10 Cose da vedere assolutamente a Paramaribo in Suriname

Cosa vedere a Paramaribo in Suriname? Quali sono i luoghi di interesse e i posti da visitare? Ecco cosa visitare: le 10 cose da vedere a Paramaribo e dintorni, da non perdere assolutamente!

waterkant vista dal fiumeFonte: wikimedia commons - Autore: Mark Ahsmann - Licenza: CC BY-SA 3.0Paramaribo è la capitale del Suriname, un piccolo stato nel Nord del Sud America che fino a qualche anno fa si chiamava Guyana Olandese. La città nel 2002 è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità Unesco per l'importanza e l'unicità della sua architettura, una fusione tra quella olandese con tecnice e materiali locali. Un punto di forza della capitale è senza dubbio la multiculturalità, dove le tradizioni della cultura caribe si fondono con le tradizioni e e la cultura olandese.
Ecco per voi una lista delle 10 cose da vedere assolutamente a Paramaribo in Suriname.

1 - Piazza dell'Indipendenza

L'influenza della cultura olandese si vede soprattutto nella lingua e nei nomi di certi luoghi e musei, a partire da Piazza dell'Indipendenza, nome originale Onafhankelijkheidsplein. Siamo nel centro storico di Paramaribo e la piazza è il vero cuore della città. Situata vicino al fiume Suriname, qui si affacciano alcuni dei palazzi principali e storici come il Palazzo Presidenziale, il Ministero delle Finanze, la Corte di Giustizia e il Ministero degli Interni.
Qui si può notare l'influenza della cultura olandese: in quasi tutta Paramaribo, le case sono fatte di legno, così come la Cattedrale di Pietro e Paolo, mentre nella piazza gli edifici sono costruiti in pietra rossa, importata direttamente dall'Europa durante il periodo nel quale il Suriname era una colonia olandese.

  • Come arrivare: nel centro storico, vicino al fiume Suriname - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratuito

2 - Presidentieel Paleis

presidential palace paramaribo surinameFonte: wikimedia commons - Autore: Ian Mackenzie - Licenza: CC BY 2.0 Il Presidentieel Paleis è il Palazzo Presidenziale del Suriname, in piazza dell'Indipendenza, ed è il simbolo dell'Indipendenza del Paese del 1975. E' uno degli edifici che meglio rappresenta l'architettura coloniale olandese e fa parte del Patrimonio Mondiale dell'Unesco. Il Palazzo venne costruito nel 1730 e nel 1780 subì un profondo lavoro di ristrutturazione sotto il controllo del governatore generale Bernard Texier. Ma il Palazzo che si può vedere ancora oggi fu opera di un ulteriore ampliamento avvenuto nel 1911, quando vennero aggiunti il portico e la terrazza. Anche se, ancora oggi, l'edificio è ufficialmente la Residenza ufficiale del Capo di Stato, viene utilizzato come sede per eventi governativi e diplomatici.

  • Come arrivare: in Piazza dell'Indipendenza - Ottieni indicazioni
  • Orari: aperto dalla domenica al venerdì dalle 9:00 alle 17:00; chiuso il sabato
  • Costo biglietto: gratuito

3 - Palm Garden

palmentuin in paramaribo 1Fonte: wikimedia commons - Autore: Pvt pauline - Licenza: CC BY-SA 3.0 Questo grande parco, in olandese Palmentuin, si trova a poche centinaia di metri da PIazza dell'Indipendenza, subito dietro il Palazzo Presidenziale. Il giardino fu creato alla fine del XVII secolo per volere di un governatore olandese, il quale scelse un appezzamento di terra che i militari usavano come orto. Le palme hanno più di 300 anni e arrivano fino ai 25 metri di altezza. Questo luogo è perfetto per passare qualche ora lontana dal traffico, rilassandosi all'ombra del palmeto. Alzando lo sguardo potrete vedere diversi uccelli tropicali che volano da un ramo all'altro e anche delle scimmie cappuccino che vivono all'interno del giardino. Inoltre, nel pomeriggio potrete imbattervi in diversi gruppi locali che si esibiscono dal vivo e durante i giorni festivi il parco si riempie di tantissime bancarelle.

  • Come arrivare: in Grote Combeweg 13a; dietro il Palazzo Presidenziale, a 280 metri da Piazza dell'Indipendenza; 3 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratuito

4 - St. Petrus en Paulus Basiliek

cattedrale san pietro e paolo paramariboFonte: wikipedia - Autore: GJ Bulte - Licenza: CC BY-SA 3.0 La Basilica dei Santi Pietro e Paolo è una delle Chiese in legno più grandi di tutto il continente americano. Fu costruita nel 1883 e venne consacrata solo due anni dopo, anche se le torri non furono completate prima del 1901. Nel 1989 la Chiesa fu chiusa a causa dei gravi danneggiamenti portati dalle termiti e dal tempo e il Vaticano intervenì per fornire i fondi necessari, a cui poi si aggiunsero anche una grande sovvenzione dell'Unione Europea, alla riparazione e alla conservazione di una chiesa così importante. Dopo i lavori, la Cattedrale è stata riaperta nel 2010 e oggi potrete tranquillamente visitarla durante gli orari di apertura.

  • Come arrivare: in Henck Arron Street 22-24; a 400 metri da Piazza dell'Indipendenza; circa 5 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedì al venerdì dalle 6:00 alle 13:30; sabato dalle 8:00 alle 13:00; domenica dalle 8:30 alle 12:00
  • Costo biglietto: gratuito

5 - Forte Zeeland e Surinaams Museum

fort zeelandia paramaribo surinameFonte: wikipedia - Autore: GJ Bulte - Licenza: CC BY-SA 3.0 Il Forte Zeeland era un fortino in legno che fu costruito nel 1640 dai francesi, per poi essere ripreso e allargato dagli inglesi durante i giorni coloniali britannici e, infine, nel 1667 passò sotto il controllo degli olandesi che lo ribattezzarono Fort Zeelandia. Successivamente l'Indipendenza del Suriname nel 1975, durante il governo militare di Bouterse, la fortezza divenne per tutti gli anni '80 una prigione per i prigionieri politici e fu il luogo degli "omicidi di dicembre" del 1982.

Oggi il Forte Zeeland ospita il Surinaams Museum, che racconta la storia di questo stato e dei diversi popoli che ci hanno vissuto: le esposizioni mostrano la storia e il passato del popolo indigeno, l'epoca coloniale e forniscono un approfondimento sulle diverse culture etniche del Suriname. Dalla terrazza del caffè del museo potrete ammirare una bellissima vista su tutta Paramaribo.

  • Come arrivare: Waterside Street; a 350 metri da Piazza dell'Indipendenza; 4 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal martedì al venerdì dalle 9:00 alle 14:00; il sabato dalle 10:00 alle 14:00; domenica chiuso; il museo è aperto anche la domenica mattina dalle 10:00 alle 14:00
  • Costo biglietto: 15 SRD (circa €1,78)

6 - Paramaribo Central Market

mercato centrale paramaribo surinameFonte: wikimedia commons - Autore: M M - Licenza: CC BY-SA 2.0 In Sud America, il luogo migliore per entrare a stretto contato con gli abitanti del posto e conoscere da vicino le loro tradizioni e cibi tipici è senza dubbio il mercato. Ogni città ha un mercato centrale e tanti altri piccoli mercati. Paramaribo non è da meno e noi vi consigliamo di fare una visita al Paramaribo Central Market, collocato proprio davanti al fiume Suriname. Qui troverete davvero di tutto: frutta, verdura, spezie, farina e un'intera area dedicata al pesce. Inoltre, potrete vedere molte signore che indossano i vestiti tipici e tradizionale, con foulard e gonne colorate.

  • Come arrivare: a Waterkant; a 1 chilmetro da Piazza dell'Indipendenza; 13 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 6:00 alle 17:00; chiuso la domenica
  • Costo biglietto: gratuito

7 - Waterkant

waterkant vista dal fiumeFonte: wikimedia commons - Autore: Mark Ahsmann - Licenza: CC BY-SA 3.0 La Waterkant è la strada più antica e una delle strade principali di Paramaribo. Parte da Piazza dell'Indipendenza e corre lungo al fiume Suriname, passando per il Mercato Centrale e arrivando fino all'incrocio dove poi partono due altre strade importanti della città, Saramacca Straat e Dr. Sophie Redmond Straat. Sul lungomare ci sono tre diversi moli principali: il Marinetrap, all'altezza di Piazza dell'Indipendenza, per le barche ufficiali del governo e nel passato era il punto in cui arrivavano le navi degli immigrati; il molo SMS a Waag, dove partono i battelli per muoversi tra i diversi quartieri della città; e il molo da dove parte il traghetto per Meerzorg, una località a 2 chilometri da Paramaribo.

Passeggiando lungo la strada vederete alcuni edifici importanti della città, tra i quali la Banca Centrale del Suriname, il tribunale Bettencourt, il Monumento della Rivoluzione, il Mercato Centrale e la Chiesa Luterana.

  • Come arrivare: lungo il fiume Suriname, da Piazza della Dipendenza fino all'incrocio tra Saramacca Straat e Dr. Sophie Redmond Straat - Ottieni indicazioni
  • Orari: sempre accessibile
  • Costo biglietto: gratuito

8 - Het Koto Museum

Het Koto Museum è un piccolo museo poco lontano dal centro storico e da Piazza dell'Indipendenza. Qui potrete conoscere in modo più approfondito la storia di Paramaribo e del Suriname e la cultura dei popoli che hanno vissuto nella capitale. Vedrete dei bellissimi vestiti che indossavano, e indossano ancora oggi, le donne del Suriname e alcuni risalgono al 1860. Nelle varie sale espositive sono esposti oggetti di uso quotidiano come ferri da stiro e macchine da cucire. Durante la visita sarete accompagnati da una guida che vi racconterà tutta la storia e le curiosità e sarè pronta a rispondere a tutte le vostre domande. Il piccolo tour dura al massimo un'ora e mezza.

  • Come arrivare: Prinsessestraat 43; 1,2 chilometri da Piazza dell'Indipendenza; circa 12 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 15:00; chiuso sabato e domenica
  • Costo biglietto: 10 RSD (circa €1,20)

9 - Arya Dewaker Hindu Temple

arya dewaker tempio hindu paramariboFonte: wikimedia commons - Autore: Freek L. Bakker - Licenza: CC BY-SA 3.0 Paramaribo non è stata influenzata solo dalla cultura olandese, che ha lasciato un grande segno nella città, ma ospita anche un grande mix di altre culture: africana, asiatica e indiana. Infatti, se la lingua ufficiale e che sentirete di più tra le strade della città è quella olandese, per quanto riguarda la religione, quella più praticata insieme al cattolicesimo è la religione induista. Infatti, poco distante dal centro, potrete vedere un bellissimo tempio Hindu, l'Arya Dewaker Temple. Questo tempio ha una struttura imponente, sopra la quale risalta la cupola rossa accesa, a contrasto con il bianco di tutte le pareti, su cui potrete ammirare diverti decori che rappresentano i disegni classici della religione Hindu.

  • Come arrivare: in Johan Adolf Pengel St; a 3,3 chilometri da Piazza dell'Indipendenza; circa 40 minuti a piedi - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedì al sabato (gli orari variano, ma se vi recherete in queste giornate fino alle 18:00 troverete sempre qualcuno che vi aprirà e vi farà fare una visita); chiuso la domenica
  • Costo biglietto: gratuito

10 - Fort Nw Amsterdam

Il Fort Nw Amsterdam è un forte che venne costruito tra il 1734 e il 1747 sulla sponda opposta del fiume Suriname, dove si unisce al fiume Commewijne. Il forte fu costruito dagli olandesi per aumentare la difesa della colonia di Paramaribo e di tutto il Suriname, soprattutto a fronte dell'attacco dei francesi nel 1712. Tra il 1863 e il 1967, invece, venne usato come prigione. Oggi, infine, è un vero e proprio museo a cielo aperto. E' ancora visibile la struttura principale, con una forma pentagonale e cinque grandi bastioni. Questa attrazione viene spesso inserita nei numerosi tour in barca che vengono organizzati lungo il fiume Suriname, quindi anche noi vi consigliamo di unire queste due esperienze, per un pomeriggio diverso dagli altri.

  • Come arrivare: Nieuw Amsterdam, nel punto in cui convergono i fiumi Suriname e Commewijne; raggiungibile con uno dei tanti tour in barca organizzati ogni giorno - Ottieni indicazioni
  • Orari: dal lunedì dalle 9:00 alle 17:00; sabato e domenica dalle 10:00 alle 18:00
  • Costo biglietto: 7,50 RSD (circa €0,90)

Organizza il tuo soggiorno a Paramaribo: voli, hotel e tour

Essendo stata per molto tempo una colonia olandese, in quanto il Paese ottenne l'indipendenza solo nel 1975, il costo della vita non è molto diverso da quello che caratterizza i paesi europei. Sicuramente, per il Suriname vi servirà un budget più alto rispetto agli altri paesi del Sud America. Il costo che più inciderà è soprattutto quello dell'acquisto del biglietto aereo: non esistono voli diretti dall'Italia, ma è obbligatorio uno scalo in Olanda, e andrete a spendere minimo €1.300,00 solo per il volo.

Hai trovato qualcosa che non va?

Ogni contributo è benvenuto, e tutti possono contribuire.
Aiutaci anche tu a trasmettere informazioni sempre aggiornate a tutti i nostri utenti

Segnalacelo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Suriname

Torna su