Visto turistico per la Russia: costo, documenti necessari e tempi di rilascio

Come ottenere il visto turistico per la Russia? Quanto costa e quanto tempo ci vuole? Ecco una guida passo passo per ottenere il visto, anche online, con i documenti necessari e tutte le informazioni caso per caso

Se state organizzando un viaggio da sogno nell'affascinante Russia, sappiate che l'ingresso su suolo sovietico non è così scontato come potrebbe esserlo in altri territori europei. Per accedere in Russia, infatti, occorre la presentazione di una serie di documenti che attestino le motivazioni del vostro soggiorno nella terra che ha dato i natali al regista Sergej Michajlovič Ėjzenštejn e all'ex tennista Anna Kurnikova.
VEDI ANCHE: 10 COSE DA VEDERE A MOSCA
Si tratta di una procedura burocratica abbastanza complessa, nella quale potrebbero non mancare lungaggini o problematiche nella validità dei documenti da presentare ma dalla quale, tuttavia, è possibile districarsi giocando d'astuzia e di anticipo.

Tempistiche: quanto tempo prima richiederlo e quanto passa per averlo

Il visto d'ingresso per la Russia altro non è che un documento che autorizza il visitatore straniero a potersi muovere liberamente su suolo sovietico. Richiederlo anticipatamente è il segreto per non incorrere nel rischio di dover rimandare o annullare una ipotetica vacanza a Mosca o San Pietroburgo. Il consiglio è quello di avviare la pratica per la richiesta del visto almeno 30 giorni prima della partenza (o addirittura dalle 5 alle 6 settimane prima della partenza programmata: meglio giocare di largo anticipo).
I tempi di consegna del documento da parte del Consolato o delle agenzie preposte si aggirano generalmente intorno ai 10 giorni dalla presentazione della documentazione; possono, tuttavia, verificarsi delle complicazioni che possono allungare i tempi di rilascio.

Dove richiederlo: consolati o agenzie?

E' possibile richiedere il visto d'ingresso direttamente presso i Consolati russi presenti in Italia, o avvalendosi di agenzie (private o autorizzate dagli stessi Consolati). Analizziamo pro e contro di entrambe le opzioni.

Opzione 1: Consolati

Sono ben quattro i Consolati della Federazione Russa su suolo nostrano - si trovano a Roma, Genova, Milano e Palermo - ai quali rivolgersi per ottenere il visto per l'ingresso in territorio sovietico.

  • Pro: i costi per ottenere il visto sono notevolmente ridotti. Occorrono €35,00 per la richiesta di un visto normale ed €70,00 per la richiesta urgente, senza ulteriori costi aggiuntivi.
  • Contro: occorre fissare un appuntamento, sperando di non ottenerlo in tempi troppo lunghi; bisogna presentarsi con tutta la documentazione, oppure il rischio è di essere rispediti a casa e di dover richiedere altro appuntamento; non tutti i Consolati fissano appuntamenti per l'ottenimento del visto.

Opzione 2: Agenzie

Attualmente, l'agenzia autorizzata ufficalmente dai Consolati a rilasciare il visto per il soggiorno su suolo russo è una sola: il Centro Visti per la Russia, organizzazione gestita dall'azienda privata Visa Handling Services S.r.l.
Sul web, tuttavia, sarà possibile imbattersi in altre agenzie, che propongono lo stesso servizio a cifre talvolta esorbitanti.

  • Pro: La richiesta può essere effettuata sia di persona che a distanza, tramite sito web; gli orari di ufficio sono flessibili e molto estesi (il centro è chiuso solo sabato e domenica); i tempi per ottenere un appuntamento al centro si dimezzano notevolmente rispetto al Consolato; sono disponibili servizi aggiuntivi (a pagamento), come la compilazione di un modulo o il servizio fotocopie.
  • Contro: I costi lievitano notevolmente (ai sopracitati prezzi di ottenimento del visto vanno aggiunti €30,00 di costo di gestione aggiuntivo, più i costi accessori di eventuali servizi aggiuntivi).

Documenti necessari

I documenti obbligatori per poter ottenere il rilascio del visto di soggiorno in Russia sono i seguenti:

  1. Modulo di richiesta del visto, compilato elettronicamente, stampato e corredato di fototessera;
  2. Passaporto con almeno 6 mesi di validità oltre la fine prevista del viaggio e due pagine libere;
  3. Lettera di invito o Visa Support: si tratta di una lettera di conferma d'accoglienza del turista, rilasciata dall'albergo dove soggiornerete, dall'istituzione che vi ospiterà, da un parente o dall'università presso la quale studierete. Si può ottenere online;
  4. Assicurazione di assistenza sanitaria, stipulata con una compagnia italiana o russa riconosciuta dal Consolato (l'assicurazione può essere richiesta anche al centro Visti, previo pagamento di una cifra più alta);
  5. Form compilato sul sito del Dipartimento Consolare del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, stampato e portato il giorno della richiesta. E' necessario che le date riportate in questo documento e sulla lettera d'invito coincidano perfettamente;
  6. 2 copie del questionario del visto per la Russia, compilate e firmate.

Per viaggi indipendenti (senza tour operator):

Se il viaggio programmato dovesse intraprendersi senza l'ausilio di un tour operator, il turista dovrà allegare, oltre alla sopracitata documentazione, la conferma della prenotazione dell'hotel (con date di arrivo e partenza riportate), il numero di riferenza (ovvero il codice alfanumerico composto da sei caratteri, riportato sul biglietto elettronico al momento della prenotazione online di qualsivoglia biglietto aereo e non solo) e il numero della conferma del visto.

Per viaggi superiori ai 15 giorni

I visti turistici rilasciati per il soggiorno in Russia in genere hanno validità di 30 giorni. Tuttavia, al momento della presentazione della domanda del visto, se il viaggio dovesse protrasi oltre le due settimane, è d'obbligo portare con sè le ricevute che attestino avvenuta prenotazione dell'hotel (o degli hotel, in caso fossero più di uno).

Per la Transiberiana

Attraversare e "lasciare" la Russia a bordo della leggendaria Transiberiana (la linea ferroviaria che collega la Nazione russa con l'Asia) richiede il possesso di documentazione precisa:

  1. i documenti sopracitati;
  2. le ricevute di prenotazione dell'hotel (con date precise di entrata ed uscita dal Paese e coincidenti a quelle del visto);
  3. gli estratti conto della propria carta di credito;
  4. la prova del pagamento degli hotel e del biglietto della Transiberiana.

Costi

Oltre ad essere piuttosto intricata, la procedura del rilascio del visto per raggiungere la Russia ha, ovviamente, un suo costo.

  • Visto normale: costa €35,00, mentre uno urgente ha un costo di €70,00; in caso di ricorso all'agenzia, vanno aggiunti €30,00 di costi di gestione;
  • Visa Support o lettera d'invito: dovrebbe essere fornita gratuitamente, ma è consuetudine chiedere circa €15,00 per ottenerla;
  • Assicurazione sanitaria obbligatoria: ha costi che si aggirano attorno a €19,00.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo Ŕ benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo
Forse ti pu˛ interessare anche...

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Torna su