national palace museum taipei Fonte: wikipedia - Autore: Latinboy - Licenza: CC BY-SA 3.0

Cosa vedere al National Palace Museum di Taipei: consigli, prezzi e come arrivare

National Palace Museum, Taipei, guida alle opere da visitare assolutamente. Consigli, mappa, prezzi, info su cosa vedere e come arrivare, cenni storici e curiositÓ.

national palace museum taipei Fonte: wikipedia - Autore: Latinboy - Licenza: CC BY-SA 3.0 Il National Palace Museum è un museo d'arte nella città di Taipei, la capitale dello Stato di Taiwan o della cosiddetta Repubblica di Cina, stato de facto la cui storia si è separata da quella della grande Cina all'epoca della guerra sino-giapponese, a fine Ottocento. Ma Taiwan e Cina condividono millenni di storia, cultura e lingua. Questo museo conserva oltre 697.490 manufatti antichi e costituisce un vero e proprio archivio storico che riguarda non solo Taiwan ma anche l'intera Cina. Ecco dunque Cosa vedere al National Palace Museum di Taipei: consigli, prezzi e come arrivare.
VEDI ANCHE: 10 cose da vedere assolutamente a Taipei Cosa vedere in un giorno a Taipei

Cosa vedere e come visitare il National Palace Museum

Alla prima occhiata non ci si stupisce che si tratti di uno dei musei più visitati al mondo. Il complesso è davvero grande e maestoso, al suo interno ci sono diverse strutture/aree:

  • Area Esposizione I: situata all'interno del palazzo principale, ospita le collezioni permanenti suddivise su 4 livelli differenti. Nel palazzo si trova anche il Xianjufu Cafè e un bookstore.
  • Area Esposizione II: situata nel palazzo secondario, ospita le mostre temporanee. Nel palazzo si trova anche il Fuchunju Cafè Curio.
  • Zhishan Garden e Zhide Garden: sono due giardini in stile cinese con rilassanti laghetti e molto verde, visitabili anch'essi.
  • Chang-Dai Ch'ien Memorial Residence: è un memoriale dedicato al pittore Chang-Dai Ch'ien, situato fuori dai palazzi e dai giardini.

Nell'area del museo vi sono anche una biblioteca, un auditorium, un ristorante un palazzo adibito agli uffici dell'amministrazione, infine due ampi parcheggi. È consigliabile iniziare la visita dal Palazzo Principale e poi visitare la parte restante del complesso, dopo essersi assicurati anche degli orari di apertura e chiusura dei giardini. Nel palazzo principale ci sono due entrate, entrambe nel grande salone centrale al piano terra, dove è possibile acquistare i biglietti.

Di seguito maggiori informazioni specifiche sulle sezioni del complesso e sulle esposizioni/gallerie presenti in ognuno dei palazzi:

1 - Area Esposizione I (Primo piano)

  • Orientation Gallery: si chiama così perché offre un vero e proprio percorso per orientarsi all'interno del Museo e si trova nell'ala ovest al piano terreno, è dunque consigliabile visitarla per prima. Al suo ingresso c'è in mostra il dipinto "Lungo il fiume durante il Qinming Festival", un capolavoro molto realistico che offre una visione della vita nel periodo della dinastia Qing. Ci sono inoltre due differenti tabelloni che mostrano cronologicamente e visivamente la storia della Cina, i differenti periodi dalla Preistoria alla fine delle Dinastie, e i fatti principali che accadevano nel frattempo nel resto del mondo.
  • Compassion and Wisdom, religious sculptural art: all'interno dell'ala est questa galleria è dedicata alle sculture buddhiste. Non è possibile infatti parlare della storia e dell'arte della Cina senza dedicare spazio a quest'antichissima arte che riflette gusto estetico e spiritualità.
  • A Garland of Treasure: un'esibizione permanente all'interno dell'ala ovest il cui nome viene direttamente da una piccola scatola molto preziosa chiamata in questo modo dall'imperatore Qianlong della dinastia Qing. Il nome ben riflette l'oggetto della mostra: una serie di piccoli ma preziosissimi manufatti provenienti dalla collezioni degli imperatori cinesi lungo il corso del tempo.
  • Splendor of Ch'ing Furniture: una mostra di mobili antichi e preziosi che arredarono i palazzi degli imperatori nel corso del tempo. La tradizione del mobile in Cina è molto antica e combina il gusto estetico col pragmatismo di questo grande popolo.

2 - Area Esposizione I (Secondo piano)

  • The Magic of Kneaded Clay: all'interno dell'ala est del secondo piano è ospitata l'esibizione permanente della collezione di ceramiche del National Palace Museum. La tradizione della ceramica in Cina è conosciuta in tutto il mondo e ogni singolo, meraviglioso manufatto riflette e racconta la sua storia.
  • Pleasingly Pure and Lustrous: una collezione "Pura e lucida", così come l'imperatore Yongle chiamava la sua preziosa porcellana durante il suo regno (1403-1424) nella dinastia Ming. Si tratta di un'altra esposizione, sempre all'interno dell'ala est, di manufatti in ceramica, questa volta più vicini ai giorni nostri, il cui nome spiega molto bene a cosa assisterà il visitatore: la purezza è la sensazione che donano questi manufatti preziosi.
  • The phenomenon of Yxing Ware: l'ala est dedicata alla ceramica si conclude con un'esposizione creata da poco, che, oltre a illustrare le bellissime e coloratissime teiere fatte con la fine argilla della contea di Yxing, racconta l'importanza del rito del tè in Cina.
  • Terrazza del secondo piano: si tratta della prima esposizione di arte pubblica del National Palace Museum e ospita, attraverso un'esposizione permanente, le sculture dell'artista giapponese Izumi Masatoshi, che utilizza per le sue opere le textures naturali della pietra.

3 - Area Esposizione I (Terzo piano)

  • The Bell and Cauldron inscriptions, a feast of Chinese characters: all'interno dell'ala est del terzo piano c'è questa importante esposizione permanente dedicata alle iscrizioni presenti sui manufatti in bronzo, principalmente recipienti e campane, a partire dalle ere remote delle Tre Dinastie (tra il 220 e il 2070 a.C.). Perché calderoni e campane? Perché la cultura cinese iniziò a crearsi attraverso i riti e la musica, i riti erano condotti con recipienti, appunto, e la musica fu dapprima suonata con delle campane in bronzo.
  • Rituals Cast in brilliance: l'era del bronzo, particolarmente legata ai rituali, durò 1500 anni in Cina, non ci si stupisce dunque della presenza, all'interno dell'ala est, di un ulteriore padiglione dedicato a quest'arte antichissima, con preziosi manufatti decorati con minuziosi particolari e destinati alle cerimonie: la culla della civiltà cinese.
  • A Gathering of Treasures in the National Palace Museum North and South: una piccola ma preziosissima esposizione ospitata nell'ala ovest del terzo piano: si tratta di tre soli manufatti in giada riccamente decorata, un vero e proprio orgoglio per il National Palace Museum che racconta l'arte della giada durante la dinastia Qing.
  • Art in Quest of Heaven and Truth: continua il viaggio nell'arte della giada all'interno dell'ala ovest del terzo piano, questa volta con una collezione più numerosa che narra la storia e la trasformazione di quest'arte che forse più di ogni altra rappresenta la cultura cinese. Dalla dinastia Ming alle prime raffigurazioni del Drago e della Fenice tradizionali cinesi, questa esposizione racconta gli ottomila anni dello sviluppo dell'arte della giada in Cina, materiale portatore di valori sacri per questo popolo.

4 - Area Esposizione I (Piano interrato)

  • Children's Gallery: all'interno di questa galleria, dedicata ai più piccoli dai 5 ai 12 anni, c'è un cinema per la visione di filmati d'animazione che raccontano le collezioni del museo attraverso immagini divertenti e personaggi strampalati. Ci sono inoltre quattro sale di esposizioni e una sala speciale. L'idea è di partire dal manufatto, così come viene largamento esposto nei piani superiori, e invitare i bambini ad apprendere e ad esercitare la loro fantasia. Sono disponibili sessioni di gruppo, durante la giornata, con orari prestabiliti, per gruppi di almeno 10 persone. L'entrata per i bambini è gratis.

5 - Area Esposizione II

In questo edificio, che si trova alla destra dell'Area Esposizioni I, subito dopo il palazzo degli uffici amministrativi, sono di solito ospitate le numerose mostre temporanee, da consultare perciò prima della visita sul sito del National Palace Museum.

6 - Zishan Garden e Zhidhe Garden

  • Zhishan Garden è un giardino in perfetto stile cinese, dalle grandi dimensioni, si trova all'esterno del National Palace Museum, proprio davanti all'entrata, e riproduce lo stile delle antiche dinastie Song e Ming. Ci sono splendidi piccoli ponti che attraversano laghetti e stagni (ad esempio lo Stagno del Dragone), costruzioni tipiche cinesi, tra cui il Padiglione dell'Orchidea (Orchid Pavilion), salici piangenti e molto verde: ogni dettaglio è stato progettato perché potesse evocare una poesia. L'entrata è compresa nel biglietto del Museo e la visita è fortemente consigliata per la bellezza del luogo.
  • Zhidhe Garden si trova invece un po' defilato rispetto al complesso, in direzione dell'uscita ovest, e si snoda intorno al laghetto omonimo. È più piccolo e meno famoso del Zhishan Garden, ma è sempre possibile visitarlo anche senza biglietto del Museo.

7 - Chang-Dai Ch'ien Memorial Residence

Nel complesso del National Palace Museum, proseguendo in direzione dell'uscita est, si trova il memoriale dedicato al pittore Chand-Dai Ch'ien, uno degli artisti più eclettici e talentuosi dell'arte moderna contemporanea. In questo memoriale è stata ricostruita ogni stanza secondo il suo gusto personale, come se fosse ancora la sua residenza, in onore di questo pittore e della sua storia particolare: è stato persino un monaco buddhista. Da visitare anche i cortili esterni decorati sempre secondo il gusto dell'artista. I visitatori del National Palace possono accedere alla visita guidata, ma è necessario prenotarla con 7 giorni di anticipo e attendere la conferma.

Dove si trova e come arrivare

  • A piedi: sconsigliamo di recarsi a piedi al National Palace Museum, che si trova defilato rispetto al centro di Taipei, in una zona verde, a circa 8 chilometri di distanza dalla Stazione ferroviaria principale. La città inoltre è molto grande, dunque difficile da girare a piedi, ma ben servita con i mezzi pubblici.
  • Tramite il Taipei 101 bus Shuttle: è disponibile alla stazione 101 World Trade Center di Taipei una navetta che in circa 30 minuti porta direttamente al National Palace Museum; c'è una corsa ogni ora a partire dalle 11:00 fino alle 16:00, così anche per il rientro in città. Il biglietto si acquista sul sito della compagnia KK Day e costa circa TWD 100,00 (€2,90 circa).
  • Tramite bus turistico (Bus Sightseeing rotta blu): i bus turistici di Taipei del'itinerario blu effettuano fermate presso diverse attrazioni turistiche famose. L'ultima è appunto il National Palace Museum. Le corse si effettuano ogni 40 minuti dalle 9:40 alle 16:40, e partono dalla Stazione principale di Taipei (Zhongxiao) vicino all'uscita M4 della Metro.
  • Tramite metro/bus: dalla stazione di Taipei si può prendere la linea rossa Tamsui Xinyi Line, in direzione Tamsui Station per 6 fermate (14 minuti) fino alla stazione Shilin (Zhongzheng). Quì prenderei bus 815 o 304 in direzione National Palace Museum (arriverete in 10-15 minuti). Il temp di percorrenza totale è di circa 30/40 minuti dal centro. I biglietti costano da TWD 20,00 (€0,50) a TWD 65,00 (€1,80), in base alla distanza percorsa, si può fare il pass giornaliero vialido sia per autobus che metro MRT, al costo di TWD 150,00 (€4,00).
  • Indicazioni stradali: Ottieni indicazioni

VEDI ANCHE: Come muoversi a Taipei - info, costi e consigli

Orari e prezzi

  • Orari Area Esposizioni I: aperto tutti i giorni dalle 08:30 alle 18:30, fino alle 21:00 il venerdì e il sabato.
  • Orari dei giardini: Zhishan Garden è aperto da Aprile a Ottobre dalle 08:30 alle 18:30, nei mesi invernali chiude un'ora prima. Zhide Garden è sempre accessibile.
  • Orari del Chang-Dai Ch'ien Memorial Residence: è aperto dal martedì alla domenica, chiuso il lunedì, ma è obbligatoria, per quest'ultimo, la prenotazione online secondo le fasce orarie disponibili.
  • Miglior orario per evitare code: all'apertura delle 08:30
  • Costo biglietto: TWD 350,00 (€10,00 circa)
  • Riduzioni: TWD 320 (€9,25 circa) per gruppi di 10 persone o più, TWD 150 (€4,35 circa) per studenti e cittadini della Repubblica di Cina, oppure per stranieri con la residenza a Taiwan. Nel weekend chi ha più di 65 anni paga un biglietto di TWD 75 (poco più di €2,00).
  • Gratuità: visitatori di tutte le nazionalità sotto i 17 anni, gli studenti della Repubblica di Cina, disabili accompagnati.

Consigli utili per visitare l'attrazione

  1. Alzati presto: l'ideale sarebbe raggiungere l'ingresso entro le ore 08:30; considera il tempo di viaggio dal centro!
  2. Acquista la city card: se sei interessato a visitare altri musei o attrazioni della città, puoi acquistare la Taipei Fun Pass e risparmiare sugli ingressi
  3. Biglietto prioritario: acquista il biglietto con ingresso prioritario per evitare le interminabili code
  4. Tempo minimo: ti consigliamo di considerare un minimo di 4 ore per la visita. L'ideale sarebbe poter dedicare una giornata intera al complesso.

Cenni storici e curiosità: cosa sapere in breve

giardini del national palace museum Fonte: wikimedia - Autore: Peter Angritt - Licenza: CC BY-SA 3.0 Le guerre interne alla Cina e i dissidi tra il Kuomintang (il partito nazionalista) e il Partito Comunista cinese in parte contribuirono a collocare il National Palace Museum a Taiwan e a formare la collezione di manufatti di questo importante Museo, che preserva gran parte della storia cinese.

Il Museo fu fondato nel Settembre del 1925 proprio per conservare e tutelare le grandi collezioni di manufatti dell'imperatore cinese, che si trovavano in pericolo per via degli sconvolgimenti sociali di quel periodo.
Questo paese, cinese a tutti gli effetti, ha una storia particolare che si discosta dalla grande Cina nel momento dell'istituzione del comunismo. Lo stato di Taiwan, o come si è nominato, Repubblica di Cina, è uno stato de facto, ciò significa che non è riconosciuto nè dalla Repubblica Popolare cinese nè dagli altri membri del consiglio di sicurezza dell'ONU, nè dagli Stati europei, tuttavia intrattiene con essi rapporti commerciali e, oltre a comprendere Taiwan e altre isole, rivendica anche possedimenti sulla Cina continentale e sulla Mongolia.

Nella regione a sud dello stato di Taiwan, sulle rive di due grandi laghi, Zhideu e Zhishanhu è stato costruito un enorme parco che ospita la parte meridionale del National Palace Museum (detta Southern Branch), specializzata nella storia e nella raccolta dei manufatti di questa regione. Questo gemellaggio tra i due musei è volto ad unire e a dare continuità alla cultura e alla storia delle due regioni di Taiwan.

Non hai ancora prenotato volo e hotel? Consulta le nostre offerte!


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su