Chiesa Di St Andrews Kiev UcrainaCapitale dell'Ucraina attraversata dal fiume Dnepr, Kiev dopo un passato turbolento sta vivendo un periodo di tranquillità ed è diventata una località moderna dove divertirsi e scoprire la sua storia. Ricca di contrasti e tradizioni, di monasteri, cattedrali, palazzi e musei, ha un patrimonio culturale ricco che vale la pena di essere vissuto.

Ecco cosa vedere a Kiev, con questa guida con consigli pratici sulla città!

Cerchi un hotel a Kiev? Abbiamo selezionato per te le migliori offerte su Booking.com.

16 Cose da vedere a Kiev

1 - Città Vecchia

kiev ucraina citta cielo edificioucraina kiev citta vecchiaA Kiev, come in molte città, la zona più interessante da visitare è quella della Città Vecchia, a est del Dnepr. Da qui si diramano Volodimirska, la via con i principali monumenti storici come la Cattedrale di Santa Sofia, Khreshchatik, dove si affacciano negozi e il famoso mercato "Bessarabski", e la famosissima (discesa) Andriyivski, con negozi, galleria, teatri e la Chiesa di Sant'Andrea.

Andriyivski è sicuramente la strada più affascinante, che si snoda a nord della zona antica fino al quartiere di Podil dove si trova anche il porto fluviale e la Casa dei Contratti. Fermatevi al numero 15 dove si trova il palazzo noto come Richard's Castle, per la sua somiglianza a un castello medievale e una volta arrivati in fondo riconoscerete la grande ruota panoramica icona di questo quartiere, con localini tipici, casette basse e tram retrò. Se amate il movimento, sarete ben ricompensati: la strada, ed in generale l'intera area della Città Vecchia, è ravvivata da sagre, festival, performance di artisti di strada.

Una chicca: nel quartiere di Podil si trova il One Street Museum, una meravigliosa raccolta di oggetti appartenuti a persone (alcune delle quali famose) che abitavano questa strada di Kiev fra il 1800 e il 1900.

Prima volta a Kiev? Fatevi guidare: se è la prima volta a Kiev, per un primo approccio il consiglio è fare prima un tour guidato in italiano, per prendere dimestichezza con la città e individuare i punti di riferimento, e farvi consigliare dalla guida! Durante la vostra passeggiata, non mancate di acquistare il namysto, la collana tradizionale ucraina fatta di stoffa e la coroncina di fiori finti, con i nastri colorati: oltre a far allegria consente di entrare ancora di più nello spirito del Paese.

2 - Cattedrale di Santa Sofia

st sophia cathedral kievFoto di Linus Friedel. st sophia cathedral kyiv ukraine 2Foto di Ivan Sedlovskyi. Una delle chiese più belle della città e del mondo, la cui costruzione ricorda Hagia Sofia di Istanbul, con dimensioni però più contenute ma di pari fascino. Dichiarata Patrimonio Unesco, risale al 1037, quando vennero messe le prime fondamenta. La costruzione terminò 20 anni dopo. Inizialmente veniva utilizzata come sepolcro dei governanti di Kiev e solo in seguito come luogo di culto.

Caratterizzata da 5 navate e 3 absidi, possiede bellissime cupole e custodisce mosaici di notevole pregio come il Mosaico della Vergine. Dopo essere stata abbandonata per alcuni anni, nel 1633 fu reclamata da Mogila che la ristrutturò, tuttavia nel 1920, durante la campagna antireligiosa sovietica, scampò alla distruzione grazie a storici e scienziati e nel 1934 fu trasformata in museo.

E' assolutamente vietato fotografare all'interno, pertanto consigliamo di acquistare un libretto illustrativo come ricordo. Santa Sofia è annessa ad altri edifici tra cui il refettorio, l'antica panetteria e la torre campanaria sulla quale suggeriamo di salire se volete avere una bella visuale della città.

cattedrale santa sofia kievFoto di Paweł 'pbm' Szubert. Scopri il mistero del fondatore: chi ama i misteri non può mancare la visita alla tomba di Jaroslav il Saggio, fondatore della cattedrale, che fu sepolto nella chiesa insieme alla moglie. Alla riapertura del sepolcro diversi anni dopo, tuttavia, venne ritrovato solo uno scheletro di donna insieme a una copia della Pravda del 1964! Pare che quello di Jaroslav fosse finito in America e custodito sotto il letto di un sacerdote emigrato, ma questo mistero non è stato ancora risolto…

  • Come arrivare: in Volodymyrska Street, facilmente raggiungibile a piedi dalla via centrale Khreschatyk St (15 min) oppure con i mezzi. Fermata Maidan della metro linea 2 e poi 5 minuti a piedi percorrendo via Sofivs'ka. Nelle vicinanze Majdan Square (650 m, 10 min) e il Monastero di San Michele (700 m, 12 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: ven-mar 10:00-18:00, gio chiuso
  • Costo biglietto: per tutto il complesso intero 200,00 UAH (€6,00), ridotto 60,00 UAH (€1,80)

3 - Monastero delle Grotte - Pechersk Lavra

kiev pechersk lavra chiesa kiev 1 1kiev pechersk lavra monastero nelle grottemonastero nelle grotte kievAltro luogo imperdibile di Kiev, è un grandissimo complesso in mezzo a ettari di verde, affacciato sul fiume Dniepro, famoso per le sue suggestive cupole dorate. Fondato da Teodosio, come luogo principale di culto, oggi è patrimonio dell'Unesco e dimora della residenza del Metropolita di Kiev, il padre spirituale ortodosso.

Caratterizzato da un complesso di chiese del XV, si divide in Lavra superiore e inferiore.

La storia racconta che nel 1057 Antonio Il Venerabile decide di allontanarsi dalla frenesia della città e inizia a scavare una grotta per vivere in solitaria e meditare. Seguito da altri monaci l'insieme di grotte divenne un labirinto caratterizzato da piccoli cunicoli e pian piano sopra a questi scavi sorsero le prime chiese. Visto l'alto numero di adepti si costruì anche una conta muraria, una torre campanaria e varie chiese.
All'interno poi dei cunicoli vennero sepolti gli eremiti più santi dopo essere stati imbalsamati.

Occhio alla calustrofobia: noi vi consigliamo di visitarlo con un tour guidato o facendo anche una passeggiata nel parco inferiore tra le piccole cappelle. Se non soffrite di claustrofobia, accendete una candelina ed entrate nelle grotte della parte superiore tenendo libera la mano destra che serve per il segno della croce.

  • Come arrivare: in Lavrska St, 15, a est del centro storico, dista dalla via principale Khreschatyk St 50 min a piedi; in alternativa, bus 24 da "Khreschatyk Station" fino a "Spasa na Berestovi Church" a 4 min a piedi dal monastero (20 min). Nelle vicinanze il Museo del Genocidio (500m, 6 min) e l'Ivan Honchar Museum (650 m, 7 min) Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 9:00-19:00
  • Costo biglietto: intero 50,00 UAH (€1,50), ridotto 10,00 UAH (€0,30)

4 - Majdan Nezaleznosti

ucraina kiev majdanucraina maidan kievUna delle piazze più importanti della città, da un punto di vista storico, Majdan è tristemente nota per le sanguinose rivolte che hanno portato alla caduta del regime di Viktor Janukovyc. Attualmente questo luogo è il "punto nevralgico" per la popolazione, che passeggia serena tra le fontane, sorseggiando deliziosi caffè nei localini tipici della zona. Al centro si trova la famosa Statua dell'Indipendenza Ucraina, un obelisco sormontato da un angelo con le ali aperte, immagine simbolo per quello che ha rappresentato, e rappresenta ancora, per i cittadini di Kiev.

Sebbene sia un luogo di tristi pagine della storia, oggi Majdan è dinamica, vivace, giovane. Proprio per guardare al futuro, una parte della piazza è stata ristrutturata con fontane zampillanti, spazi verdi, panchine e, nel sottosuolo, un centro commerciale di dimensioni gigantesche. Chi vuole conoscere lo stile di vita degli ucraini non deve fare altro che passeggiare in questa piazza che sa di libertà.

Si raggiunge a piedi dalla via centrale Khreschatyk St (8 min); la fermata metro di riferimento è MaidanNezaalehhnosti, linea 2. Nelle vicinanze si trova il Monastero di San Michele (450 m, 5 min) e la Casa delle Chimere (650 m, 7 min) - Ottieni indicazioni

La rivolta dell'Euromajdan: l'ultima volta che questa piazza è stato luogo di atrocità è stato tra il 2014 e il 2015, durante la rivolta definita Euromaidan. Morirono 107 persone e, a ricordo, sono stati installati pannelli con testi e foto che spiegano quei giorni, comprese le immagini delle persone morte durante quell'accaduto. Ma, come già spiegato, oltre ad una piazza storica si tratta oggi di un vero e proprio punto di incontro. Qui troverete bancarelle che vendono souvenir tipici, compresi i rotoli di carta igienica con impressa la fotografia di Putin. Se invece volete avere una visuale dall'alto, salite sulla terrazza del centro commerciale Globus.

5 - Cattedrale di Sant'Andrea

chiesa di st andrews kiev ucrainakyev santa sofiakiev ucraina citt c3 a0 urbanoUno dei luoghi di culto religioso più eccentrici della città, costruita per volontà dell'Imperatrice Elisabetta che voleva far diventare Kiev la sua residenza estiva. Progettata dall'architetto italiano Bartolomeo Rastrelli, l'edificio fu terminato nel 1750 ed è in stile barocco. E' caratterizzato da una sola cupola e cinque guglie decorative, esternamente si possono ammirare delle colonne corinzie che decorano l'edificio. Le finestre e le porte sono abbellite con ornamenti così come gli interni che presentano un'iconostasi barocca a tre livelli.

Ciò che più la caratterizza è la meravigliosa terrazza panoramica, il balcone che gira intorno a tutta la chiesa che consente di ammirare il fiume e i palazzi del quartiere di Podil. Pare che questo luogo fosse molto amato dagli scrittori Nikolaj Gogol e Mikhail Bulgakov.

Questa chiesa domina la città, proprio come il Sacro Cuore domina Montmartre a Parigi. E la via Andriyivskiy Uzviz, proprio come il quartiere francese è ricca di negozietti e bancarelle dove poter trovare i souvenir più autentici come matrioske, scatole e uova dipinte, di gusto molto russo, ma anche camicie e vestiti ricamati di vari colori, in seta, cotone o lino.

La Cattedrale è senza campane: secondo la leggenda, dove oggi si trova il fiume Dniepro, un tempo c'era il mare e quando Sant'Andrea giunse a Kiev e posò una croce sul luogo dove oggi si trova la chiesa, il mare si ritirò fino a diventare fiume. La cattedrale è priva di campane per evitare che il loro suono risvegliasse l'acqua dormiente e Kiev venisse inondata.

kiev murales revival hauswandScopri il murales Revival: nel viale che porta alla Cattedarle non potrete non notare Revival, un murales che rappresentata una bionda ragazza che protegge la nuova Kiev e le sue nuove generazioni. Il dipinto è apparso immediatamente dopo la rivoluzione del 2014.

  • Come arrivare: in Andriivs'kyi descent 23, si raggiunge a piedi dalla via centrale Khreschatyk St in 22 min (1,5 km) oppure dalla Città Vecchia lungo via Volodymyrska St (9 min); oppure con il bus 6-16-18 fermata Sofiiska Square, poi a piedi per 8 min. Nelle vicinanze la Funicolare di Kiev (300 m, 3 min), il Monastero di San Michele (400 m, 5 min) e il Chernobyl Museum (1 km, 15 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven e dom 9.00-19:00, sab 9:00-20:00
  • Costo biglietto: gratis

6 - Cattedrale di San Vladimir

esterno chiesa san vladimir kievFoto di Nick Grapsy. interno chiesa san vladimir kievFoto di Nick Grapsy. ucraina kiev vladimir il grandeUna delle più grandi chiese ortodosse di Kiev, in stile neo bizantino, costruita tra il 1852 al 1882, ha una struttura tradizionale a sei navate, tre absidi e sette cupole blu con le stelle decorate. La sua consacrazione tuttavia risale al 1896, quando anche l'abbellimento degli interni fu terminato e vi parteciparono lo zar Nicola II e la moglie Alessandra Feodorovna.

Costruita con l'intento di commemorare il 900° anniversario della Coversione al Cristianesimo della Rus'di Kiev, venne edificata grazie alle donazioni di moltissime persone. All'interno è possibile ammirare una spettacolare collezione di affreschi del XIX secolo che la rendono una tappa fondamentale anche per i non fedeli.

Durante il periodo sovietico scampò alla demolizione, ma venne chiusa per poi essere riaperta alla fine della II Guerra Mondiale. Si tratta di una delle poche chiese con un esterno piuttosto semplice, ma in compenso gli interni sono riccamente adornati ed è facile vedere angeli e putti dipinti con grandi occhi neri, una forma artistica in voga in quel periodo.

  • Come arrivare: in Tarasa Shevchenko Blvd, si raggiunge a piedi da Khreschatyk St (18 min, 1,3 km) oppure con il bus 24 e 114 fermata "Ivana Franka St." (8 min). Fermata metro "Zoloti vorota" linea 3. Nelle vicinanze il Teatro dell'Opera (200 m, 2 min), il Museo di Storia (300 m, 3 min), la Porta d'oro (300 m, 3 min) e la cattedrale di Santa Sofia (16 min a piedi) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab 7:30-19:30, dom 6:00-20:00
  • Costo biglietto: gratis

7 - Museo di Chernobyl

chernobyl pripyat ucrainaPer chi non ha tempo e voglia di fare una gita in giornata a Chernobyl, l'alternativa interessante è la visita di questo museo che ricorda una delle più grandi tragedie del 1900. Il palazzo esternamente è di colore giallo e si riconosce per la presenza di numerosi carri armati e auto d'epoca esposti all'entrata.

Al suo interno una struggente testimonianza del disastro nucleare avvenuto nel 1986 e raccontato attraverso fotografie e documentazioni. Questo museo vuole anche essere un santuario dedicato a tutti i vigili del fuoco, soldati, ingegneri, cittadini e contadini che morirono o ebbero danni in seguito all'esplosione. Le mostre sono prevalentemente in russo e ucraino, ma sono disponibili audioguide in inglese e altre lingue; sebbene le opinioni di chi ha visitato questo luogo siano contrastanti, è in qualche modo doveroso dedicargli un po' del proprio tempo.

  • Come arrivare: Provulok Khoryva, 1, nel quartiere di Portil; fermata della metro Kontaktova ploshcha linea 2. Dalla via principale del centro Khreschatyk St a piedi (40 min) oppure con la metro 2 da Maidan Station fino a Kontaktova ploshcha. Nelle vicinanze il Castello (1 km, 15 min) e la Cattedrale di Sant'Andrea (1,2 km, 18 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-sab 10:00-18:00, dom chiuso
  • Costo biglietto: intero 10,00 UAH (€0,30), audioguida 50,00 UAH (€1,50)

8 - Grande Museo della Guerra Patriottica

museo della patria kievFoto di Pedro J Pacheco. Questo museo è stato costruito per ricordare la Seconda Guerra Mondiale, chiamata dagli ucraini "guerra patriottica". Attualmente si trova nel quartiere Pechersk, a sud di Kiev, ma prima di essere messo qui ha avuto altre due collocazioni. Fu aperto il 9 maggio 1981 con una cerimonia solenne diretta da Leonid Breznev, leader sovietico.

L'atrio è stato trasformato in un santuario per le vittime della guerra e vengono allestite mostre rotanti che raccontano la storia del conflitto Ucraina-Russia. All'interno 12 sale giganti mostrano ogni sfumatura e fase della Seconda Guerra Mondiale, una guerra che ha ucciso più di 8 milioni di ucraini a causa dell'invasione nazista e della successiva occupazione. È una mostra cupa e un po' macabra, come nel padiglione n. 6 dove ci si ritrova a guardare un paio di guanti di pelle umana e sapone di grasso umano, ma fa conoscere davvero ogni lato di quel tragico evento.

monumento madre patria kievScopri la statua della Madre Patria: tra le installazioni esterne c'è la Statua della Madre Patria, un'enorme statua costruita in titanio che pesa 560 tonnellate. La "Madre Patria" tiene al braccio destro una spada lunga 16 m e pesante 9 tonnellate, mentre al braccio sinistro uno scudo che misura 13 x 8 m, con lo stemma dell'Unione Sovietica. La punta della spada è stata eliminata e viene conservata dentro al museo per evitare che il monumento superasse in altezza il monastero ortodosso di Pečerska Lavra.

  • Come arrivare: in Vul Lavrska 24, si raggiunge a piedi dal Monastero delle Grotte in 15 minuti; in alternativa dalla via principale Khreschatyk St con il bus 24 in 23 minuti - Ottieni indicazioni
  • Orari: lun-ven 10:00-18:00, sab e dom 11:00-19:00
  • Costo biglietto: intero 20,00 UAH (€0,60), ridotto 5,00 UAH (€0,15)

9 - Monastero di San Michele

monastero san michele kiewFoto di Rbrechko. monastero di san michele kievIn cima ad una collina si trova questo monastero, dedicato all'Arcangelo Michele, protettore della città e suo salvatore. Costruito durante il Medioevo, comprende la chiesa omonima, il refettorio di San Giovanni del Divano, i Cancelli Economici e il campanile. La parte esterna venne ricostruita nel XVIII nello stile barocco ucraino mentre l'interno rimase nello stile bizantino originario. Dell'antica costruzione è possibile visitare solo una piccola parte conservata nella cripta, perché la cattedrale venne rasa al suolo dai sovietici nel 1934 e solo nel 1991 venne ricostruito un luogo di culto, riaperto però nel 1999.

Se visiterete San Michele durante una delle celebrazioni potrete assistere a canti e preghiere tipici del rito ortodosso, che possono durare anche 3 ore. Vi consigliamo di essere rispettosi e di non fotografare i riti religiosi. Ma ciò che vi colpirà di questo posto sono i colori pastello dell'edificio in contrasto con le cupole dorate, che sono ben visibili anche dalla Cattedrale di Santa Sofia. Nelle giornate soleggiate le guglie dorate si stagliano contro il cielo blu con un bellissimo contrasto.

Arrivate in funicolare: per arrivare potete prendere la meravigliosa funicolare. Aperta nel 1905, collega la storica città vecchia da piazza San Michele e arriva a piazza della Posta, nel quartiere commerciale di Podil, superando il dislivello della collina di San Vladimiro e facendo un percorso panoramico sul fiume Nipro. E' attiva 9:00-22:00 e il biglietto costa 4,00 UHA (€0,12)

  • Come arrivare: Triokhsviatytelska St 8, si raggiunge facilmente con la funicolare che parte da Poshtova ploscha oppure attraversando a piedi tutta la piazza Sofiyvska. Dalla via centrale Khreschatyk St a piedi (1 km, 15 min) oppure con bus 24 fino a "Yevropeiska Square". Nelle vicinanze si trova Piazza Majdan (650 m, 7 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 7:00-19:00
  • Costo biglietto: gratis, donazione libera all'ingresso

10 - Arsenale di Mystetskyi

mystetskyi arsenal in kyivFoto di Гатерас. Questo complesso museale, noto come Arsenale di Mystetskyim, è uno dei più grandi musei d'Europa e fu costruito vicino al Vecchio Arsenale, monumento architettonico di notevole importanza. Moderno, dinamico e all'avanguardia, è un centro espositivo con sale conferenza, laboratori d'arte, biblioteche elettroniche, librerie.

Ospita mostre, biennali, festival e produzioni teatrali con lo scopo di sensibilizzare le questioni sociali e la comunicazione internazionale. Un luogo adatto anche a chi visita la città in compagnia dei bambini, perché all'interno spesso ci sono laboratori interattivi. Tra i festival più interessanti, quello creativo Arsenale delle idee unisce l'attività artistica dei bambini e degli adulti, le innovazioni scientifiche insieme ai progetti audaci e creativi.

  • Come arrivare: si trova in Lavrska Street, nella parte sud est della città, a 5 min a piedi dal Complesso dei monasteri. Nelle vicinanze il Museo del Genocidio (300 m, 3 min) e il Museo del TEatro e della Musica (200 m, 2 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: tutti i giorni 11:00-20:00 tutti i giorn
  • Costo biglietto: a seconda dell'esposizione; a partire da 40,00 UAH (€1,20)

11 - Khreshchaty Park

khreshchaty park kyivFoto di Star61. A pochi passi da Piazza Indipendenza, durante l'autunno si tinge di caldi colori. Khreshchaty Park si trova su un colle che digrada dolcemente e dalla cima la vista è fantastica. Non solo, qui si trovano numerosi edifici di interesse culturale, come la Filarmonica Nazionale, la Biblioteca Nazionale e il Museo dell'Acqua.

All'interno del parco c'è il famoso arco dell'amicizia, un immenso arco in titanio che incornicia due operai, uno russo e uno ucraino, nell'atteggiamento di sorreggere l'Ordine dell'Amicizia Dei Popoli. L'arco nel 2017 durante l'Eurovision Song Contest è stato dipinto con i colori dell'arcobaleno e rinominato Arch of Diversity.

Si trova a 800 m dal Monastero di San michele, si raggiunge a piedi sia da Piazza Majdan (14 min), dalla città vecchia (17 min) o dalla via centrale Khreschatyk St (20 min). In alternativa la fermata più vicina è quella di Yevropeiska Square, che si raggiunge con il bus 24 - Ottieni indicazioni.

monumento a mokrin yurzuk luigi pedutto kievFoto di Zeynel Cebeci. Scopri la storia di Luigi e Mokryna: all'interno del parco si trovano diverse sculture, come quella dolcissima che vuole ricordare Luigi e Mokryna. Lui un giovanotto italiano, lei una bellissima ragazza ucraina, il loro amore scocca all'interno di un campo di concentramento in Austria. L'unico motivo per sopravvivere è un breve e fugace incontro alla fine della giornata. Ma con la liberazione, il destino non vuole che i due innamorati stiano insieme: lui viene rispedito nel suo sperduto paesino italiano, lei confinata oltre la Cortina di Ferro.

12 - Teatro Accademico Nazionale dell'Opera di Kiev

kiev operaFoto di thisisbossi. Nella città veccha di Kiev si trova il più grande teatro musicale ucraino, situato all'incrocio di due strade importanti e affollate, Vladymyrska St e Bohdana Khmelnytsogo St. Inaugurato nel 1901, nel 1988 è stato completamente rinnovato aggiungendo posti sia per il pubblico che spazio per gli artisti, tanto che oggi l'orchestra può contenere fino 100 musicisti. Nel suo recente passato, nel 1939, il teatro è stato ribattezzato in onore di Taras Shevchenko, il noto letterato ucraino, ma l'appellativo attuale è il risultato dell'indipendenza dell'Ucraina.

Ogni sera il Teatro Nazionale dell'Opera di Kiev propone spettacoli in lingua a prezzi pressocché irrisori rispetto ai "colleghi" europei: basti pensare che mediamente un posto in platea costa appena €11,00! Perciò si tratta di una tappa consigliata non solo agli amanti del genere "classico", ma a tutti i turisti che non possono rinunciare ad una parentesi "musical-chic" all'interno del proprio tour a Kiev.

  • Come arrivare: in Volodymyrska St, si raggiunge a piedi da Khreschatyk ST (1 km, 12 min) oppure con il bus 24 e 114 fermata " Volodymyrska" (8 min). Nelle vicinanze si trovano la Cattedrale di San Vladimir (450 m, 5 min) e il Museo di Storia (300 m, 3 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: in base agli spettacoli. Consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: spettacoli a partire da 370,00 UAH (€11,00). Consultare il sito ufficiale

13 - Stadio Olimpico di Kiev

kiev stadio olimpico stadioCostruito e inaugurato nel 1923, lo stadio Olimpico di Kiev è divenuto famoso per aver ospitato nel 2018 la 63sima finale di Champions League vinta dal Real Madrid per 3-1 contro gli inglesi del Liverpool. In realtà, però, questa struttura super moderna non ospita solo le partite del "dream team" locale (la Dynamo Kiev, ovviamente!), ma anche concerti di alto rilievo, come quello, recentissimo, del "nostro" Andrea Bocelli.

Se durante il vostro soggiorno non sono in calendario eventi, sappiate che è possibile visitare lo stadio con tour organizzati; l'opzione standard offre una visita informativa di 40 minuti in piccoli gruppi che consentono di scoprire molti fatti sulla storia dello stadio e sulle persone famose che ci hanno giocato, tra cui Andriy Shevchenko, Oleg Blokhin e Igor Belanov. Si avrà anche accesso agli spogliatoi dello stadio, dove i giocatori passano il tempo a prepararsi per il gioco prima di passare il tunnel che li conduce nell'arena spaziosa. Alla fine del tour, poi, è possibile visitare un negozio di articoli da regalo dove si possono acquistare alcuni souvenir memorabili con il logo NSC Olimpiyskiy.

  • Come arrivare: in Velyka Vasylkivska St, a sud del centro. Si raggiunge dalla via centrale Khreschatyk St a piedi (20 min) oppure con i bus 24, 4 o 114 fino alla fermata "Tsentralnyi univermah". La metro ha due fermate, Olympiska o Palace of Sport, linea 3 . Nelle vicinanze il Planetarium (300 m, 2 min) - Ottieni indicazioni
  • Orari: in concomitanza con eventi o tour guidati. Consultare il sito ufficiale
  • Costo biglietto: tour a partire da €25,00. Consultare il sito ufficiale

14 - Vicolo delle sculture - Landscape Alley

vicolo delle scultureFoto di Nick Grapsy. Tra le altre attrazioni di Kiev da non perdere c'è questo vicolo, lungo circa 1 km che va dalla casa al numero 7A in Desyatinny Lane (vicino al Museo di Storia dell'Ucraina) all'edificio numero 38 di Bolshaya Vladimirskaya. Soprannominato Landscape Alley, questo luogo è noto per essere una favola all'aria aperta con 17 incredibili sculture e installazioni moderne, nato negli anni '80 grazie all'architetto Avraam Miletsky. Inizialmente doveva essere un punto di osservazione per il fiume Dnieper e il distretto di Podol, ma con il passare degli anni i marciapiedi e le piazze si sono riempite di capolavori moderni, trasformando così il vicolo in un museo a cielo aperto.

Un luogo perfetto dove trascorrere del tempo soprattutto con i bambini, o per tornare piccini, e passeggiare tra personaggi dei cartoni animati, creature fantastiche e delle fiabe o sedersi su simpatiche panchine ricoperte di mosaico a forma di coniglio, gatto, corvo. Non solo, qui i piccoli potranno divertirsi anche nel parco giochi "Alice nel paese delle meraviglie", i cui caroselli e scivoli hanno la forma dei personaggi dell'omonima fiaba di Lewis Carroll.

Il modo più semplice per visitarlo è camminare dalla discesa Andriyivsky fino all'incrocio tra le strade Vladimirskaya e Bolshaya Zhytomirskaya tenendo come punto di riferimento il Museo Nazionle di Storia. Nelle vicinanze si trovano il Museo di Storia (200 m, 1 min) e la Cattedrale di Sant'Andrea (350 m, 4 min) - Ottieni indicazioni.

landscape alley kievFoto di Jesús Corrius. Instagram Spot: qui scattate una foto seduti sul monumento preferito dai locali! Si tratta di un gattino multicolore Centipede lungo 30 metri nella cui bocca dentata c'è una panchina particolare.
Se possibile venite qui durante la settimana perché nel weekend è affollato dalle famiglie ucraine.

15 - Porta d'oro

porta oro kievFoto di Flickr: BBM Explorer / Rob. Alle spalle di uno dei viali principali di Kiev si trova questa particolare costruzione: la Zoloti Vorota, o Porta d'Oro, o ancora Golden Gate. Questo portone che serviva da ingresso principale alla città durante il dominio di Yaroslav il Saggio nell'XI secolo. Il re medievale è rappresentato in un'imponente statua, alle spalle della porta, mentre tiene in mano il modello della cattedrale di Santa Sofia. La porta venne poi distrutta, ma nel 1834 con i resti dei terrapieni che, insieme alla porta, chiudevano la cinta muraria, l'ingresso fu restaurato.

L'attuale Zoloti Voroti però venne ricostruita nuovamente nel 1982 ed è l'unico ingresso dei tre che chiudevano la città di cui è conservato qualcosa.

Si trova in Volodymyrska St, si raggiunge dalla via centrale Khreschatyk St a piedi (9 min, 600 m), in alternativa c'è la vicina fermata "Zoloti Vorota" metro linea 3. Nelle vicinanze il Teatro dell'Opera (100 m, 1 min), la Cattedrale di Santa Sofia (450 m, 5 min) e Piazza Majdan (850 m, 12 min) - Ottieni indicazioni.

Porta d'oro... senza oro: nonostante il nome, il portale non è dorato, ma il suo appellativo deriva dal fatto che un tempo le persone che attraversavano questa porta dovevano pagare dell'oro.

16 - Quartiere Podil

ruota panoramica kiewIl quartiere storico Podil è chiamato anche la "città in basso", in quanto di sviluppa lungo le sponde del fiume Dnper. Questa zona è caratterizzata da un'atmosfera vintage, con stradine caratteristiche e palazzi eleganti, oltre a locali tipici e cozy, casette colorate e opere di street art.

Il modo migliore per visitare il quartiere è passeggiare tra le vie senza meta, perdendosi tra i negozietti tipici, concedendosi un aperitivo o una pausa caffè. Ma il vero simbolo di Podil è la grande ruota panoramica, che si trova nella piazza principale, Kontraktova Square.

Il quartiere è facilmente raggiungibile a piedi dal centro storico o percorrendo il lungofiume. Kontraktova Square si trova a 1,6 km (25 min a piedi) dal Monastero di San Michele. La fermata metro di riferimento è Kontraktova ploshcha (linea 2) - Ottieni indicazioni

Altre attrattive da visitare e cose da fare

mariinsky palace kiev 1Foto di Gnesener1900. Tra le altre cose da vedere a Kiev c'è il Palazzo Mariinskij, oggi sede di rappresentanza del presidente dell'Ucraina, non visitabile internamente ma da ammirare per il suo esterno color celeste, mentre in via Bankova si trova la famosa Casa delle Chimere, storico edificio in stile liberty sede del Presidente della Repubblica ucraina. Da visitare piazza Poshtova Ploscha, che durante i fine settimana si riempie di famiglie e ragazzi che si radunano intorno alla fontana zampillante.

Tra gli altri luoghi di culto, menzioniamo la Cattedrale di San Nicola, un piccolo gioiello piantato letteralmente sulle rive del Dniepr. Tra i musei invece c'è anche il National Museum of Folk Architecture and Life of Ukraine nella periferia sud di Kiev (40,00 UAH/€1,20) e il Oleg Antonov Aviation Museum, con esposti diversi aeromobili, alcuni accessibili (100,00 UHA/€3,00).

Se avete voglia di stare all'aria aperta, il parco Taras Shechenko, di fronte all'università, è uno dei più belli e folcloristici, molto curato e ideale per del relax, così come il giardino botanico e l'Eternal Glory Park, accanto a Pecerska Lavra. Per chi ama i mercati, suggeriamo quello fuori dalla metro di Demiivska che si svolge il sabato e dove sono presenti merci di ogni tipologia e quello coperto di Bessarabski che si svolge tutti i giorni dove si possono comprare spezie, frutta secca e caviale.

6 cose da fare a Kiev

Visita a Chernobyl
Giro in funicolare
Visita del Memoriale di Babij Jar
Stazioni Metropolitana
Giro in barca
Tour della street art
1/6

  1. Visita a Chernobyl: la città divenuta famosa per il disastro nucleare si trova a soli 134 km. Sebbene una visita in questo luogo sia considerata da alcuni una mancanza di rispetto per gli abitanti rimasti, per altri è un modo per non dimenticare quell'esplosione dove persero la vita moltissime persone. Tour guidato da Kiev da €89,00, trasporto incluso.
  2. Giro in funicolare: la funicolare di Kiev collega la storica città vecchia da piazza San Michele e arriva a piazza della Posta, nel quartiere commerciale di Podil, supera il dislivello della collina di San Vladimiro e vi farà fare un meraviglioso percorso panoramico sul fiume Nipro
  3. Visita del Memoriale di Babij Jar: Babij Jar è un sobborgo di Kiev dove in un solo giorno vennero uccisi più di 33.000 ebrei di Kiev. Oggi qui si trova un memoriale commemorativo molto suggestivo che vale la pena visitare per non dimenticare questo orrore
  4. Stazioni Metropolitana: sebbene sia meno famosa rispetto a quella di Mosca e San Pietroburgo, la metropolitana di Kiev è quella più profonda e alcune stazioni, come Zoloti Vorota, sono bellissime grazie alle decorazioni presenti. Potrete visitarla da soli o con un tour che vi spiegherà particolarità e aneddoti
  5. Giro in barca: un modo per vivere il fiume è salire sul battello che consente di vedere le isolette fluviali, i tratti di spiaggia frequentatissimi e i numerosi pescatori sui ponti e le banchine. Inoltre, durante la crociera si possono ammirare splendidi scorsi sul Monastero delle Grotte
  6. Tour della street art: la rinascita culturale di Kiev si evince anche dallo sviluppo della street art. Ci sono tour specifici che portano a spasso tra i murales più belli della città, con spiegazioni, significato e aneddoti. Info e prezzi qui

Cosa vedere in un giorno

L'itinerario di un giorno permette di immergersi nell'atmosfera della città. La mattina dedicatela al centro visitando la Porta d'Oro, le due Cattedrali e l'iconico Quartiere Podil, il pomeriggio visitate l'attrazione più famosa della città, ovvero il monastero delle Grotte. Di seguito vediamo nel dettaglio come organizzare le tappe nell'arco della giornata.

  • 10:00 - Porta d'Oro e centro storico
  • 10:30 - Cattedrale di Santa Sofia
  • 11:30 - Cattedrale di Sant'Andrea
  • 12:00 - Quartiere Podil
  • 15:00 - Monastero delle Grotte
  • 18:30 - Piazza Majdan Nezaleznosti

Organizza il tuo soggiorno a Kiev: voli e hotel

kiev ucraina cittaKiev si raggiunge dall'Italia con voli diretti di circa 3 h. I prezzi oscillano intorno a €100,00 (confronta i voli). E' una città economica e vivace, che negli ultimi anni si è notevolmente aperta al turismo. Tuttavia, specie se è la prima volta, consigliamo di fare prima un tour guidato in italiano, per prendere dimestichezza con la città e individuare i punti di riferimento, anche per l'ostacolo della lingua (anche l'inglese non è diffusissimo).

Qui in inverno fa freddo, meglio optate per primavera e estate.
Gli alloggi sono economici, quindi meglio optare per il centro storico, dove potrete scegliere tra ostelli, appartamenti e hotel (confronta gli alloggi su Booking).
Anche mangiare a Kiev è molto economico e la città abbonda di ristoranti locali, taverne, fast food e self service. La città è nota per la sua vita notturna e la maggior parte dei locali sono concentrati nel centro storico, lungo via Khreschatyk. Ah, utilizzate i contanti, non sempre accettono le carte.

Se invece viaggiate in famiglia con bambini, vi consigliamo Piazza Poshtova Ploscha dove ci sono molte bancarelle, i vari parchi e giardini della città, il parco a tema fiabesco Landscape Alley, e l'Hydropark, un vero e proprio beach club con attrazioni e divertimenti.