Viaggio soli

Perché è Meglio Viaggiare da Soli?

Viaggiare da soli è triste o è davvero un'esperienza da provare come sostengono in molti? Ecco alcuni consigli che ti faranno venire voglia di organizzare,partire e fare un viaggio da solo in Europa e nel Mondo!

Viaggio soliAnche se può suonare come una frase da Bacio Perugina, a volte il miglior compagno di viaggio è se stesso. Parlo per esperienza personale e non per sentito dire: il viaggio da solo è più facile di quanto si possa pensare. Sono in molti ormai i viaggiatori che preferiscono questo tipo di esperienza al più noto viaggio di gruppo.
L'interesse per questo tipi di viaggi è, oggi, un segmento in crescita. Viaggiare da solo è totalmente liberatorio e, inoltre, gratifica come poche altre esperienze nella vita.
VEDI ANCHE: 6 METE CONSIGLIATE PER VIAGGIARE DA SOLI

Viaggiare da soli è triste?

VoloPartiamo dal rispondere a questa facile domanda. No, viaggiare da soli non è triste. Altrimenti non si spiegherebbe il perché tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sognato di fare un viaggio da soli. La tristezza e la paura che quest'impresa possono provocare sono lo scoglio più duro da superare per iniziare a sognare. Viaggiare da soli non è triste, al contrario. La possibilità di personalizzare al massimo il tempo e il denaro da spendere, massimizza la soddisfazione personale. Pensateci bene: la sola idea di andare da qualche parte senza qualcuno che conosci vi riempie già di gioia, ci scommetto!

Come organizzare un viaggio da soli?

Prganizzare un viaggioIniziare a organizzare è sempre la parte più difficile. La cosa da ricordare durante la prenotazione è il fatto che questo non sarà il nostro ultimo viaggio. Quindi siate tranquilli, la vita offre sempre seconde possibilità. Non dimenticate l'essenziale, perché probabilmente nel piccolo raggio non ci sarà nessuno che può darvi una mano. Per il resto, tutto come sempre: documentatevi, trovate un volo conveniente, scegliete un bell'alloggio e buon divertimento.
VEDI ANCHE: 5 COSE DA NON DIMENTICARE IN VALIGIA

10 buoni motivi per partire da solo

  1. Padroni del vostro destino: Nessuno vi dirà che preferisce fare questo piuttosto che quell'altro. Sarete voi a decidere tutto. Perché siete voi i padroni del vostro destino.
  2. Pianificare l'itinerario: Sarai tu, e solo tu, il pianificatore del tuo itinerario. Libero di rispettarlo in pieno o modificarlo a tuo totale piacimento.
  3. Fare nuove amicizie: Un viaggiatore solitario è automaticamente più interessante. Partendo da quest'assunto interagire con estranei e fare nuove amicizie sarà un gioco da ragazzi.
  4. Esperienze più significative: Diciamolo chiaramente, le esperienze che si vivono quando si viaggia da soli tendono a sentirsi in maniera più profonda, e quei ricordi tendono a durare più a lungo.
  5. Possibilità di raccontare balle: Lo abbiamo fatto tutti, chi più chi meno. Se siete soli, l'unica fonte di verità sarete voi. Per qualsiasi viaggio che si rispetti, romanzare le esperienze, non solo è concesso, ma quasi obbligatorio.
  6. La fiducia in voi stessi aumenterà: Nulla fa sentire più sicuri o in grado di conquistare il mondo che una cosa portata a termine in maniera solitaria.
  7. Sarete un viaggiatore migliore: Viaggiando in solitario si migliora l'osservazione di persone e luoghi intorno a noi. Questo ha il potere di rendere migliore una persona nel complesso.
  8. Il budget non sarà un problema: ognuno di noi ha differenti abitudini di spesa. Da soli è molto più facile capire il proprio budget per un viaggio e pianificare di conseguenza.
  9. Maggiore soddisfazione: Tornando a casa sarete soddisfatti di aver fatto tutto, e averlo fatto da solo. Avrete finalmente vinto la battaglia che ogni mattina si ingaggia davanti lo specchio.
  10. Zero problemi: tutti coloro che hanno sempre viaggiato con almeno un'altra persona hanno sperimentato un certo livello di delusione in vacanza . Forse durante una lite, perché non si poteva trovare un certo ristorante. Non importa quanto grandi siano, i problemi possono sempre sorgere quando le persone viaggiano insieme.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Articoli Correlati

Ultimi commenti

Torna su