle, un monaco di orgine tedesca.

L'edificio principale è rivestito di alabastro, mentre le cupole che la sovrastano sono ricoperte di piastrelle smaltate bianche e blu, che furono fatte arrivare appositamente dalla Cecoslovacchia. Lo stile architettonico mischia più di un'ispirazione: neogotico, neobarocco, neoromantico.

  • Come arrivare: si trova in pieno centro, accanto a Plaza de las Flores. La fermata dalla linea di autobus 5, Calle Larga, si trova a 400 metri; così come la fermata della linea 12, Cenaculo. Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni dalle 08:00 alle 19:00
  • Costo biglietto: 1 $ (€0,89) per visitare le cupole e la cripta

2 - Avenida Mirador de Turi

collina di turi panorama Fonte: wikimedia commons - Autore: PAULOGARCIA2005 - Licenza: CC BY 3.0 Si tratta di una lunga passeggiata in salita, da fare a piedi per i più allenati oppure con un taxi, per giungere in cima alla collina Mirador de Turi e da lì vedere tutta la città. È davvero un punto panoramico eccezionale, la salita è lunga ben 4 km ma ne vale la pena. Ci sono negozietti tipici e locali, inoltre su nella piazza del Mirador si tengono, in alcune serate, esibizioni di balli tipici. Nella piazza è presente anche una bellissima chiesa bianca che di sera viene illuminata in modo molto suggestivo.

  • Come arrivare: con i mezzi si possono prendere le linee autobus 22, scendere a Estacion de Servicio El Arenal, poi prendere il 13 fino a Subida Alterna a Turi e da lì camminare per circa 2 km. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

3 - Vecchia Cattedrale di Cuenca

iglesia del sagrario cuenca Fonte: wikimedia commons - Autore: Bernard Gagnon - Licenza: CC BY-SA 3.0 L'attaccamento alla religione cattolica, portata qui dai coloni spagnoli, si sente ancora molto a Cuenca, e lo si può notare dal gran numero e dalla magnificenza degli edifici di culto. La Vecchia Cattedrale di Cuenca (Iglesia del Sagrario) è stata costruita nel 1557 e si trova in fondo alla stessa piazza dove si trova quella nuova che, forse, con la sua imponenza, la mette un po' in ombra.

In realtà anche la vecchia cattedrale è un edificio molto bello in stile coloniale, dalla facciata bianchissima: entrambe le cattedrali meritano una visita. La vecchia cattedrale dispone di tre altari, uno centrale e i due laterali, di grande pregio.

  • Come arrivare: si trova in pieno centro, accanto a Plaza de las Flores, la fermata dalla linea di autobus 5, Calle Larga, si trova a 400 metri; così come la fermata della linea 12, Cenaculo. Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 08:00 alle 18:00
  • Costo biglietto: 2 $ (€1,78)

4 - Pumapungo Museum

museo pumapungo Fonte: wikimedia commons - Autore: Agencia de Noticias ANDES - Licenza: CC BY-SA 2.0 Questo museo offre un'esposizione permanente, suddivisa su 4 aree tematiche, attraverso un percorso che ricostruisce la vita civiltà che abitavano l'Ecuador, il loro ambiente naturale e i loro usi e costumi. Al piano terra è presente anche una sala ricreativa per i più piccoli.

Accanto vi si può visitare anche l'omonimo sito archeologico: Cuenca è infatti una città di grandi ritrovamenti per ricostruire la storia precolombiana delle antichissime civiltà che vivevano qua. Una chiccha sono i giardini ricostruiti proprio come gli antichi giardini Inca.

  • Come arrivare: è un po' fuori dal centro, raggiungibile tramite le linee bus 7 e 22 in 20 minuti circa, la fermata Banco Central è proprio lì di fronte. Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00
  • Costo biglietto: gratis

5 - Amaru Bioparque

bioparque amaru Fonte: wikimedia commons - Autore: Rique - Licenza: CC BY-SA 4.0 Questo zoo non è come tutti gli altri e vi lascerà piacevolmente stupiti: gli animali non sono in gabbia ma all'interno di grandi spazi in cui possono muoversi liberamente. Questo bio parco ospita moltissimi animali proveniente dall'ambiente andino, salamandre, puma, orsi, scoitattoli, uccelli esotici e anche provenienti da fuori dei confini del paese.

È molto grande e, trattandosi di un percorso da seguire all'interno di grandi spazi naturali, consideratelo come una specie di trekking collinare della durata di circa 3 ore. Ideale per i bambini!

  • Come arrivare: si trova fuori città, si può prendere l'autobus 16 fino all'ultima fermata e poi camminare per 10 minuti, ma per motivi di sicurezza è meglio prendere un taxi. Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 19:00, domenica dalle 10:00 alle 17:00
  • Costo biglietto: 6 $ (€5,35)

6 - Parco nazionale El Cajas

ecuador cajas national park Fonte: wikimedia commons - Autore: notafish - Licenza: CC BY-SA 2.0 FR Il Parco nazionale El Cajas si trova alle porte di Cuenca, in direzione della città di Guayaquil. È una zona molto selvaggia delle Ande, e per visitarlo è consigliabile, generalmente, farsi accompagnare da una guida andina, l'altitudine arriva a 4000 metri e spesso calano nebbie improvvise facendo precipitare la temperatura. La zona più percorribile al suo interno e meno difficoltosa è intorno alla Laguna Torreadora, un percorso di circa 3 km. Il panorama in questo parco è splendido e potrete anche incontrare i simpatici lama. Consigliato un abbigliamento da montagna. Al suo interno ci si può ristorare presso un rifugio che offre piatti tipici a prezzi davvero modici.

  • Come arrivare: dista 28 km da Cuenca, ci sono autobus turistici in partenza dalla città al costo di 2 $ (€1,78) oppure taxi. Ma la soluzione migliore è acquistare un tour organizzato con transfer incluso. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile, ma è consigliabile recarsi durante gli orari diurni per registrare il proprio nome all'ingresso.
  • Costo biglietto: gratis
  • Card, ticket e tour consigliati: Parco Nazionale Cajas Guided Day Hike

7 - Rio Tomebamba

ponte delle scale cuenca ecuadorIl Rio Tomebamba attraversa la città di Cuenca con un corso d'acqua piccolo ma potente, proprio come un grosso torrente di montagna. Lungo il suo corso è possibile passeggiare praticamente dappertutto sopra argini molto verdi, non vi sembrerà nemmeno di essere in città, e inoltre è attraversato da ponti molto suggestivi. Percorrendo la passeggiata lungo il Rio Tomebamba si possono osservare molti luoghi caratteristici della città, come la Chiesa di San Francesco, infine si arriva al Parque Paraiso, un altra zona verde in cui fare una sosta prima di rientrare.

  • Come arrivare: si può partire dal centro e poi proseguire verso est in direzione del parque El Paraiso.
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

8 - Eduardo Vega Galeria Taller

Questo museo è la residenza-studio del maestro Vega, un artigiano che crea e dipinge le coloratissime ceramiche di Cuenca, ora diventata casa museo e gestita dal figlio che, se sarete fortunati, potrà raccontarvi qualche aneddoto. La galleria vi mostrerà varie collezioni di pezzi, tazze, piatti, suppellettili di ogni genere ma anche affreschi murari, alcuni di enorme valore artistico. I temi dipinti riguardano la tradizione precolombiana, fiori, animali e altri elementi colorati. Le suppellettili sono in vendita, per portarsi a casa un souvenir davvero particolare. Anche la costruzione all'interno della quale si trova il museo, in pietra, è molto caratteristica e si trova sulla collina del Mirador.

  • Come arrivare: con i mezzi si possono prendere le linee autobus 22, scendere a Estacion de Servicio El Arenal, poi prendere il 13 fino a Subida Alterna a Turi e da lì camminare per circa 2 km. Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 17:30, sabato e domenica dalle 09:30 alle 13:30
  • Costo biglietto: gratis

9 - Museo de las Culturas Aborigenas

Questo museo in centro, dall'aspetto esterno apparentemente anonimo, vi lascerà davvero senza fiato. Al suo interno è in esposizione permanente una collezione vastissima, oltre 5000 pezzi di reperti archeologici, alcuni appartenenti a periodi che arrivano fino a migliaia di anni avanti Cristo, ricostruendo dunque la storia delle popolazioni misteriose che abitavano l'Ecuador, molto tempo prima che arrivasse la dominazione spagnola. In questo museo molto interessante e facilmente visitabile in un'ora durante il vostro giro in centro, potrete conoscere meglio la storia antica dell'Ecuador e vedere reperti incredibili, alcuni decorati con scene vivide come danze e riti.

  • Come arrivare: si trova su Calle Larga, in pieno centro, a 800 metri dalle Cattedrali e accanto al fiume. La linea di autobus 5 può lasciarvi in Calle Larga a nemmeno 200 metri di distanza. Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 18:00, il sabato dalle 09:00 alle 14:00, chiuso la domenica.
  • Costo biglietto: 4 $ (€3,57)

10 - Plaza Abdon Calderon

cuenca parque calderon Fonte: wikimedia commons - Autore: Johannes Wagenknecht - Licenza: CC BY-SA 4.0 Conosciuta anche come Parque Calderon per la presenza di ampi spazi verdi intervellati da piccoli sentieri, Plaza Calderon si trova nel cuore di Cuenca, un luogo immancabile per conoscere la città nel suo profondo. In stile coloniale, l'ampia piazza ospita edifici straordinari, di grande pregio architettonico, e grandi spazi per sedersi.

È qui che si trovano le due cattedrali, è qui che è necessario partire per fare il proprio tour alla scoperta della Cuenca più autentica: in effetti questa piazza è immutata da moltissimo tempo e conserva lo spirito ecuadoregno. Tutto intorno, numerosi locali sempre gremiti dalla frizzante vita mondana di Cuenca.

  • Come arrivare: in pieno centro, la linea 5 può lasciarvi in Calle Larga, a 500 metri, oppure la linea 22 alla fermata Luis Cordero, a 400 metri. Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratis

Organizza il tuo soggiorno a Cuenca: info su voli, hotel e tour

Cuenca è davvero un tesoro da visitare, una perla incastonata tra le montagne andine, una città coloniale conservata praticamente com'era nel secolo scorso. Offre molto ai suoi visitatori, non solo la sua splendida architettura ma anche dintorni immersi in una natura selvaggia e mozzafiato, quella della Sierra. È molto economico viaggiare in taxi quindi può essere preferibile, specialmente di sera, ma anche i mezzi pubblici funzionano bene. Ci sono bellissime escursioni da fare, sia dentro che fuori città, è la meta ideale per chi ama camminare.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti può interessare anche...

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su