Le 15 Foreste più Belle d'Europa

Ti affascinano le grandi foreste europee? Vuoi conoscere la lista e i nomi delle aree verdi più incredibili del vecchio continente? Scopri curiosità e leggende sulle foreste più belle d'Europa nella nostra classifica!

Le 15 Foreste più Belle d'EuropaIl continente europeo ha una lunga storia alle spalle fatta di tradizioni, culture che si sono poi incontrate e mescolate, leggende, miti e racconti suggestivi. Tantissime di queste storie che si raccontano e tramandano da secoli sono ambientate in luoghi misteriosi, affascinanti, silenziosi e abitati da presenze più o meno "conosciute": le foreste.

VEDI ANCHE: I 6 LUOGHI PIU' MISTERIOSI DEL MONDO

In Europa si trovano molte foreste, sparse per le varie Nazioni, e ognuna si porta dietro non solo il proprio carico di racconti e leggende, ma anche il fascino - si spera - imperituro della natura e dell'ambiente stesso. È dunque importante conoscere questo patrimonio mondiale e, soprattutto, imparare e continuare a preservare e rispettare questi luoghi davvero unici. Diamo insieme uno sguardo alle 15 foreste più belle che si trovano nel nostro continente.

15 - Foresta vergine di Komi, Russia

Foresta vergine di Komi, RussiaLa Foresta vergine di Komi è costituita da una superficie di 3,28 milioni di ettari di tundra e tundra di montagna negli Urali, ed è una delle più ampie aree di foresta boreale vergine d'Europa.
Questa vasta area di conifere, pioppi, betulle, torbiere, fiumi e laghi naturali è stata monitorata e studiato per oltre 50 anni, in quanto fornisce una preziosa testimonianza dei processi naturali che influenzano la biodiversità nella taiga. È il primo sito naturale russo che è stato iscritto nel Patrimonio mondiale dell'UNESCO. Si compone di due aree protette che insieme costituiscono l'ultimo massiccio europeo delle foreste primarie, una zona rimasta quasi incontaminata. La foresta è la casa di più di 40 specie di mammiferi, 204 specie di uccelli e 16 specie di pesci.

14 - Parco Nazionale Durmitor, Montenegro

Parco Nazionale Durmitor, MontenegroIl parco si trova nella regione montuosa di Bjelasica che si trova nella parte centrale del Montenegro tra i fiumi Tara e Lim ed è circondata da tre comuni: Kolasin, Berane e Mojkovac. Si estende per 5400 acri grande e circondata da montagne le cui cime sono alte più di 2000 metri. Anche se è il più piccolo dei quattro parchi nazionali del Montenegro, è quello che presenta maggiore varietà di flora e fauna, ci sono ben 26 diversi habitat che ospitano 220 piante diverse, 150 specie di uccelli e 10 specie di mammiferi, 86 tipi di alberi. Nelle acque del parco esistono tre tipi di trote e 350 tipi di insetti.
La foresta incontaminata, con alberi di oltre cinquecento anni di età è testimone di battaglie avvenute tra turchi da un lato e montenegrini e serbi sul lato opposto. Ci sono stati anche scontri importanti nella prima guerra balcanica nel 1912, regione ha inoltre ospitato diverse attività di partigiani nella Seconda Guerra Mondiale.

13 - Foresta Irati, Spagna

Foresta Irati, SpagnaLa foresta di Irati è divisa tra il nord della regione spagnola di Navarra e i Pirenei Atlantici nel sud-ovest della Francia. La parte spagnola si trova nella valle del fiume Irati, tra le montagne di Roncisvalle Orzanzurieta a ovest, e il Monte Orhi a est. È la più grande foresta in Navarra e una delle più grandi e meglio conservate riserve di alberi di faggio e di abete in Europa. Una passeggiata in questa foresta evocherà una moltitudine di sensazioni: vi sentirete tutt'uno con la natura, apprezzerete il suono selvaggio dell'acqua tra i faggi e gli abeti, la freschezza delle acque fredde del fiume Irati, e i suoni sfuggenti degli animali.
Attorno alla foresta di Irati da sempre si raccontano delle leggende: durante la vostra gita potrebbe capitarvi di incontrare il Basajaun (lo spirito protettore del bosco, nella mitologia basca) un essere alto, dall'aspetto simile al più famoso Bigfoot, appoggiato a un bastone. Ma niente paura! Se avrete il coraggio di non scappare alla sua vista, egli sarà per voi una ottima - ed innocua - guida attraverso la foresta.

12 - Forêt de Lyon, Francia

Forêt de Lyon, FranciaAnche se piuttosto piccola e non così estesa come le altre foreste francesi, la Forêt de Lyon è uno luogo di cui tutti si innamorano all'istante. È nota come la più bella faggeta d'Europa: alberi maestosi sembrano proteggere corsi d'acqua dolce, conducendo i visitatori fino ad una antica cittadina normanna, dalla bellezza e dal fascino senza tempo.
Ma questa foresta nasconde anche un luogo piuttosto inquietante: l'Abbazia di Mortemer, conosciuta come il luogo più infestato di Francia!

VEDI ANCHE: LE 7 CASE PIU' INFESTATE DEL MONDO

Nonostante questo primato, le rovine di questo luogo sono sede, durante l'estate, di spettacoli teatrali ed altri eventi all'aperto. La foresta era molto popolare durante il XVII e il XVIII secolo nell'aristocrazia francese, sono infatti presenti ben cinque magnifici castelli.

11 - Foresta Umbra, Italia

Foresta Umbra, ItaliaQuesta foresta è ciò che rimane del ben più esteso "Nemus Garganicum", una immensa distesa boschiva - citata anche da Ovidio, Strabone e Virgilio - che si estendeva lungo l'intero promontorio. La Foresta Umbra è una delle più ampie formazioni di latifoglie d'Italia e figura anche tra le più estese di tutta Europa. È composta principalmente da faggi, cerri, querce, aceri e lecci. Oltre ad essere regno incontrastato delle orchidee (nel parco sono presenti circa 80 specie protette) questa foresta è anche ricca di storia e di leggenda. La più famosa è quella che racconta di come Federico II di Svevia utilizzasse il veleno prodotto dai tassi, alberi molto diffusi in questa foresta, per "liberarsi" delle sue amanti troppo pressanti.

10 - Forêt de Fontainebleau, Francia

Forêt de Fontainebleau, FranciaLa Forêt de Fontainebleau è una delle più estese foreste di Francia. I visitatori pensano erroneamente che la principale attrazione del luogo sia lo storico castello, ma per i francesi è invece la foresta stessa un vero paradiso selvaggio per passeggiate, trekking, mountain bike e birdwatching. Alpinisti e scalatori si allenano qui, arrampicandosi su e giù per i famosi massi di Fontainebleau.
È inoltre un luogo molto romantico, specialmente in autunno ed in primavera e poi, naturalmente, c'è il castello!

9 - New Forest, UK

New Forest, UKNonostante il nome, questa foresta non è per nulla "nuova": già oltre 900 anni fa il territorio era zona di caccia per Guglielmo il Conquistatore, successivamente diventò patria di pony, cervi e mucche, che ne hanno plasmato il paesaggio. Ad oggi Parco nazionale, si estende principalmente nell'Hampshire sudoccidentale e comprende un paesaggio unico: boschi, brughiere, prati e zone paludose fanno da sfondo ad alcuni pittoreschi villaggi, che resistono al passare del tempo.
I bambini apprezzeranno una passeggiata a piedi, in bicicletta ma soprattutto a cavallo: questa zona è infatti molto famosa per le centinaia di pony che la affollano!

8 - Trillemarka - Rollagsfjell, Norvegia

Trillemarka - Rollagsfjell, NorvegiaQuesta riserva naturale copre una superficie di 147 km² e si trova nelle zone di montagna tra Nore in Numedal e Solevann in Sigdal, in Norvegia. È l'ultima delle ultime antiche foreste incontaminate del Paese e ne conserva intatte tutte le caratteristiche: valli incontaminate, fiumi, laghi e alberi molto vecchi, tra cui 93 specie in pericolo di estinzione. Anche la fauna è particolarmente ricca e molti sono gli animali in via di estinzione tra cui alcune specie di picchio ed altri uccelli.

7 - Foresta di Hallerbos, Belgio

Foresta di Hallerbos, BelgioSicuramente avrete sentito parlare della splendida Foresta Bluebell in Belgio, è infatti una delle più visitate e famose per le sue caratteristiche davvero uniche. Hallerbos è una foresta di considerevoli dimensioni in cui le campanule ne coprono il suolo ogni anno, di solito in aprile o maggio. Questo spettacolo attira tantissimi visitatori, anche perché è uno show assolutamente gratuito!

VEDI ANCHE: I 10 PANORAMI PIU' BELLI DEL MONDO

La foresta è percorribile a piedi, anche con bimbi piccoli in passeggino, ma ricordando che, nonostante paia quasi una sala cinematografica o un teatro della natura, è pur sempre una foresta!

6 - Foresta storta di Gryfino, Polonia

Foresta storta di Gryfino, PoloniaUna giovane fanciulla si innamora, corrisposta, di un bel principe. Purtroppo la loro fede - una cattolica e l'altro pagano - li divide e pare non permettere loro di poter coronare il loro sogno d'amore. La ragazza si reca nella foresta e, con il proprio canto e con la propria danza, riesce addirittura a far ballare la foresta. Il principe, ammaliato dal potere della fede della fanciulla, decide di convertirsi e far convertire il suo popolo. E gli alberi? Sono rimasti "storti" per sempre, fermati all'improvviso nella loro danza.

VEDI ANCHE: LE 15 FORESTE PIU' BELLE DEL MONDO

Questa ovviamente è solo una leggenda, ma gli alberi storti esistono veramente in questa affascinante foresta, ricca di mistero. Non si conoscono, infatti, le vere ragioni per le quali gli alberi di questa foresta crescano con questa particolare forma… bisognerà forse credere alla leggenda?

5 - Foresta di Białowieża, Polonia - Bielorussia

Foresta di Białowieża, Polonia - BielorussiaAnche questa foresta conserva e custodisce misteri irrisolti e leggende fantastiche. Nella parte centrale della foresta di Bialowieza è stato scoperto un cerchio di pietre: presso questa costruzione gli alberi, specialmente querce, differiscono significativamente in apparenza dagli altri alberi nella zona. La maggior parte degli alberi vicino al cerchio cresce, infatti, sviluppando non uno, ma diversi tronchi.
Nonostante questo tipo di alberi si possano trovare anche altrove, sembra che qui rappresentino proprio la regola. Rabdomanti e professionisti della geomanzia sostengono che da queste formazioni di pietra si sprigioni un particolare tipo di energia positiva, proprio in questi luoghi le antiche popolazioni slave di ​​epoca pre-cristiana, eseguivano rituali animisti.
Il cerchio di pietre nasconde una leggenda: molto tempo fa, un Dio potente con quattro facce governava il territorio di Białowieża, il suo nome era Lasowid. In una notte di luna piena egli vide una ninfa particolarmente attraente presso una delle tante fontane della foresta e se ne innamorò. Da questa unione nacque un figlio chiamato Wisz, che diventò un adulto forte e pieno di ambizione. Nello stesso periodo, nel bosco viveva anche una vecchia strega che, vagando per la foresta, scoprì una zona particolarmente adatta a compiere i suoi incantesimi ma mancavano degli elementi, ovvero delle grosse pietre provenienti dalle profondità del lago. Ed ecco che entra in scena Wisz che propose un patto alla vecchia strega: egli avrebbe estratto e posizionato le pietre se lei lo avesse aiutato a detronizzare il padre. Wisz portò a termine la sua parte del patto e in una sola notte il cerchio di pietre fu pronto, ma la strega anziché rispettare la promessa, accese un grande fuoco e ingannò Wisz, trasformandolo in una pietra, che ancora oggi si trova all'interno del cerchio.

4 - Foresta di faggi, Germania

Foresta di faggi, GermaniaLe foreste primordiali dei Carpazi e le antiche foreste di faggi della Germania sono le più estese foreste "vergini" che rimangono in Europa. Qui è possibile ammirare i più grandi e più alti esemplari di faggio del mondo. Cinque di queste foreste tedesche sono anche state dichiarate delle Nazioni Unite Patrimonio dell'Umanità.

3 - Forêt de Paimpont, Francia

Forêt de Paimpont, FranciaChe crediate o no alle leggende di Re Artù e che questa in realtà sia la mitica foresta di Brocelandia non importa. Qui si recano oltre 1.000 visitatori l'anno per prendere parte ad alcune celebrazioni mistiche, ma anche per l'incredibile bellezza della foresta. Tutti rimangono incantati presso la tomba di Merlino o guardando Hotié de Vivianne - il castello della Dama del Lago che imprigionò Merlino in un albero, così dicono.

VEDI ANCHE: LA FORESTA DI SHERWOOD, I LUOGHI DI ROBIN HOOD

Nessuno può negare l'età e l'antichità della foresta e alcune delle sue immense querce hanno sicuramente proporzioni mitiche. Una gita in questa foresta è un'avventura perfetta per i bambini che amano le antiche storie. Vengono organizzati eventi e manifestazioni durante tutto l'anno, alcuni davvero spettacolari. È un luogo delizioso per camminare ed esplorare, dove i colori dell'autunno e della primavera vi incanteranno.

2 - Foresta di Hoia-Baciu, Romania

Foresta di Hoia-Baciu, RomaniaProprio nel cuore della regione Ardeal, in un luogo con un aspetto ancestrale, si trova uno dei luoghi più misteriosi della Romania. Tante parole sono state scritte su questo posto, così come moltissimi curiosi hanno tentato di avventurarsi in questa foresta che pare essere una sorta di "porta tra i mondi".
La Foresta Hoia-Baciu è, di sicuro, uno dei luoghi più famosi in Romania, dove una serie di fenomeni inspiegabili sono stati studiati e analizzati. È conosciuta anche come "Triangolo delle Bermuda della Transilvania".

VEDI ANCHE: IL MISTERO DEL TRIANGOLO DELLE BERMUDE

Diventata famosa dal 1968, è conosciuta da tempo immemorabile dalla popolazione locale: qui tutti sanno che, tra gli alberi, è possibile sentire il fruscio che sembra provenire da un altro mondo, dove tutte le paure del subconscio umano prendono vita. Sin dai primi passi nella foresta, è possibile essere colti da sintomi come nausea, ansia, mal di testa e, a volte, anche da ustioni sulla propria pelle!
La Foresta Hoia-Baciu è stata un argomento tabù per molto tempo, perché la gente aveva paura anche solo di parlare di questo posto, considerandolo maledetto e dimora del Diavolo.
Alexandru Sift, un biologo, ha iniziato a studiare quei fenomeni paranormali che si dice avvengano qui, è stato sedotto dalla fama di questa foresta e incuriosito da tutte le storie incredibili che sentiva dalla gente del posto. Scattando alcune foto è riuscito ad immortalare delle ombre, alcune altre forme, luci e figure che si sono materializzate solo sulla pellicola. Da allora, molti ricercatori sono stati attirati da questo luogo.
Ma il fatto più strano accadde nell'agosto del 1968, quando un ex militare di 45 anni, ignorando l'avvertimento degli abitanti del villaggio, è andato a trascorrere qualche ora di riposo durante il fine settimana con la sua ragazza e altri due amici di famiglia. Di ritorno dalla raccolta della legna, i quattro hanno visto quello che sembrava essere un UFO che volava sopra la foresta, senza fare alcun rumore. Lo strano oggetto volante ha iniziato a brillare all'improvviso ed ha accelerato verso il cielo. I quattro sono riusciti a scattare delle fotografie che, una volta sviluppate, sono state definite dagli esperti "le più chiare immagini di un UFO scattate in Romania e alcune delle più belle mai realizzate".

VEDI ANCHE: ALIENI SULLA TERRA, I LUOGHI DI AVVISTAMENTO UFO

La Foresta Hoia-Baciu continua ad essere affascinante, soprattutto a causa di ciò che i testimoni dicono circa le strane sensazioni fisiche, le luci nel mezzo della notte, le strane apparizioni di volti umani, le voci e le diverse colorazioni.

1 - Foresta Nera, Germania

Foresta Nera, GermaniaCosì chiamata perché talmente fitta da non permettere ai raggi solari di penetrarvi, la Foresta Nera ha da sempre ispirato fiabe e leggende. Oltre ad ospitare numerosi panorami, habitat ideale di una ampia varietà di flora e fauna, sembra che anche maghi e streghe abbiano trovato casa qui.
Si narra dei cosiddetti "Freischützen", ovvero soldati che, aiutati dal diavolo in persona, sparavano pallottole infallibili, di lupi mannari, di apparizioni paranormali come quella dei monaci oppressori del monastero di St. Blasien, rimasti a vagare per la foresta anche dopo la morte. Presso la foresta però abiterebbero anche creature altrettanto magiche ma più affabili, tuttavia le principali abitanti di questi luoghi sarebbero le streghe, responsabili di intemperie, morie di piante e malattie di animali.
Nonostante queste terribili leggende, la Foresta Nera continua, con il suo fascino, ad attirare visitatori da tutto il mondo.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti