Minsk Bielorussia 2Minsk, capitale della Bielorussia, è una di quelle città che non ti aspetti: poco interessata dal turismo di massa, è invece una destinazione ricca di storia e cultura, con una bella vita notturna e tante cose da fare! Se avete una sola giornata a disposizione da dedicare alla città, ecco l'itinerario consigliato da seguire!
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Minsk

Itinerario di un giorno a Minsk


minsk chiesa bielorussia 2La giornata inizia dal centro storico di Minsk, dove potrete visitare due delle chiese più importanti della città, la Chiesa dei Santi Simone ed Elena e la Cattedrale dello Spirito Santo. Raggiungete poi il Gorky Park, il meraviglioso parco cittadino. Concludete la mattina ammirando la grande Piazza della Vittoria.

Dopo aver pranzato, raggiungete la famosa Isola delle Lacrime, un monumento molto significativo della città, infine dedicate il resto del pomeriggio al famoso Museo della Grande Guerra Patriottica, un must see di Minsk!

  • Mattina: Chiesa dei Santi Simone ed Elena (gratis), Cattedrale dello Spirito Santo (gratis), Gorky Park (gratis), Piazza della Vittoria (gratis)
  • Pomeriggio: Isola delle Lacrime (gratis), Museo della Grande Guerra Patriottica (9,00 BYN/€2,80)
  • Sera: centro storico (gratis)
  • Distanza percorsa: 9 km
  • Dove mangiare: Pranzo presso Хiнкалi Iскaлi, praspiekt Niezaliežnasci 40 (Ottieni indicazioni) / Cena presso Khinkal'nya, vulica Internacyjanaĺnaja 25 (Ottieni indicazioni)

Di seguito analizzeremo nel dettaglio le 5 tappe principali del nostro itinerario.

1 - Chiesa dei Santi Simone ed Elena e Cattedrale dello Spirito Santo

minsk chiesa angelo monumento 2 1Se arrivate a Minsk in giornata in treno, o lasciate l'auto nei pressi della stazione ferroviaria centrale, potrete tranquillamente raggiungere il centro storico a piedi. La prima tappa, infatti, si trova a meno di 10 min a piedi di distanza.

Stiamo parlando della Chiesa dei Santi Simone ed Elena (tutti i giorni 8:30-19:30, ingresso gratuito), riconoscibile dal suo colore rosso. Si trova in Piazza dell'Indipendenza, al centro di Minsk, e fu costruita nel 1910 da un nobile polacco in memoria dei suoi due bambini defunti. Le tre campane, infatti, portano il nome del papà e dei due bambini ai quali fu dedicata.

Dopo una visita, passeggiate nel centro storico fino ad arrivare all'altra importante chiesa di Minsk, la Cattedrale dello Spirito Santo (lun-sab 7:00-23:00, dom 6:00-23:00, ingresso gratuito), conosciuta principalmente per ospitare un'icona miracolosa di Santa Maria: la Minskaya. Questa cattedrale è una vera istituzione, meta prediletta di credenti di fede ortodossa.

Assaggia qualche dolce tipico bielorusso: non c'è niente di meglio che iniziare la giornata assaggiando qualche dolce tipico del luogo che si visita! E proprio passeggiando per il centro, non perdetevi la caffetteria Zolotoy Grebeshok, dove potrete assaggiare anche dolci della tradizione! Ottieni indicazioni

2 - Parco Gorky

belarus minsk entrance to central children parkFoto di Hanna Zelenko. Dopo aver passeggiato nel centro, vi consigliamo di raggiungere una delle aree verdi più suggestive di tutta Minsk, il Parco Gorky! Si trova a circa 15 min di distanza dalla Cattedrale, quindi potrete raggiungerlo tranquillamente a piedi!

Istituito nel lontano 1800 sulle sponde del fiume Svislach, si tratta del parco più antico della città ed è un vero e proprio punto d'incontro per turisti e locals! Qui infatti si trovano tantissime attrazioni e attività da fare: un planetario, giostre adatte ai più piccini, fra cui una meravigliosa ruota panoramica, il Palazzo del Ghiaccio, ossia una divertente pista di pattinaggio coperta e tanti campi da sport!

Fai un giro sulla ruota panoramica: se non temete le altezze, vi consigliamo di fare un giro sulla ruota panoramica del parco, che al suo punto più alto tocca i 54 m, regalando così una bellissima vista su tutta la città.

3 - Piazza della Vittoria

minsk bielorussia 2Vicino al Parco Gorky si trova Piazza della Vittoria, una delle principali piazze di Minsk, circondata da edifici costruiti negli anni '50. Dal parco potrete tranquillamente raggiungera a piedi in qualche minuto.

Appena arriverete nella piazza, potrete notare il grande monumento che si erge al centro, l'Obelisco della Vittoria, uno dei monumenti più significativi della capitale. Costruito nel 1954 in memoria dei soldati dell'Armata rossa e dei partigiani caduti durante la Seconda Guerra Mondiale, arriva ad un'altezza di 38 m e sulla cima si trova la statua della Vittoria.

Presta attenzione quando visiti la piazza: Piazza della Vittoria non è una piazza pedonale, anzi, è uno dei punti più trafficati di tutta Minsk, anche per la presenza di due fermate dell'autobus dove passano numerose linee. Per questo motivo è essenziale prestare molta attenzione, soprattutto quando si attraversa!

4 - Isola delle Lacrime

memoriale coraggio monumento 1Dopo aver pranzato nei pressi di Piazza della Vittoria, raggiungete uno dei monumenti più intensi per gli abitanti di Minsk: l'Isola delle Lacrime.

Si raggiunge facilmente a piedi e, lungo il tragitto, passerete davanti al Teatro Nazionale dell'Opera e del Balletto, uno degli edifici più incredibili di tutta la capitale! Purtroppo non è visitabile all'interno (accessibile solo per assistere agli spettacoli, info sul sito ufficiale), quindi potrete scattargli solo una foto dall'esterno.

Infine raggiungete Ostrov Slyoz, l'Isola delle Lacrime, un omaggio ai caduti del sanguinoso conflitto afghano (1979-1989). Questo monumento si compone di quattro cappelle, al cui interno si trova la statua di un angelo piangente ed i nomi incisi degli oltre 700 morti in battaglia.

Fai un giro in barca intorno l'isola: l'Isola delle Lacrime si trova sul fiume Svislač, che attraversa tutta la città. Sulla sponda opposta rispetto all'isola è possibile noleggiare una barchetta e fare un giro sul fiume, ammirando la città e il monumento da un'altra prospettiva! Si tratta di un'attività perfetta da fare anche se state viaggiando con bambini. Noleggio 1 h da 8,00 BYN (€2,50).

5 - Museo della Grande Guerra Patriottica

museum of the great patriotic war minsk belarusFoto di Adam Jones. Infine, trascorrete il resto del pomeriggio visitando uno dei musei più importanti di tutta la Bielorussia: il Museo della Grande Guerra Patriottica. Dall'Isola delle Lacrime, potrete raggiungerlo a piedi costeggiando il fiume in circa 20 min, oppure prendendo il bus linea 1073-TK da Palac sport alla fermata del museo Muziej historyi Vialikaj Ajčynnaj vajn (20 min).

Questo museo fu fondato nel giugno del 1944 e raccoglie reperti d'ogni genere sulla Seconda Guerra Mondiale. Potrete vedere mezzi militari alle divise e medaglie al valore degli eroi di guerra che contrastarono la terribile avanzata nazista. Il museo, inoltre, si compone di quattro blocchi architettonici che rappresentano gli anni e i fronti che parteciparono alla liberazione della Bielorussia! Si tratta di una tappa davvero obbligatoria durante una visita a Minsk, a prescindere dal tempo a disposizione.

Info sulla visita: aperto mar-dom 10:00-18:00, lun chiuso. Ingresso intero 9,00 BYN (€2,80), ridotto 7,00 BYN (€2,20).

Scatta una foto davanti all'Hero City Stella: si tratta di uno dei più famosi monumenti della città e si trova davanti al Museo della Guerra Patriottica. Immenso e maestoso, è impossibile non scattare una foto ricordo qui davanti!

Attività e idee per itinerari alternativi

mink vista cittSe non siete particolarmente interessati alla vista del Museo della Grande Guerra Patriottica, nel centro storico ci sono altri musei molto interessanti, con cui potreste sostituire la tappa. Ad esempio, il Belarusian National Arts Museum (8,00 BYN/€2,50), con 27.000 opere di artisti bielorussi e non. Per la visita preventivate in media 2/3 h. Meriterebbe una visita anche la Biblioteca Nazionale di Bielorussia (gratis / ponte panoramico 3,00 BYN/€1,00), un'icona di Minsk, ma si trova a 8 km dal centro storico, quindi se avete poco tempo a disposizione, meglio evitare di allontanarsi.

Se amate la natura, sicuramente non potete perdervi una visita al Giardino Botanico Centrale dell'Accademia (4,00 BYN/€1,25), ma questo si trova distante dal centro storico quindi la visita richiede quasi tutto il pomeriggio. Sempre per trascorrere qualche ora all'aria perta in caso di bel tempo, vi consigliamo una visita al Park of Stones (gratis), un museo all'aria aperta che celebra la topografia della Bielorussia. Anche in questo caso, preventivate almeno 3 h, perché si trova 11 km a est del centro.
VEDI ANCHE: Cosa vedere a Minsk

  • Tour della città in famiglia: mattina Giardin Botanico Centrale dell'Accademia. Pomeriggio Piazza della Vittoria e Parco Gorky (varie attività, tra cui giostre e Planetario). Sera centro storico
  • Itinerario delle attrazioni gratuite: mattina passeggiata nel centro storico, con principali chiese, Parco Gorky e Piazza della Vittoria. Pomeriggio al Park of Stones (dal centro con bus diretto linea 1280-TK). Sera centro storico
  • Giornata tra musei e cultura: mattina visita al Belarusian National Arts Museum. Pomeriggio Biblioteca Nazionale della Bielorussia (dal centro con linea ferroviaria Maskoŭskaja). Tramonto al Teatro Nazionale dell'Opera e del Balletto. Sera centro storico
  • Itinerario sulla storia della Bielorussia: mattina visita al Museo della Grande Guerra Patriottica e Parco della Vittoria. Pomeriggio escursione al Park of Stones (dal centro con bus diretto linea 1280-TK). Sera centro storico

Prima di partire: consigli utili

  1. Muoviti a piedi nel centro: il centro di Minsk può essere tranquillamente scoperto a piedi e non si trova nemmeno distante dalla stazione. Inoltre, molte attrazioni sono facilmente raggiungibili camminando
  2. Quando prendere i mezzi: in alcuni casi può rivelarsi utile prendere i bus o la comoda metro, soprattutto per attrazioni più distanti come il Museo della Grande Guerra Patriottica o il Parco Vittoria
  3. Evita l'auto: se arrivate in città in auto, vi consigliamo di parcheggiarla in uno dei parcheggi sotterranei disponibili o nei parcheggi su strada, stando attenti agli orari in cui è permesso
  4. Assaggia la cucina locale: la cucina bielorussa è davvero ottima, ricca di prodotti poveri ma nutrienti, pensate che la grande protagonista di molte ricette è la patata - scopri di più