Safari in Sri Lanka: prezzi, quando andare e dove

Quali sono i migliori safari in Sri Lanka? Qual Ŕ il periodo migliore e come scegliere dove andare? Ecco tutte le info per un Safari in Sri Lanka, con prezzi e consigli utili sui migliori parchi

Lo Sri Lanka è un paradiso naturale, pieno di ricchezze sia dal punto di vista della flora che della fauna selvatica.
In ogni zona del Paese sono presenti numerosi parchi, ognuno con le sue caratteristiche uniche. Ecco alcune delle mete più belle del paese.

Viaggiare informati: info utili

  • Abitanti: 21,2 milioni
  • Capitale: Colombo
  • Lingue: singalese, tamil, inglese
  • Moneta locale: €1,00= 2 rupie - l'euro è generalmente accettato e reperibile nelle banche di Colombo
  • Clima: il clima è tropicale, caldo e umido tutto l'anno
  • Vaccinazioni: il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da zone infette. Le persone sieropositive o presunti tali potrebbero essere rifiutate all'ingresso del paese. Consigliato vaccinarsi contro difterite, tetano, poliomielite, morbillo, febbre tifoide, epatite A, epatite B, encefalite giapponese, rabbia.
  • Requisiti d'ingresso: passaporto con una validità residua di sei mesi e almeno due pagine libere. Il visto d'ingresso ETA deve essere acquistato preventivamente online, attraverso le agenzie di viaggio o presso le ambasciate, presenti a Roma. Il visto dà il diritto al soggiorno nel paese fino a 30 giorni, e costa 35 dollari americani, all'incirca €30,00.
  • Distanza dall'Italia: 7.620 km - circa 12 h e 30 minuti

Quando andare: clima e periodo migliore

Lo Sri Lanka si trova a nord dell'Equatore, e gode di un clima tropicale, ovvero caldo e umido tutto l'anno. Le piogge avvengono sotto forma di temporale, per lo più in serata. I periodi più piovosi vanno divisi in due gruppi: il primo, ad aprile e maggio, interessa soltanto il sud-ovest e le zone interne, mentre il secondo, tra ottobre e dicembre, dovuto al monsone di ritorno, interessa tutto il Paese. Da maggio a settembre le piogge abbondanti si concentrano solo sulla costa sud-occidentale e nelle zone montuose interne. Il sole non manca mai sulle coste dove, anche nei mesi piovosi, si fa vedere per 8/9 ore al giorno, mentre nelle zone interne e montuose la nuvolosità è frequente e il sole raro da maggio a dicembre.

  • Periodo migliore: tenendo presente che le piogge possono avere un andamento irregolare, i mesi migliori per visitare lo visitare lo Sri Lanka sono febbraio e marzo. Per una vacanza al mare, invece, al nord-ovest si può andare da metà gennaio a metà settembre, a Puttalam e Kalpitiya e nella costa sud-ovest (da Colombo a Tangalle) da gennaio a marzo, nella costa orientale (Trincomalee, Batticaloa, Kalmunai) da febbraio (o per sicurezza da marzo) a metà settembre, nella costa sud-est (Hambantota) da gennaio a metà settembre.
  • Periodo da evitare: maggio, per l'alto rischio di cicloni tropicali e per le piogge abbondanti in tutto il paese.

1 - Parco Nazionale di Yala

Leopardo nel parco nazionale di YalaIl parco nazionale di Yala è il parco più famoso dello Sri Lanka. È situato nella regione sudorientale del Paese, e si estende su una superficie di 979 kmq. Fondato nel 1938, il parco Yala è noto soprattutto per la sua varietà di animali selvatici, e per il ruolo che gioca nella protezione di alcune razze in via d'estinzione, come l'elefante dello Sri Lanka, e di uccelli acquatici.
Dotato della più alta densità di leopardi del mondo, all'interno del parco è possibile avvistare anche l'elefante asiatico, l'orso labiato, il cervo pomellato, il cinghiale e il coccodrillo di palude.

2 - Parco Nazionale di Wilpattu

parco-nazionale-di-willpattuIl Parco Nazionale di Wilpattu è caratterizzato da una fitta vegetazione, ricca di diverse specie di alberi, che può rendere più difficile l'avvistamento degli animali, ma non impossibile. Al'interno del parco sono presenti elefanti, cinghiali, bufali, scimmie, varani, aquile, manguste, leopardi, e una grande varietà di avifauna, che lo rende il paradiso del birdwatching. Gi uccelli si riuniscono in percentuale più alta intorno agli specchi d'acqua, che ogni tanto interrompono il paesaggio junglesco del parco Wilpattu.

3 - Parco Nazionale di UdaWalawe

Parco-Nazionale-UsawalaweIl Parco Nazionale UdaWalawe è situato a sud delle alture centrali, ed è decisamente tra i meno frequentati, ma comunque di gran bellezza. Dotato di paesaggi mozzafiato e ancora molto selvaggi, qui vivono diversi tipi di animali tra cui branchi di elefanti selvatici, il bufalo d'acqua, i cinghiali, le volpi, il macaco dal berretto e felini selvatici, tra cui i leopardi.

4 - Da Colombo a Mirissa

Colombo-sri-lankaLo Sri Lanka oltre alle spiagge e ai parchi naturali, offre una serie di mete culturali da visitare, tutte d'indescrivibile bellezza. Partendo da Colombo e è possibile raggiungere Sigiriya, dove hanno sede il sito del Patrimonio Mondiale del Tempio della grotta dorata di Dambulla, e la Fortezza rocciosa di Sigiriya. Da qui è possibile muoversi verso Polonnaruwa, l'antica capitale dello Sri Lanka, dove è possibile attraversare le rovine in bicicletta, prima di partire alla volta di Kandy. Qui, dopo aver fatto una passeggiata sulle rive del lago Kandy e visita il Tempio del Dente, si potrà chiedere agli abitanti del luogo di spiegare tutti i segreti delle spezie. Passando per Nuwara Eliya, conosciuta anche come "Little England", e la città coloniale di Galle, si arriverà quindi a Marissa, dove rilassarsi sulla spiaggia è quasi un obbligo

5 - I parchi nazionali di Minneriya e Wasgamuwa e l'Habarana Jungle

Minneriya-wasgamuwaI parchi nazionali di Minneriya e Wasgamuwa più l'Habarana Jungle riservano numerose sorprese. Situati praticamente al centro del paese, questi formano una sorta di triangolo intorno a dei famosi siti culturali, tra cui Anuradhapura, Polonnaruwa, Sigiriya, Dambulla e Kandy, che sono quindi raggiungibili facilmente. Inoltre i parchi presentano una buona percentuale di fauna selvatica, tra cui il pericoloso leopardo, grandi branchi di elefanti, cervi, bradipi e numerosi uccelli, sia residenti che migratori.

Cosa indossare e cosa mettere in valigia

Lo Sri Lanka è un paese con un clima equatoriale, quindi con temperature alte tutto l'anno. A fare la differenza è la pioggia, che può cadere in maniera più o meno temporalesca, e sempre in orari pomeridiani/notturni.

  • Abbigliamento consigliato: tutto l'anno, vestiti leggeri, in fibra naturale. Da novembre a marzo, si può portare una felpa leggera per la sera anche in pianura, soprattutto per il nord-ovest. Per l'alta quota, vestiti di mezza stagione, maglione e giacca per la sera, impermeabile o ombrello.
  • Accessori utili: impermeabile, ombrello, scarpe comode, felpa o giubbino per la sera soprattutto per le città in collina, attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma. Per entrare nei templi, occorre togliersi le scarpe e indossare abiti non troppo scollati.

Organizza il tuo Safari in Sri Lanka

Per un preventivo personalizzato, potete chiamare i nostri agenti di viaggio e concordare insieme a loro la formula più adatta alle vostre esigenze. Di seguito i recapiti:


Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su