potenza panorama

Potenza: cosa vedere, dove mangiare e cosa fare la sera

Cosa vedere a Potenza e dintorni: itinerari di un weekend e di un giorno. Scopri 10 cose da visitare, i migliori ristoranti e cosa fare la sera. Info e consigli utili su Potenza

potenza panoramaPotenza s trova a nord delle Dolomiti Lucane, ed è il capoluogo della Basilicata. La città è situta a ben 819 metri sopra il livello del mare, mentre la parte più antica, quella che ancora assomiglia a un vecchio borgo, si trova ancora più su, arrampicata su un sperone di roccia.
Sono molte le bellezze storico-artistiche disseminate per la città, che appunto si divide in alta e bassa, che vale la pena visitare con la giusta lentezza.
VEDI ANCHE: 10 posti da vedere in Basilicata i borghi più belli della Basilicata le spiagge più belle della Basilicata

10 cose da vedere a Potenza in un Weekend

1 - Edicola di San Gerardo

All'interno del tempietto è conservata una statua del Santo, patrono della città, realizzata nel 1865. L'edicola ripropone la facciata di un edificio chiamato "la Machina", eretto nella piazza in occasione della festa del Santo. Sul basamento marmoreo sorgono 5 colonne con angioletti e rose in rilievo, mentre la parete di fondo si divide in tre parti: quella centrale, formata da una vetrata policroma e due colonne, che affiancano la statua; quelle laterali, dove sono vsibili due iscrizioni che ricordano, rispettivamente, la costruzione dell'edicola e le invasioni barbariche.

  • Come arrivare: dista circa 9 minuti di passeggiata attraverso il centro storico - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

2 - Museo Archeologico Nazionale della Basilicata "Dinu Adamesteanu"

faccia della dea mefitis museo archeologico potenzaIstituito nel 2005 in Palazzo Loffredo, il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata è dedicato a Dinu Adamesteanu, "fondatore" dell'archeologia lucana. Il museo è articolato su due piani, seguendo un criterio cronologico e territoriale, in modo da offrire al visitatore un filo conduttore, nel quadro generale delle scoperte archeologiche avvenute nella Regione, con particolare riguardo per i ritrovamenti del territorio di Potenza. Di particolare rilievo sono i ritrovamenti di Vaglio, da cui provengono ricchi corredi funerari, raffinate armature, gioielli dalle tombe femminili.

  • Come arrivare: dal centro della città in due minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: lunedì 14:00-20:00; martedì-domenica 9:00-20:00
  • Costo biglietto: intero €2,50; ridotto €1,25; gratuito la prima domenica del mese

3 - Chiesa di San Michele Arcangelo

Il ritrovamento di un mosaico, al di sotto del pavimento dell'edificio, ha fatto si che si facesse risalire la costruzione della struttura ad un periodo compreso fra il 492 e il 496. Ristrutturata durante i secoli, l'attuale chiesa risale all'epoca longobarda, antecedente al 1178. La facciata principale è caratterizzata dalla muratura a "vista" mentre l'ingresso è costituito da un portale in pietra e due archi, sovrastati da una grande finestra. Sul portale inferiore invece, situato sul lato destro dell'edificio, è presente un bassorilievo che raffigura la Madonna col Bambino, con a destra uno stemma francescano e a sinistra un motivo floreale.

  • Come arrivare: a piedi in 7 minuti dal centro - Ottieni indicazioni
  • Orari: 07:00-12:00 / 17:30-20:30
  • Costo biglietto: Gratis

4 - Parco della Grancia

La Grancia di San Demetrio era un semplice bosco facente parte del feudo di Brindisi, arricchito, durante i secoli, di case, vigneti, allevamenti di bestiame, mulini e diverse altre strutture, fino ad arrivare al suo massimo splendore durante il 1700. Le leggi feudali del 1806 soppressero gli ordini monastici a cui era affidata la gestione, e così la Garcia entrò a far parte dei beni dello Stato. Dal 2000 la Grancia è lo scenario del primo Parco storico, rurale, culturale ed ambientale d'Italia, dove la storia viene racconta attraverso il punto di vista dei briganti nel Cinespettacolo "La Storia Bandita".

  • Come arrivare: 27 minuti d'auto tramite E847 - Ottieni indicazioni
  • Orari: l'apertura è solo estiva. Per ulteriori informazioni è necessario contattare l'organizzazione del parco
  • Costo biglietto: €28,00 adulti, compreso ingresso allo spettacolo e diverse altre attività, €1,00+€5,00 bambini, con ingresso a scelta tra scuola di falconeria o magia

5 - Cattedrale di San Gerardo

La cattedrale di San Gerardo della Porta è il Duomo di Potenza. Caratterizzato da una struttura molto semplice, il particolare ingresso principale presenta due ante bronzee, al centro della quale è raffigurato il Cristo risorto, con ai quattro angoli i simboli dei quattro evangelisti e poi dall'alto in basso degli episodi riguardanti il popolo potentino che sono: la povertà, la sofferenza e la solidarietà.
Anche il portone secondario presenta delle immagini scolpite in otto pomelli in bronzo che raffigurano l'Assunzione della Vergine, San Gerardo, l'Annunciazione, la Natività, la morte, la Resurrezione, lo stemma del Vescovo e quello del Papa.

  • Come arrivare: a piedi dal centro storico è raggiungibile in circa 5 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: 07:30-13:00 / 15:00-20:00
  • Costo biglietto: Gratis

6 - Piazza Matteotti

Piazza Matteotti è il centro della vita di Potenza, con i suoi negozi, locali e botteghe. La piazza esisteva già in epoca medievale, ed è il luogo in cui sorgeva il Seggio dell'Università, presso cui si riuniva l'aristocrazia locale in occasione delle assemblee. Tutti intorno alla piazza sorgono il palazzo di Città, il palazzo del Consiglio comunale, una facciata della Banca d'Italia e il Palazzo del Governo, sede della Prefettura e della Provincia di Potenza. Il portale di ingresso si apre su un prospetto a bugne, e sulla facciata sono presenti dei capitelli corinzi, che incorniciano finestre e i balconi del secondo piano. Il timpano con l'orologio completano il decoro della facciata.
L'edificio custodisce una preziosa collezione di opere d'arte e reperti archeologici, di proprietà del Museo provinciale di Potenza.

  • Come arrivare: in circa 3 minuti a piedi dal centro - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

7 - Le porte di Potenza

Antiche entrate al centro storico della città, intorno alle mura di cinta di Potenza, la maggior parte sono state abbattute per esigenze di modernizzazione del nucleo urbano della città. Ad oggi sono visibili solo: Porta San Giovanni, prende il nome dall'antico ospedale, presenta un arco e una torre, sola sopravvissuta delle due originali; Porta San Gerardo prende il nome del Duomo e fu costruita in età normanna, probabilmente per creare un accesso diretto ai possedimenti della Curia Vescovile, e presenta un arco a botte sormontato da una piccola finestra, segno di un antico posto di guardia fortificato; Porta San Luca, caratterizzata da un arco ai cui lati si possono ancora osservare i conci di pietra a cui erano fissati i cardini del portale.

  • Come arrivare: dal centro storico, Porta San Giovanni dista 4 minuti a piedi, tramite via due torri (Ottieni indicazioni), Porta San Gerardo è vicina all'omonima cattedrale, e si raggiunge in circa 10 minuti a piedi da qualsiasi parte della città (Ottieni indicazioni), Porta San Luca si raggiunge in circa 5 minuti a piedi dal centro storico, muovendosi verso Corso Garibaldi (Ottieni indicazioni)
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

8 - Villa Romana di Malvaccaro

Scoperta nel 1973, in contrada Malvaccaro, a nord della città, la villa romana risale alla seconda metà del IV secolo d.C. La sala posta al centro della villa vanta un mosaico pavimentale di circa 120 metri quadrati. Al centro, all'interno di un medaglione, si osservano frammenti di un disegno di testa femminile, e di altri indizi che lasciano intuire che, probabilmente, il mosaico ritraesse le tre grazie. Intorno si alternano a scacchiera figure di anfore e di cesti pieni sia pieni che vuoti.

  • Come arrivare: in auto, in circa 15 minuti che servono a percorrere i 5 km di distanza - Ottieni indicazioni
  • Orari: 9:00 - 13:00
  • Costo biglietto: gratuito

9 - Torre Guevara

La Torre Guevara si trova nel centro storico della città, ed è ciò che resta del castello cittadino. La storia del castello di Potenza è incerta, e mancano informazioni precise circa le sue origini. L'unica cosa nota è che fu di origine longobarda. Con molta probabilità la torre fu costruita precedentemente al castello, con la funzione di vedetta, e soltanto in un secondo momento si sarebbe poi costruita intorno ad essa la struttura fortificata.
La torre, situata ad est del centro storico, rivestì nel corso del Medioevo una grande importanza per la difesa dai barbari e per il controllo dell'ansa fluviale del Basento.

  • Come arrivare: 7 minuti a piedi dal centro, costeggiando il Duomo - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

10 - Ponte sul Basento

Il ponte sul Basento è il viadotto dell'industria sul fiume Basento, connessione stradale tra l'uscita "Potenza Centro" e le principali vie di accesso nella zona sud di Potenza. Progettato dall'ingegnere italiano Sergio Musmeci, fu realizzato tra il 1971 e il 1976, e costituisce una vera e propria opera infrastrutturale. Struttura complessa dalle forme inedite, è considerata l'opera più rappresentativa dell'architettura del XX secolo. La particolarità della struttura è data dall'essere formata da una sola membrana di cemento armato, tirata e modellata al fine di formare quattro arcate congiunte simili a dita, che sorreggono la strada. La costruzione del ponte comprendeva nel progetto anche la riqualificazione dell'area verde sottostante, considerata oggi la vera opera d'arte.

  • Come arrivare: in circa 13 minuti usufruendo del treno regionale fermata Potenza Centro, prezzo del biglietto €1,00 - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: Gratis

Cosa vedere a Potenza in un giorno: itinerario consigliato

Mattina: Via Pretoria è la strada principale di Potenza, e taglia a metà il centro storico della città. Per raggiungere la Torre Guevara, unico resto dell'antico castello, bisogna praticamente percorrerla tutta o quasi, il che rappresenta una buona occasione per guardarsi un po' in giro. Prima di entrare al parco Guevara, dov'è situata la torre oggi galleria d'arte, ci si può fermare a fare colazione da General Dolce, collocato proprio all'esterno del parco. Muovendosi poi su via Bonaventura, si raggiunge in circa 5 minuti il Duomo di San Gerardo o Cattedrale di San Gerardo, dalle stupende porte in bronzo scolpito. Nei pressi del Duomo, dedicato al Santo Patrono, è presente l'antica porta d'accesso alla città, antico punto di guardia.

Pomeriggio: a non più di due minuti di cammino c'è il ristorante l'Antica Torre, dov'è possibile assaggiare dei piatti tipici a prezzi ragionevoli. Finito il pranzo ci si può muovere verso piazza Matteotti, cuore della vita di Potenza, dove si potranno ammirare una serie di palazzi dal grande valore architettonico e l'edicola di san Gerardo, antico altarino votivo. Proseguendo verso est poi, ci si ritrova dinanzi alla chiesa di San Michele Arcangelo, una delle chiese più antiche della città.

Sera: a pochi passi, circa 3 minuti a piedi, il ristorante Mimì vi permetterà di cenare gustando i sapoi tipici del luogo.

Itinerario di un giorno in sintesi

Mostra Mappa

  1. Colazione: General Dolce, via Raffaele Acerenza,18 - Ottieni indicazioni
  2. Torre Guevara: sempre accessibile - costo biglietto: gratis, fatta eccezione per l'ingresso alle mostre.
  3. Duomo di San Gerardo: tutti i giorni 07:30-13:00 / 15:00-20:00 - costo biglietto: gratis
  4. Porta San Gerardo: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  5. Pranzo: l'Antica Torre, via Due Torri, 8 - Ottieni indicazioni
  6. Piazza Matteotti: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  7. Edicola di San Gerardo: sempre accessibile - costo biglietto: gratis
  8. Chiesa di San Michele Arcangelo: tutti i giorni 07:00-12:00 / 17:30-20:30 - costo biglietto: gratis
  9. Cena: Mimì ristorante-gastronomia, via Achille Rosica, 20/22 - Ottieni indicazioni

Dove mangiare a Potenza: i migliori ristoranti

  1. L'Antica Torre: il locale, realizzato all'interno delle antiche mura della città, è gestito da ragazzi, che offrono una cucina tradizionale, condita con un pizzico di modernità
    Prezzo medio a persona: €10,00 - €20,00
    Indirizzo e contatti: via Due Torri, 8 (Ottieni indicazioni) / tel: 3803749068
  2. Trattoria da Peppe: trattoria, nel senso letterale del termine, specializzata in piatti tipici dalle porzioni abbondanti
    Prezzo medio a persona: €10,00 - €15,00
    Indirizzo e contatti: via Tommaso Stigliani, 23 (Ottieni indicazioni) / tel: 3495234258
  3. La Primula: tra i più rinomati ristoranti di Potenza, specializzato in cucina mediterranea e di pesce
    Prezzo medio a persona: €25,00 - €50,00
    Indirizzo e contatti: Via delle Primule, 84 (Ottieni indicazioni) / tel: 097158310

Cosa fare la sera: le zone della movida e i migliori locali di Potenza

Potenza fornisce a chi è in cerca di intrattenimento notturno una serie di buone alternative, che spaziano dai disco pub, alle vere e proprie discoteche, fino ad arrivare al gran numero di bar specializzati esclusivamente in drink ed aperitivi. Ecco una selezione dei locali più famosi.

I migliori pub, locali e discoteche

  • Birreria Fox Hunt: luogo di ritrovo per chiunque voglia ascoltare musica, sorseggiando un drink o una birra
    Indirizzo: via Sabbioneta, 78 (Ottieni indicazioni)
  • Discoteca Basilikos: probabilmente la più importante di tutta la Basilicata, ha nella sua direzione artistica il punto forte
    Indirizzo: Parco del Rosellino (Ottieni indicazioni) / Pagina facebook
  • Disco/pub Time Out: ambiente giovane, caratterizzato da cucina tipica, cocktails e musica tutta la notte
    Indirizzo: via dei Mulini 3/a (Ottieni indicazioni)

Organizza il tuo soggiorno a Potenza: info e consigli utili

Come arrivare

  • In aereo: gli aeroporti più vicini sono quello di Bari (130 km circa - Voli da €37,00) e quello di Napoli (170 km circa - Voli da €33,00).
  • In treno: dal versante tirrenico da Salerno o Battipaglia, utilizzando la linea che collega Napoli a Taranto. Dal versante ionico invece, sia da Taranto che da Reggio Calabria, dalla stazione di Metaponto (Mt), con la linea Taranto-Napoli. Dal versante adriatico si arriva con la linea Foggia-Potenza.
  • In bus: diverse compagnie di autobus forniscono collegamenti diretti tra Potenza e le principali città italiane come Bologna, Milano, Torino, Pisa, Firenze, Siena, Caserta, Napoli, Pompei, Salerno, Taranto, Brindisi, Lecce.
  • In auto: autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, uscita Sicignano-Potenza; dall'autostrada A16 Napoli-Bari, uscita Candela; dalla statale 106 Ionica, continua sulla statale 407 Basentana in direzione Potenza - Ottieni indicazioni

Come muoversi e dove parcheggiare

  • Come muoversi: la città va visitata principalmente a piedi. La linea ferroviaria fornisce treni a cadenza oriaria, che collegano Potenza con le città vicine
  • Dove parcheggiare: In piazza Zara, nel punto che sovrasta l'edicola, è localizzata un'area camper dotata del servizio per il rifornimento di acqua potabile e smaltimento di rifiuti. Si può parcheggiare gratuitamente in via Carlo Armellni, 28. La zona dista solo 8 minuti a piedi dal centro città - Ottieni indicazioni

Dove dormire e cosa vedere nei dintorni


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su