Borgo San Giuliano a Rimini: cosa vedere e dove mangiare

Vuoi visitare Borgo San Giuliano a Rimini? Regalati una passeggiata fra murales e suggestioni felliniane! Scopri cosa vedere, come arrivare, dove mangiare e dove dormire.

Il Borgo San Giuliano è uno di quegli angoli di mondo di cui non sospetti l'esistenza finché non ti addentri tra le sue vie strette, nelle sue piazze.
E allora ti travolge lo stupore perché, tra murales colorati, suggestioni felliniane e locande di pesce rinomate, cominci a viaggiare nel tempo e a respirare ancora l'atmosfera dell'antico borgo dei pescatori.

Come arrivare: ecco la mappa

Il Borgo San Giuliano è collegato al centro storico di Rimini dal Ponte di Tiberio per cui è facilmente raggiungibile a piedi in pochi minuti dal centro. Arrivando a Rimini in treno, invece, le opzioni sono 2: raggiungere il borgo a piedi (circa 10 minuti) o prendere l'autobus n. 4 o n. 8 davanti alla stazione (fermata n.8).

Cosa vedere: una passeggiata fra i Murales

Il Borgo San Giuliano non è solo un quartiere, è prima di tutto una comunità, con i suoi personaggi e le sue storie. Vi si respira un forte senso d'identità, che si esprime in particolare nei murales. I primi risalgono agli anni '80 e ritraggono personaggi e scene di vita del borgo: la lavandaia, gli anarchici, i suonatori e così via. I murales dipinti dagli anni '90 in poi, invece, cambiano direzione: dal '94, dopo la morte di Federico Fellini, alcuni pittori cominciano a ritrarre sui muri delle case del borgo scene e personaggi ispirati ai film di Fellini. La voce della luna, Roma, Gelsomina, il Titanic danno vita alle mura del borgo richiamando una suggestione di altri tempi. Il regista, infatti, amava a tal punto questo angolo di città da farlo conoscere al mondo attraverso i suoi film.
Ai murales storici, si affiancano murales contemporanei come quello di Ericailcane lungo il muro di costa del bacino accanto al ponte di Tiberio, raffigurante un pavone e un gallo in atteggiamento di sfida. Nel cuore del borgo, da visitare anche la Chiesa di San Giuliano Martire, risalente al IX secolo d.C., dove i monaci benedettini custodivano le spoglie di San Giuliano martire, patrono della città per alcuni secoli (ora è San Gaudenzo).

Dove mangiare: Ristoranti consigliati

Il Borgo San Giuliano è un punto di riferimento della gastronomia riminese. Vi si concentrano alcuni dei migliori ristoranti del centro. Qui si possono assaggiare le pietanze tradizionali, il pesce fresco dell'Adriatico, un buon aperitivo e l'ottima piadina romagnola. Qualche esempio?

  • Retroborgo, Via Chiavica 12
    Specialità di pesce e cantina serale
    Tel. 338 8763980
  • La Marianna, Viale Tiberio 19
    Trattoria di mare
    Tel. 0541 22530
  • Osteria de' Borg, Via Forzieri 12
    cucina tipica romagnola
    Tel. 0541 56074
  • Nud e Crud, Viale Tiberio 27/29
    Piada, cassoni e cucina
    Tel. 0541 29009
  • Sottosale, Viale Tiberio 11
    Cucina a km 0, aperitivi
    Tel. 0541 53721

Dove dormire

Le zone migliori in cui soggiornare per visitare il Borgo San Giuliano sono due: quella di San Giuliano a Mare, in prossimità della darsena Marina di Rimini e quella di Marina centro compresa tra il porto canale e piazzale Kennedy. Entrambe le zone sono vicine e permettono di raggiungere a piedi il centro storico di Rimini e il Borgo San Giuliano.
Per trovare un hotel a Rimini puoi far riferimento a info-alberghi.com, dove trovi strutture ricettive di ogni tipo organizzate per località e servizi.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti