6 motivi per trascorrere il Ponte del Primo Maggio a Barcellona

Ti stai ancora chiedendo dove andare in vacanze per il ponte del 25 Aprile e 1 Maggio di quest'anno? Ecco 6 motivi per trascorrere il ponte del primo Maggio a Barcellona!

1 barcellona primavera
Ogni giorno l'aria diventa sempre più calda e profumata, a Barcellona, ed è possibile avvertire l'arrivo della primavera già da metà febbraio. Grazie a questo clima tiepido, le spiagge, gli alberi in fiore lungo Las Ramblas e numerose attività da svolgere all'aperto, Barcellona si conferma la meta ideale da scegliere in Primavera, in particolare durante il Ponte del Primo Maggio.
Ogni anno questa città è visitata mediamente da 7.5 milioni di turisti che la scelgono per la sangria, le tapas, i tanti souvenir caratteristici da portarsi a casa. Barcellona è una destinazione per tutti i gusti: cibo delizioso, architettura ed eventi culturali, un centro storico meraviglioso e tanto altro. Ecco una lista di 6 motivi per trascorrere il Ponte del Primo Maggio a Barcellona.

1 - Il clima e le spiagge

2 barcellona spiaggiaBarcellona ha la fortuna di poter godere del sole per almeno otto o nove mesi l'anno. Questo vuol dire che il clima è sempre mite e, tra la fine di Aprile e l'inizio di Maggio, è molto probabile che troviate delle belle giornate. Le temperature favorevoli permettono di poter trascorrere del tempo lungo le belle spiagge della città, magari godendosi un aperitivo vista mare oppure assaggiando le specialità di pesce tipicamente catalane.

Idea Week-end

Visita della spiaggia della Barceloneta, la prima che si incontra proveniendo dal centro della vittà, la spiaggia della Villa Olimpionica (spiaggia Icaria), spiaggia di Nova Mar, la più tranquilla.

  • Info e contatti: per la Barceloneta scendere alla fermata omonima della linea gialla L4, spiaggia Icaria fermata Ciutadella - Villa Olimpica della linea gialla L4 del metro, spiaggia Nova Mar fermata Selva de Mar della linea gialla L4 e poi camminare una quindicina di minuti
  • Prezzi: le spiagge sono libere

2 - I parchi

3 barcellona parc guellBarcellona dispone anche di splendidi parchi, come il Parc de la Ciutadella, il più bel parco della città, con il suo laghetto navigabile, zona giochi per bambini, una cascata e lo zoo cittadino. Anche se è spesso affollato, è un ottimo posto dove concedersi un po' di relax. Se preferite un parco un po' fuori dal comune vi consigliamo un giro a Park Güell. È stato Gaudí che ha progettato questo parco surreale, originariamente pensato per essere un "giardino cittadino". È un luogo straordinario, dove gli edifici sembrano usciti dalla fiaba di Hansel and Gretel, e le famose panchine di mattonelle offrono una vista mozzafiato sulla città.

Idea Week-end

Recentemente l'ingresso al Park Güell è a pagamento, con o senza guida. Se scegliete una visita guidata, un esperto locale vi condurrà attraverso il parco, vi illustrerà gli angoli più suggestivi e vi fornirà informazioni interessanti sulla sua realizzazione e sul suo famoso architetto.

  • Info e contatti: è possibile acquistare i biglietti di ingresso presso il parco oppure online scelta consigliata). Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale del parco.
  • Prezzi: la visita guidata costa 26 € per gli adulti e 19 € per i bimbi dagli 10 ai 17 anni

3 - Vita notturna, tradizioni e feste

4 barcellona jordiÈ piuttosto ovvio pensare alla vita notturna quando si parla di Barcellona. La città è infatti celebre per l'abbondanza di locali e clubs per tutti i gusti, che restano aperti fino al mattino. I locali, sfruttando le temperature in crescita, iniziano ad occupare anche gli spazi all'aperto. A questo proposito vanno segnalati due eventi molto coinvolgenti sia per la gente del posto e sia per i visitatori. Il primo evento è la Fiera de Abril (nel 2017 si svolge dal 30 Aprile al 7 Maggio), dove potrete "assaggiare" un po di Andalusia! Presso il Parc del Fòrum potrete ammirare i danzatori di flamenco e perdervi tra le tante casetas, i numerosi stand che vendono cibo, souvenir e tanto altro. Viene anche installato un parco divertimenti per i più piccoli, ma non solo! Il giorno 23 Aprile, inoltre, si festeggia la Diada de Sant Jordi, una specie di versione catalana della più commerciale giornata di San Valentino. Si racconta che Sant Jordi (San Giorgio) salvò una principessa uccidendo un feroce drago. La leggenda narra che sul luogo dell'uccisione comparve una rosa rossa, originata dal sangue del drago. È dunque tradizione che l'uomo regali alla donna delle rose rosse e che questa contraccambi con un libro. Presso il centro della città potrete allora trovare tantissimi venditori di rose e bancarelle piene zeppe di libri e, se siete fortunati, potrete anche trovare dei famosi scrittori che firmano le copie dei propri romanzi.

Idea Week-end

Se volete trascorrere una notte all'insegna della vita notturna tipica della città vi consigliamo il quartiere Barceloneta. Si tratta di uno dei quartieri più frequentati dai giovani del posto ma provenienti anche da ogni parte della Spagna. Potrete scegliere tra numerosi ristoranti e bar, oppure partecipare alle serate organizzate sulla spiaggia, come ad esempio Platja de Sant Sebastià e Platja de la Barceloneta. Il locale più famoso è, senza dubbio, il Pacha.

  • Info e contatti: linea metropolitana Gialla L4
  • Prezzi: il costo dell'ingresso al Pacha dipende dall'evento della serata

4 - Architettura e cultura

5 barcellona architetturaBarcellona è conosciuta come la capitale del modernismo, in quanto molti dei più famosi esponenti della corrente architettonica hanno vissuto e lavorato qui. Il più celebre di questi è, senza dubbio, Antonio Gaudí. Grazie all'abbondanza di questo patrimonio architettonico, è possibile godersi, ad esempio, il bellissimo quartiere Eixample ed imbattersi in un edificio modernista. Ovviamente, non si può non citare la costruzione più celebre della città, La Sagrada Familia. Il simbolo di Barcellona, la cui costruzione iniziò nel 1882 sempre ad opera di Gaudí e sta ancora continuando, è una magnifica cattedrale gotica.

Idea Week-end

Il tour con una guida italiana comprende l'esplorazione degli angoli più suggestivi della città con nozioni di storia e curiosità. La visita prosegue attraverso luoghi come Casco Antiguo, Catedral, Santa Maria del Pi, plaça Sant Felipe Neri e del Rei, Santa Maria del Mar, plaça del Fossar de les Moreres.

  • Info e contatti: per questo ed altri tour della città visitare il sito www.visitarebarcellona.com
  • Prezzi: adulti 25 €, fino a 17 anni 15 €, bambini fino a 6 anni gratis. Questi costi non includono i biglietti per le attrazioni

5 - FC Barcelona

6 barcellona stadioChi non ha mai sentito parlare delle imprese di Messi e compagni allo Stadio Camp Nou? I tifosi locali della squadra cittadina la definiscono "più che una squadra". Questo slogan indica chiaramente l'amore che la città ha per questo sport ed, in particolare, per la sua squadra. Anche se non siete tifosi, una visita allo stadio oppure assistere ad una partita sarà un'esperienza emozionante ed unica. Vengono organizzate visite guidate quando lo stadio è vuoto, che comprendono l'esplorazione del tappeto erboso, degli spogliatoi e della cappella dedicata a "la Vergine di Montserrat".

Idea Week-end

Se vuoi scoprire e sperimentare il percorso che compiono i giocatori de F. C. Barcelona fino ad arrivare sul terreno di gioco, la società organizza degli interessanti e divertenti tour guidati.

  • Info e contatti: visitare il sito internet ufficiale per i biglietti, i tour iniziano alle 10 di mattina e terminano alle 17.30, nei festivi e la domenica chiusura alle 13:30 e nei giorni delle partite alle 13
  • Prezzi: 26 € adulti, 23 € bambini

6 - Il cibo

7 barcellona calcotsLa tradizione culinaria e gastronomica spagnola è ricca, varia e decisamente gustosa. Barcellona offre degli ottimi piatti tipici da assaggiare, come le famose tapas, la tortilla de patatas, il pollo asado a la catalana e la celebre paella. La spiaggia di Barceloneta è ricca di ristoranti tipici per tutti i gusti e per tutte le tasche. Una delle attività preferite dei turisti in visita a questa città è proprio quella di pranzare con vista mare e gustare il freschissimo pesce appena pescato. Un cibo tipico del periodo primaverile sono i calçots, una varietà catalana di scalogno. Vengono solitamente arrostiti all'aperto su grandi fuochi, accompagnati dalla salsa salvitxada (una salsa a base di pomodoro, aglio, pane grattugiato, aceto, sale, olio, mandorle e nocciole tostate).

Idea Week-end

Per un pranzo tipico senza spendere una fortuna è consigliatissimo il mercato della Boqueria, il più famoso di Barcellona. Qui potrete scegliere tra i vari stand che, oltre a vendere pesce fresco ed altri generi alimentari, lo preparano seguendo le ricette tipiche locali. Trovare ristoranti veramente tipici e poco turistici è sempre più difficile, nonostante ciò possiamo consigliare il ristorante Arume, specializzato in pesce e paella, il Robadora per le tapas e il Teresa Carles se siete vegetariani.

  • Info e contatti: La Boqueria si trova di fronte alla fermata della metropolitana Liceu. Il ristorante Arume si trova in zona Raval (Carrer de Bottella 13 - +34 933 15 48 72) e si raggiunge con la linea viola L2, fermata Sant Antoni. Robadora si trova in zona Raval (Carrer Robador 18 - +34 932 52 96 39), metro linea verde L3, fermata Liceu. Teresa Carles è in zona Raval (Carrer Jovellanos 2 - +34 933 17 18 29), metro fermata Catalunya, linee rossa L1 o verde L3.
  • Prezzi: Arume 20 - 25 € a persona, Robadora 20 - 25 € a persona, Teresa Carles 25 € a persona

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti