Quando andare in Palestina: clima, periodo migliore e mesi da evitare

Aggiornato a Giugno 2020 Queste informazioni sono state aggiornate grazie al contributo di 190 viaggiatori.

Quando si parla di Palestina c'è tanta confusione circa i territori che vi appartengono. Si tratta di una regione geaografica israeliana cha ha dichiarato la propria indipendenza nel 1988. Fanno parte dei "Territori Palestinesi": la zona Est di Gerusalemme, la vasta area che si estende al confine con la Giordania occupando anche una parte del Mar Morto, e infine la piccola porzione di territorio affacciata sul Mediterraneo.

E' risaputo che tali territori da sempre sono aree di conflitti e scontri pertanto non ideali per fini turistici.
In questa guida forniamo alcune info sul clima, indicando il periodo migliore e i mesi da evitare per recarsi in Palestina. Tuttavia vi invitiamo a tenere presenti le condizioni di sicurezza in cui versa il Paese, verificabili sul sito sito viaggiaresicuri.it della Farnesina.

Periodo migliore

Mostra MappaQuando si parla di Palestina ci si riferisce a tre territori differenti: la Striscia di Gaza, la Cisgiordania e parte della città di Gerusalemme.
Dal punto di vista climatico la Striscia di Gaza gode di un clima mediterraneo, molto caldo tutto l'anno. Il resto del teritorio presenta a nord un clima temperato e a sud, nei pressi del Mar Morto, un clima predesertico.
Considerando che le stagioni generalmente sono uguali alle nostre, in ognuna delle zone i periodi col clima ideale sono genericamente la primavera e l'autunno, così da evitare l'eccessivo caldo estivo e le drastiche escursioni termiche invernali.

  1. Striscia di Gaza (Mediterraneo): zona assolutamente sconsigliata per via di scontri e attacchi terroristici, tuttavia dal punto di vista climatico i mesi migliori sono aprile-maggio e ottobre-novembre con temperature piacevoli tra i 15 e i 25 °C
  2. Cisgiordania (Nord): da aprile a maggio e da settembre a ottobre piove raramente, le temperature diurne sono calde ma accettabili e le sere di primavera e autunno sono piacevolmente fresche
  3. Mar Morto (Sud): i periodi ideali sono da novembre a febbraio e i principi della primavera (marzo e aprile) con temperature vivibili sotto i 20 °C e notti ventilate

Periodo da evitare

panoramica di gerusalemmeLa Palestina è un territorio ad alto rischio terroristico, nel quale si verificano spesso attacchi e scontri. Ad esempio la Striscia di Gaza è in assoluto l'area palestinese maggiormente sconsigliata, pertanto è una destinazione da evitare in qualunque periodo dell'anno.

Dal punto di vista climatico, sia le zone della Palestina affacciate sul Mediterraneo che le zone interne adiacenti a Israele sono sconsigliate durante i mesi estivi a causa del caldo afoso e delle temperature mai al di sotto dei 35 °C con picchi di 40/42 °C.

Clima e stagioni

Mostra Mappa

Di seguito troverete alcuni approfondimenti sul clima palestinese. La Palestina conosce 3 climi differenti: mediterraneo, temperato e predesertico. Tutti sono caratterizzati da caldo intenso in estate, inverni freschi e piovosi, e mezze stagioni piacevoli con temperature che consentono di esplorare le zone senza necessariamente soffrire il caldo o dover ricorrere all'ombrello. Vediamo adesso la situazione climatica specifica di ogni zona della Palestina.

Temperature medie e Precipitazioni - Striscia di Gaza (Gaza)

Il clima è mediterraneo con temperature piacevoli durante tutto l'anno e molto calde in estate. Le piogge si verificano per qualche giornata durante l'inverno, ancora meno in primavera e autunno, mentre in estate sono praticamente assenti.

Periodo consigliato: da marzo a maggio e da ottobre a novembre è perfetto poiché la temperatura si mantiene mite, con massime di 23°C.

Stagione Periodo Temperature (min/max) Giorni di pioggia
Inverno da dicembre a febbraio 20°/14° 10
Primavera da marzo a maggio 23°/18° 7
Estate da giugno a settembre 30°/25° 0
Autunno da ottobre a novembre 25°/20° 5

Temperature medie e Precipitazioni - Cisgiordania (Ramallah)

vista panoramica di ramallahFoto di Ralf Lotys. Nelle zone centrali e settentrionali della Palestina il clima è temperato caratterizzato da inverni poco piovosi con temperature piacevoli di giorno e fredde di notte, mezze stagioni tendenti al caldo con qualche giornata di pioggia e infine estati secche e molto calde.

Periodo consigliato: da aprile a maggio le temperature sono piacevoli con massime di 23°C, ottobre e novembre hanno temperature buone ma con qualche giornata di pioggia che man mano lascia spazio all'inverno.

Stagione Periodo Temperature (min/max) Giorni di pioggia
Inverno da dicembre a marzo 13°/7° 10
Primavera da aprile a maggio 23°/15° 3
Estate da giugno a settembre 28°/20° 0
Autunno da ottobre a novembre 19°/12° 7

Temperature medie e Precipitazioni - Mar Morto (Hebron)

panoramica del mar mortoNel sud della Palestina e nelle zone del Mar Morto il clima è predesertico con inverni che somigliano alle nostre mezze stagioni (temperature piacevoli e qualche pioggia), mezze stagioni calde con piogge quasi rare, estati caldissime e completamente secche.

Periodo consigliato: da novembre a febbraio il clima è buono con temperature che sfiorano i 20°C e qualche pioggia di tanto in tanto, marzo e aprile sono mesi con un caldo piacevole e pioggia quasi inesistente.

Stagione Periodo Temperature (min/max) Giorni di pioggia
Inverno da dicembre a febbraio 12°/7° 8
Primavera da marzo ad aprile 18°/10° 2
Estate da maggio a ottobre 30°/20° 0
Autunno novembre 18°/11° 5

Info utili

  • Capitale: Ramallah
  • Popolazione: 4 milioni
  • Superficie: 6.220 kmq
  • Lingue: arabo e inglese
  • Moneta: Shekel (NIS) / Cambio: €1,00 = 3,85 NIS
  • Documenti: necessario il passaporto con validità residua di almeno sei mesi. Visto turistico non richiesto tuttavia in aeroporto non viene apposto il timbro sul passaporto bensì viene consegnato un tagliando da esibire in territorio palestinese qualora venisse richiesto dalle autorità - info utili, sicurezza e itinerari consigliati
  • Fuso orario: +1h rispetto all'Italia
  • Vaccinazioni: nessuna vaccinazione obbligatoria richiesta
  • Info sulla sicurezza: i territori palestinesi sono un'area di crisi ad elevato rischio per la sicurezza. Si verificano spesso scontri, atti di violenza e attentati terroristici, anche se raramente turisti e pellegrini ne sono il bersaglio ma rimane sempre il rischio di restarne coinvolti. In ogni caso la Striscia di Gaza è assolutamente sconsigliata, Gerusalemme vive una situazione imprevedibile e la Cisgiordania vede spesso conflitti tra esercito e popolazione soprattutto nelle zone di Jenin e Nablus dichiarate aree di particolare cautela. Si consiglia quindi, oltre a non recarsi nei territori citati, di prestare la massima attenzione in ogni circostanza, di avere un comportamento adeguato seguendo le indicazioni delle Autorità Locali e mantenersi sempre informati sui fatti ed in contatto con l'Italia - visita la sezione sul sito dell farnesina

Conosci questo posto?

Condividi le tue foto, suggerisci modifiche e segnalazioni. Tieni aggiornate le informazioni e aiuta migliaia di viaggiatori come te :)


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:

  • facebook
  • Tweet
  • Mail

Domande frequenti su Palestina

Inserisci una domanda
Lascia il tuo commento
Accedi con Facebook Facebook
Accedi con l'email

Guida di Palestina

Torna su